Alfonso Maruccia

Sony: PS3 non è più in perdita

La multinazionale nipponica annuncia soddisfatta di aver raggiunto un importante traguardo: vendere la sua console domestica non è più un operazione capestro. E le opportunità di guadagno crescono

Roma - Ci sono voluti quasi quattro anni, ma alla fine Sony ha raggiunto l'obiettivo: l'hardware della PlayStation 3 si è finalmente trasformato in uno strumento di profitto, dopo un periodo interminabile in cui la console è stata venduta in perdita. E il futuro del business di PS3 sorride alla società anche grazie alle funzionalità avanzate - e a pagamento - integrate nell'ultimo firmware appena rilasciato per la console.

"Quest'anno è il primo in cui riusciamo a coprire i costi di PlayStation 3", ha annunciato il presidente di Sony Computer Entertainment Worldwide Studios Shuhei Yoshida, precisando che anche se "dall'hardware non ci ricaviamo un gran guadagno", la corporation non è più costretta a sottomettersi al salasso economico sostenuto sin dal giorno del lancio di PS3 l'11 novembre del 2006.

Un pratica ben nota, e comune sia a Sony che a Microsoft (Xbox 360), quella di vendere console videoludiche a un prezzo inferiore rispetto a quello di produzione, e con l'obiettivo altrettanto comune di ripagarsi con le vendite del software e rientrare con le spese nel tempo, una volta raggiunta una base di utenza tale da poter sostenere economicamente l'intera piattaforma.
Chi invece non ha mai avuto di questi problemi è Nintendo, che è riuscita a guadagnare un gran mucchio di quattrini dalla sua Wii grazie al profitto incluso in ognuna delle decine di milioni di unità vendute dal 2006 in poi.

Profittabilità dell'hardware a parte, Sony è alla costante ricerca di nuove opportunità di business grazie alle quali ricavare flussi di denaro aggiuntivi dai suoi utenti. Uno di questi nuovi canali è la funzionalità PlayStation Plus, un servizio "premium" veicolato attraverso PlayStation Network che offre contenuti esclusivi (blindati da DRM) e altri bonus al prezzo di 50 dollari all'anno o 18 dollari per tre mesi. Finito il periodo di abbonamento, l'utente perde il diritto di accedere ai succitati contenuti premium.

PlayStation Plus fa parte della dotazione standard del nuovo firmware versione 3.40, update che include inoltre funzionalità per l'upload e la condivisione di foto su Facebook, Picasa o sul network PS3, video editing di contenuti prima dell'upload su Facebook o YouTube, sistema di valutazione a cinque stelle per i contenuti di PlayStation Store e funzionalità aggiuntive per il risparmio energetico.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • SicurezzaPS3, il prezzo di uno sfrattoProteste contro l'aggiornamento anti-Linux. GeoHot dice di essere al lavoro per evitarlo, chiede agli utenti di attendere prima di effettuare l'update. E accusa Sony di aver voluto alzare il livello dello scontro
  • BusinessGod of War, primo in classificaLe statistiche di vendita delle console hanno registrato un calo nel mese di marzo. Resistono invece i videogiochi che danno speranza all'intero settore
  • TecnologiaPlayStation, il 3D è un gioco da ragazziAggiornamenti software in vista per dare spessore al gaming. Nuovi dettagli anche su PlayStation Move, che a settembre arriverà in Europa per sfidare Wii e Kinect
87 Commenti alla Notizia Sony: PS3 non è più in perdita
Ordina
  • Ma avete visto le novità dell'ultimo firmware? http://www.pctricks.it/console/playstation-3-nuovo...

    Secondo me sono sulla strada giusta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ilweekendpi ove
    > Ma avete visto le novità dell'ultimo firmware?
    > http://www.pctricks.it/console/playstation-3-nuovo
    >
    > Secondo me sono sulla strada giusta

    http://www.product-reviews.net/2009/09/23/microsof.../

    Guarda la data. E su xbox 360 non si paga.
  • Io non credo che la genti la pensi come lei, il guadagno sarebbe sicuramente maggiore per noi utenti, la console nè compri una, di giochi te nè compri più di uno. quante volte a giocatore a rinunciato all'acquisto di gioco interessante ma sicuramente non invogliato dall'alto prezzo. Pagare di più una console e meno i giochi, invoglierebbe i giocatori ad acquistare games scartarti solo per il prezzo aumentando così la possbilità di creare nuovi ip.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Teclis
    > Io non credo che la genti la pensi come lei, il
    > guadagno sarebbe sicuramente maggiore per noi
    > utenti, la console nè compri una, di giochi te nè
    > compri più di uno. quante volte a giocatore a
    > rinunciato all'acquisto di gioco interessante ma
    > sicuramente non invogliato dall'alto prezzo.
    > Pagare di più una console e meno i giochi,
    > invoglierebbe i giocatori ad acquistare games
    > scartarti solo per il prezzo aumentando così la
    > possbilità di creare nuovi
    > ip.

    I giochi costano già relativamente "poco".
    Basta comprare sugli shop Uk.
    Ci sono una MAREA di giochi anche recenti attorno ai 20-22 euro (spedizione compresa).
    Se poi uno lo vuole comprare il day1 in uk lo paga sui 40 euro contro i 70 da noi.
    Io in genere compro solo da shop uk e quando i giochi che mi interessano arrivano ai 3 target che mi prefiggo: 9,99 - 14,99 - 17,99 (a seconda di quanto mi interessa un gioco).
    Secondo me pagare dai 13 ai 23 euro per un gioco ci può stare.
    non+autenticato
  • noi abbiamo l'IVA alta e penso che si paghi anche la traduzione (quando c'è)
    non+autenticato
  • Io sono disoccupato e per me anche un gioco a 9,90 euro è veramente tanto quando ne cominci a comprare diversi! Basti pensare che non compro piu' la rivista mensile di videogiochi che risparmio quei 6-7 euro è importante col tempo riesco a aggiornare il pc dopo qualche anno. E chissà quanti nella mia situazione.
    non+autenticato
  • l'ultimo pc m'è durato 8 anni (e ancora funziona, li tratto bene coi guanti bianchi) ,solo dopo 6 anni c'ho fatto qualche upgrade.
    non+autenticato
  • cioè volevo dire che solo dopo 8 anni ho potuto comprarne uno nuovo moderno e ho speso poco più di 400 euro.
    non+autenticato
  • La rivista mensile la compravo sempre ogni mese dal 1993! Poi ho rinunciato anche a altre riviste che compravo che sono solo soldi buttati.
    non+autenticato
  • tutto molto triste... ma che c'entra?
    non+autenticato
  • non è triste! volevo solo dire che quei giochi non valgono il prezzo che hanno.
    non+autenticato
  • e neanche la rivista col gioco allegato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: user
    > Io sono disoccupato e per me anche un gioco a
    > 9,90 euro è veramente tanto quando ne cominci a
    > comprare diversi! Basti pensare che non compro
    > piu' la rivista mensile di videogiochi che
    > risparmio quei 6-7 euro è importante col tempo
    > riesco a aggiornare il pc dopo qualche anno. E
    > chissà quanti nella mia
    > situazione.

    Scusa, ma invece di giocare pensare ad andare a lavorare no?
  • ammazza certo che ne hanno di soldi..... inoltre non pensanoc he la wii2 fra qualche anno uscira' e li amamzzera' tutti? bhahahaha
    non+autenticato
  • Se per quello dopo uscirà altro e la wii2 andrà in pensione.
    Ma ragionare a questo modo è come scoprire l'acqua calda.
    non+autenticato
  • Son pochi fino a quando non sono soldi miei... allora anche 4 giorni di perdita diventano tanti

    A bocca aperta siamo tutti allenatori,arbitri e giocatori con le squadre di calcio... A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: asd
    > ammazza certo che ne hanno di soldi..... inoltre
    > non pensanoc he la wii2 fra qualche anno uscira'
    > e li amamzzera' tutti?
    > bhahahaha

    Beh, finché la Wii si estende ad un pubblico di solo, o quasi, casual gamer anche no.
  • La notizia interessante, inquanto, pone al consumatore la domanda, se il profitto non deriva dalle console vendute "sotto costo", ciò implica che il guadagno deriva dalla vendita dei videogames a prezzi esageratamente alti rispetto i costi di produzione di questi ultimi. A questo proposito non converrebbe alzare il prezzo delle console e abbassare i prezzi dei videogames?
    non+autenticato
  • Ganzo..... hai scoperto l'acqua calda !!!!
    (Mitico !!!)
    non+autenticato
  • Se tu compri la consolle, compri per forza i giochi.

    Se tu compri i giochi.... con cosa li usi? XD

    Meglio incentivare le vendite della consolle, piuttosto che dei videogiochi Sorride

    "Bello quel gioco, costa solo 15 euro, ops, la consolle costa 700 euro... non lo compro XD"
    non+autenticato
  • Certo si potrebbe anche vendere cellulari a 10000€ e telefonare gratis o comprare la cucina a 100000€ e mangiare gratis.

    - Scritto da: Teclis
    > La notizia interessante, inquanto, pone al
    > consumatore la domanda, se il profitto non deriva
    > dalle console vendute "sotto costo", ciò implica
    > che il guadagno deriva dalla vendita dei
    > videogames a prezzi esageratamente alti rispetto
    > i costi di produzione di questi ultimi. A questo
    > proposito non converrebbe alzare il prezzo delle
    > console e abbassare i prezzi dei
    > videogames?
    non+autenticato
  • - Scritto da: non so
    > Certo si potrebbe anche vendere cellulari a
    > 10000€ e telefonare gratis

    Non aspetto altro!
    E invece trovo solo cellulari a 1 euro con l'obbligo di usarli a vita con un minimo di 20 euro al mese di telefonate.
  • trovi anche cellulari a 30-700 euro a cui compri la scheda separata ma comunque telefonare costa sempre tantissimo ed è spesso necessario per lavoro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: no no no
    > trovi anche cellulari a 30-700 euro a cui compri
    > la scheda separata ma comunque telefonare costa
    > sempre tantissimo ed è spesso necessario per
    > lavoro.

    Per questo a me l'offerta "cellulare a 10000 e telefonate gratis per l'eternita'" interessa moltissimo.
    Ma non la fanno.
    Preferiscono regalare il cellulare e pretendere il pagamento delle telefonate per l'eternita'.
  • beh si fanno i loro conti, inoltre valutano che molti son disposti a spendere subito 100 euro e 10.000 poco per volta e pochi son disposti a spenderne 5.000 di colpo e poi 0
    non+autenticato
  • - Scritto da: no no no
    > beh si fanno i loro conti, inoltre valutano che
    > molti son disposti a spendere subito 100 euro e
    > 10.000 poco per volta e pochi son disposti a
    > spenderne 5.000 di colpo e poi
    > 0

    Di fatto a loro che cosa costa proporre una simile offerta?
    Se tanto sono pochi quelli disposti...

    Il fatto e' che secondo me sono molti quelli disposti.
    Accendono un mutuo, pagano i 5000 a rate, e poi telefonano aggratis per tutta la vita e quella dei loro figli e nipoti...
  • usare VoIP?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Teclis
    > La notizia interessante, inquanto, pone al
    > consumatore la domanda, se il profitto non deriva
    > dalle console vendute "sotto costo", ciò implica
    > che il guadagno deriva dalla vendita dei
    > videogames a prezzi esageratamente alti rispetto
    > i costi di produzione di questi ultimi. A questo
    > proposito non converrebbe alzare il prezzo delle
    > console e abbassare i prezzi dei
    > videogames?

    Facciamo due conti con dei numeretti e vedrai che il tuo discorso non regge affatto per il motivo che poi ti spiegherò.

    Mettiamo che tu ti vuoi comprare una console e nell'arco di un anno ti prendi 4 giochi (in media uno nuovo ogni 3 mesi).

    Console: 280 euro
    Giochi: 60 x 4 240 euro
    Totale in un anno 620 euro

    Se invece diciamo che tutto costasse un ipotetico 50% di differenza allora avremmo:

    Console: 420 euro
    Giochi: 30 x 4 120 euro
    Totale in un anno 540 euro

    Alla fine su base annuale avresti speso meno ma quello che frena molti potenziali acquierenti non è il prezzo del singolo gioco ma quello della console che vedono sul cartellino al supermercato, se ti trovassi a dover sborsare 420 + 30 (mica vorrai andare a casa con la sola console senza nessun gioco vero?) tutti subito ci penseresti magari qualcosina di più piuttosto che 280 + 60, ok magari puoi giocartela con giochi usati da risparmiare qualche cosa ma ti resta sempre il costo dell'hardware che non è poco.
    mura
    1717
  • Sono chiaramente operazioni di vendita in dumping, proibite in tutti i paesi come tecnica commerciale scorretta, servono a eliminare i produttori più piccoli con minor "fiato" finanziario, mi chiedo come mai nessuno intervenga a multare e pesantemente M$ e Sony che hanno la faccia tosta di vantarsi di simili obrobri commerciali!
    E poi stanno pure a tenergli bordone per i mod chip!
    Devono solo fallire!
  • Microsoft non ha modchip.... la sua console si Autocrakka da sola !!
    (Pure li fa inflazione !!! LOL !§)
    non+autenticato
  • Tu mi stai dicendo che il loro errore è quello di poter fare un prodotto che gli altri non sono in grado di fare?

    Ma fammi il piacere, se devi criticarli criticali per il lavoro che avrebbero "fatto male", e anche lì bisogna valutare bene se c'è e dove c'è.

    Ma non puoi criticare una azienda perchè "può far cose che altri non potrebbero fare". In teoria è un vanto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andreabont
    > Tu mi stai dicendo che il loro errore è quello di
    > poter fare un prodotto che gli altri non sono in
    > grado di
    > fare?

    In tal caso che bisogno hanno di venderlo sotto costo?

    A me pare invece che fanno un prodotto che altri sanno fare a prezzo minore.
  • - Scritto da: Andreabont
    > Tu mi stai dicendo che il loro errore è quello di
    > poter fare un prodotto che gli altri non sono in
    > grado di
    > fare?
    >
    > Ma fammi il piacere, se devi criticarli criticali
    > per il lavoro che avrebbero "fatto male", e anche
    > lì bisogna valutare bene se c'è e dove
    > c'è.
    >
    > Ma non puoi criticare una azienda perchè "può far
    > cose che altri non potrebbero fare". In teoria è
    > un
    > vanto.

    Sai leggere?
    Secondo te vendere in dumping è fare un buon prodotto che gli altri non sanno fare?
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Sono chiaramente operazioni di vendita in
    > dumping, proibite in tutti i paesi come tecnica
    > commerciale scorretta

    non hai capito niente, sarebbe dumping se ad esempio tu vendessi in giappone ps3 ad un prezzo più basso di quello di sony

    > servono a eliminare i
    > produttori più piccoli con minor "fiato"

    anche qui non hai capito niente, se proponi una console allo stesso prezzo di un pc di ultima generazione non te la compra nessuno. Sony ha fatto fatica a vedere anche in perdita. Il mercato delle console impone un prezzo accettabile per l'acquisto hw e una vita lunga del prodotto. La strategia per ottenere questo è perdere prima per guadagnare dopo. È un'investimento a lungo termine.

    > E poi stanno pure a tenergli bordone per i mod chip!

    Il mod chip manda in malora gli investimenti fatti dai produttori. Se vuoi avere sul mercato console di alto livello ad un prezzo abbordabile devi stare al gioco.

    > Devono solo fallire!

    ecco un altro iettatore.
    non+autenticato
  • - Scritto da: non so
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > Sono chiaramente operazioni di vendita in
    > > dumping, proibite in tutti i paesi come tecnica
    > > commerciale scorretta
    >
    > non hai capito niente, sarebbe dumping se ad
    > esempio tu vendessi in giappone ps3 ad un prezzo
    > più basso di quello di
    > sony
    >

    Assolutamente no! Il dumping si configura in tutte quelle situazioni in cui un prodotto viene venduto sottocosto, cosa che è proibita dalla legge, giustamente, perchè distorce la concorrenza... sai come funziona?
    Io sono un'azienda molto grossa e posso permettermi di perdere soldi con un mio prodotto per diversi mesi, magari per anni, cosa che molti altri concorrenti del settore più piccoli non possono ovviamente fare, in questo modo faccio preferire al pubblico le mie soluzioni (costano meno!), poi fallita la concorrenza metto il prezzo che voglio Io!

    > > servono a eliminare i
    > > produttori più piccoli con minor "fiato"
    >
    > anche qui non hai capito niente, se proponi una
    > console allo stesso prezzo di un pc di ultima
    > generazione non te la compra nessuno. Sony ha
    > fatto fatica a vedere anche in perdita. Il
    > mercato delle console impone un prezzo
    > accettabile per l'acquisto hw e una vita lunga
    > del prodotto. La strategia per ottenere questo è
    > perdere prima per guadagnare dopo. È
    > un'investimento a lungo
    > termine.
    >

    Non è vero Nintendo non vende in Dumping ed in ogni caso si tratta allora di concorrenza illecita ai vari produttori di PC!

    > > E poi stanno pure a tenergli bordone per i mod
    > chip!
    >
    > Il mod chip manda in malora gli investimenti
    > fatti dai produttori. Se vuoi avere sul mercato
    > console di alto livello ad un prezzo abbordabile
    > devi stare al
    > gioco.
    >

    Al gioco di chi? Se non riescono a stare sul mercato senza violare le leggi che falliscano, si tornerà ad avere i giochi sui pc e tanti saluti!

    > > Devono solo fallire!
    >
    > ecco un altro iettatore.

    Ma stiamo scherzando? Qui si parla di violazioni sistematiche della libera concorrenza e dove si va a colpire? sul Mod Chip! Ben vengano i Mod Chip, almeno la piantano di distorcere il mercato! Non capisci è una ammissione indiretta che i prezzi dei giochi sono di gran lunga più alti del dovuto, ma cosa aspettano a stangarli?
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Sono chiaramente operazioni di vendita in
    > dumping, proibite in tutti i paesi come tecnica
    > commerciale scorretta, servono a eliminare i
    > produttori più piccoli con minor "fiato"
    > finanziario

    citane qualcuno

    perché se vendi in perdita qualcosa che non ha concorrenti non si pone neanche il problema
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)