Mauro Vecchio

Censura, no all'esportazione di bavagli tecnologici

Appello congiunto di Francia e Olanda. Le varie aziende dovrebbero evitare di esportare prodotti high-tech in quei paesi che attentano alla libertà della Rete. Ma sotto tiro sono finite France Telecom e Alcatel

Roma - "Misure concrete per assicurarsi che Internet resti un forum universale". Questo l'obiettivo recentemente annunciato dal ministro per gli Affari Esteri olandese Maxim Verhagen. Un appello congiunto, lanciato da Francia e Olanda affinché vengano introdotte specifiche linee guida internazionali in materia di libertà di espressione.

Le varie aziende private dovrebbero quindi evitare di procedere con l'esportazione di moderne tecnologie che possano venire poi usate da governi repressivi come l'Iran e la Cina. Paesi che spesso e volentieri hanno messo in atto strategie di soffocamento di tutti quei contenuti web ritenuti pericolosi in quanto dissidenti.

"Dobbiamo supportare i cyber-dissidenti allo stesso modo in cui abbiamo supportato i dissidenti politici". Così il ministro degli Esteri francese Bernard Kouchner, recentemente intervenuto nel corso di un incontro tra i rappresentanti di 20 paesi, tra cui Stati Uniti e Giappone.
L'intento è quello di pianificare un incontro inter-ministeriale ad ottobre, in modo da diramare le linee guida che dovrebbero regolamentare le esportazioni di prodotti tecnologici atti a reprimere certi contenuti del web. Al centro delle critiche, paesi appunto come l'Iran e la Cina, ma anche aziende del calibro di Siemens e Nokia.

Che, almeno stando alle recenti dichiarazioni del premio Nobel per la Pace Shirin Ebadi, avrebbero fornito a non meglio specificati paesi armi high-tech per la censura a mezzo Internet. E lo stesso Jean-Francois Julliard, a capo di Reporter Senza Frontiere (RSF), ha puntato il dito contro l'azienda francese Alcatel, che avrebbe rifornito le autorità di Myanmar.

"Possiamo anche sollevare alcuni dubbi sulla responsabilità di France Telecom in alcune operazioni in Marocco e Tunisia, dove l'informazione sul web non scorre affatto liberamente", ha continuato Julliard. Il blocco di siti e social network è stato poi definito una violazione dei diritti umani dal ministro degli Esteri olandese.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
10 Commenti alla Notizia Censura, no all'esportazione di bavagli tecnologici
Ordina
  • Questi francesi e olandesi hanno la faccia come il deretano.
    Come si permettono di dare lezioni di libertà di espressione?
    In Olanda c'è quel politico sotto processo per aver criticato il corano.
    In Francia poi... ve le ricordate le immagini degli sbirri che strappano le bandiere del Tibet dalle mani dei manifestanti al passaggio dei cinesi con la fiaccola olimpica?
    In Europa si oscura allegramente tutto ciò che viene considerato "sconveniente", la lista dei reati di opinione si allunga di anno in anno (l'ultima trovata è stata la galera per chi nega la persecuzione degli armeni).
    non+autenticato
  • Cosa ne direbbero lorsignori di cominciare dal non importarli o produrli?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bic Indolor
    > Cosa ne direbbero lorsignori di cominciare dal
    > non importarli o
    > produrli?

    Un attimo, lasciate che mi affacci sul palcoscenico ballando sulle note di "We're in the Money"... Accidenti, ho scordato paglietta e bastone.

    Tornando seri per un attimo, accade spesso che i governi e le imprese che fanno lobbying nei loro confronti vogliano la botte piena e la moglie ubriaca: avere la coscienza pulita e fare su tanta, tanta grana.

    Se produco certe cose e' per un non meglio identificato Bene Superiore o perche' ci sono i Cattivi contro cui usarle; non dovrei pertanto venderle ai suddetti Cattivi, ma... potrei venderle a un Quasi Buono e a questo punto se l'intermediario casualmente le rivende sono cavoli suoi.

    Ora, serve un cervello fritto come quello di Bullseye (o il mio, chiedete in giro) per pensare che produrre tecnologie missilistiche o di controllo delle informazioni sia Buono, ma per il resto e' geniale! Resto un Uomo Onesto ma con il portafoglio gonfio. E posso pure atteggiarmi.

    Intermediari, teste di legno, prestanome, importatori paralleli: non uscite mai di casa senza. Occhiolino
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 10 luglio 2010 00.33
    -----------------------------------------------------------
  • a sentire certe sparate come questa di francia ed olanda (senza trascurare quelle nostrane, che spesso le battono tutte) non si può fare a meno di chiedersi: ma quanta faccia di bronzo ci vuole?
    non+autenticato
  • Prima di andare a svegliare il can che dorme (Cina e dintorni), perche' non si preoccupano di garantire la liberta' di espressione e di comunicazione a paesi membri della comunita' europea, come l'italia, per esempio, dove e' in atto una inarrestabile conversione da democrazia a regime?

    L'informazione televisiva libera non e' mai esistita.
    La liberta' di stampa sta per cessare, e gli unici argomenti di cui sara' possibile parlare saranno moda, gossip, calcio e grande fratello.
    Filtri e controlli su quanto transita in rete sono gia' in atto.
    E tra breve qualche scomodo blog di controinformazione comincera' a sparire.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Prima di andare a svegliare il can che dorme
    > (Cina e dintorni), perche' non si preoccupano di
    > garantire la liberta' di espressione e di
    > comunicazione a paesi membri della comunita'
    > europea, come l'italia, per esempio, dove e' in
    > atto una inarrestabile conversione da democrazia
    > a
    > regime?
    >
    Annoiato alla fine a furia di gridare al lupo al lupo il regime arriva sul serio.

    > L'informazione televisiva libera non e' mai
    > esistita.

    almeno si sa che non è libera. Per il resto televisioni/radio/giornali/siti son sempre stati supini verso i propri finanziatori.

    > La liberta' di stampa sta per cessare, e gli
    > unici argomenti di cui sara' possibile parlare
    > saranno moda, gossip, calcio e grande
    > fratello.

    che poi sono quelli che vendono di più.

    > E tra breve qualche scomodo blog di
    > controinformazione comincera' a
    > sparire.

    mi spiacerebbe anche se personalmente troppi che dicono di fare controinformazione in realtà non sono altro che casse di risonanza per bufale clamorose.
  • - Scritto da: shevathas
    > Annoiato alla fine a furia di gridare al lupo al lupo
    > il regime arriva sul
    > serio.

    Allora ti sei perso qualche episodio liberticida.

    > televisioni/radio/giornali/siti son sempre stati
    > supini verso i propri
    > finanziatori.

    E la consapevolezza che anche quei mezzi di informazione si impongono una certa linea editoriale è altrettanta. Quindi non vedo dove stia il differenza, a parte il potere a cui sono piegati.

    > > E tra breve qualche scomodo blog di
    > > controinformazione comincera' a
    > > sparire.
    > mi spiacerebbe anche se personalmente troppi che
    > dicono di fare controinformazione in realtà non
    > sono altro che casse di risonanza per bufale
    > clamorose.

    E tutto l'opposto.
  • - Scritto da: shevathas

    > Annoiato alla fine a furia di gridare al lupo al lupo
    > il regime arriva sul
    > serio.
    >

    magari, almeno tagliamo la testa a quattro parassiti statali

    > almeno si sa che non è libera. Per il resto
    > televisioni/radio/giornali/siti son sempre stati
    > supini verso i propri
    > finanziatori.
    >

    supini? è un nuovo modo di dire a 90°?A bocca aperta

    > che poi sono quelli che vendono di più.
    >

    è un pò come linux sui netbook

    non vende perchè nessuno lo mette in venditaA bocca aperta

    >
    > mi spiacerebbe anche se personalmente troppi che
    > dicono di fare controinformazione in realtà non
    > sono altro che casse di risonanza per bufale
    > clamorose.

    mica sempre

    c'è gente che spara bufale e gente che scoperchia cumuli di letame che ai potenti farebbe piacere non veder mai scoperchiati

    democrazia e libertà implica la capacità da parte del cittadino di discernere la bufala dalla realtà
    non+autenticato
  • - Scritto da: shevathas
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Prima di andare a svegliare il can che dorme
    > > (Cina e dintorni), perche' non si preoccupano di
    > > garantire la liberta' di espressione e di
    > > comunicazione a paesi membri della comunita'
    > > europea, come l'italia, per esempio, dove e' in
    > > atto una inarrestabile conversione da democrazia
    > > a
    > > regime?
    > >
    > Annoiato alla fine a furia di gridare al lupo al lupo
    > il regime arriva sul
    > serio.

    Il lupo si vede non c'è alcun bisogno di aspettare guarda che il bianco della farina con cui si è camuffato il pelo non lo rende agnello!

    >
    > > L'informazione televisiva libera non e' mai
    > > esistita.
    >
    > almeno si sa che non è libera. Per il resto
    > televisioni/radio/giornali/siti son sempre stati
    > supini verso i propri
    > finanziatori.

    Infatti e basta guardare chi sono!
    >
    > > La liberta' di stampa sta per cessare, e gli
    > > unici argomenti di cui sara' possibile parlare
    > > saranno moda, gossip, calcio e grande
    > > fratello.
    >
    > che poi sono quelli che vendono di più.
    Quindi?

    >
    > > E tra breve qualche scomodo blog di
    > > controinformazione comincera' a
    > > sparire.
    >
    > mi spiacerebbe anche se personalmente troppi che
    > dicono di fare controinformazione in realtà non
    > sono altro che casse di risonanza per bufale
    > clamorose.
    Beh spetta al discernimento di ognuno la distinzione tra la bufala, i servizi del tg1 (tutto bene madamalamarchesa) e ciò che è informazione reale la possibilità di fare il confronto tra le versioni è ciò che conta non quante sono bufale e quante no.
    L'importante è che almeno una ogni tot non sia solo e sempre bufala.
    Se aspetti che senso critico e discernimento te li regali qualcuno mentre stai in poltrona stai fresco!
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa

    > E tra breve qualche scomodo blog di
    > controinformazione comincera' a
    > sparire.

    C'è già la lette sulla diffamazione che aiuta molto in questo.
    Sgabbio
    26177