Claudio Tamburrino

Lady Gaga: nulla contro i pirati

Anzi: si lasciano ingolosire dall'artista per poi partecipare al tour. Che rappresenta la fonte di guadagno principale, checché ne dica l'industria

Roma - In un'intervista Lady Gaga, al secolo Stefani Joanne Angelina Germanotta, ha dichiarato di non avere nulla in contrario rispetto alle persone che scaricano la sua musica con metodi non autorizzati, dal momento che i suoi profitti arrivano soprattutto da tour e concerti.

La cantante italo-americana fa, peraltro, un utilizzo diffuso dei mezzi di distribuzione gratuita della musica, permettendo ai suoi fan di accedervi sia tramite MySpace che YouTube: addirittura il video della hit Telephone, in una versione estesa che ne fa un vero e proprio cortometraggio pop-kisch, è arrivato in anteprima e gratuitamente su Vimeo, e il suo primo successo, Poker Face, è stato nei suoi primi mesi uno tra i più scaricati su Spotify, con circa un milioni di download.

Germanotta si unisce così alla lista di cantanti che si sono, più o meno apertamente, schierati a favore se non della pirateria quanto meno di una diversa interpretazione dei diritti d'autore e di una diversa strutturazione dell'industria discografica: insieme a Shakira, Norah Jones, Nelly Furtado, Radiohead, Nine Inch Nails. E ideologicamente opposti alla linea intransigente capitanata in Rete, fin quando non ha lasciato il Web, dalla cantante Lily Allen.
Lady Gaga approfondisce un po' il discorso. Spiega che il modo per fare i soldi oggi per un artista è fare concerti: "I grandi artisti possono fare fino a 40 milioni di dollari per un tour di due anni, i giganti anche fino a 100 milioni. Fare musica, quindi tour: è così che funziona oggi".

Secondo Germanotta sarebbe sia un problema di attitudine dei cantanti che si comportano "come se volessero lanciare un album dicendo al pubblico compralo!" nella speranza che in automatico i fan se lo accaparrino, sia un problema di industria musicale: "Non credo nel modo in cui funziona oggi - spiega la cantante - ma in come funzionava nel 1982".
"Se gli artisti vogliono che i propri fan comprino il nuovo disco - spiega - devono andare a conquistarli ovunque, in India, Giappone o Gran Bretagna".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàLily Allen: fai il pirata, ma fatti pagareRotto un silenzio che durava da tempo: la cantante pop di Londra torna sul suo argomento preferito, la violazione del copyright. Nessun problema se si distribuiscono dischi masterizzati, purché non li si regalino
  • AttualitàShakira: la musica è dono La cantante colombiana non getta la croce addosso al file sharing. Ma il dibattito tra musicisti è acceso. Di Lily Allen, nel frattempo, sul web si sono perse le tracce
  • Digital LifeLily Allen si brucia sul copyrightL'artista britannica denuncia le violazioni del diritto d'autore e se ne rende al contempo protagonista. Il dibattito la inghiotte, e in un sol colpo cancella blog antipirateria e carriera musicale
235 Commenti alla Notizia Lady Gaga: nulla contro i pirati
Ordina
  • Sempre piu' fiero di essere suo fan, non vedo l'ora di vederla a Milano a DicembreSorride

    Io da fan ho i suoi CD originali! e così come me il 90% dei suoi fan...

    e poi ho speso 80 euriiii per il biglietto MA NE VALE LA PENA!! e
    non+autenticato
  • Davvero grande Lady Gaga. Devo dire che non sono un suo fan, conosco giusto un paio di canzoni(che peraltro mi garbano ma nulla piu)..però dopo queste considerazioni la dovrò riconsiderare. Teniamo presente che per fare queste dichiarazioni ci vuole anche un pochino di coraggio, visto che si va contro la propria casa discografica. Inoltre è una dimostrazione di intelligenza e presa di coscienza molto interessante che non le avrei, fisiognomicamente, atribuito. Confermo: grande Lady Gaga! =)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Vins
    > Teniamo presente che per fare queste
    > dichiarazioni ci vuole anche un pochino di
    > coraggio, visto che si va contro la propria casa
    > discografica.

    oppure è stata la casa discografica a dirle di dire così.
    in fondo, la casa discografica può fare molti più soldi se l'artista riesce a guadagnare la simpatia della gente!
    non+autenticato
  • ci vediamo al concerto, 80€ in uno stadio affollato a Gennaio, in piedi sull'erba!
    MeX
    16902
  • Guarda per i Pink Floyd a Monza, c'erano ancora le lire, ho speso un botto ed ero seduto praticamente in una pozzanghera nel pratone. Beh sai che ti dico ?!! Il più bel concerto che abbia mai visto in vita mia !Sorride
    non+autenticato
  • e grazie al cazzo! Pink Floyd!Sorride

    Io dicevo all'amico cosí entusiasta delle parole di Gaga che ci incontriamo al concerto della signora con il telefono in testa!Occhiolino
    MeX
    16902
  • Poveri artisti... ridotti a fare 40 milioni di dollari tramite tour...
    Poi ci sono quelli che non contano niente, e che in concerto ti vendono il loro CD senza bollino SIAE, perchè eroderebbe buona parte del loro guadagnoo..
    Si devo dire che la pirateria toglie proprio soldi ai poveri artisti costritti a mendicare pur di poter fare arte.
    Eì buffo vedere come combattiamo accanitamente per fare guadagnare tantissimo a pochissimi...

    - Smettere di vendere musica tramite CD. Di fatto il concetto di CD non esiste +, se non vi piace sono affari vostri, mail CD non esiste più nella mente del compratore.
    - Abbattere la durata del copyright da 70 anni dopo la morte dell'ultimo coautore, a 10 dalla pubblicazione dell'opera.
    - Ampliare il concetto di "fair-use": deve essere legale qualunque uso non commerciale della musica. Finchè non ti porta profitti, devi essere libero di sentire una canzone quando, come e dove ti pare.

    Con queste regole, chi ci guadagna sono tutti (artisti compresi), che ci perde sono le Major e pochi artisti che hanno già avuto tanto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: poiuy
    > - Smettere di vendere musica tramite CD. Di fatto
    > il concetto di CD non esiste +, se non vi piace
    > sono affari vostri, mail CD non esiste più nella
    > mente del
    > compratore.
    > - Abbattere la durata del copyright da 70 anni
    > dopo la morte dell'ultimo coautore, a 10 dalla
    > pubblicazione
    > dell'opera.
    > - Ampliare il concetto di "fair-use": deve essere
    > legale qualunque uso non commerciale della
    > musica. Finchè non ti porta profitti, devi essere
    > libero di sentire una canzone quando, come e dove
    > ti
    > pare.

    Dove devo firmare?
  • > Dove devo firmare?

    Vicino alla mia firma!
    non+autenticato
  • E' nato prima l'uovo o la gallina?? è questa la domanda da farsi!! la Gaga è un frutto di quel sistema di marketing, senza le major che tanto detestate la Germanotta non esisterebbe o forse non riuscirebbe a fare tour mondiali, e comunque a non vendere tanti biglietti ed a quei prezzi.

    Sveglia!!! è una bella affermazione per farsi battere la spalla da tanti pirati che si sentiranno giustificati a continuare, "hai sentito la gaga? se scarico lei guadagna lo stesso".. si si, LEI guadagna, tanti bravi artisti rimangono nell'ombra però.

    Ripeto per la centesima volta: per me il miglior sistema per far abbassare i prezzi e ridimensionare il mercato MALATO è il boicotaggio, non la pirateria che innesta un altro tipo di avvelenamento ed è quello sulla qualità dei prodotti e gradimento degli artisti.

    saluti a tutti
    non+autenticato
  • bravo!
    MeX
    16902
  • Se un artista e' bravo , non resta mai nell'ombra .
    non+autenticato
  • coooosa??????? guarda che vendono le tipe mezze nude, non il jazzista esperto
    non+autenticato
  • - Scritto da: marco
    > Se un artista e' bravo , non resta mai nell'ombra
    > .

    I discorsi sono un pò più complicati di come sembra: bisogna definire il "bravo". Solitamente un artista è qualcuno che COMUNICA qualcosa, ci può essere quello meno intonato ma con messaggi interessanti che fanno presa sul pubblico, ad esempio con Jovanotti non mi pare che si gridi al miracolo canoro, però ha CONTENUTI e musicalità valide. La stessa cosa per tutti gli altri, a me certi artisti fanno schifo ma i lor concerti fatto il tutto esaurito, vendono dischi hanno fans, non sta nè a me nè a te nè ad altri il diritto di giudicare chi ha diritto di essere famoso e chi no.

    Il punto è che il mercato attualmente è avvelenato dalle major e dalla pirateria, il meccanismo è questo: io major promuovo un artista mediocre ma è figo o mezza nuda o ha la melodia giusta per diventare un tormentone ecc (Non sono tutti così gli artisti promossi, qualcuno però si).
    Tu consumatore non compreresti mai un cd di questo artista PERO' lo scarichi perchè "tanto non costa nulla"... invece no, ti costa eccome, perchè diffondi roba mediocre che si insinua nella testa della gente, oltre a questo le major vedono scritto 1 milione di download e dicono "porca miseria, guarda quanto piace questo, l'abbiamo promosso bene", invece è il contrario, lo scarico perchè mi fa schifo...

    Io semplicemente dico questo: fermiamo questo avvelanamento, fermiamo le major boicottandole, facciamogli capire i nostri gusti NON scaricando ma andando a iconcerti che ci piacciano a costi ragionevoli e comprando CD a costi ragionevoli. Tempo un anno e vedi come cambia la storia, ne sono certo.
    non+autenticato
  • Il tuo discorso mi piace. Personalmente io scarico, ma penso di essere abbastanza in linea con quello che dici, dato che scarico solo roba che mi piace ma non "abbastanza da comprarla", oppure che ha già venduto troppo (se un album ha già venduto più di un milione di copie, ad esempio, io per principio non lo compro).
    Se invece scopro un gruppo di ragazzi che apprezzo, ma che non sono ancora famosi, di sicuro acquisto il CD. E se capitano dal vivo vicino alle mie parti, farò di tutto per andare al loro concerto.
    Lo so, è moralità "fai da te", ma io trovo che le cose dovrebbero stare così.
    non+autenticato
  • "se un album ha già venduto più di un milione di copie, ad esempio, io per principio non lo compro"

    io per principio scavalco l'ingresso allo stadio quando gioca la Juventus, che tanto ci sono giá 50.000 tifosi che hanno pagato

    meno male che c'é gente dai principi forti, bravo!
    MeX
    16902
  • Grazie, cercavo proprio la tua approvazione.
    Lunga vita e prosperità.
    non+autenticato
  • figurati, non posso non apprezzare la logica della tua affermazione!
    MeX
    16902
  • Ovviamente lady gaga lo dice ora.... quando (chissà come mai) fa concerti.
    Peccato che questi concerti non esisterebbero su così larga scala se non avesse venduto dischi "prima". O pensa che si gridi al miracolo appena la si vede?

    E per vendere dischi "prima" occorre comprarli originali per dare la possibilità a tutto il meccanismo di produrne di nuovi.

    Pur piacendomi Lady Gaga, il suo è semplice menefreghismo. Me ne frego se mi piratano e son mi pagano il dovuto, tanto in concerto i soldi li faccio comunque. Si, certo, peccato che i soldi dei dischi non vadano solo a lei, ma anche agli autori, ai distributori, a chi realizza e vende il disco.... ma si, chi se ne frega.... tanto la Gaga gira per strada con la chitarra in mano per fare i concerti no?

    Mica ha bisogno di sponsor e di un promoter... no... ah.. giusto, perchè quello ancora non si puo' piratare... poi si dirà che posando nuda per playboy tanto ci guadagna lo stesso... e non le importerà di fare concerti... perchè tanto è così che andrà poi nel futuro...

    brava Gaga.

    Enry
    non+autenticato
  • > Mica ha bisogno di sponsor e di un promoter...
    > no... ah.. giusto, perchè quello ancora non si
    > puo' piratare... poi si dirà che posando nuda per
    > playboy tanto ci guadagna lo stesso...
    Allora finalmente comprerò qualcosa di suo!Con la lingua fuori
    Perchè come musicista lascia "leggermente" a desiderareA bocca aperta
    non+autenticato
  • Alcune persone, alcuni artisti, decidono che la loro musica si può scaricare gratis.

    Altri no.

    Il rispetto è… rispettare le decisioni di chi produce ciò che desideriamo.
    ruppolo
    33147
  • Io rispetto chi rispetta me. E chi vuole arrogarsi il diritto di decidere cosa posso o non posso fare a casa mia non mi sta rispettando.
    non+autenticato
  • quoto alla grande
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)