Alfonso Maruccia

Giappone, Blu-ray al titanio da 25 Terabyte

Un team ha scovato un materiale in grado di moltiplicare per mille la capacitÓ di storage dei moderni dischi a laser blu. E costano anche molto meno degli attuali

Roma - Per quelli che lo spazio su supporti ottici non basta mai, men che meno ci si può accontentare dell'evoluzione dei Blu-ray a 128 Gigabyte, ricercatori dell'Università di Tokyo comunicano di aver messo a punto una tecnologia in grado di nullificare la già notevole capacità di storage dei dischi a luce blu imposti al mercato da Sony.

Stando a quanto sostiene il professore di chimica Shin-ichi Ohkoshi, utilizzando un nuovo materiale cristallino formato da ossido di titanio come dye per la scrittura e lettura dei bit di informazione digitale è possibile immagazzinare una quantità di dati 1.000 volte superiore a quella attualmente registrabile su un singolo disco Blu-ray (25 Gigabyte nel taglio a singolo strato).

Il materiale è infatti in grado di mutare colore e stato quando colpito da un laser, passando dal nero metallico di un conduttore al marrone di un semiconduttore a temperatura ambiente. La capacità di mutazione scoperta dai ricercatori giapponesi costituisce la base fondamentale per una tecnologia di archiviazione dati digitali su supporto ottico.
Un ulteriore vantaggio della suddetta tecnologia è dato dalla notevole convenienza del prezzo dell'ossido di titanio, caratterizzato da un valore di mercato pari a un centesimo di quello dei componenti attualmente impiegati nei dischi BD e DVD riscrivibili (germanio-antimonio-tellurio).

L'ossido di titanio viene correntemente usato in prodotti di consumo che vanno dalla cipria alla vernice bianca, dice Ohkoshi-san, mentre per quanto riguarda i nuovi dischi ottici made-in-Japan i ricercatori si dicono pronti a tessere rapporti con le aziende del settore privato interessate alla commercializzazione.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
45 Commenti alla Notizia Giappone, Blu-ray al titanio da 25 Terabyte
Ordina
  • Secondo l'immondo decreto bondi
    http://it.wikipedia.org/wiki/Equo_compenso_in_Ital...
    il cittadino italiano deve PAGARE alla siae 0.41 Euro per ogni 25 GB.
    Di conseguenza, per ogni Blu Ray da 25 TB, il cittadino italiano dovrà PAGARE alla siae 410 Euro...

    E la siae festeggia...
    non+autenticato
  • - Scritto da: VLC
    > Secondo l'immondo decreto bondi
    > http://it.wikipedia.org/wiki/Equo_compenso_in_Ital
    > il cittadino italiano deve PAGARE alla
    > siae 0.41 Euro per ogni 25
    > GB
    .
    > Di conseguenza, per ogni Blu Ray da 25 TB,
    > il cittadino italiano dovrà PAGARE alla
    > siae 410
    > Euro
    ...
    >
    > E la siae festeggia...

    Se lo acquista in Italia... cosa che non faccio da diversi anni per i DVD, figuriamoci per suypporti più costosi!
  • > Se lo acquista in Italia... cosa che non faccio
    > da diversi anni per i DVD, figuriamoci per
    > suypporti più
    > costosi!

    Scommetto che faranno una legge che non si potrà più importare CD o similari dall'estero....
    Aspetta e vedrari...
    A meno che l'Europa con un pò di buon senso lo impedisca... ma non ne sono tanto sicuro...A bocca storta
  • > Se lo acquista in Italia... cosa che non faccio
    > da diversi anni per i DVD, figuriamoci per
    > suypporti più
    > costosi!

    Scommetto che faranno una legge che non si potrà più importare CD o similari dall'estero....
    Aspetta e vedrari...
    A meno che l'Europa con un pò di buon senso lo impedisca... ma non ne sono tanto sicuro...A bocca storta
  • Fioccherebbero multe, perché sarebbe una palese violazione alle norme di libera concorrenza. Giß si erano mobilitati per i siti di gioco d'azzardo... a proposito, com'é finita? Multe? Divieti ancora in essere?
  • - Scritto da: Fiamel
    > Fioccherebbero multe, perché sarebbe una palese
    > violazione alle norme di libera concorrenza. Giß
    > si erano mobilitati per i siti di gioco
    > d'azzardo... a proposito, com'é finita? Multe?
    > Divieti ancora in
    > essere?

    No per carità i siti italiani dei giochi funzionano e naturalmente pagano le vincite con i soliti ritardi italiani.
    Quelli esteri non sono raggiungibili (a meno di non smanettare sugli indirizzi di rete) seppur legali, poichè lo stato italiano non ci guadagnava ed i clienti andavano su quelli esteri (europei) poichè pagavano subito le vincite.
    Si sa l'Italia è il Paese dei furbi....
  • 25 terabyte sono tantissimi per uso domestico... lo so un giorno potrebbero divenire pokissimi ma per ora credo abbiano almeno anni di mercato... 4 o 5 minimo...



    Pra sarebbe il caso di sviluppare tutto il resto ! La velocità in primis...



    L'affidabilità e la sicurezza... e la resisteza...



    Secondo degli studi la nostra civiltà lascerà ben poca traccia ai nostri eredi perkè pur avendo montagne di dati essi sono estremamente vovolatili... gli har disk durano decenni i cd spesso meno.... ecc... la pietra porta poki byte di informazione ma attraversa milleni di tempo e usura...

    sarebbe ebllo aver un floppy disk ke durasse 2\5 mila e passa anni... ankora di più un disko da 25 terabyte...

    è ora di puntare sulle altre caratteristiche delle memorie...

    ok la durata a poko mercato ma le prestazioni dovrebbero averlo...

    ci sono memorie microscopiche da 2 4 8 32 gb che costano pochissimo oggigiorno... ma trasferisco a velocità ridicole e raramente sene trovano di veloci... oggi ci sono hard disk esata ma le interfacce per i pc raramente possono gestire alte velocità...
    non+autenticato
  • straquoto.
    sarebbe ora che invece di proporre supporti di supefacente capacità lavorassero un po di più sull'affidabilità.
    Da qualche parte mi pare di aver letto che ormai negli states i documenti importanti vanno stampati per legge.
    Bel passo indietro!
    non+autenticato
  • - Scritto da: dalai
    > straquoto.
    > sarebbe ora che invece di proporre supporti di
    > supefacente capacità lavorassero un po di più
    > sull'affidabilità.
    > Da qualche parte mi pare di aver letto che ormai
    > negli states i documenti importanti vanno
    > stampati per
    > legge.
    > Bel passo indietro!

    I libri medioevali hanno anche 500 anni e si leggono benissimo. Purtroppo la carta moderna non dura altrettanto, ma per lo meno dopo 100 anni si può consultare ancora, e non occorre una tecnologia particolare per leggere... bastano gli occhi, al limite con occhiali...Geek
  • Credo che il titanio sia anche duraturo, anche più della pietra.
    ruppolo
    33147
  • Il problema è: a livello microscopico, le incisioni durano? Non credo.
    non+autenticato
  • si ma la pietra non permette una copia ridondante e pure veloce nel copiareA bocca aperta pensa solo alla babilona di parole nate da errori di trascrizione manuense.....forse adirittura internet aiuterà ad avere una lingua comune a tuttiSorpresa !

    kmq poi dipende tutto dai prezzi: ora come ora in un mero bilanciamento tra quantità Gb/prezzo e comodità vincono sicuramente gli hard disk, certo che come unità di backup di supporto ad un server raid1 puo essere interessante (prezzo/Tb permettendo.....sennò è meglio aggiungere ridondanzaA bocca aperta), per l'utente domestico passeranno molti anni prima di vederne uno in casa...

    ma e lo stream di dati? cioè, quanto ci metterebbe un pc odierno a trasferire masterizzando 25Tb di dati? ghghggh
    non+autenticato
  • > permettendo.....sennò è meglio aggiungere
    > ridondanzaA bocca aperta), per l'utente domestico passeranno
    > molti anni prima di vederne uno in
    > casa...

    Quoto eccetto questa frase....
    Se si pensa al passato in pochi anni si è passati dal VHS al blu-rai e da definizioni 320x180 ai 1000xX e ora ai quasi 2000xX in più si avvia il 3D reale stereoscopia. Ovviamente non sono novità assolute poichè già vegli anni 50 vi erano visori stereoscopici, soltanto hanno avuto un mercato limitato.
    Ovviamente più si aumenta la definizione e la stereoscopia e più occorre spazio sui supporti. (Più ne hai e più ne metti)
    Parallelamente deve aumentare la potenza dei Pc o lettori.
    Il mercato spinge al consumo e le aziende producono sempre cose nuove.
    Quindi dopo le aziende consumatrici, l'innovazione va al privato che prima o poi deve o dovrà cambiare pc o televisore. Il ciclo quindi continua in questo senso a meno che una catastrofe mondiale o crisi mondiale rallenti i processi. Magari tra un pò faranno anche l'incentivo rottamazione al televisore vecchio "euro1" (purchè paghi il canone RAI naturalmente)Perplesso
  • personalmente già mi rode quando un dvd da 4 giga diventa illeggibile per i più svariati motivi, figurati se mi va in fumo un magazzino da 25Tera! come minimo mi mangio il collega!
    a parte gli scherzi, tutti abbiamo (o almeno quasi tutti) dei server con dischi doppi a quadrupli per non perdere i dati, ma se salviamo una tale mole di dati su dischi ottici chi ci dice che tra 5 0 10 anni non sarà tutto cancellato?? parliamoci chiaro: un conto è creare un archivio storico con unità singole da 700 mb o da 4 giga ed è difficile che tutte insieme (salvo una botta di strasfiga) smettano di funzionare. ma se salviamo 25 Tera di dati su un solo disco e questo (per la legge di murphy) improvvisamente smette di farsi leggere, perchè ci cade o perchè il lettore lo cuoce? 25 tera di roba in fumo!
    mmm non so se mi piace
    è vero potrei farne più copie, ma francamente chi di noi ha più di una copia dello stesso dvd o cd masterizzato?
    non+autenticato
  • a quel punto le copie ne fai, punto.
    non+autenticato
  • > a quel punto le copie ne fai, punto.

    e una la conservi sigillata in una scatola
    blindata, con intercapedine ignifuga e buscino
    di velluto interno immerso in atmosfera inerte.
    A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: sxs
    > > a quel punto le copie ne fai, punto.
    >
    > e una la conservi sigillata in una scatola
    > blindata, con intercapedine ignifuga e buscino
    > di velluto interno immerso in atmosfera inerte.
    > A bocca aperta

    Ok certo, ma la domanda è sempre quella dell'affidabilità nel tempo.
    Dichiarata 10-20 30- o anche 100 anni...
    Ovviamente se un disco durasse pur 100 anni, credo che fra cento anni non sia più leggibile poichè non si troverà più un lettore in grado di leggerlo...
    Questo è un problema dell'informatica e dei supporti in genere.
    Oggi abbiamo difficoltà a leggere un minidisk da 5.25 con capienza da 360 K o da 1.2 mb eppure è una tecnologia che non è remota avrà 25 anni o giù di lì.
    I Cd a strato d'oro forse sono i più affidabili, ma quasi non si trovano più in commercio....Forse quelli durano 100 anni... ma chi li leggerà più?
  • - Scritto da: ninjaverde
    > - Scritto da: sxs
    > > > a quel punto le copie ne fai, punto.
    > >
    > > e una la conservi sigillata in una scatola
    > > blindata, con intercapedine ignifuga e buscino
    > > di velluto interno immerso in atmosfera inerte.
    > > A bocca aperta
    >
    > Ok certo, ma la domanda è sempre quella
    > dell'affidabilità nel
    > tempo.
    > Dichiarata 10-20 30- o anche 100 anni...
    > Ovviamente se un disco durasse pur 100 anni,
    > credo che fra cento anni non sia più leggibile
    > poichè non si troverà più un lettore in grado di
    > leggerlo...
    > Questo è un problema dell'informatica e dei
    > supporti in
    > genere.
    > Oggi abbiamo difficoltà a leggere un minidisk da
    > 5.25 con capienza da 360 K o da 1.2 mb eppure è
    > una tecnologia che non è remota avrà 25 anni o
    > giù di
    > lì.
    > I Cd a strato d'oro forse sono i più affidabili,
    > ma quasi non si trovano più in commercio....Forse
    > quelli durano 100 anni... ma chi li leggerà
    > più?

    oggi siamo in grado di leggere geroglifici di 5 mila anni anni fa, tra 3000 anni saranno ancora in grado di leggere i feroglifici di 8000 anni prima, man onsaranno in grado di leggere i dvd di oggi, che sara' etichettata come "eta buia dell'informazione".
    Gia me lo vedo un conveglo di acheologi/storici del futuro che tenteranno di ricostruire le basi della nostra civilta' vasandosi su lapidi funerarie, qualche stele commemorativa "qui ha dormito tizio", "qui e' nato caio", "qui il giorno x, sempronio cadeva per la liberta' sotto il piombo nazifascista".

    Cari colleghi, come vedete dal grafico, abbiamo un buco di informazione qui, a cerca 3000 anni fa: purtroppo abbiamo ritrovato molti edifici piu o meno conservati, ma poche iscrizioni frammentarie, sicuramente indice di involuzione culturale. Abbiamo comunque ritrovato centinaia di miglaia di dischi in materiale plastico, che abbiamo appurato essere derivati la materiali fossili. Non e' ben chiaro lo scopo di questi dischi riflettenti, a volte colorati o con scritte ed immagini su un solo lato. Siamo comunque portati a credere che abbiano ricoperto vari usi, solitamente connessi a credenze supertiziose o collegati a rituali religiosi o di comunione sociale.
    non+autenticato
  • Un giorno lontano, una futura civiltà inizierà a scavare nei substrati, del terreno, arrivando fino ai livelli dell'era bellica pre-atomica. E cominceranno a scoprire strani oggetti a forma circolare, in ogni abitazione, in ogni veicolo, in ogni ove, alcuni perfino sigillati, protetti e posti in luoghi protetti come casseforti, templi ecc. Non sapendo di cosa si tratti, avanzeranno l'ipotesi che la nostra civiltà sia stata cultrice della ruota.
    non+autenticato
  • Poi ci sarà chi ipotizzerà l'esistenza di UFO già noti ai nostri tempi e raffigurati proprio dai CD, che all'occorrenza, potevano prendere il volo e viaggiare alla velocità della luce blu. (BLU-RAY infatti in inglese pre-atomico significava raggio blu).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ivan
    > personalmente già mi rode quando un dvd da 4 giga
    > diventa illeggibile per i più svariati motivi,
    > figurati se mi va in fumo un magazzino da 25Tera!
    > come minimo mi mangio il
    > collega!
    > a parte gli scherzi, tutti abbiamo (o almeno
    > quasi tutti) dei server con dischi doppi a
    > quadrupli per non perdere i dati, ma se salviamo
    > una tale mole di dati su dischi ottici chi ci
    > dice che tra 5 0 10 anni non sarà tutto
    > cancellato?? parliamoci chiaro: un conto è creare
    > un archivio storico con unità singole da 700 mb o
    > da 4 giga ed è difficile che tutte insieme (salvo
    > una botta di strasfiga) smettano di funzionare.
    > ma se salviamo 25 Tera di dati su un solo disco e
    > questo (per la legge di murphy) improvvisamente
    > smette di farsi leggere, perchè ci cade o perchè
    > il lettore lo cuoce? 25 tera di roba in
    > fumo!
    > mmm non so se mi piace
    > è vero potrei farne più copie, ma francamente chi
    > di noi ha più di una copia dello stesso dvd o cd
    > masterizzato?

    scusa, con tutte quelle kappa, non risco a leggere, mi sono perso il senso del post. pazienza.
    non+autenticato
  • > scusa, con tutte quelle kappa, non risco a
    > leggere, mi sono perso il senso del post.
    > pazienza.

    E ma così si risparmia una lettera.... (ch=k) in tempi di crisi occorre risparmaiare anche sui bit... Occhiolino Rotola dal ridere
  • - Scritto da: ninjaverde
    > > scusa, con tutte quelle kappa, non risco a
    > > leggere, mi sono perso il senso del post.
    > > pazienza.
    >
    > E ma così si risparmia una lettera.... (ch=k) in
    > tempi di crisi occorre risparmaiare anche sui
    > bit... Occhiolino
    > Rotola dal ridere

    io invece lo giudico unicamente un indice di involuzione linguistico/sociale.

    (E mo voglio vedere se censuri pure questa!)
    non+autenticato
  • ...ma dai
    semplicemente si fa prima
    la forma non è contenuto.. ma se ti fermi alle apparenze allora giudico questo atteggiamento indice di involuzione sociale
    non+autenticato
  • mmmm quanto sarà l'equo compenso su 25TB??
    Newbie, inespertoNewbie, inesperto
  • Contando che in questo stato retrogrado le leggi non si aggiornano alla stessa velocità della tecnologia puoi farti i calcoli con la legge attuale.
    Un botto.
    Se veramente dovessero arrivare in commercio nessuno li comprerebbe in Italia
    guast
    1319
  • - Scritto da: guast
    > Contando che in questo stato retrogrado le leggi
    > non si aggiornano alla stessa velocità della
    > tecnologia puoi farti i calcoli con la legge
    > attuale.
    > Un botto.
    > Se veramente dovessero arrivare in commercio
    > nessuno li comprerebbe in
    > Italia

    Magari ricordo male, mi pare che il massimo della tassa fosse 30 euro circa. Sarebbe divertente vedere 30 euro di tasse su un supporto da X euro, dove X è probabilmente inferiore a 30 (sennò dubito che qualcuno li compri).
    non+autenticato
  • c'e' di mezzo il mare.
    un conto e' fare la sparata, un altro conto e' avere un bel supporto leggibile da 25TB.
    Di solito questo blabla serve ad attirare l'attenzione e i fondi.

    Ho ancora a casa la rivista dove di parlava di CD a 10 strati con capienza di 100GB.... che sono ancora di la' da venire.

    Fatti, non pugnette!

    PS: certo che se questa cosa lo dasse nel C.U.L.O. a Sony, sarebbe la benvenuta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito

    > PS: certo che se questa cosa lo dasse nel
    > C.U.L.O. a Sony, sarebbe la
    > benvenuta.

    Quotissimo. Chi impone formati proprietari e alte royalties per usarli deve perire; ecco perchè ho solo TV Samsung e la mia ultima console Sony è la PSX.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)