Mauro Vecchio

USA, assolto il nemico RapidShare

Dopo essere stato incluso nell'asse del male del P2P, il servizio di hosting è stato liberato dalle accuse di un'azienda specializzata in contenuti per adulti. Non sarebbe affatto responsabile dei contenuti caricati dagli utenti

Roma - Si è parlato di una vittoria importante, oltre che di un significativo precedente in territorio statunitense. Una corte californiana ha recentemente assolto il noto servizio di file hosting RapidShare, stabilendo che quest'ultimo non sia affatto responsabile di certi contenuti caricati dai suoi stessi utenti.

La battaglia legale era iniziata nello scorso anno, quando Perfect 10 - azienda californiana specializzata in vari tipi di contenuti per adulti - accusava RapidShare di aver permesso la condivisione di alcune immagini protette dal copyright. L'azienda a stelle e strisce aveva quindi richiesto che il processo si tenesse in California, mentre i responsabili di RapidShare ne chiedevano lo spostamento in terra tedesca.

Spostamento negato dalla corte statunitense, che ha ora respinto le accuse da parte di Perfect 10. Il servizio di hosting non può essere ritenuto colpevole dal momento in cui è semplicemente un contenitore, un intermediario. Quindi non responsabile della violazione del diritto d'autore collegato alle immagini su cui Perfect 10 detiene i diritti.
"Per noi si tratta di una pietra miliare - ha spiegato un entusiasta Christian Schmid, founder di RapidShare - perché è una decisione presa negli Stati Uniti. Siamo lieti che la corte californiana non abbia sposato la strana tesi di Perfect 10, e non vediamo l'ora di dare sempre maggior risalto alla grande differenza che esiste tra RapidShare e tutti quei siti illeciti di file hosting".

E si tratta effettivamente di una vittoria importante per il sito, dal momento che già un tribunale tedesco aveva recentemente stabilito la sua estraneità alle violazioni del copyright denunciate in aula dalla casa di produzione cinematografica Capelight Pictures. Ma si tratta anche di una decisione che piacerà poco all'anti-pirateria a stelle e strisce, che proprio in questi giorni aveva diramato la speciale lista dei sei siti più pericolosi del P2P. RapidShare è presente.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • Diritto & InternetGoogle chiede il diritto di linkareI collegamenti ai file musicali mostrati nei risultati di ricerca non sarebbero sufficienti per accusare Google di violazione di copyright. Almeno secondo gli avvocati di Mountain View
  • Diritto & InternetIl buon nome di RapidShareAttaccati una serie di siti che avrebbero abusato della fama del servizio di hosting utilizzando più o meno direttamente il suo marchio registrato: continua la strategia per legalizzare i contenuti ospitati
  • AttualitàRapidshare e le pulizie di primaveraIl servizio di file hosting ha deciso di cambiare politica nei confronti di chi distribuisce contenuti protetti dal copyright. Le indiscrezioni parlano di un vero e proprio repulisti di account poco virtuosi
30 Commenti alla Notizia USA, assolto il nemico RapidShare
Ordina
  • Pirate Bay indicizza ed e' colpevole
    Rapidshare fa hosting del contenuto ed e' innocente

    Senza parole...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Shingo Tamai
    > Pirate Bay indicizza ed e' colpevole
    > Rapidshare fa hosting del contenuto ed e'
    > innocente
    >
    > Senza parole...

    Sembra strano, però considerando il fatto che RS è un provider di servizi dovrebbe essere considerato come un'entità neutra.
    Diverso invece se nonostante eventuali segnalazioni da parte dei detentori dei diritti non prende provvedimento.
    Diciamo che si trova sul filo del rasoio.
    Comunque mi aspetto un appello, e poi si vedrà.
  • 1) Credo che sia importante ritenere non il servizio, né la rete, entrambi neutri, responsabile di nessuna azione. Solo gli uomini né sono responsabili, il computer non copia nulla, se dietro non c'è nessuno che gli dice di farlo. Questo è un concetto generale su cui sono abbastanza daccordo.
    2) Credo che forse la differenza con PirateBay, sia che quel sito, cercava di raggirare la legge e di non bloccare contenuti protetti dopo la segnalazione dei proprietari, (a parte che già il nome è un programma). Però non conosco benissimo la vicenda.

    - Scritto da: Shingo Tamai
    > Pirate Bay indicizza ed e' colpevole
    > Rapidshare fa hosting del contenuto ed e'
    > innocente
    >
    > Senza parole...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Roby Marius

    > 2) Credo che forse la differenza con PirateBay,
    > sia che quel sito, cercava di raggirare la legge
    > e di non bloccare contenuti protetti dopo la
    > segnalazione dei proprietari, (a parte che già il
    > nome è un programma). Però non conosco benissimo
    > la
    > vicenda.

    Non viola la legge, in svezia ad esempio non l'hanno mai chiuso perchè materialmente nei suoi server non ha nulla.
    Infatti l'hanno accusato per altro.

    > - Scritto da: Shingo Tamai
    > > Pirate Bay indicizza ed e' colpevole
    > > Rapidshare fa hosting del contenuto ed e'
    > > innocente
    > >
    > > Senza parole...
    Sgabbio
    26178
  • Se non sbaglio per il DMCA se il fornitore di servizi si comporta in un certo modo non dovrebbe essere responsabile dei contenuti caricati da terzi.
    Sarebbe interessante avere almeno un minimo di backroung per capire meglio la portata di questa decisione.
    Ad ogni modo immagino ci sarà un appello, come ci sarà per il caso vinto in Germania.
  • E mentre le major lottano contro il P2P, Rapidshare e simili procedono indisturbati; la pacchia, per le major, è finita! Se vincono qualche battaglia da una parte (contro il ragazzino o la casalinga che hanno condiviso qualche musica, e che vengono condannati a pagare risarcimenti che non pagheranno mai), perdono la guerra dall'altra.

    Presto questi dinosauri si estingueranno, come avrebbero dovuto fare da anni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros

    > Presto questi dinosauri si estingueranno, come
    > avrebbero dovuto fare da
    > anni.

    Non ti preoccupare che ne nasceranno di altri.
  • > Non ti preoccupare che ne nasceranno di altri.

    Tipo?
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > > Non ti preoccupare che ne nasceranno di altri.
    >
    > Tipo?

    In Italia nascerà la CIIID! Sì! Con ben tre "I"!
    Confederazione Italiana Industrie Intrattenimento Digitale!

    O simili.

    Non più una per la musica, una per il cinema, ecc...
    Tutte unite sotto un unico cappello.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 maggio 2010 18.33
    -----------------------------------------------------------
  • > In Italia nascerà la CIIID! Sì! Con ben tre "I"!
    > Confederazione Italiana Industrie Intrattenimento
    > Digitale!
    >
    > O simili.
    >
    > Non più una per la musica, una per il cinema,
    > ecc...
    > Tutte unite sotto un unico cappello.

    E si faranno la multa da soli, per violazione di trademark:
    http://www.ciiid.nl/
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > > In Italia nascerà la CIIID! Sì! Con ben tre "I"!
    > > Confederazione Italiana Industrie
    > Intrattenimento
    > > Digitale!
    > >
    > > O simili.
    > >
    > > Non più una per la musica, una per il cinema,
    > > ecc...
    > > Tutte unite sotto un unico cappello.
    >
    > E si faranno la multa da soli, per violazione di
    > trademark:
    > http://www.ciiid.nl/

    Ma hai visto che sito!!!!
  • E' un dato di fatto, idem tutti gli altri servizi analoghi.
    Lo sanno tutti, lo sa l'industria, lo sa chi mette su i servizi stessi... e chissà quanti sotto falsi nomi e false società poi fanno capo all'industria stessa? Ehh!
    E' come con i modchip...
    Il fine di lucro questi servizi lo hanno eccome però. Chi scambia file "pirata" su questi servizi non guadagna nulla, anzi deve pagare per metterci i file e non costano neppure poco guardando le tariffe... Ma i servizi guadagnano decine e centinaia di milioni di dollari o euro che siano.. e se non avessero i file "pirata" la gente non li userebbe e non guadagnerebbero.
    non+autenticato
  • - Scritto da: chojin999a
    > E' un dato di fatto, idem tutti gli altri servizi
    > analoghi.
    >
    > Lo sanno tutti, lo sa l'industria, lo sa chi
    > mette su i servizi stessi... e chissà quanti
    > sotto falsi nomi e false società poi fanno capo
    > all'industria stessa? Ehh!
    >
    > E' come con i modchip...
    > Il fine di lucro questi servizi lo hanno eccome
    > però. Chi scambia file "pirata" su questi servizi
    > non guadagna nulla, anzi deve pagare per metterci
    > i file e non costano neppure poco guardando le
    > tariffe... Ma i servizi guadagnano decine e
    > centinaia di milioni di dollari o euro che
    > siano.. e se non avessero i file "pirata" la
    > gente non li userebbe e non
    > guadagnerebbero.

    Quoto.
  • - Scritto da: chojin999a
    > E' un dato di fatto, idem tutti gli altri servizi
    > analoghi.
    >
    > Lo sanno tutti, lo sa l'industria, lo sa chi
    > mette su i servizi stessi... e chissà quanti
    > sotto falsi nomi e false società poi fanno capo
    > all'industria stessa? Ehh!
    >
    > E' come con i modchip...
    > Il fine di lucro questi servizi lo hanno eccome
    > però. Chi scambia file "pirata" su questi servizi
    > non guadagna nulla, anzi deve pagare per metterci
    > i file e non costano neppure poco guardando le
    > tariffe... Ma i servizi guadagnano decine e
    > centinaia di milioni di dollari o euro che
    > siano.. e se non avessero i file "pirata" la
    > gente non li userebbe e non
    > guadagnerebbero.
    NON SI PAGA NIENTE PER UPLOADARE FILES!
    CHISSÀ QUANTI UTENTI USANO LA VERSIONE FREE INVECE DI QUELLA A PAGAMENTO
    non+autenticato
  • MA CHE DEVONO GUADAGNARE? COSTA TANTISSIMO QUELLA BANDA OGNI GIORNO (MEGAUPLOAD È MEGLIO PERÒ) E CI SONO TANTISSIMI LEECHERS CHE USANO LA VERSIONE FREE
    non+autenticato
  • - Scritto da: guest_
    > MA CHE DEVONO GUADAGNARE? COSTA TANTISSIMO QUELLA
    > BANDA OGNI GIORNO (MEGAUPLOAD È MEGLIO PERÒ) E CI
    > SONO TANTISSIMI LEECHERS CHE USANO LA VERSIONE
    > FREE

    Ingenuità oppure ipocrisia? Mah!?!
  • E verissimo che ci sono in molti che usano la versione free.....
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > E verissimo che ci sono in molti che usano la
    > versione
    > free.....

    Già, come no...
  • Tu hai le statistiche alla mano vedo.... L'importante è dire NOOOO PIRATERIAAAAAAHHHHHH, poi i fatti sono secondari...
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Tu hai le statistiche alla mano vedo....
    > L'importante è dire NOOOO PIRATERIAAAAAAHHHHHH,
    > poi i fatti sono
    > secondari...

    Non è questione di statistiche ma di "esperienza sul campo"A bocca aperta
    Conosco benissimo tutti i trucchetti per poter scaricare aggratis, tuttavia esistono anche dei limiti, e poi risulta non essere più "conveniente" per certi scenari d'utilizzo. Piuttosto meglio pagare un obolo minimo di 10 euro e sfruttari al massimo, scaricando fino al limite di banda che ti offre RS giornalmente.

    Non dico che tutti pagano, o che tutti usano free. Secondo me l'ago della bilancia pende di più per chi paga visto che non tutti sono smanettoni.
    Esistone pure forum dove l'admin stesso ti offre una sorta di ticket per avere uno sconto sull'acquisto degli abbonamenti.
  • - Scritto da: ThEnOra
    > - Scritto da: Sgabbio
    > > Tu hai le statistiche alla mano vedo....
    > > L'importante è dire NOOOO PIRATERIAAAAAAHHHHHH,
    > > poi i fatti sono
    > > secondari...
    >
    > Non è questione di statistiche ma di "esperienza
    > sul campo"
    >A bocca aperta
    > Conosco benissimo tutti i trucchetti per poter
    > scaricare aggratis, tuttavia esistono anche dei
    > limiti, e poi risulta non essere più
    > "conveniente" per certi scenari d'utilizzo.
    > Piuttosto meglio pagare un obolo minimo di 10
    > euro e sfruttari al massimo, scaricando fino al
    > limite di banda che ti offre RS
    > giornalmente.

    Non è una statistica quindi non dici una verità assoluta...

    > Non dico che tutti pagano, o che tutti usano
    > free. Secondo me l'ago della bilancia pende di
    > più per chi paga visto che non tutti sono
    > smanettoni.
    > Esistone pure forum dove l'admin stesso ti offre
    > una sorta di ticket per avere uno sconto
    > sull'acquisto degli
    > abbonamenti.

    Se è per questo esistono persone che condividono il proprio accunt gratuito, ma spegnere e riaccendere un router, non è un atto cosi da smanettoni.....
    Sgabbio
    26178