Alfonso Maruccia

Opera, il browser tra patate lesse e iPhone

Il browser norvegese tira stoccate ai comunicati di Google Chrome e si gode il successo con la versione mignon per iPhone. Che ora rappresenta il terzo dispositivo mobile Opera-powered a livello mondiale

Roma - Opera è un browser "alternativo" e tiene alla sua terzietà rispetto agli altri navigatori del web. Il concetto è stato ribadito con la posizione assunta nella nuova "guerra dei formati" avviata da Apple contro Adobe - Opera supporta Flash, ma Flash deve darsi una mossa per non restare indietro - e risulta vieppiù confermato da una nuova clip video pubblicata sul canale YouTube ufficiale dell'azienda. Che irride l'estetica da MythBusters scelta da Google per l'ultima pubblicità di Chrome.

Google Chrome è più veloce di una scarica elettrica o di una patata sparata a tutta velocità, sostiene il succitato video con tanto di prove in laboratorio al rallentatore: non ce n'è davvero per nessuno e gli utenti non hanno di meglio che scegliere il browser di Mountain View per le loro sessioni online. Ai test bizzarri e simil-scientifici di Google, Opera risponde in maniera ancora più bizzarra, usando l'arma dell'umorismo per smontare un assunto (Chrome è il più veloce del web) che evidentemente in Norvegia non vedono molto di buon occhio.

I due strambi figuri protagonisti del video di Opera "misurano" la differenza tra l'apertura di una pagina web nel browser e il tempo impiegato per la bollitura delle patate in un pentolino. È una "prova" chiaramente demenziale, inframmezzata da tiri a freccette e sfida a colpi di pesci in faccia che fa da contraltare alla professionalità geek messa in campo da Google per la sua campagna di advertising.


Ma non di solo umorismo vive Opera, anzi: Opera Mini per iPhone, la versione mobile del browser compatibile con il melafonino, è stata scaricata 2,6 milioni di volte in due sole settimane di disponibilità sullo store di Cupertino.

iPhone è ora il terzo dispositivo più popolare al mondo per quanto riguarda l'impiego di Opera Mini, sostiene la software house norvegese, posizione che diventa di leadership negli Stati Uniti battendo il precedente Opera Mini per BlackBerry.

Il rapporto di Opera, basato sui dati di traffico raccolti sui siti web più popolari, dimostra che anche nel giardino recintato di iPhone si sente la necessità di un browser alternativo a quello già incluso, Safari. Poco importerebbe dunque, visto il successo dei numeri, che l'integrazione con le funzionalità dello smartphone della Mela non sia propriamente al 100% e che Safari continui a rappresentare uno strumento obbligato per certe operazioni come la visualizzazione dei link via mail.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
45 Commenti alla Notizia Opera, il browser tra patate lesse e iPhone
Ordina
  • Ma qualcuno Ha visto il GOOGLE IO o le notizie su Opera ve le dà APPLE ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Brrrrrr...
    > Ma qualcuno Ha visto il GOOGLE IO o le notizie su
    > Opera ve le dà APPLE
    > ?

    Ecco Appunto ...

    non+autenticato
  • Non ha alcuna rilevanza quante volte sia stato scaricato un browser, bisogna vedere quanto viene utilizzato.
    La gente ha scaricato Opera mini per provarlo, ma è pessimo e non lo usa nessuno, questa è la realtà.
    ruppolo
    33147
  • Ringrazia Apple che impedisce di mettere browser con motori di rendering diverso da Webkit.
    Sgabbio
    26177
  • A che ti servirebbe su iPhone un browser diverso da Apple?
  • a che ti servirebbe su windows un browser diverso va IE?
    non+autenticato
  • Per non rendere il mio PC (che fortunatamente non possiedo) membro di qualche botnet ucraina.
    Riprovaci Sam!
  • se ti ostini a lavorare come Administrator poi è inutile piangerti addosso..
    non+autenticato
  • Ma basta con queste scuse assurde. In una discussione seria non dovremmo neanche tirare in ballo quell'accrocchio di Windows. Ed invece ogni volta dobbiamo star qui a reinventare la ruota ed elencare tutte le lacune di un sistema ormai vetusto e inefficiente.
  • non essere così lapidario, il buon vecchio win fa il suo lavoro.
    anche perché non mi pare che esista al momento una soluzione che spicchi sopra le altre sotto ogni punto di vista.
    non trovi?
    non+autenticato
  • ascolta, uso win come desktop ogni giorno al lavoro...usiamo linux come macchina per appserver sia in collaudo che in esercizio. per uso personale o anche in ufficio come macchina "privata" cerco sempre di utilizzare il mio mac.
    questo per dirti che ogni giorno ho a che fare con tutti e tre i sistemi.
    per me, mac è un'altra vita. da quando ho "switchato" non faccio altro che rendermi conto dell'assoluta superiorità di un'esperienza mac.
    come vedi non sono chiuso nel ghetto apple, ma pur avendo ogni giorno a che fare con tutti e tre i sistemi, non riesco a vedere nessun punto di forza nel sistema made in redmond.
    poi è chiaro che se l'azienda ha firmato contratti capestro con fornitori microsoft che implementano soluzioni activex based, purtroppo non c'è modo per usare alternative. quindi si manda giù il boccone amaro.
  • giustamente a ogni sistema il suo impiego.
    anch'io sono possessore di un macbook e ne sono soddisfatto, ma da qui a dire che l'esperienza col mac è un'altra cosa proprio non me la sento.
    ti sto scrivendo dal pc fisso che monta win7 e ti dirò che mi trovo molto bene, non vedo lacune per l'utilizzo che ne faccio e non ho riscontrato un solo problema. magari è fortuna, magari mi sarei trovato meglio installando leopard se fosse stato possibile.
    in cosa non ti sei trovato bene con win?
    non+autenticato
  • sono alle prese con win dalla versione 3.1, ma facciamo finta di partire da xp
    la cosa che più mi ha sempre infastidito è il deterioramento delle performance con il passare del tempo rispetto al momento dell'installazione.
    Più o meno una volta all'anno ho sempre dovuto formattare.
    con mac, dalla 10.5.2 non ho mai dovuto farlo.

    tanto per dirne uno
  • Come al solito vi perdete altre notizie succose, come l'annuncio della alpha della 10.60 di Opera, che tra le altre cose da un bel "ciao ciao con la manina" per Linux, visto che la versione finale della 10.5x non la si vedrà più li.

    Un'altra cosa. Opera mini è stato scaricato tante volte, ma sono in tanti a non essere entusiasti, tra lasciando i fanboy apple ovviamente.

    Infatti e sprofondato nelle classifiche delle app più scaricate.
    Comunque hanno ragione, c'è bisogno di un browser ALTERNATIVO...se solo apple non fosse cosi ottusa...
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Come al solito vi perdete altre notizie succose,
    > come l'annuncio della alpha della 10.60 di Opera,
    > che tra le altre cose da un bel "ciao ciao con la
    > manina" per Linux, visto che la versione finale
    > della 10.5x non la si vedrà più
    > li.
    >
    [CUT]
    Cioè ?
    Scusami ma non ho capito la tua affermazione.
    La versione 10.60, al contrario delle precedenti release, verrà rilasciato per le 3 piattaforme contemporaneamente.
    (fonte: http://www.megalab.it/6114/opera-10-60-alpha-1-nov...
    )
    non+autenticato
  • Mi spiego meglio: La versione finale della 10.50 su linux non si vedrà come hanno detto loro, lavoreranno esclusivamente alla 10.60A bocca aperta
    Sgabbio
    26177
  • Per GNU/Linux hanno provato a stravolgere tutto con la versione 10.5x, in particolare hanno creato un'interfaccia indipendente dai widget toolkit: che siano GTK, Qt 3 o Qt 4 o perfino X nudo e crudo, si adatta e conforma da sola, senza creare varie versioni apposta. Mica male l'idea, ma chiaramente è un lavoro extra e neanche da nulla. Dicevano che avrebbero rilasciato un port, ma evidentemente alcuni problemi non sono riusciti a risolverli in tempo ogni volta hanno rimandato alla versione successiva. Alla fine hanno saltato la serie 10.5x e ora dicono che sarà per la 10.6x. Hanno comunque rilasciato vari snapshot insieme agli altri SO e si poteva usare una versione 10.5x per Linux. Ora sto provando la 10.60 alpha, da cui sto scrivendo. Per quanto sia evidentemente migliorata ed usabile e prometta molto bene, ha ancora dei problemi, in particolare proprio nell'interfaccia (font, focus... anche l'input in cirillico, dicono i russi), perciò, per ora, l'ultima stabile per Linux è la versione 10.10.
    non+autenticato
  • Meglio usare almeno la beta della 10.5x per linux, visto che le versioni precedenti hanno dei bug di sicurezza.
    Sgabbio
    26177
  • Il video è molto simpatico, non credo che come detto da molti sia un attacco diretto a google, è semplicemente un video goliardico, nel frattempo usando il nome di google si fanno un bel pò di pubblicità.
    non+autenticato
  • Non è la prima volta che usano sti toni quando rispondono a certe coseA bocca aperta
    Chi si ricorda della edizione speciale di Opera 7 che faceva vedere MSN in modo al quanto "bizzarro" ?A bocca aperta
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Non è la prima volta che usano sti toni quando
    > rispondono a certe cose
    >A bocca aperta
    > Chi si ricorda della edizione speciale di Opera 7
    > che faceva vedere MSN in modo al quanto
    > "bizzarro" ?
    >A bocca aperta

    Mitica la "Bork" edition! MSN serviva apposta ad Opera una versione zoppa e non funzionante del sito, allora loro crearono una versione speciale che cambiava il testo nel sito di MSN come la parlata di un personaggio del Muppet ShowA bocca aperta
    non+autenticato
  • Esattamente, come poi non citare che per festeggiare il milione di download, il co fondatore di Opera si è messo a fare Norvegia - USA a nuovo ?A bocca aperta
    Sgabbio
    26177