Alessandro Del Rosso

Computex, Asus sforna i suoi tablet

Il gigante taiwanese ha annunciato la sua prima linea di tavolette, ora ufficialmente battezzata Eee Pad. Sul mercato nei prossimi mesi. E spunta un prototipo a metà tra bloc notes e netbook

Roma - Il Computex di Taipei aprirà i battenti domani, primo giugno, ma molti produttori hanno già rivelato le novità che porteranno alla famosa fiera taiwanese sull'hi-tech. Tra questi c'è Asus, che ha ufficialmente annunciato la sua tanto vociferata linea di tablet Eee Pad e ha tolto i veli a un tablet specializzato nella scrittura e gestione degli appunti digitali.

I primi due dispositivi che entreranno a far parte della linea Eee Pad (nome ora ufficiale) saranno l'EP121 e l'EP101TC: le specifiche tecniche di entrambi sono ancora in gran parte sconosciute, come anche prezzo e data di lancio. Buona parte di queste informazioni verranno probabilmente rivelate già nel corso del Computex.

Asus Eee Pad EP121L'Eee pad EP121 ha uno schermo touch screen da 12 pollici, che lo rende uno dei dispositivi più grandi della sua categoria insieme al JooJoo (già noto come CruchPad e all'ExoPC, e una CPU Intel Core 2 Duo (quasi certamente un modello ULV). L'autonomia dichiarata è di 10 ore, mentre il sistema pr-installato è Windows 7 Home Premium abbinato da una interfaccia ottimizzata per il controllo via touch e integrante i nuovi servizi cloud che Asus annuncerà al Computex. Questo tablet, orientato al multimedia e alla riproduzione di video HD, potrà essere corredato di una docking bar con tastiera QWERTY capace di trasformarlo in un netbook.


Rivale più diretto dell'iPad di Apple, l'EP101TC sarà caratterizzato da un display da 10 pollici e da una CPU ARM. Rispetto al pad progettato a Cupertino, quello di Asus ha un peso analogo, pari a 675 grammi, e uno spessore inferiore di circa un millimetro, pari a 12,2 mm. L'autonomia non è nota, ma fanno ben sperare la scelta del processore ARM e quella del sistema operativo Windows Embedded Compact (lo stesso da cui deriva Windows Mobile/Phone), qui nella recentissima versione 7. Come noto, quello di Windows Embedded Compact è oggi l'unico kernel di Windows a supportare l'architettura ARM.

Asus Eee Pad EP101TCL'abbinamento tra Windows e tablet è una scelta che va decisamente controcorrente: come noto, infatti, la quasi totalità dei tablet non-Apple fin qui annunciati adotta la piattaforma Android. HP fu la prima, lo scorso anno, ad annunciare lo sviluppo di uno slate basato su Windows 7, ma dopo l'acquisizione di Palm pare abbia preferito abbandonare la piattaforma di Microsoft per focalizzarsi sull'appena ereditato WebOS.



La terza tavoletta digitale svelata da Asus consiste al momento in un prototipo conosciuto come Eee Tablet, un nome forse poco azzeccato vista la sua ambizione a differenziarsi dal classico concetto di tablet. Questo dispositivo, a metà strada tra un ereader e un blocco per appunti digitale, si focalizza soprattutto sul disegno e la scrittura a mano libera.

Asus Eee TabletStando a quanto riportato da Engadget, l'Eee Tablet avrà uno schermo touch TFT LCD privo di retroilluminazione e capace di visualizzare 64 livelli di grigio. Asus promette un tempo di cambio pagina velocissimo, inferiore a 0,1 secondi, e un display capace di battere quelli epaper sia sulla resa visiva che sulla sensibilità e precisione del touch screen.

L'Eee Tablet sarà inoltre corredato di uno slot microSD, di una cam da 2 megapixel e di software attraverso cui organizzare, catalogare, cercare e sincronizzare i propri appunti. L'autonomia dovrebbe aggirarsi intorno alle 10 ore, mentre il prezzo è previsto tra i 200 e i 300 dollari.



Alessandro Del Rosso
26 Commenti alla Notizia Computex, Asus sforna i suoi tablet
Ordina
  • Uno è un PC con lo schermo che si stacca e con windows 7 home premium, cioè architettura atom pompata e 10 ore di autonomia sarà solo quando è collegato alla baseOcchiolino . E poi LA PENNA !!!!

    Altro esempio di schizofrenia del mercato ! Faccio un TABLET ci metto windows che mi fa apparire le "dialog" e altre cosettine da notebook, e poi dò la penna per usarlo perché le finestre sono troppo piccole, sfruttando l'onda di vendita di iPAD ... complimenti !

    L'altro poi è un oggetto stupendo ! In bianco e nero, lcd, con penna ... penso di avere posseduto qualcosa di simile nel 1989, allora piuttosto compro un iREX che almeno è e.paper.

    No, non ci siamo, cioè ci siamo ma non in questi video !

    Su dai ... un po` di impegno .... vi dò un suggerimento :

    non+autenticato
  • bella baracca.....
    non+autenticato
  • Ma questo a 100$ (che diventeranno 150Euro in italia) è proprio malaccio??
  • Vedremo, milioni di applicazioni già pronte e gretuite, sviluppatori pronti a sviluppare software per queste piattaforma visto il bagaglio culturale riclabile....
    non+autenticato
  • Ma ci mettiamo un altro OS.
    Non nascerà mica chiuso come l'icoso
    non+autenticato
  • vai tutti giù con con tablet ora..
    non+autenticato
  • - Scritto da: carlo3gs
    > vai tutti giù con con tablet ora..

    ehm, guarda che i tablet esistono da anni, non li ha certo inventati apple
    non+autenticato
  • Sì, esistono da almeno 15 anni. I modelli professionali sono tuttora in uso. Certo che non hanno la leggerezza e la grazie dell'icoso. Ma l'icoso lo vedo male in mezzo alle intemperie e in un uso pesante. In questo ambito il Panasonic CF19 è tuttora insostituibile.
    non+autenticato
  • Ma per favore ... sta a vedere che il tablet l'ha inventato Jobs
    adesso ... Sorride
    non+autenticato
  • Ma che ignorante macaco fanboy!!!
    non+autenticato
  • Ecco la risposta all'iPad!

    Secondo me Asus lo aveva già pronto. Aspettavano di vedere se iPad avesse fatto flop o fosse stato un successo.

    Ora quello che di bello ci si potrà fare sarà togliere i sistemi Microsoft e ritagliarci sopra una distro Linux ad-hoc come è stato per l'EeePC.

    Sarà il primo tablet server al mondo...Sorride
    iRoby
    8354
  • No, quello che ha fatto ASUS (ma anche Acer) con i netbook è stato perverso, a dir poco. Mettere su una distro Linux castrata, piena di roba proprietaria, che chiama root 'C' e le periferiche D ed E... Con una GUI talmente poco ergonomica che non conosco persona che non abbia detto 'che schifo'. Linpus e XandrOS hanno fatto perdere a Linux più popolarità del FUD Microsoft, ed è tutto dire.
    non+autenticato
  • Se i netbook uscissero di fabbrica con ubuntu preinstallato sarebbe un successone.

    Chi prova ubuntu poi non lo cambia.
    non+autenticato
  • Ma ho dei dubbi...con questo io lo vorrei un tablet con ubuntu..ma io non so "tutti"
    non+autenticato
  • bah dall 9 in poi io ho cambiato....
    non+autenticato
  • - Scritto da: anonimo
    > Se i netbook uscissero di fabbrica con ubuntu
    > preinstallato sarebbe un
    > successone.
    >
    > Chi prova ubuntu poi non lo cambia.
    confermo!! è anche più leggero di win anche se fatto partire da usb Sorride)
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby

    > Sarà il primo tablet server al mondo...Sorride

    Uno strumento per camerieri?
    ruppolo
    33147
  • Perchè no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: rover
    > Perchè no?

    Beh, allora si spera sia ermetico...
    ruppolo
    33147
  • Ma quale risposta?
    È destinato a fallire perché Windows 7 è un sistema inadeguato.
    Il sistema è una parte fondamentale dell'esperienza utente.
    In HP se ne sono accorti appena in tempo: Asus sta facendo un clamoroso errore e l'abbraccio con MS sarà per lei mortale se non si sveglia in tempo.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)