Mauro Vecchio

Google, un aumento arcobaleno

Riparata quella che in tanti vedevano come un'ingiustizia. Gli stipendi dei dipendenti omosessuali lieviteranno di circa mille dollari. Necessari a pagare una tassa per la copertura sanitaria dei partner

Roma - C'è chi ha sottolineato come si tratti di una mossa giusta e progressista, che dovrebbe servire da esempio per tutte le aziende della Silicon Valley. Google ha recentemente annunciato che tutti i suoi dipendenti omosessuali potranno contare su un significativo aumento di stipendio.

E non si tratta di un premio per festeggiare la 40esima pride parade - tenutasi di recente per le strade di San Francisco - a cui hanno partecipato circa 300 googler. BigG ha invece deciso di riparare a quella che in molti vedevano come un'ingiustizia sociale. Ovvero una speciale tassa imposta dal governo federale della California.

Che in sostanza prevede il pagamento di una media di circa mille dollari a dipendente, affinché il proprio convivente - se non dipendente a sua volta - possa beneficiare di una copertura sanitaria. Una tassa che non viene tuttavia applicata a tutti i dipendenti eterosessuali, in quanto sposati o comunque in grado di farlo.
L'azienda di Mountain View aumenterà dunque della stessa cifra lo stipendio dei suoi impiegati omosessuali, aggiungendo così un nuovo benefit a quelli già garantiti. Che vanno dai pasti gratuiti all'assistenza medica sul luogo di lavoro, dall'istruttore di fitness ai 5 mesi stipendiati per maternità. Un benefit che avrà inoltre valore retroattivo.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
37 Commenti alla Notizia Google, un aumento arcobaleno
Ordina
  • Se facessero un cosa cosi in Italia, immagino ci sarebbe un esplosione di gay da tutte le parti. E poi scoppierebbe lo scandalo dei falsi gay, vi già lo vedo "... il tale dei tali che si dichiarava gay e stato visto con una ... "
    non+autenticato
  • Giusto per chiarire un punto che ha sollevato sgradevoli commenti, l'aggravante di omofobia si applica NON se la vittima di un'aggressione è omosessuale, MA se la persona è stata aggredita PERCHÉ omosessuale. Se la ragione dell'aggressione è la semplice appartenenza del bersaglio a una minoranza, è giusto che questo comportamento costituisca un'aggravante.

    Esempio: alcuni mesi fa un ragazzo è stato accoltellato a roma perché si è permesso di baciare (subito fuori da un noto locale gay, per di più) un altro ragazzo. Lui è stato aggredito IN QUANTO omosessuale, perché l'aggressore certo non l'avrebbe mai aggredito se avesse baciato una ragazza o non avesse baciato nessuno in sua presenza. Non vi pare questa un'ottima ragione per istituire un'aggravante? A me sì.

    Riguardo alla libertà di espressione, com'è noto non si può dire tutto quello che ci passa per la testa. Esistono limiti, nella fattispecie l'istigazione all'odio. Uno può dirsi contrario (per esempio) ai rom, ma non può dire che andrebbero fucilati.
    non+autenticato
  • uhm... secondo me non puoi nemmeno essere "contrario ai ROM" non puoi essere "contrario" ad una razza... che senso ha?
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > uhm... secondo me non puoi nemmeno essere
    > "contrario ai ROM" non puoi essere "contrario" ad
    > una razza... che senso
    > ha?

    Io sono contrario a windows!
  • Sporco razzista! A bocca apertaCon la lingua fuoriRotola dal ridere
    non+autenticato
  • windows non é una razzaSorride
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > windows non é una razzaSorride

    Infatti si estinguera'!
  • pronti i forni per Vista e 7 ?A bocca aperta
    MeX
    16897
  • che centra Windows con la discriminazione razziale?
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > che centra Windows con la discriminazione
    > razziale?

    C'entra: non si dice forse "Ma che razza di sistema di ${sinonimo-di-feci} e' questo!"
  • I commenti 1, 2 e 4 a questa notizia, oltre a essere scritti da esseri terrestri evidentemente mancanti di qualsiasi substrato umano, sono anche un'istruttiva antologia sulla stupidità. Grazie a voi, oggi ho imparato qualcosa di nuovo.

    Tra l'altro anche a segnalare un abuso, nella fattispecie il quarto messaggio.

    Auguri, poveri "uomini veri" che venite tartassati ogni giorno perché non potete picchiare chi volete o perché se mettete la mano sul culo alla collega rischiate di essere condannati. Ah, giusto per tranquillizzarvi... nel 75% dei casi, le denunce per molestia si risolvono con l'assoluzione degli uomini. Alla faccia del "due contro uno". Ma non voglio disturbarvi oltre, che siete in mezzo alla vostra bella partita di briscola con carico a bastoni e bestemmia alla Madonna di serie. Fatevi un altro goccio dal fiasco della casa e continuate pure a inveire contro donne, tempo e governo.

    Ad maiora!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Elim Garak

    > Auguri, poveri "uomini veri" che venite
    > tartassati ogni giorno perché non potete
    > picchiare chi volete o perché se mettete la mano
    > sul culo alla collega rischiate di essere
    > condannati. Ah, giusto per tranquillizzarvi...

    Quindi leggi liberticide come queste non ti riguardano a meno che tu non sia un maniaco sessuale o un picchiatore esaltato.
    Queste leggi, fatta sull'onda emotiva delle aggressioni a Roma e fatte per tutelare i membri di una comunitá avranno un altra conseguenza:

    D'ora in poi, per esempio chi protesterá contro gli schiamazzi ad un gay bar sará a rischio denuncia.

    > disturbarvi oltre, che siete in mezzo alla vostra
    > bella partita di briscola con carico a bastoni e
    > bestemmia alla Madonna di serie. Fatevi un altro
    > goccio dal fiasco della casa e continuate pure a
    > inveire contro donne, tempo e> governo.

    niente luoghi comuni vedo !
    non+autenticato
  • - Scritto da: Undertaker

    > D'ora in poi, per esempio chi protesterá contro
    > gli schiamazzi ad un gay bar sará a rischio
    > denuncia.

    ma che sta a di... sembri la paranoia fatta persona
    non+autenticato
  • Alcuni dei commenti spero siano solo provocatori, altrimenti mi sale una gran paura. Paura dei violenti senza motivo che fanno quel che fanno seguendo uno slogan di qualche furbo (per di più senza neanche capirlo o provarci)...

    Oggi uomoni politici stanno sfruttando questa incapacità dell'elettorato al raziocinio, sventolando luoghi comuni, paure ancestrali e ogni genere di scemenza! Periodo poco illuminato il nostro e credo durerà ancora qualche annetto...

    Ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: Undertaker
    > D'ora in poi, per esempio chi protesterá contro
    > gli schiamazzi ad un gay bar sará a rischio
    > denuncia.

    Mai sentito parlare di Polizia? Se c'è un reato ci pensano giustamente loro. Detto questo, io non posso protestare in alcun modo per le parate carnevalesche (a spese del comune) di quei maniaci cattolici che popolano la mia città e che, per altro, passano sotto casa mia a orari impossibili (impedendomi di dormire o d'ascoltare musica, con tutti i doppi vetri). Ce ne sono almeno quattro all'anno, figurati. Stando a quanto dici avrei il diritto di tirargli una molotov? Ma andiamo...
  • Non vedo nessuno in piazza a lamentarsi della nuova tecnologia per lo swish!
    Quindi!!
    non+autenticato
  • se protesti per schiamazzi notturni sono dalla tua parte, se protesti per il solo fatto che é un locale gay no.
    MeX
    16897
  • ma come fa il locale a essere gay?
    non+autenticato
  • Da come è scritto l'articolo io ho capito, a fatica, che Google darà 1000$ in più ad ogni dipendente omosessuale per consentire di pagare una tassa che devono pagare coloro che convivono.
    Ai dipendenti eterosessuali invece non da questi 1000$ perchè hanno la possibilità di sposarsi.

    E' questo il succo della storia?
    Nel caso fosse così, perchè un omosessuale deve essere "avvantaggiato" rispetto ad un eterosessuale? Che la parità tanto decantata si stia in realtà girando al contrario, penalizzando gli etero?

    Nicola
  • questo è quello che ho capito io:

    "il governo della California ha imposto una tassa che dovrà pagare chi non è sposato (quindi single di tutte le "sponde", ma anche coppie omosessuali, dato che i componenti delle coppie omosessuali non sono comunque sposati).

    Per andare incontro a questa ingiustizia, Google in un certo modo rimborsa le coppie omosessuali"

    comunque io non ho capito come faccia poi Goggle a controllare che non siano false coppie omosessuali (se io condivido l' appartamento con un amico potrei con questo dimostrare che lui è il mio compagno e percepire il bonus)
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciccio pasticcio
    > questo è quello che ho capito io:
    >
    > "il governo della California ha imposto una tassa
    > che dovrà pagare chi non è sposato (quindi single
    > di tutte le "sponde", ma anche coppie
    > omosessuali, dato che i componenti delle coppie
    > omosessuali non sono comunque
    > sposati).
    >
    mi sembra strano. Credo invece che riguardi l'assicurazione medica che le aziende offrono come benefit e che spesso copre l'intero nucleo familiare. Diciamo che bigG considera come appartenente al nucleo familiare anche il "compagno" stabile di un coppia omo.

    > comunque io non ho capito come faccia poi Goggle
    > a controllare che non siano false coppie
    > omosessuali (se io condivido l' appartamento con
    > un amico potrei con questo dimostrare che lui è
    > il mio compagno e percepire il
    > bonus)

    sarei curioso anche io.
  • Vedo che la censura made in PI ha ghigliottinato la costruttiva discussione di prima. Un plauso sonoro alla redazione di PI!

    I commenti pacati e informativi sono cancellati. Altri commenti omofobici, discriminatori e urlati invece passano. Viva PI, nostro Grande Fratello!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 05 luglio 2010 11.52
    -----------------------------------------------------------
  • > I commenti pacati e informativi sono cancellati.
    > Altri commenti omofobici, discriminatori e urlati
    > invece passano. Viva PI, nostro Grande
    > Fratello!

    vabbe' per evitare la censura la prossima volta aggiungiamo qualche insulto e/o qualche bestemmia ai messaggiSorride
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: ottomano
    > Nel caso fosse così, perchè un omosessuale deve
    > essere "avvantaggiato" rispetto ad un
    > eterosessuale? Che la parità tanto decantata si
    > stia in realtà girando al contrario, penalizzando
    > gli
    > etero?

    Se la copertura dell'assicurazione medica ti pare un vantaggio, quando è diritto per altri, allora non vedo la penalizzazione. Ah no, giusto! L'uguaglianza è una penalizzazione dei privilegiatiSorpresa
  • Se A ha una copertura medica gratis in quanto omosessuale e B non ce l'ha in quanto eterosessuale, non è un vantaggio?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Trollshiro
    > Se A ha una copertura medica gratis in quanto
    > omosessuale e B non ce l'ha in quanto
    > eterosessuale, non è un
    > vantaggio?

    B non ce l'ha? Ma che dici! Sono le famiglie dei dipendenti a cui viene garantita la copertura medica gratuita, come di prassi per molte attività negli USA. Le coppie omosessuali, nonostante siano di fatto una famiglia, non sono riconosciuti dalla (iniqua) legge californiana e pertanto non possono accedere alla copertura. Google cerca, invece, di garantire questo diritto (che tuttora è solo un privilegio) anche a loro. Trovi scorretto che un diritto non sia dato anche aldilà delle distinzioni di genere?

    Ad ogni modo, dato che evidentemente non hai compreso assolutamente il messaggio dell'articolo, ti invito a rileggerlo.
  • - Scritto da: fiertel91

    > B non ce l'ha? Ma che dici! Sono le famiglie dei
    > dipendenti a cui viene garantita la copertura
    > medica gratuita, come di prassi per molte
    > attività negli USA. Le coppie omosessuali,
    > nonostante siano di fatto una famiglia, non sono
    > riconosciuti dalla (iniqua) legge californiana e
    > pertanto non possono accedere alla copertura.
    > Google cerca, invece, di garantire questo diritto
    > (che tuttora è solo un privilegio) anche a loro.
    > Trovi scorretto che un diritto non sia dato anche
    > aldilà delle distinzioni di
    > genere?
    >
    > Ad ogni modo, dato che evidentemente non hai
    > compreso assolutamente il messaggio
    > dell'articolo, ti invito a
    > rileggerlo.

    Un articolo non deve trasmettere messaggi o farmi la morale, deve raccontare fatti. Il fatto è che se io sono etero e convivo piglio 1000$ in meno di un frufru che convive. O se preferisci, un etero che convive secondo google non ha diritto all'assistenza medica gratuita per il convivente. Ergo sono discriminato (nello specifico: si discrimina la maggioranza per non discriminare la minoranza).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Trollshiro
    > Un articolo non deve trasmettere messaggi o farmi
    > la morale, deve raccontare fatti. Il fatto è che
    > se io sono etero e convivo piglio 1000$ in meno
    > di un frufru che convive. O se preferisci, un
    > etero che convive secondo google non ha diritto
    > all'assistenza medica gratuita per il convivente.
    > Ergo sono discriminato (nello specifico: si
    > discrimina la maggioranza per non discriminare la
    > minoranza).

    Guarda, non capisco perché tu debba essere così indisponente: un articolo necessariamente deve veicolare dei messaggi, altrimenti non comunicherebbe alcunché.

    Al di là di questa tua confusione, un etero non "prende" 1000€ in meno, ma li ottiene già sottoforma di copertura sanitaria (ti ripeto che è già legalmente concessa alla sua famiglia). E resta il fatto che una coppia etero convivente, se costituisce una famiglia, ha la possibilità di unirsi in matrimonio: esistono già delle forme di unione che permetto l'accesso al diritto alla copertura medica. Per una coppia omosessuale no.

    Hai colto ora la questione?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 05 luglio 2010 12.03
    -----------------------------------------------------------