Più economiche le batterie al magnesio

Sembra ormai a buon punto la messa a punto di una nuova generazione di batterie ricaricabili che rimpiazzerà litio, piombo e nichel-cadmio con il più economico magnesio, un elemento non tossico e amico dell'ambiente

Ramat-Gan (Israele) - Alcuni ricercatori dell'università di Bar-Ilan hanno mostrato alcuni prototipi di batterie ricaricabili al magnesio. Quest'ultimo è un elemento particolarmente diffuso sul nostro pianeta che potrebbe abbassare drasticamente il costo delle tradizionali batterie adottate nei telefoni cellulari e in altri dispositivi mobili, come i computer laptop.

Oltre ad offrire vantaggi in termini di costi, le batterie al magnesio promettono di essere più leggere ed ecologiche rispetto a quelle al litio, al piombo o al nichel-cadmio. I ricercatori sostengono che le ricerche relative all'impiego di leghe in magnesio, iniziate nei primi anni '80, hanno portato alla creazione di prototipi di batteria ormai perfettamente funzionanti capaci di fornire una tensione in uscita compresa fra i 0,9 e gli 1,2 volt, in linea con quella fornita dalle tradizionali batterie al nichel-cadmio.

Sui dispositivi più grandi, come i computer portatili, le batterie al magnesio si contenderanno con tutta probabilità il mercato con le cosiddette fuel cell, un tipo di batterie alimentate da combustibile che dovrebbero arrivare sui primi modelli di notebook a partire del prossimo anno.
TAG: hw
33 Commenti alla Notizia Più economiche le batterie al magnesio
Ordina
  • Batterie al magnesio :
    http://www.integrati.com/content/extracell/extrace...
    "Sono un'invenzione degli italiani Maurizio Fauri (ingegnere) e Vito Di Noto (chimico), sviluppata nei laboratori dell'Università di Padova. Funzionano sullo stesso principio della batterie al litio, ma al posto del litio per condurre è stato utilizzato il magnesio. Ogni elettrodo è quindi in magnesio metallico separato dall'altro da uno strato di elettrolita polimerico ai sali di magnesio. Il risultato è una batteria con una capacità di accumulo doppia rispetto a quelle al litio (a parità di superficie e di tempo); inoltre il peso è 10 volte inferiore a queste. Altri pregi di queste batterie sono:
    - costi di produzione molto bassi;
    - funzionamento da -40° a +200° di temperatura;
    - vita lunghissima (centinaia di cicli);
    - tutti i materiali che la compongono non sono inquinanti al momento dello smaltimento."
    non+autenticato

  • Inutile vi scaldiate come mufloni in calore. E cavolo, che fondamentalisti della carta riciclata! Riciclatevi il cervello!

    Io pago come un banco per la nettezza; sono lieto di farlo, perchè lo smaltimento della stessa è necessario. Ma per le cifre che pago (a 6 zeri), trovo anche qualcuno che quella nettezza me la mangia, pile comprese. Pagando tali cifre, esigo e pretendo un servizio efficiente e regolare, così come lo sono IO nel PAGARE il servizio stesso: puntuale e regolare.

    Pertanto, quando la pila è finita, apro il bidone e la butto. Fine.
    Le vostre son solo fregnacce. Quando arriverà ai centri di smaltimento, lì si occuperanno anche di selezionare e dividere i rifiuti; con quello che pago possono anche sezionare un cadavere.

    Adesso, cari coglioncelli salutisti ed ipocriti, andate a farvi una bella scopata a Porta Palazzo........... e state sereni.
    non+autenticato
  • Tu si che sei furbo eh?

    E' più semplice ed economico selezionare a monte o dopo?

    Se la selezione non la fai prima la maggior parte delle cose non è nemmeno possibile reciclarla, qualsiasi cifra tu sia disposto a spendere.... inoltre robe tipo batterie ecc... hanno bisogno di essere smaltite in maniera diversa....

    Non ti piace differenziare e sei disposto a spendere? Allora costruisciti la tua discarica personale
    non+autenticato
  • ma lascialo perdere, certa gente dovrebbero
    proprio appenderla... sono questi ignoranti
    la vergogna del paese
    4751
  • Certo che se le aziende municipalizzate prevedessero anche dei cassonetti differenziati per smaltire gli aborti della società, come questo tro-glione, io pagherei la tassa moooooolto più soddisfatto!
    non+autenticato
  • > Pagando tali cifre, esigo e pretendo un
    > servizio efficiente e regolare, così come lo
    > sono IO nel PAGARE il servizio stesso:
    > puntuale e regolare.

    Quello paghi serve a malapena a recuperare,
    stoccare e bruciare tutte le boiate inutili che
    produci ogni giorno.

    Per il resto servono più soldi ed impegno.

    Da parte di _tutta_ la comunità, che come
    te paga già per lo smaltimento dei rifiuti.
    4751
  • .......praticamente niente.

    Se ho bisogno di una nuova batteria, la compro e la uso, e quella vecchia la butto nella nettezza. Visto che PAGO profumate bollette di nettezza, e per quelle cifre trovo anche qualcuno che se le mangia, ci pennseranno loro a SMALTIRE IL MIO RIFIUTO, o devo pensarci io?

    Nel caso però non voglio pagare nulla!

    Ambientalisti stronzi!

    non+autenticato
  • Veramente un grande senso civico! Complimenti

    il buon peppe

    - Scritto da: Anonimo
    > .......praticamente niente.
    >
    > Se ho bisogno di una nuova batteria, la
    > compro e la uso, e quella vecchia la butto
    > nella nettezza. Visto che PAGO profumate
    > bollette di nettezza, e per quelle cifre
    > trovo anche qualcuno che se le mangia, ci
    > pennseranno loro a SMALTIRE IL MIO RIFIUTO,
    > o devo pensarci io?
    >
    > Nel caso però non voglio pagare nulla!
    >
    > Ambientalisti stronzi!
    >
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > .......praticamente niente.
    >

    Complimenti.

    Meriteresti un bell'inceneritore davanti alla tua finestra e una discarica sul retroCon la lingua fuori
    Funz
    13000

  • - Scritto da: Funz
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > .......praticamente niente.
    > >
    >
    > Complimenti.
    >
    > Meriteresti un bell'inceneritore davanti
    > alla tua finestra e una discarica sul retro
    > Con la lingua fuori

    IO ce l'ho e non me la sono meritata ...
    come l'amico Troll

    :(
    non+autenticato
  • ringrazia gli ambientalisti se questo mondo nn è la m***a che sarebbe in mano a gente come te.
    Per tua informazione con lo smog ed inquinamenti vari nn ci vive bene neppure l'uomo... salvo mutazioni genetiche.
    Akiro
    1907
  • - Scritto da: Anonimo
    > .......praticamente niente.

    troll
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > .......praticamente niente.
    >
    > Se ho bisogno di una nuova batteria, la
    > compro e la uso, e quella vecchia la butto
    > nella nettezza. Visto che PAGO profumate
    > bollette di nettezza, e per quelle cifre
    > trovo anche qualcuno che se le mangia, ci
    > pennseranno loro a SMALTIRE IL MIO RIFIUTO,
    > o devo pensarci io?
    >
    > Nel caso però non voglio pagare nulla!
    >
    > Ambientalisti stronzi!
    >


    Non pagare la bolletta e vivi nella merda


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > .......praticamente niente.
    > ci
    > pennseranno loro a SMALTIRE IL MIO RIFIUTO,
    > o devo pensarci io?

    Non credo che nessuno potrebbe mai chiederti nulla del genere.

    Pensare, dico.

    Burp
    non+autenticato
  • Il solito troll oppure il solito ragazzetto che
    durante questo ponte può usare di più il
    piccì

    fai pena

    updated: rivendico il diritto del mio post a non cadere nell'oblio considerando i termini del post originaleA bocca storta
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 22.34
    -----------------------------------------------------------
    4751
  • Bè, allora dichiara di non avere immondizia e tienila nella tua bella cameretta sotto il letto o gettala dal finestrino della tua auto. Scommetto che sei uno di quelli che butta il pacchetto di sigarette dal finestrino per non sporcare il cestino della tua macchina, ed intanto si inquinano i fossi e le acque, i tombini non scaricano più. Se fossimo tutti come te, e purtroppo ce ne sono tanti, vivremo in un mondo ancora più mer**so di questo. Complimenti x l'educazione che ti hanno dato i tuoi genitori!!!!!!!!!!
    non+autenticato

  • Forse non hai capito che PAGHI tanto perche' ci sono in giro tanti idioti come te che "buttano tutto nella nettezza" quando va bene ed in giro quando va male, strafregandosene di riciclaggio, smaltimento, bonifiche ambientali, costi sociali (che allegria i tumori nei vari petrolchimici italiani)?

    - Scritto da: Anonimo
    > .......praticamente niente.
    >
    > Se ho bisogno di una nuova batteria, la
    > compro e la uso, e quella vecchia la butto
    > nella nettezza. Visto che PAGO profumate
    > bollette di nettezza, e per quelle cifre
    > trovo anche qualcuno che se le mangia, ci
    > pennseranno loro a SMALTIRE IL MIO RIFIUTO,
    > o devo pensarci io?
    >
    > Nel caso però non voglio pagare nulla!
    >
    > Ambientalisti stronzi!
    >
    non+autenticato
  • Siamo stati noi italiani a inventare le batterie al magnesio. Come succede sempre piu` spesso, noi inventiamo e gli altri incassano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Siamo stati noi italiani a inventare le
    > batterie al magnesio. Come succede sempre
    > piu` spesso, noi inventiamo e gli altri
    > incassano.

    ESATTO!!! Se ben ricordo l'inventore in questione ha addirittura partecipato al concorso del mensile Focus piazzandosi ai primi posti!!!
    non+autenticato
  • > ESATTO!!! Se ben ricordo l'inventore in
    > questione ha addirittura partecipato al
    > concorso del mensile Focus piazzandosi ai
    > primi posti!!!

    forse l'ho letto ank'io.. se è così mi vergogno di essere italiano...
    invece di sviluppare le nostre (buone) idee le esportiamo come i "cervelloni"
    si pensa troppo al profitto e poco al futuro
    Akiro
    1907
  • Il problema della fuga di cervelli è molto profondo!

    Con un governo che non investe nello sviluppo, che non lascia spazio alle nuove idee e al loro posizionamento nel mercato e nella società, che approva ca**ate come la EUCD in tempo zero e che tassa anche i supporti per contenere i dati di chi lavora per il progresso... cosa volete che qui rimanga qualcosa di buono?! (io non sono buono a niente e sto pensando di adare a vivere in svizzera! Figuratevi uno con delle buone idee!)

    Inoltre a proposito di invenzioni italiane fantastiche, qualcuno si ricorda del "trasformatore a riluttanza pilotata"?!

    Quello era un colpo di genio, grande per ridurre inquinamento, spreco energetico, consumi, danni sull'ambiente... e cosa ne hanno fatto qui in Italia? Niente! Nessuno lo voleva e il suo inventore ha aperto un'azienda che poi è andata a modificae gli impianti elettrici di mezza America!

    Bah!

    Ciao!

    .oO Kermit Oo.


  • - Scritto da: kermit
    > Il problema della fuga di cervelli è molto
    > profondo!
    >
    > Con un governo che non investe nello
    > sviluppo, che non lascia spazio alle nuove
    > idee e al loro posizionamento nel mercato e
    > nella società, che approva ca**ate come la
    > EUCD in tempo zero e che tassa anche i
    > supporti per contenere i dati di chi lavora
    > per il progresso... cosa volete che qui
    > rimanga qualcosa di buono?! (io non sono
    > buono a niente e sto pensando di adare a
    > vivere in svizzera! Figuratevi uno con delle
    > buone idee!)
    >
    > Inoltre a proposito di invenzioni italiane
    > fantastiche, qualcuno si ricorda del
    > "trasformatore a riluttanza pilotata"?!
    >
    > Quello era un colpo di genio, grande per
    > ridurre inquinamento, spreco energetico,
    > consumi, danni sull'ambiente... e cosa ne
    > hanno fatto qui in Italia? Niente! Nessuno
    > lo voleva e il suo inventore ha aperto
    > un'azienda che poi è andata a modificae gli
    > impianti elettrici di mezza America!
    >
    > Bah!
    >
    > Ciao!
    >
    > .oO Kermit Oo.
    >
    Certo ès empre colpa del governo, ma prima di aprlare sarebbe melgio riflettere sui numeri, che dicono che seppure di poco (ma l'italia è un paese che ha un debito pubblico mostruoso e molti problemi da risolvere) i soldi per la ricerca in Italia sono stati aumentadi e non diminuiti e questo i precedenti governi farebbero melgio a ricordarselo visto che loro invece proprio non hanno aumentato nulla, quanto poi alla quantità di soldi può apparire poca ma è in linea con i paesi come il nostro, certo in america investono di più ma non è il governo a investire in america e non capisco perchè debba esserlo in italia. In America investo le aziende (qui el aziende non investino proprio) , investono le università che si gestiscono motlo melgio che da noi e alla fine rendono si autofinanziano (qui d anoi se gli dai 100 bolgiono 150 se gli dai 150 vogliono 200 ma alla fine per quanti soldi gli dai.... basta che vai a vedere infatti cosa guadagna un ricercatore americano e uno italiano e poi forse ti rendi conto che qui tutto non funziona a partire dal professore stesso e non dal governo. prima di parlare è sempre bene confrontare prima e informarsi
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > Certo ès empre colpa del governo, ma prima di
    > aprlare sarebbe melgio riflettere sui numeri, che
    > dicono che seppure di poco (ma l'italia è un
    > paese che ha un debito pubblico mostruoso e molti
    > problemi da risolvere) i soldi per la ricerca in
    > Italia sono stati aumentadi e non diminuiti e
    > questo i precedenti governi farebbero melgio a
    > ricordarselo visto che loro invece proprio non
    > hanno aumentato nulla, quanto poi alla quantità

    VERAMENTE ???? VEDO !!! MA FAI I CONTI COME IL MINISTRO DI FI ?

    > di soldi può apparire poca ma è in linea con i
    > paesi come il nostro, certo in america investono
    > di più ma non è il governo a investire in america
    > e non capisco perchè debba esserlo in italia. In

    IN PERCENTUALE NOI O LORO INVESTIAMO PIù DI COSA ???

    > America investo le aziende (qui el aziende non
    > investino proprio) , investono le università che

    ANCHE QUI, MA QUI SI MANGIANO ANCHE QUELLO !!!


    > si gestiscono motlo melgio che da noi e alla fine
    > rendono si autofinanziano (qui d anoi se gli dai
    > 100 bolgiono 150 se gli dai 150 vogliono 200 ma
    > alla fine per quanti soldi gli dai.... basta che
    > vai a vedere infatti cosa guadagna un ricercatore
    > americano e uno italiano e poi forse ti rendi
    > conto che qui tutto non funziona a partire dal
    > professore stesso e non dal governo. prima di
    > parlare è sempre bene confrontare prima e
    > informarsi

    INFATTI SE GUARDI OLTRE, VEDRAI CHE BRAVOO è IL GOVERNO BERLUSCONI !!!

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Siamo stati noi italiani a inventare le batterie
    > al magnesio. Come succede sempre piu` spesso, noi
    > inventiamo e gli altri
    > incassano.

    Batterie al magnesio :
    http://www.integrati.com/content/extracell/extrace...
    "Sono un'invenzione degli italiani Maurizio Fauri (ingegnere) e Vito Di Noto (chimico), sviluppata nei laboratori dell'Università di Padova. Funzionano sullo stesso principio della batterie al litio, ma al posto del litio per condurre è stato utilizzato il magnesio. Ogni elettrodo è quindi in magnesio metallico separato dall'altro da uno strato di elettrolita polimerico ai sali di magnesio. Il risultato è una batteria con una capacità di accumulo doppia rispetto a quelle al litio (a parità di superficie e di tempo); inoltre il peso è 10 volte inferiore a queste. Altri pregi di queste batterie sono:
    - costi di produzione molto bassi;
    - funzionamento da -40° a +200° di temperatura;
    - vita lunghissima (centinaia di cicli);
    - tutti i materiali che la compongono non sono inquinanti al momento dello smaltimento."
    non+autenticato
  • Guardate che basta ridarle al negoziante o buttarle nei contenitori giusti per non buttarle nell'ambiente le batterie. QUindi semmai l'interesse e' ECOOMICO (come semper)
    non+autenticato
  • Beh lo dice anche il titolo...
    " Più economiche le batterie al magnesio "

    Ovvio che lo fanno perchè costerà di meno anche produrle, ma se oltre agli interessi economici non inquinano sara meglio, o no?
    non+autenticato

  • Non è così:

    1) Il secchione nel mio paesetto viene svuotato e mescolato ai rifiuti tradizionali...

    2) Una volta che hai prodotto un oggetto inquinante, lo devi anche smaltire...e non sempre il processo è indolore in termini di inquinamento. Se ne produci uno "meno" inquinante, inquini "di meno" quando lo smaltisci...

    Questo non toglie che se le batterie al magnesio non convengono economicamente, non c'e' motivazione ambientalista che le porterà sul mercato.

    ciao

    Renton78

    - Scritto da: Anonimo
    > Guardate che basta ridarle al negoziante o
    > buttarle nei contenitori giusti per non
    > buttarle nell'ambiente le batterie. QUindi
    > semmai l'interesse e' ECOOMICO (come semper)
    non+autenticato
  • >Questo non toglie che se le batterie al magnesio non
    >convengono economicamente, non c'e' motivazione
    >ambientalista che le porterà sul mercato.

    Esatto, basta capire questo.

    Se una cosa CONVIENE a molti strati sociali, industriali e di controllo, si fara'. Altrimenti no.

    Se poi e' meno dannosa per l'ambiente, tanto meglio, e' pubblicita' in piu' che arriva gratis. E' un bonus.

    Ma non e' assolutamente importante. Chi puo' sfruttare economicamente una cosa che impesta il pianeta dice "che mi frega? ora mi becco i soldi, tanto poi per quando l'acqua sara' mortale solo a guardarla io saro' gia' morto e sepolto, intanto me la godo."

    Basta comunque vedere la gente che dalle automobili butta la spazzatura per la strada dal finestrino. Non si sforzano a portare la spazzatura a casa loro per infilarla nella monnezza figuriamoci se gente cosi' e' in grado di vedere qualcosa oltre il muso della loro automobile.

    Cosa vuoi che gliene freghi del pianeta se non gliene frega niente del prossimo, della propria citta', di dove vive.

    Non gliene frega niente di te.

    Burp


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Ma non e' assolutamente importante. Chi puo'
    > sfruttare economicamente una cosa che
    > impesta il pianeta dice "che mi frega? ora
    > mi becco i soldi, tanto poi per quando
    > l'acqua sara' mortale solo a guardarla io
    > saro' gia' morto e sepolto, intanto me la
    > godo."

    Ma infatti il modo "giusto" per risolvere questi problemi, che e' poi quello che quasi tutti gli stati stanno adottando e' rendere economicamente svantaggioso la produzione di materiale pericoloso per l'ambiente, imponendo tasse o obbligando il produttore a smaltire a sue spese il materiale non piu' utilizzabile. E visto che i costi di produzione si riflettono sul costo finale, i prodotti potenzialmente inquinanti diventano poco appetitosi per il consumatore.

    > Basta comunque vedere la gente che dalle
    > automobili butta la spazzatura per la strada
    > dal finestrino. Non si sforzano a portare la
    > spazzatura a casa loro per infilarla nella
    > monnezza figuriamoci se gente cosi' e' in
    > grado di vedere qualcosa oltre il muso della
    > loro automobile.

    Aspetta che becco uno di quelli che butta i sacchi di immondizia nel bosco, perche' "la raccolta differenziata e' faticosa". Probabilmente vedra' molto da vicino il muso della *mia* automobile.
    non+autenticato
  • Si, ci troviamo d'accordo.

    Purtroppo certe cose si ottengono solo accrescendo l'educazione di tutto il popolo.

    Il problema di fondo è sempre l'ignoranza e spesso dietro c'e' la pigrizia... apprendere e fare le cose per bene costa fatica.

    Vorrei tanto vedere cosa faremmo noi senza il petrolio iracheno o gli iracheni senza gli aiuti occidentali... tanto per dire che l'unione fa la forza e solo pensando anche agli altri, non solo a se stessi, riusciremo a sopravvivere.

    Ah, non sono cristiano o "comunista" (tanto per usare termini che piacciono a chi crede che considerare il bene della comunità sia cristianesimo o comunismo...lo dico ridendo) ... a me del prossimo fine a se stesso non me ne frega nulla; penso al prossimo solo perchè secondo me è l'unico modo per vivere bene io.

    Ma tanto fino a che i politici faranno spettacolo in televisione per farsi votare in barba ai programmi elettorali ed i successi ottenuti durante il mandato, rimarremo sempre un popolo di idioti che ci cascano con tutte le scarpe.

    (destra o sinistra indifferentemente)

    ciao

    Renton78

    - Scritto da: Anonimo
    > >Questo non toglie che se le batterie al
    > magnesio non
    > >convengono economicamente, non c'e'
    > motivazione
    > >ambientalista che le porterà sul mercato.
    >
    > Esatto, basta capire questo.
    >
    > Se una cosa CONVIENE a molti strati sociali,
    > industriali e di controllo, si fara'.
    > Altrimenti no.
    >
    > Se poi e' meno dannosa per l'ambiente, tanto
    > meglio, e' pubblicita' in piu' che arriva
    > gratis. E' un bonus.
    >
    > Ma non e' assolutamente importante. Chi puo'
    > sfruttare economicamente una cosa che
    > impesta il pianeta dice "che mi frega? ora
    > mi becco i soldi, tanto poi per quando
    > l'acqua sara' mortale solo a guardarla io
    > saro' gia' morto e sepolto, intanto me la
    > godo."
    >
    > Basta comunque vedere la gente che dalle
    > automobili butta la spazzatura per la strada
    > dal finestrino. Non si sforzano a portare la
    > spazzatura a casa loro per infilarla nella
    > monnezza figuriamoci se gente cosi' e' in
    > grado di vedere qualcosa oltre il muso della
    > loro automobile.
    >
    > Cosa vuoi che gliene freghi del pianeta se
    > non gliene frega niente del prossimo, della
    > propria citta', di dove vive.
    >
    > Non gliene frega niente di te.
    >
    > Burp
    >
    >
    non+autenticato
  • ed allora visto che basta riconsegnarle perkè nn le fanno di uranio? o mercurio.. tanto anke se inquinano poi che ci frega a noi no?
    Akiro
    1907