Alfonso Maruccia

WiMAX, Intel abbandona la nave?

Sorprendente defezione del chipmaker nei confronti dello standard wireless di quarta generazione. Taiwan chiede spiegazioni e rassicura, Intel conferma il supporto alla tecnologia, ma in forme diverse

Roma - Suscita sorpresa e preoccupazione la decisione di Intel di dissolvere il suo WiMAX Program Office, iniziativa con base a Taiwan che aveva sin qui il compito di promuovere lo sviluppo delle tecnologie connesse all'omonimo standard di comunicazione wireless di quarta generazione. Nell'isola asiatica il WiMAX è affare di stato, mentre Intel conferma la volontà di "riallineare" il suo impegno in quella che il chipmaker considera una tecnologia oramai matura e ben affermata in seno all'industria.

Tutto nasce dalla rivelazione fatta da DigiTimes, che citando fonti confidenziali ma ben informate sui fatti parla dello scioglimento di WPO annunciato in una riunione interna organizzata da Intel. Stando alla decisione del chipmaker, i membri sin qui impegnati presso gli uffici WPO verranno "incorporati" in diversi comparti aziendali (Mobile Wireless Group, PC Client Group e Sales and Marketing) in relazione alle loro attitudini specifiche.

La notizia non è stata accolta favorevolmente dal governo taiwanese che con Intel ha siglato un accordo per l'implementazione delle tecnologie WiMAX, con il Ministro degli Affari Economici Huang Jung-chiou che si è altresì affrettato a rassicurare tutti sull'esistenza - microchip di Intel a parte - di un'industria ben disposta a supportare WiMAX. Il fatto che Intel abbandoni WiMAX non vuol dire che WiMAX sia morto e sepolto, suggerisce il ministro taiwanese.
In più, Jung-chiou comunica lo stupore delle aziende impegnate nello sviluppo di tecnologie WiMAX in merito alla decisione di Intel di chiudere WPO, e preannuncia l'organizzazione di un meeting tra le parti interessate per valutare l'eventuale passaggio alla tecnologia concorrente LTE. Comunque vada, dice il ministro, Taiwan potrebbe seriamente pensare di abbandonare le partnership con Intel per rivolgersi ad altri vendor (ARM, AMD) in merito allo sviluppo di nuovi prodotti e tecnologie IT.

E mentre scoppia il caso politico a Taiwan, Intel offre una spiegazione alla chiusura degli uffici di WPO. L'esperienza del gruppo di lavoro non andrà persa ma verrà integrata "in varie organizzazioni di piattaforma, prodotti e vendite come parte del normale corso del business moderno", sostiene il chipmaker. Per Intel WiMAX è una tecnologia matura divenuta una parte standard delle piattaforme di computing, ed è quindi "normale" che gli sforzi tecnologici e commerciali per il suo supporto esclusivo si riducano.

E comunque "Intel continua a essere uno dei maggiori supporter di WiMAX - dice la corporation - WiMAX è la nostra tecnologia 4G d'elezione per l'implementazione della banda larga wireless ad alta velocità, e questo cambiamento di organizzazione non impatta in alcun modo sul nostro impegno nei confronti di WiMAX. Non vediamo l'ora di assistere alla crescita di WiMAX nel 2010 e nel 2011 quando milioni di dispositivi WiMAX finiranno tra le mani degli utenti finali".

Quali che siano le intenzioni di Intel in merito alla sempre più problematica tecnologia di connettività 4G, la chiusura di WPO potrebbe seriamente compromettere il futuro di WiMAX spingendo produttori e carrier di rete a passare in massa al sistema concorrente LTE. Tanto più che le due tecnologie sono compatibili - dal punto di vista infrastrutturale - per l'80%.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaWiMAX o LTE? WiMAX 2!Una versione rinnovata del protocollo di comunicazione wireless di quarta generazione getta il guanto di sfida. Promettendo banda molto larga, bassa latenza e retrocompatibilità
  • BusinessWiMAX senza futuroUna nuova ricerca di mercato sentenzia: la vera rete 4G sarà LTE, tecnologia su cui si concentreranno la maggior parte degli investimenti nei prossimi anni
  • TecnologiaClearwire è libera di abbandonare WiMAXIl provider wireless non si spende in alcun annuncio ufficiale. Ma una modifica contrattuale del suo rapporto Intel lascerebbe presagire importanti cambiamenti di rotta
86 Commenti alla Notizia WiMAX, Intel abbandona la nave?
Ordina
  • tutto ciò che è utilizzabile fuori di casa è preda delle TELCO bastarde!
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > tutto ciò che è utilizzabile fuori di casa è
    > preda delle TELCO
    > bastarde!
    Se lo vuoi tu!
    non+autenticato
  • ? Newbie, inesperto
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > ? Newbie, inesperto
    Ho diverse reti wireless che arrivano in posti digital divisi e non leggi i miei post poco sopra!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ullala
    > - Scritto da: MeX
    > > ? Newbie, inesperto
    > Ho diverse reti wireless che arrivano in posti
    > digital divisi

    rimane sempre un po' diverso da una tecnologia come l'UMTS...

    > e non leggi i miei post poco
    > sopra!

    ovvio, ti ignoro come sempreA bocca aperta
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > - Scritto da: ullala
    > > - Scritto da: MeX
    > > > ? Newbie, inesperto
    > > Ho diverse reti wireless che arrivano in posti
    > > digital divisi
    >
    > rimane sempre un po' diverso da una tecnologia
    > come
    > l'UMTS...
    >
    E quindi?
    Chi se ne impippa!
    è meno costosa e energeticamente più efficente e con molte meno radiazioni dati i limiti imposti per questo tipo di emissioni in banda unlicensed!

    > > e non leggi i miei post poco
    > > sopra!
    >
    > ovvio, ti ignoro come sempreA bocca aperta
    E infatti fai affermazioni dimostrabilmente errate come tuo solito!
    non+autenticato
  • > E quindi?
    > Chi se ne impippa!
    > è meno costosa e energeticamente più efficente e
    > con molte meno radiazioni dati i limiti imposti
    > per questo tipo di emissioni in banda
    > unlicensed!

    si ma non mi permettono di navigare sul cellulare mentre viaggio in treno

    > E infatti fai affermazioni dimostrabilmente
    > errate come tuo
    > solito!

    ovvio, cosí almeno hai qualcosa da fare durante il giorno, dovresti ringraziarmi, ingrato!
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > > E quindi?
    > > Chi se ne impippa!
    > > è meno costosa e energeticamente più efficente e
    > > con molte meno radiazioni dati i limiti imposti
    > > per questo tipo di emissioni in banda
    > > unlicensed!
    >
    > si ma non mi permettono di navigare sul cellulare
    > mentre viaggio in
    > treno

    Te lo permetterebbero se fossero abbastanza diffuse.
    Non fa alcuna differenza!
    Anzi l'hand hover è addirittura più rapido che sull'UMTS!

    >
    > > E infatti fai affermazioni dimostrabilmente
    > > errate come tuo
    > > solito!
    >
    > ovvio, cosí almeno hai qualcosa da fare durante
    > il giorno, dovresti ringraziarmi,
    > ingrato!
    Eggià come sie buono e ignorante!
    A bocca aperta
    non+autenticato
  • > Te lo permetterebbero se fossero abbastanza
    > diffuse.
    > Non fa alcuna differenza!
    > Anzi l'hand hover è addirittura più rapido che
    > sull'UMTS!

    non é possibile "diffonderne" cosí tante, forse in un centro urbano densamente popolato... ma servirebbe cmq troppi hotspots

    > Eggià come sie buono e ignorante!
    > A bocca aperta

    perché tu invece non ignori nulla? o sei semplicemente arrogante?
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > > Te lo permetterebbero se fossero abbastanza
    > > diffuse.
    > > Non fa alcuna differenza!
    > > Anzi l'hand hover è addirittura più rapido che
    > > sull'UMTS!
    >
    > non é possibile "diffonderne" cosí tante, forse
    > in un centro urbano densamente popolato... ma
    > servirebbe cmq troppi
    > hotspots
    >
    > > Eggià come sie buono e ignorante!
    > > A bocca aperta
    >
    > perché tu invece non ignori nulla? o sei
    > semplicemente
    > arrogante?
    Io non ignoro ovviamente le cose che faccio per mestiere !
    E non faccio affermazioni con sicumera idiota e ingiustificata su cose che non ho verificato!
    Quando parlo di reti mesh wifi lo facci dall'alto di una esperienza e tecnologica (faccio routers) e sul campo (gestisco reti di questo tipo) che mi permettono di parlare con cognizione di causa!
    Non per pregiudizio o sentito dire!
    non+autenticato
  • si ma sei cosí arrogante e tronfio di fare l'antennista che ti sfuggono i concetti terra/terra, peró alla fine mi piaci anche per questo! :*
    MeX
    16902
  • Saranno cazzi e mazzi di chi fa i chip per questa tecnologia? O per caso i chip li fanno loro e solo loro?

    Mi sembra di rivedere la storia del wi-fi, non ho mai capito loro cosa c'entrano con la questione del wireless.
    ruppolo
    33147
  • Ragazzi, ma siamo così sicuri che ci piaccia che vengano aggiunte altre onde e.m. all'etere e quindi ai nostri poveri organismi già sovraccarichi? Vi ricordo che l'innocuità dei campi creati dai cellulari, per esempio, non è ancora stata provata...
  • - Scritto da: friend
    > Ragazzi, ma siamo così sicuri che ci piaccia che
    > vengano aggiunte altre onde e.m. all'etere e
    > quindi ai nostri poveri organismi già
    > sovraccarichi?


    Sig Friend, le ricordo che ogni giorno veniamo investiti da segnali elettromagnetici di varia lunghezza d'onda, sia dalla terra che dal cosmo. Soprattutto dal cosmo. E visto che siamo ancora vivi dopo 2,3 milioni di anni di bombardamenti di onde di qualunque tipo.

    Non vorrei che la sua sia un'ennessima provocazione complottista come quella delle scie chimiche degli aerei.
    non+autenticato
  • che cavolo di sparata

    i segnali dal cosmo vengono ampiamente filtrati dagli strati alti dell'atmosfera

    le microonde si un cellulare o di uno scanner millimetrale, invece, ce le ciucciamo al 100%
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > che cavolo di sparata
    >
    > i segnali dal cosmo vengono ampiamente filtrati
    > dagli strati alti
    > dell'atmosfera
    >
    > le microonde si un cellulare o di uno scanner
    > millimetrale, invece, ce le ciucciamo al
    > 100%
    Certo se è per quello ci cuoci anche il pollo!
    Ma forse è una questione di watt?
    non+autenticato
  • siamo d'accordo, ma il problema è che uno studio serio non è mai stato fatto

    se non sbaglio l'anno scorso, tomshw fece un test e mise per 20 minuti un uovo tra due cellulari

    risultato? uovo sodoA bocca aperta

    mi pare abbastanza preoccupante

    poi rimane il fatto che i raggi cosmici non ci riguardano minimamente perchè non arrivano a colpirci, come invece l'amico sopra stava dicendo
    non+autenticato
  • non puoi fare uno studio serio.

    SE ci sono dei danni sono una scala di DECENNI e ogni decennio la tecnologia evolve in continuazione, non ci sono "costanti"
    MeX
    16902
  • Io invece avevo visto una puntata di MythBusters dove dimostravano che la potenza dei cellulari non è in grado di cuocere nulla, e se non erro non sono nemmeno sulla frequenza corretta (solo una manda in risonanza le molecole d'acqua e provoca il riscaldamento)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andreabont
    > Io invece avevo visto una puntata di MythBusters
    > dove dimostravano che la potenza dei cellulari
    > non è in grado di cuocere nulla, e se non erro
    > non sono nemmeno sulla frequenza corretta (solo
    > una manda in risonanza le molecole d'acqua e
    > provoca il
    > riscaldamento)
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > siamo d'accordo, ma il problema è che uno studio
    > serio non è mai stato
    > fatto
    >
    > se non sbaglio l'anno scorso, tomshw fece un test
    > e mise per 20 minuti un uovo tra due
    > cellulari
    >
    > risultato? uovo sodoA bocca aperta
    >
    > mi pare abbastanza preoccupante
    >
    > poi rimane il fatto che i raggi cosmici non ci
    > riguardano minimamente perchè non arrivano a
    > colpirci, come invece l'amico sopra stava
    > dicendo

    Uovo sodo?
    Si per magia!
    Non c'è la potenza sufficente per cuocere nessun uovo e neppure per scaldarlo in tutto il sistema base station compresa!
    Se ci riesci sei andato alla fantascienza!
    Provaci e vedi se ci riesci (l'energia che si crea dal nulla)... magari ti danno il nobel!
    Accendere uno o 2 neuroni prima di postare bufale e leggende metropolitane forse aiuta a non fare le solite figure di palta!
    non+autenticato
  • sei un ingnorante come sempre!
    Vai in Opzioni > Phaser > Set Power

    Qui porta la potenza da "Phone call" a "Egg coocker" appena prima di "Stunn" attenzione a non metterlo su "Kill"
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > sei un ingnorante come sempre!
    > Vai in Opzioni > Phaser > Set Power
    >
    > Qui porta la potenza da "Phone call" a "Egg
    > coocker" appena prima di "Stunn" attenzione a non
    > metterlo su
    > "Kill"
    Che cavolo stai dicendo ti sei perso?
    non+autenticato
  • viva il re!!
    Col mimo che va già molto più veloce il wimax aveva il solo compito di tenere bandone ai carrier tradizionali via banda "licensed" ...
    Viva l'open spectrum libero per tutti.

    Ciao MFP...
    Occhiolino
    non+autenticato
  • ma mimo non è una tecnica per il multiplexing dei segnali? alla fin fine mimo è uno dei sistemi di codifica usati sia da wimax che lte
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > ma mimo non è una tecnica per il multiplexing dei
    > segnali? alla fin fine mimo è uno dei sistemi di
    > codifica usati sia da wimax che
    > lte
    Mimo è acronimo di multiple input multiple output e consiste nell'uso di più antenne per formare il segnale (beam forming ).
    Questa tecnologia è utilizzata in 802.11n che consente velocità oltre 300mbit.
    non+autenticato
  • esatto, la stessa tecnologia è stata sfruttata pure per ampliare il raggio di ricetrasmissione di wimax e lte ( il 4g )
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > esatto, la stessa tecnologia è stata sfruttata
    > pure per ampliare il raggio di ricetrasmissione
    > di wimax e lte ( il 4g
    > )
    Si ma costa una cifra (sulle base station) e oltretutto su banda licenziata
    Nel caso 802.11a/g/n costa nulla è banda libera e va come un treno!
    non+autenticato
  • Con l'802.11 non ci copri una provincia...
  • - Scritto da: r1348
    > Con l'802.11 non ci copri una provincia...
    ce la copri eccome (anzi la copr molto meglio e con molti meno costi e potenza emessa io ci faccio comodamente 36 KM con 27 dB EIRP.
    non+autenticato
  • cavolo, questa cosa mi interessa

    dove mi posso documentare meglio?

    36 km sono molti, a confronto wimax è un giocattolo
    non+autenticato
  • 36 km, ma con antenne direttive...
    non+autenticato
  • - Scritto da: A null
    > 36 km, ma con antenne direttive...
    Certo è ovvio perchè quale è il problema? preferisci spendere nei link punto punto (o punto MULTIpunto) facendo buche e canalette per tirare il filo?
    Io ho mesh fino ad un massimo di 11 hops (dalla "sogente" fino all'ultima delle stazioni client) e con un round trip (pra primo e ultimo) di questo tipo:
    12 packets transmitted, 12 packets received, 0% packet loss
    round-trip min/avg/max = 13.6/14.4/15.6 ms
    Stiamo parlando (ripeto) di 11 hops TOTALMENTE WIRELESS fino al gateway e con una potenza impiegata (come da norma ETSI) che non deve superare i 30 dB EIRP (cioè 1 watt).
    Il tutto con i primi 2 hop (punto punto) che distano rispettivamente 30 e 36 Km.
    E il tutto senza avere nessun filo fino al gateway (che è in fibra verso il core router).
    Certo si parla di topologia mesh e radio multiple!
    non+autenticato
  • e quando piove?
    Inoltre cosí non stai coprendo 36 km con connessione wireless, la "porti" a 36 km, ma essendo direzionale puoi connetterti solo da punto a punto e non a 360 gradi vicino alle celle di trasmissione
    MeX
    16902