Alessandro Del Rosso

Gopher rivive su Android

Il vetusto protocollo pre-Web può essere utilizzato sui dispositivi Android grazie ad un client open source. Il software, indirizzato soprattutto ai nostalgici, si trova ancora in uno stadio preliminare dello sviluppo

Roma - Il caro vecchio protocollo Gopher, predecessore dell'attuale World Wide Web, può ora rivivere sui piccoli schermi degli smartphone Android grazie ad un client sviluppato da Cameron Kaiser, uno degli sviluppatori che si celano dietro all'Overbite Project. Questo progetto open source ha l'obiettivo di portare il supporto a Gopher sui moderni browser e sistemi operativi, tenendone in vita il caratteristico modello di navigazione text-oriented.

Il client Overbrite per Android si trova attualmente in stato di alpha testing, ma è già piuttosto stabile e funzionale: il programma si integra peraltro con il browser nativo di Android, ed è automaticamente chiamato in causa ogniqualvolta l'utente apra una URL del tipo gopher://. L'home page del client fornisce un link diretto a Veronica-2, il motore di ricerca di server Gopher che attualmente indicizza oltre un centinaio di risorse.

Kaiser crede che Gopher possa ancora ritagliarsi una nicchia del mercato mobile, ad esempio per rimpiazzare tecnologie come WAP e I-mode. Un ritorno di Gopher sembra però un'ipotesi davvero remota, soprattutto considerando come anche i videofonini più modesti siano oggi provvisti di browser web.
Oggi Gopher vive quasi esclusivamente sui server di pochi nostalgici, ed è visto dall'utente del Web come una curiosità del passato: qualcosa da provare un paio di minuti per poi riporre, senza troppi rimpianti, nella soffitta dei ricordi.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
14 Commenti alla Notizia Gopher rivive su Android
Ordina
  • - Scritto da: canaglia
    > Che nostalgia... In lacrime

    A chi lo dici...
    Quelle belle cartelline gialle su sfondo grigio e caratteri neri o blu/viola..
    Gopher, Mosaic, Trumpet, giornate passate a giocare sui MUD da telnet... argh..
    Ma ricordo con nostalgia anche le BBS locali.. nella mia città ce n'erano solo 2 e l'unico modo per connettersi al web era telefonare a 100 km di distanza con interurbana, con un modernissimo modem a 14.4.. i primi abbozzi di mail e di chat IRC.. nonchè seppur più recente la chat PowWow la prima vera chat con condvisione risorse, lavagna, e browsing condiviso A bocca aperta
    Irc, Usenet (che i forum ancora non esistevano), netscape con quella bella "N" blu che in soli 3 colori dava l'illusione di essere in rilievo.. Internet Explorer non esisteva e per caricare windows bisognava scrivere dal prompt del dos "WIN"..   
    Che bei tempi.. alla scoperta di ciò che si era visto solo nei film.. ci si poteva vantare di connettersi a computer remoti come con il famoso modem del film War Games.. ah ah!

    Si, lo so, ho mescolato tanti periodi assieme.. ma la nostalgia è così.. Sorride
  • PowWow..maledetto che mi hai ricordato!!!
    m'ero completamente scordato di questo angolino del mio passato...
    che tempi....mi mancano autoexec.bat, config.sys e io.sys (nascosto)....
  • - Scritto da: Internetcrazia
    > PowWow..maledetto che mi hai ricordato!!!
    > m'ero completamente scordato di questo angolino
    > del mio
    > passato...

    Io lo usavo prima di ICQ.. (di cui conservo ancora un UIN a 6 cifre.. Sorride)
    PowWow della Tribal Voice (run by Native Americans).. fondata da John McAfee, l'uomo degli antivirus Con la lingua fuori
  • edit /75 %comspec%
    cerca autoexec.bat
    ricambialo con pippo.bat
    salva
    voila

    Funziona solo su DOS 6.x
    non+autenticato
  • ups era
    edit command.com /75 %comspec%
    non+autenticato
  • - Scritto da: Internetcrazia
    > PowWow..maledetto che mi hai ricordato!!!
    > m'ero completamente scordato di questo angolino

    PowWow era mitico, ha anticipato tutti gli IM e ha avuto intuizioni copiate da tutti i vari MSN che sono venuti dopo. Probabilmente ha anticipato anche i siti sociali visto che il sito del programma era simile a un social network se ci pensate bene, con gli ovvii distinguo certo. il VOIP era arcaico ma nonostante il modem lento di quei tempi funzionava. Nei giochi rcordo che c'era un mazzo di carte, e tu potevi usarlo col tuo interlocutore per giocare a quello che ti pareva!! Fortissima anche la navigazione condivisa. Eh altri tempi:)
  • > e per caricare
    > windows bisognava scrivere dal prompt del dos
    > "WIN"..

    oppure lo aggiungevi all'autoexec... ma poi ti pentivi perché ogni volta che facevi partire il PC per giocare partiva WINA bocca aperta
    MeX
    16897
  • haha è vero e ci metteva un'ora
    non+autenticato
  • - Scritto da: rippone
    > haha è vero e ci metteva un'ora

    non che sia cambiato molto da allora
    non+autenticato
  • - Scritto da: Logan.III

    > Internet Explorer non esisteva e per caricare
    > windows bisognava scrivere dal prompt del dos
    > "WIN"..

    iexplorer esisteva, versione 2 o 3, era ridicola , piena di errori goffa, lenta e incompatibile (non è cambiato molto vero ?A bocca aperta )

    E per quanto riguarda WIN io avevo modificato l'autoexec.bat per farlo partire automaticamenteA bocca aperta e cmq su un 80486 DX66 con 8Mb di ram, a forza di ottimizzazioni in CONFIG.SYS e AUTOEXEC.BAT, nonchè modificando WIN.INI e SYS.INI avevo raggiunto un boot time di 45 secondi... roba che nemmeno i core i7 di adesso con Windows...

    mi pare avessi anche patchato in qualche modo il command.com con info trovate su varie bbs per caricare tutto in XMS, praticamente dando il comando MEM avevo tutti i 640Kb di convenzionale liberiA bocca aperta
    non+autenticato