Claudio Tamburrino

Google decolla con ITA

Mountain View ha acquisito l'azienda specializzata nelle informazioni ai viaggiatori. Le concorrenti del settore tremano

Roma - Come era trapelato da alcune indiscrezioni, Google ha acquistato la startup ITA, azienda specializzata nell'informazione sui viaggi in particolare destinata ai passeggeri aerei e che offre servizi relativi all'acquisto o al cambio di biglietti aerei.

L'operazione è costata 700 milioni (è la più consistente da dopo l'acquisto di AdMob) e, secondo le intenzioni, dovrebbe permettere al motore di ricerca di facilitare ai propri utenti il rapido accesso alle informazioni relative ai viaggi, ai voli e alle tratte aeree, andando così a colmare una mancanza di Mountain View (maggiormente impegnato nel settore era invece, per esempio, Bing).

Per il momento resta esclusa l'intenzione di vendere direttamente i biglietti aerei, servizio attualmente offerto da ITA. La sinergia potrebbe invece, spiega Marissa Mayer, permettere a Google di rispondere a tutta a una serie di domande del tipo "dove posso arrivare con sette ore e questo ammontare di soldi?", oppure di far destreggiare gli utenti tra le innumerevoli tariffe disponibili online: pur non richiamando alla mente direttamente un marchio di successo, l'azienda ha delle tecnologie molto utilizzate dagli intermediari del settore del turismo, tanto da ricoprire un ruolo chiave nel settore delle prenotazioni online.
Proprio per questo i concorrenti diretti come Orbitz o eBookers temono l'ingresso di BigG nel proprio mercato, al punto che uno di loro, Expedia, tramite l'agenzia di viaggi online Kajak, avrebbe fatto un tentativo per frapporsi alla conclusione della trattativa a favore di Mountain View (tentativo andato a vuoto perché avviato quando le parti erano già in contrattazione esclusiva). Il CEO di Yapta, spiega, d'altronde, che tutte loro diventeranno "molto dipendenti da Google", sia per la licenza delle tecnologie che per il traffico. A preoccupare maggiormente è il legame tra il leader indiscusso dei motori di ricerca e un'azienda che ha un ruolo cruciale nel settore dei viaggi: tanto che alcuni osservatori hanno avanzato l'ipotesi di un'approvazione da parte della FTC come nel caso di AdMob.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessGoogle acquista per pubblicizzareTeracent, azienda specializzata in display advertising, entra nell'orbita di Mountain View. Che nel mentre inietta la pubblicità anche in Google Earth
  • BusinessGoogle: volere, volare, comprareMountain View acquista la startup produttrice di chip Agnilux e pensa a ITA, azienda che fornisce informazioni di viaggio e gestisce servizi di acquisto e cambio di biglietti aerei. Ufficialmente tempo di acquisizioni
13 Commenti alla Notizia Google decolla con ITA
Ordina
  • Adesso o in futuro vedremo volare anche google?
    Pensateci, foto aree per google map aggiornate in tempo reale sotto i voli di linea, il mattino vi alzerete accenderete la vostra tv "via cavo" e la vostra home page sarà google, indicizzate le notizie i programmi le mappe, tutto!!!

    Prenotare un volo, un taxy o un albergo tutto con google earth, i futuri acquisti saranno francorosso o valtour? bo...

    Comunque in futuro google sarà tutto, facogiterà pian piano ogni compagnia che valga una fetta di settore, poi quando l'antitrust si metterà in contrasto avrà il potere di ricattarli con la frase "adesso spengp tutto e il mondo... puff".

    Fantascienza o futurismo? o demenza senile mia?

    dite la Vostra pls!!!!
    non+autenticato
  • alla fine il grande fratello era open sourceA bocca aperta
    MeX
    16902
  • google stà intraprendendo ormai da tempo la strada che la stessa microsoft fece ai tempi (cito microsoft per rimanere in stretto tema informatico)

    acquisire una dietro l'altra tutte le aziende e società che possano aumentare il giro d'affari allargandosi su ogni settore di mercato che porta introiti.

    A google le mancava il settore dei viaggi online e ora stà rimediando, presto cercherà di affondare le lame sui social network, ma non potendo comprarsi un colosso come facebook tenterà quanto meno di farli concorrenza e cosi via...

    non cè nulla di nuovo, nè google stà applicando particolari teoremi di innovazione.... stà facendo quello che ogni colosso potente e nuovo fà...allargarsi e accumulare fettone di mercato su cui imporre il proprio servizio.

    per ora google sta offrendo buoni servizi e finchè la qualità è cosi elevata ben venga.... bisogna vedere se tra qualche anno subirà il supertracollo o la consacrazione definitiva!... io stò aspettando chrome os e vedere cosa verrà fuori..

    ciao
  • Se vai a vedere Midori, il futuro (?) OS di Microsoft non è molto diverso da Chrome OS.
    Ci aspetta un futuro di sistemi operativi di rete?
    Ubunto
    1350
  • - Scritto da: Ubunto
    > Se vai a vedere Midori, il futuro (?) OS di
    > Microsoft non è molto diverso da Chrome
    > OS.
    > Ci aspetta un futuro di sistemi operativi di rete?

    beh microsoft sicuro stà inseguendo google e molto probabilmente il futuro potrebbe presentare uno scenario in cui il concetto di applicativo stand alone diventi sempre più "spezzato" da una parte client (leggerissima) e server (computazionalmente piu corposa).

    Credo che questo sia la logica conseguenza dello sviluppo di applicazioni distribuite su piattaforme hardware multi processore con tecnologia a 64 bit.

    Di fatto anche un semplice netbook senza troppe pretese hardware possa essere in grado di effettuare un gran numero di operazioni al pari di un computer piu dotato dato che il maggior carico di lavoro sarà a lato server... google chrome os punta verso questa direzione.

    in tutto ciò potranno fare la loro parte anche dispositivi che non siano per forza computer, vedi ad esempio televisori come frigoriferi touch, automobili e quant'altro

    chissà... l'informatica potrebbe prendere una piega del tutto nuova!

    staremo a vedere!
    non+autenticato
  • Google da sempre porta nel proprio staff le persone e le aziende piu' innovative...nei settori in cui non arriva a fare innovazione direttamente.... e' un po' l'esatto opposto della mentalita' italiana comune soprattutto quella dei politici...che guardano ad innovatori, ricercatori ed aziende nuove con sospetto... per esempio in Italia c'e' una piccola azienda...che ha costruito una macchina per separare l'acqua dal petrolio... gli statunitensi dopo i disastri che sono avvenuti da loro in mare si sono subito precipitati da noi per vedere come funzionava questa macchina... mentre qui da noi... a nessuno importava niente di tale azienda...

    da noi la cosa fondamentale e' lamentarsi degli ogm delle staminali...delle Universita'... e tassare le aziende fino a costringerle a chiudere...salvo poi usare i soldi pubblici della tasse per salvare vecchie aziende in declino e altrimenti destinate al fallimento...

    ci si vanta del fatto che le banche non danno prestiti se non hanno sufficienti garanzie...(mentre e' proprio questo il problema!!!)

    insomma che google crei il monopolio della innovazione... non mi spiace piu' di tanto.... meglio il monopolio della innovazione... che il tradizionalismo che aleggia in Italia...
    non+autenticato
  • PS: ho scritto una grande cavolata parlando di "monopolio della innovazione"... in realta' gli USA sono pieni di Istituti di ricerca e di aziende ad alto contenuto tecnologico...quindi google e' una azienda fra le tante...leader sicuramente nel suo campo... se si compra qualcosina... beh libera di farlo... del resto se una azienda e' rilevata e perche' vuole esserlo...
    non+autenticato
  • ma tra dieci anni non potro' fare nulla se google non mi darà il consenso di farlo???
    inizio seriamente ad preoccuparmi!!

    ci vuole un po' di concorrenza che sia almeno quasi al livello di Google!!
    non+autenticato
  • Fanno quello che gli altri dovrebbero fare,sondano il mercato,scelgono un obiettivo e lo incorporano in una strategia a medio lungo termine.
    Chi oggi fa questo? Forse Apple,il gruppo Wolkswagen,AT&T,Emirates,Nokia.
    Gli altri arrancano e vivono del passato.
    non+autenticato
  • Volkswagen... concordo sta innovando, qualcosina di utile l' ha messo in produzione effettivamente.

    Apple è un bel po che cerca solo il design e in quanto a funzionalità offerte dai suoi device è oltre il passato remoto ma questa è altra storia.

    AT&T cosa ha a che fare con innovazione, tecnologia e web? rispondo io: Nulla!.

    Emirates? sicuro che vuoi paragonare Google a Emirates? cosa ha innovato recentemente Emirates? ha già sta usando sapone a base oleosa per i suoi velivoli in modo da ridurre l'attrito dell'aria...ma non è innovazione ma sfruttamento di idee innovative.

    Nokia invece sta supportando l'innovazione guardacaso offerta da Google Froyo...

    Sei convinto di aver capito il concetto di innovazione?
    non+autenticato
  • E acquistare una start-up è innovazione?
    non+autenticato
  • No, è mangiare pappa pronta! A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: mi preoccupo
    > ma tra dieci anni non potro' fare nulla se google
    > non mi darà il consenso di
    > farlo???
    > inizio seriamente ad preoccuparmi!!
    >
    > ci vuole un po' di concorrenza che sia almeno
    > quasi al livello di
    > Google!!


    Sinceramente è MOLTO più preoccupante il monopolio forzato Minkiasoft...
    non+autenticato