Alessandro Del Rosso

FFmpeg avrà un decoder VP8 superveloce

Tre sviluppatori, tra i quali uno dei padri del codec aperto x264, stanno lavorando all'implementazione di un decoder per la tecnologia di compressione video VP8. L'obiettivo è migliorare la velocità e l'efficienza del decoder di Google

Roma - Un piccolo team di sviluppatori ha raccolto la sfida di realizzare un decoder indipendente per il codec video VP8 di Google. Il frutto di questo lavoro diverrà parte integrante di FFmpeg, nota suite di codec e di strumenti multimediali a codice aperto.

C'è chi definisce il progetto una vera e propria impresa, questo perché la documentazione che accompagna il codice sorgente del codec è considerata poco chiara e largamente incompleta. Eppure Ronald Bultje, David Conrad e Jason Garret-Glaser, i tre sviluppatori impegnati nell'iniziativa, affermano di essere già a metà dell'opera: la nuova implementazione di VP8 sarebbe attualmente in grado di riprodurre, con la stessa qualità visiva dell'ex codec di On2, la stragrande maggioranza dei video in formato WebM.

La prossima fase dello sviluppo avrà l'obiettivo di ottimizzare il decoder per renderlo più veloce, leggero e compatto. Bultje sostiene che sia possibile applicare a VP8 buona parte delle ottimizzazioni già apportate alle implementazioni di H.264 e VP5/6 incluse in FFmpeg.
Tra i membri del piccolo team di sviluppo spicca Garrett-Glaser, noto soprattutto per il suo lavoro di ottimizzazione sul codec x264, implementazione open source ed altamente efficiente di H.264. Ma come ricorda Ars Technica, Garrett-Glaser è anche colui che meno di due mesi fa, in seno a un'approfondita analisi tecnica di VP8, evidenziò gli svantaggi di questo codec nei confronti di H.264/x.264, mettendo inoltre in guardia sui potenziali rischi legali derivanti dal suo utilizzo: secondo il programmatore il codec recentemente acquistato da Google ha molte somiglianze con H.264, e potrebbe dunque violare i brevetti di MPEG LA.

Garrett-Glaser non può far nulla per risolvere il presunto problema dei brevetti, ma ritiene invece di poter risolvere, o quanto meno mitigare, buona parte delle lacune tecniche di VP8: prime fra tutte la scarsa efficienza della libreria di decodifica libvpx di Google. Se lo sviluppatore e i suoi due colleghi terranno fede a questa promessa, l'implementazione di VP8 per FFmpeg potrebbe diventare un punto di riferimento per tutti coloro che desiderano realizzare un decoder VP8 personalizzato.

Va sottolineato come l'attuale versione di FFmpeg, la 0.6, supporti già VP8, ma avvalendosi del decoder rilasciato da Google.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • TecnologiaVLC 1.1.0 supporta le GPU, accoglie WebMLa nuova release del celebre media player open source introduce la decodifica in hardware, caratteristica però supportata ufficialmente solo con le GPU Nvidia. Implementato anche il nuovo formato di Google
  • TecnologiaCodec video, WebM su FirefoxIl nuovo formato multimediale di Google guadagna terreno velocemente, e ora anche il Panda Rosso può vantare il supporto al formato nelle release sperimentali. Risolti alcuni problemi di licenza
  • TecnologiaGoogle VP8, accoglienza agrodolceIl nuovo codec che Mountain View ha donato alla community dell'open source continua a far discutere. In tanti lo criticano, Apple in primis, e già si prospettano possibili vertenze legali
12 Commenti alla Notizia FFmpeg avrà un decoder VP8 superveloce
Ordina
  • lo riscrivono in giava?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippO
    > lo riscrivono in giava?A bocca aperta
    No no!
    Tranquillo sicuramente in c#
    Deluso
    non+autenticato
  • - Scritto da: ullala
    > - Scritto da: pippO
    > > lo riscrivono in giava?A bocca aperta
    > No no!
    > Tranquillo sicuramente in c#
    > Deluso

    Ma guardate che è scritto in ASP!
    Ubunto
    1350
  • > - Scritto da: ullala
    > > - Scritto da: pippO
    > > > lo riscrivono in giava?A bocca aperta
    > > No no!
    > > Tranquillo sicuramente in c#
    > > Deluso
    >
    > Ma guardate che è scritto in ASP!
    Pensavo a qualcosa di più veloce... Tipo javascript?A bocca aperta
    non+autenticato
  • io sapevo che ffmpeg e' stato rimpiazzato da anni da mancoder, sara' che mi sbaglio...
    non+autenticato
  • nah ffmpeg è usato da vlc, totem e addirittura lo stesso mplayer

    poi molti sviluppatori di ffmpeg sono sviluppatori di mplayer e ovviamente mencoder, ffmpeg è multipiattaforma

    direi che quello in minoranza è mencoder
    non+autenticato
  • Non vedo l'analogia. ffmpeg è una libreria, mplayer/mencoder sono dei programmi. In linea di principio, il primo potrebbe essere parte integrante del secondo, anche se non è così.
  • - Scritto da: rb1205
    > Non vedo l'analogia. ffmpeg è una libreria,
    > mplayer/mencoder sono dei programmi. In linea di
    > principio, il primo potrebbe essere parte
    > integrante del secondo, anche se non è
    > così.
    Hai perfettamente ragione.
    Quoto
    non+autenticato
  • - Scritto da: rb1205
    > Non vedo l'analogia. ffmpeg è una libreria,
    > mplayer/mencoder sono dei programmi. In linea di
    > principio, il primo potrebbe essere parte
    > integrante del secondo, anche se non è
    > così.

    In realtà ffmpeg è un programma, così come ffplay, in seno al progetto ffmpeg tuttavia, vista la mancanza di librerie multimediali per il supporto a codec, formati, device e filtri sono nate le librerie libav[codec,format,device,filter] che sono utilizzate da molti altri programmi.

    Tuttavia ffmpeg resta un programma, nell ambito del quale sono sviluppate anche le librerie necessarie, così come programma è mencoder, che non sostituisce ffmpeg ma fornisce un interfaccia (ricordo che la riga di comando è un interfaccia) simile a mplayer, per l'aquisizione e la codifica, appoggiandosi per quest'ultima sulle succitate librerie di ffmpeg.
    non+autenticato
  • Hai ragione, effettivamente ffmpeg ha una suite di programmi che consentono di interfacciarsi in modo autonomo alla libreria.
    Tuttavia, a mio avviso, la filosofia di ffmpeg mi pare più orientata al supporto per applicazioni terze sotto forma di libreria o di wrapper per la stessa, mentre vedo che mplayer/mencoder viengono utilizzati più come programmi a se stanti, sopratutto in script e/o applicazioni embedded. Insomma, l'affermazione "ffmpeg è soppiantato da mplayer" continua a sembrarmi un errore concettuale.
    non+autenticato
  • > sopratutto in script e/o applicazioni embedded.

    Infatti, in universita' lo usiamo automatizzato con script per produrre vari formati delle lezioni multimediali per la formazione a distanza.

    > Insomma, l'affermazione "ffmpeg è soppiantato da
    > mplayer" continua a sembrarmi un errore
    > concettuale.

    Lo e' in effetti, mencoder viene non e' potente come ffmpeg ne come prestazioni di conversione (tempo/qualita) ne come numero di codec supportati. FFMpeg e' utlizzato come motore di conversione dei piu' usati sw GPL per l'editing video (vedi cinelerra, avidemux, kino, ecc.). FFMpeg e' il piu' longevo programma per conversione multimediale esistente. Tanto che alcune software house copiano illegalmente pezzi di codice del programma e delle librerie per i propri programmi di editing.

    http://ffmpeg.org/shame.html
    non+autenticato
  • Non credevo fossero così tanti i "ripper"...

    Mi chiedo perché, visto che la GPL ha ormai passato "la prova tribunale", quelli di FFMPEG non diano il via ad azioni legali per obbligare tali soggetti a rilasciare i sorgenti (magari con l'aiuto/supporto della EFF).

    Mah !
    non+autenticato