Mauro Vecchio

Mark Zuckerberg e il segreto del successo social

Intervenuto a Londra, il CEO di Facebook ha sottolineato come il suo sito sia il più attraente del web. Dal momento che è stato fatto per le persone. Poi, una profezia: tutti i siti saranno presto social

Roma - C'è chi ha ironicamente sottolineato come sia stato un discorso breve e soprattutto non sudato. Intervenuto nel corso dello UK Facebook Developers Garage a Londra, il CEO di Facebook Mark Zuckerberg è così tornato a parlare della sua gigantesca creatura social, questa volta spiegando i motivi principali della sua immensa popolarità.

"Siamo giunti ad un punto molto interessante - ha esordito Mark Zuckerberg - Il mondo sta diventando sempre più aperto. Google è emerso quando ero uno studente. Prima c'era AOL, poi Napster con tutta la musica possibile a portata di mano". Quindi il sapere condiviso di Wikipedia e "finalmente Facebook, che ha portato il web nell'universo social".

Zuckerberg non sembra riuscito a trattenersi. "L'abbiamo visto tutti: Facebook è il più attraente sito mai realizzato, dal momento che è stato creato per le persone". Un successo, certo alimentato dagli attuali 500 milioni e più di utenti iscritti al sito in blu. Ma anche da circa 300mila siti che - secondo il CEO di Facebook - utilizzerebbero plugin e API social.
Un utilizzo in continua crescita, sorretto da un 50 per cento degli sviluppatori che proviene dal Vecchio Continente. Ma Zuckerberg non sembra avere alcuna intenzione di fermarsi a 300mila siti. L'intero ecosistema web dovrebbe cioè votarsi al diktat del social, dal momento che Facebook ha tutti gli strumenti per fare in modo che questo avvenga. Strumenti che vengono attualmente forniti gratis a tutti gli sviluppatori.

Ma la visita di Zuckerberg a Londra non pare essersi esaurita con l'asciutto discorso dello UK Facebook Developers Garage. In un cinguettio, il ministro britannico per la Cultura Jeremy Hunt ha infatti riportato: "Appena incontrato Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook. Davvero un ragazzo intelligente con alcune brillanti idee sul miglioramento dell'attrattiva del digitale sui processi di policy making".

L'incontro tra Hunt e Zuckerberg - confermato da più fonti - è stato tuttavia definito privato, facendo immediatamente scattare le varie supposizioni sulla sua reale natura. C'è chi vi ha visto l'intenzione di sfruttare Facebook per fini elettorali, con Zuckerberg prossimo alfiere social del partito conservatore britannico.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàPakistan: a morte Zuckerberg!Avviata un'inchiesta che dovrebbe portare all'arresto del CEO di Facebook. Colpevole di non aver rimosso contenuti che hanno infangato il nome di Maometto. Per lui, il carcere a vita o la morte
  • AttualitàZuckerberg: la privacy è importanteSotto il fuoco di fila di un'intervista il CEO di Facebook si è tenuto sulla difensiva. Il 50 per cento degli utenti avrebbe ben compreso le policy in materia di privacy. Ma uno strano caldo lo ha portato a togliersi la proverbiale felpa
  • AttualitàZuckerberg: abbiamo sbagliato, rimedieremoLe condizioni di utilizzo del social network verranno riviste e semplificate. Per garantire la privacy di tutti. Il fondatore e CEO interviene per tentare di arginare le polemiche
9 Commenti alla Notizia Mark Zuckerberg e il segreto del successo social
Ordina