Mauro Vecchio

Italia, arresti per pedoporno su eMule

460 indagati, 3mila indirizzi IP, 6 arresti. Alcuni dei numeri della vasta operazione coordinata dalla Polizia Postale di Genova. Che ha portato al sequestro di più di mille PC

Roma - Un caso che può essere sinteticamente descritto dai numeri. A partire dalla schiera di 1.400 agenti che hanno lavorato sotto copertura per 3 mesi su tutto il territorio italiano, infiltrandosi nei vasti meandri online della piattaforma dedicata al file sharing eMule.

Uno sforzo coordinato, supervisionato a livello centrale dalla Polizia Postale e delle comunicazioni per la Liguria. Per un'operazione di ampio respiro, in cui i vari agenti impegnati hanno finto di essere interessati ad una grande mole di filmati, tutti condivisi online, tutti a sfondo pedopornografico.

460 sono state le perquisizioni portate a termine, per un totale di 1.200 PC sequestrati, oltre a quasi 2.500 hard disk, a più di 11mila tra CD e DVD e a circa 1.300 chiavette USB. La polizia postale è così entrata in possesso di una vasta gamma di filmati, che hanno coinvolto minori tra gli 8 mesi e i 15 anni.
Video scovati grazie all'analisi di circa 3mila indirizzi IP, in collaborazione con i gestori del provider Fastweb. Sei persone sono state così arrestate, tra Campania, Lazio, Lombardia ed Emilia Romagna. Gli indagati sono 460, tutti sospettati di aver condiviso i filmati su eMule. Di questi il 60 per cento è composto da lavoratori dipendenti, seguiti da un 24 per cento di liberi professionisti e da un 8 per cento di pensionati.

"Se c'erano dieci persone che scaricavano - ha spiegato il PM della procura di Genova Piercarlo Di Gennaro - altre quaranta erano in coda in attesa del loro turno. Sapevano cosa stavano facendo perché i titoli spiegavano bene che si trattava di film con minori. Abbiamo sorpreso i soggetti mentre erano collegati e facevano confluire nei loro PC diversi filmati".

Mauro Vecchio
Notizie collegate
106 Commenti alla Notizia Italia, arresti per pedoporno su eMule
Ordina
  • Ragazzi, è giunto il momento!!!! Dopo anni sapevo che ci sarebbe stata un'inchiesta fondata sui castelli di cartapesta dei nomi dei file!

    RINOMINIAMO TUTTI I VIDEO, non pornografici, IN SHARE SU EMULE AGGIUNGENDO UN TAG CHE CONTENGA ALCUNE DI QUESTE PAROLE CHIAVE


    teen young baby sex lolita 15yo 14yo incest porn pedo preteen 8mo


    Evitate di alterare il titolo originale, perchè dovete continuare a condividere contenuti PULITI come fate sempre.
    Magari aggiungete fake-pedofili!

    Così il prossimo articolo di PI sarà: "70% degli Italiani sotto inchiesta"

    Aggiungo alcune cose:
    *Condividere video pornografici come film, spezzoni di film, ecc. è comunque reato perchè c'è il COPYRIGHT (grazie Urbani!)
    *Condividere video pornografici amatoriali, scaricati, raffiguranti maggiorenni è legale se questi hanno "in qualche modo" espresso il proprio consenso
    *Condividere video pornografici amatoriali fatti in casa è possibile con il consenso di tutte le parti
    *Condividere video amatoriali, scaricati o fatti in casa, con soggetti minori di 16 anni è PEDOFILIA, mentre tra i 16 e i 18 mi pare sia comunque illegale per una questione di consenso alla pubblicazione (ma andare a letto con una 16enne consenziente è legale)
  • ma per favore pensa alle cose utili..
    dato che qui ne sanno tutti di piu perchè non aiutate la polizia postale.

    Oh ascolta per altre cose ti sgamano anche se stai sottoterra un km in una atmosfera di azoto. Figuriamoci se non sgamano qualche pezzente..
    non+autenticato
  • - Scritto da: djechelon
    > Ragazzi, è giunto il momento!!!! Dopo anni sapevo
    > che ci sarebbe stata un'inchiesta fondata sui
    > castelli di cartapesta dei nomi dei
    > file!
    >
    > RINOMINIAMO TUTTI I VIDEO, non pornografici, IN
    > SHARE SU EMULE AGGIUNGENDO UN TAG CHE CONTENGA
    > ALCUNE DI QUESTE PAROLE
    > CHIAVE
    >
    >
    > teen young baby sex lolita 15yo 14yo incest porn
    > pedo preteen
    > 8mo
    >
    >

    Bravo! Complimenti, mi sembra un ottima idea.
    E secondo te si orientano solo con i nomi dei file.
    Però! Si vede che la sai lunga.
  • Evidentemente non hai mai seguito la storia di queste tipo di retate...
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Evidentemente non hai mai seguito la storia di
    > queste tipo di
    > retate...

    Sig. Sgabbio, lei fa pure l'ausiliario di P.G.?
    E' delle forze dell'ordine? Sa come lavora la Polizia Postale?
    Ha mai sentito parlare di acquisizione delle prove? Di hash?
    Forse no oppure si... ma chi lo sa.
    Secondo lei poi il magistrato che ha autorizzato le perquisizioni è uno sprovveduto che china il capo a tutto quello che gli viene raccontato dai poliziotti senza fare una minima ricerca/verifica?

    Sicuramente l'operazione è stata strillata anche per creare un effetto deterrente mediatico, non crede?

    Infine, so per certo che il post a cui ho risposto è ridicolo.

    Saluti.
  • Vorrei far osservare solo una cosa: Fastweb

    Tutti sanno (o dovrebbero sapere) che fastweb fornisce per la normale clientela residenziale pool di indirizzi IP privati.
    Per consentire ai loro utenti la connessione con il resto della big internet utilizzano il meccanismo del NAT, ma questa è una grossa limitazione e conduce a diversi problemi.
    Uno di questi problemi è che per scaricare velocemente con i sistemi di P2P come ad esempio emule (ottenere id alto) si devono usare delle versioni moddate di emule (adunanza) le quali sono settate per connettersi a dei server che si trovano all'interno della WAN privata fastweb.
    Questo per via della mancanza del PAT (port address translation).

    E' chiaro, quindi, come sia più semplice per la polizia postale/finanza (o chiunque altro all’interno) controllare quanti e quali file sono scambiati con questi server interni alla rete FW, essendo questa un piccolo e separato sottoinsieme della rete internet globale.

    Inoltre nell'articolo è indicato come il tutto sia stato facilitato dall’ampia collaborazione fornita da fastweb (come se ce ne fosse pure bisogno).
    Ricordo infatti di un articolo su PI di qualche tempo fa in cui vennero denunciati diversi utenti (sempre fastweb) che utilizzavano sistemi P2P DC++, segno inequivocabile che anche allora fastweb fornì ampio supporto alla GF/PP, e non si trattava certo di materiale pedoterrosatanista.

    Allora concluderei, oltre alla solita raccomandazione di cifrare tutto, di non sottoscrivere contratti con fastweb, e continuare ad usare emule (possibilmente solo su rete KAD).
    non+autenticato
  • ...scaricare film e stronzate varie va benissimo, ma quando entrano in gioco minori e violenze a queste persone bisogna tagliare la parte incriminata...nn so se mi spiego, almeno cosi gli passa la voglia di rompere le OO ai minori bastardi skifosi
    non+autenticato
  • > ...scaricare film e stronzate varie va benissimo,
    > ma quando entrano in gioco minori e violenze a
    > queste persone bisogna tagliare la parte
    > incriminata...nn so se mi spiego, almeno cosi gli
    > passa la voglia di rompere le OO ai minori
    > bastardi
    > skifosi
    E da quando le pippeImbarazzato davanti a un monitor sono un reato?A bocca aperta
    non+autenticato
  • Per i forcaioli poco importa, MORTE, VIOLENTZA, Tanto se c'è la pedofilia, violare la legge è lecito per questi personaggiA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • Se non aquisti non vedo dove sta il reato visto che non li finanzi, hanno speso una barca di soldi (nostri soldi), 1.400 agenti impiegati per 3 mesi? per non parlare dei soldi buttati per perquisizioni e perizie su tutti gli HDD, 460 persone rovinate per cosa per aver scaricato dei filmati?, arrestare pipparoli non serve a salvare bambini, la pedofilia si compie nel mondo reale cercare chi scarica filmati porno su internet serve solo per fare titoli sui giornali ad effetto con tanti numeri e per ricordare che internet è il male, non di certo per fermare la pedofilia quella vera (va bene cercare gli adescatori su internet), che esisteva da prima che internet nasceva, anzi a dire il vero internet l'ha danneggiata visto che queste cose esistono da sempre, addirittura nell'antichità era una cosa normale.

    Comunque se hanno usato esche non credo che gli avvocati faticheranno molto a tirarli fuori dai guai visto che è istigazione a delinquere (e torniamo ai soldi pubblici buttati).
    non+autenticato
  • e per chi vuole scaricare un video dei teletubbies e si ritrova un video pedopornografico? che si fa?
    non+autenticato
  • - Scritto da: dejv
    > e per chi vuole scaricare un video dei
    > teletubbies e si ritrova un video
    > pedopornografico? che si
    > fa?

    Gli rovinano la vita, si fa 10 anni di processi, viene sputtanato in pubblico e messo alla gogna e poi la Cassazione magari dirà alla fine che è innocente ed è stato un errore.. arrivederci e grazie. Triste
    non+autenticato
  • non usate emule
    non+autenticato
  • Le forze dell'ordine della maggioranza dei casi ti lasciano stare.
    Sgabbio
    26178
  • Ma si può?
    E 1.400 agenti per una simile operazione? Per indagare 460 sospetti ed arrestarne 6 ?
    Ohh.. grande efficienza.. brava magistratura,eh? A sprecare i soldi del popolo italiano sicuramente bravissimi!
    E poi vedremo fra 10 anni quando forse i processi si saranno conclusi quanti di questi presunti criminali pedofili staranno ancora in carcere.. ammesso qualcuno ci stia poi alla fine.. perchè tanto anche gli assassini vanno nelle cooperative sociali che stanno nelle carceri ed escono... non meraviglia se poi questi accusati di pedofilia finissero in qualche cooperativa sociale a lavorare con i bambini... ehh!

    Questa non è giustizia. Tutto questo è scandaloso!
    La legge sulle intercettazioni per limitarle non è abbastanza rigida e questo schifo di operazioni contro il popolo italiano ed ai danni del popolo italiano stile KGB proseguiranno.
    non+autenticato
  • io ho sempre pensato che sicuramente qualche malato depravato cronico esista e deve essere appeso pubblicamente.
    E' anche vero che la maggior parte delle persone che comprano un pc sannò cosa emule ma no sannò cosa è un pc.
    Molti di essi non sanno l'inglese, non sanno un cippa, non sanno come vedere i nomi file insomma non sanno cosa fanno ma si metteranno comunque a scaricare porno..e da emule quindi saranno pieni di fake, virus e altro.
    Se la polizia si basa sul fatto o meno che uno scarichi cose strane dalla rete siamo fritti e i numeri lo confermano...

    E' molto facile rimanere fregati se si è un 17enne inesperto di p2p come un 40 enne...
    non+autenticato
  • Appeso pubblicamente ? Ma anche no.
    Sgabbio
    26178
  • forse è esagerato!!?? gia uno fu appeso ... e non abbiamo imparato niente...
    non+autenticato
  • Non fare good willing, la legge sulle intercettazioni si applica sulle telefonate non sul traffico internet, il data retention sul traffico internet è ancora più scandaloso.

    E' da essere più che fieri della magistratura se da 1400 fruitori hanno preso i veri 6 responsabili, paraddossalmente è meglio così che aver avviato 1400 processi penali.

    Siccome è nel mucchio che si annida chi effettivamente traffica di queste cose il controllo è doveroso e sacrosanto se finalizzato a beccare chi effettivamente quelle cose le produce e le scambia.
    non+autenticato
  • Il problema, stando alla notizia è che il PM pensa di aver preso più pedofili invece dei 6 arrestati (che non vuol dire colpevoli a prescindere).
    Sgabbio
    26178
  • Gli arrestati sono 6 evidentemente li hanno sgamati proprio o in flagranza oppure sussisteva qualche altro genere di pericolo per il quale è stato disposto l'arresto.. gli altri hanno comunque una denuncia penale a quanto s'apprende, e non è comunque una bella cosa.
    non+autenticato
  • Bisogna vedere quali sono i reali colpevoli, cosa che la stampa non dirà MAI.
    Sgabbio
    26178
  • il problema però non sono i 6 arrestati sono gli altri 1394 che a quanto detto sul forum vengono taggati come criminali a prescindere.
    Poi alla fine tante scuse si..
    non+autenticato
  • Nemmeno quelle, c'è gente che viene accusata di detenzione di materiale pedopornografico, quando nemmeno va su siti porno....
    Sgabbio
    26178
  • già per quello bisogna aspettare che il presidente del consiglio inizi a usare internetA bocca aperta
    non+autenticato
  • quindi in teoria 1200 persone? Ma è possibile che sia cosi' tanti? Boh.. mi viene il dubbio che magari uno scaricasse, cioe' pensava di scaricare una cosa e invece ne scaricava un'altra.. credo. Possibile che una persona faccia una ricerca scegliendo certe "chiavi"?? Io ho solo paura scriverla quella parola, qui, su google.. come si fa inserirla su Emule; è controllato da tutti ! Pensavo che certe "persone" fossero piu' caute.. che ne so usassero le buone poste italiane che è anni luce avanti rispetto a anomimato e sicurezza... e per questo che mi puzza un po'... Mah.
    non+autenticato
  • In statistica un dato troppo al di sopra delle aspettative è scartato come falso.. oppure è convertito in fenomeno sociale.

    Dunque siccome non si può definire il pedoporno un fenomeno sociale, è quasi sicuramente la retata di tutti quelli che scaricavano "teen sex" da emule via fastweb.. che dopo il filmato che vai a scaricare sia più similare all'accoppiamento tra balene bianche questo sta in fase processuale accertarlo, intanto ti prendi l'avvocato e il vicinato ti guarda come se fossi il mostro di lockness, i tuoi figli vengono additati come i figli del pedofilo ecc ecc..

    Io spero seriamente che la magistratura italiana non abbia preso un granchio colossale altrimenti tutti gli operatori di polizia che si spendono quotidianamente per questo genere di cose avrebbero un contraccolpo negativo e soprattutto immeritato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lex Logic

    > Dunque siccome non si può definire il pedoporno
    > un fenomeno sociale, è quasi sicuramente la
    > retata di tutti quelli che scaricavano "teen sex"
    > da emule via fastweb.. che dopo il filmato che
    > vai a scaricare sia più similare
    > all'accoppiamento tra balene bianche questo sta
    > in fase processuale accertarlo, intanto ti prendi

    Un po' di buon senso. Secondo te quanto ci mette l'appuntato pipitone a controllare il contenuto del file che le x persone stanno scaricando?
  • Giustamente parli di buon senso.. quando ti arrivano in casa col mandato e ti sequestrano 2 pc (320gb di hd) e tutti i media che trovano (cd/dvd/memorie varie) dovrebbero secondo procedura copiarne il contenuto per mantenere la prova intatta e già qua sono giorni che vanno e risorse.
    Esamina ogni singolo file video e cerca eventuali occultamenti.. son mesi che vanno.

    Non ti fanno l'accertamento in casa in quanto potrebbe distruggere dati o potrebbe essere comunque sommario. Il nostro buon appuntato Pipitone viene e imballa, lui non ha le capacità tecniche. E' per questo che fa piangere quando dicono di sequestrare millemila pc, centinaia di milioni di dvd ecc ecc.. per fare l'accertamento del materiale sequestrato poi dovrebbero fare un'emendamento alla finanziaria solo per gli stipendiDeluso
    non+autenticato
  • Io trovo ridicolo che fanno questi mega sequestri solo per dare l'impressione di aver preso un sacco di materiale pedopornografico...
    Sgabbio
    26178
  • è come quando fanno i sequestri di supporti piratati e poi fanno il servizietto sul tg1 con i pooh che guidano lo schiacciasassi sopra la pila di cd piratati.. una volta ho notato (e poi ho fatto il fermo immagine nell'edizione successiva) che c'era un cd tra i tanti con la cover di jumpy free internet.. è come se io prendessi due campane di cd vergini e solo per il gusto di farlo ci passassi sopra con la macchina..

    Tutto fa brodo, il problema è che ci vogliono tra i 10 e i 20 anni per provarlo che non hai fatto un emerito ca**o mentre bastano due millisecondi per finire in un log.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lex Logic
    > Giustamente parli di buon senso.. quando ti
    > arrivano in casa col mandato e ti sequestrano 2
    > pc (320gb di hd) e tutti i media che trovano
    > (cd/dvd/memorie varie) dovrebbero secondo
    > procedura copiarne il contenuto per mantenere la
    > prova intatta e già qua sono giorni che vanno e
    > risorse.
    > Esamina ogni singolo file video e cerca eventuali
    > occultamenti.. son mesi che
    > vanno.

    Non hai capito, mi riferisco al meccanismo di infiltrazione.
    Secondo te è più facile e più sicuro rastrellare a caso a partire dal nome di un file scaricato, oppure scaricare il file, verificarne il contenuto e rastrellare allo stesso modo, ma con la certezza che il file x è effettivamente un file dal contenuto pedo-pornografico?


    > Non ti fanno l'accertamento in casa in quanto
    > potrebbe distruggere dati o potrebbe essere
    > comunque sommario. Il nostro buon appuntato
    > Pipitone viene e imballa, lui non ha le capacità
    > tecniche. E' per questo che fa piangere quando
    > dicono di sequestrare millemila pc, centinaia di
    > milioni di dvd ecc ecc.. per fare l'accertamento
    > del materiale sequestrato poi dovrebbero fare
    > un'emendamento alla finanziaria solo per gli
    > stipendi
    >Deluso

    Se avessero rastrellato "a casaccio" potrebbe essere esattamente come dici tu.
    Invece non è così.
    Oltre tutto, c'è il comodo meccanismo dello hash, per cui il file X viene distinto dal file Y non attraverso il nome del file, ma grazie al suo contenuto.
    Stabilito quindi che il file con hash X è un file dal contenuto pedo-pornografico, ogni altro file su un hard disc dall'hash X è, con altissima probabilità, lo stesso file. E' così che funziona il peer-to-peer, per indicizzare i file.
    Idem per tutti gli altri media. Ciò smaltisce gran parte del lavoro.
    Che poi in realtà tutto vada ad ingolfarsi nella macchina dei tribunali, è un altro discorso, ma non è colpa delle fdo.
  • Loro dicono che si sono basati sui nome dei file...vorrei vedere questi nomi, ma sono sicuro che hanno identificato "Tenn" come roba pedofila.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Loro dicono che si sono basati sui nome dei
    > file...vorrei vedere questi nomi, ma sono sicuro
    > che hanno identificato "Tenn" come roba
    > pedofila.

    Sei un po' ingenuotto se pensi che l'articolo sia rigoroso Sorride del resto, gli stessi inquirenti nel descrivere l'operazione devono semplificare...
  • - Scritto da: HappyCactus

    > Sei un po' ingenuotto se pensi che l'articolo sia
    > rigoroso Sorride del resto, gli stessi inquirenti nel
    > descrivere l'operazione devono
    > semplificare...

    Punto informatico anni fa era molto rigoroso nel scrivere gli articoli è faceva sentire i pro e i contro di certe cose.
    Ma ha parte questo, trovo inquetante come semplificano e danno le notizie gli inquirenti!
    A che cosa serve la statistica delle professioni delle persone indagate ?
    Poi perchè non dicono i nomi dei file che erano espliciti, anche perchè conoscendo il PM di genova, che nel 2002 diete in via una inchiesta contro Dragon ball per incitamento alla pedofilia, la cosa non mi quadra molto.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > - Scritto da: HappyCactus
    > Punto informatico anni fa era molto rigoroso nel
    > scrivere gli articoli è faceva sentire i pro e i
    > contro di certe
    > cose.
    > Ma ha parte questo, trovo inquetante come
    > semplificano e danno le notizie gli
    > inquirenti!

    Sai, dipende. L'importante è che siano rigorosi nello svolgere il proprio lavoro, e questo è abbastanza vero. Il problema grosso è la stampa. Per questo a volte si preferisce non dare notizie troppo precise.

    > A che cosa serve la statistica delle professioni
    > delle persone indagate
    > ?

    Ma ovviamente ad un cazzo. E' la stampa a sottolineare.

    > Poi perchè non dicono i nomi dei file che erano
    > espliciti, anche perchè conoscendo il PM di
    > genova, che nel 2002 diete in via una inchiesta
    > contro Dragon ball per incitamento alla
    > pedofilia, la cosa non mi quadra
    > molto.

    Ti faccio un esempio molto banale.
    Hai presente le "sentenze scandalo" della cassazione? Quelle in cui "non è reato dare del pollo ad una persona?" Ecco. Quando leggi la sentenza scopri che non è esattamente come scrivono i giornali. E questo crea confusione nella gente.
    Beh, penso che con "Dragon Ball" ci sia stato un analogo problema. Associato alla differenza culturale tra i paesi.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)