Alessandro Del Rosso

Windows 7 SP1, una beta in assaggio

Microsoft ha rilasciato la prima beta pubblica del Service Pack 1 per Windows 7 e Windows Server 2008 R2, ma almeno per il momento manca una localizzazione italiana. Esteso inoltre il programma di downgrade a Windows XP

Roma - Come preannunciato lo scorso mese, Microsoft ha rilasciato la prima beta pubblica del Service Pack 1 (SP1) per Windows 7 e Windows Server 2008 R2. Nel contempo BigM ha annunciato una nuova estensione temporale del programma di downgrade a Windows XP.

Il SP1 per Windows 7 non contiene alcuna nuova funzionalità: si tratta sostanzialmente di una collezione di patch già disponibili su Windows Update, a cui Microsoft ha aggiunto alcuni nuovi hotfix. Apparentemente tutto qui, ma numerose voci sostengono che il SP1 migliori anche le funzionalità dedicate alla connettività wireless (Bluetooth e WiFi) e introduca il supporto nativo a USB 3.0.

Come aniticipato, invece, il SP1 per Windows Server 2008 R2 include due novità di primo piano: la tecnologia Dynamic memory, che grazie ad un nuovo sistema di assegnazione e gestione della memoria RAM permette alle aziende di incrementare il numero di macchine virtuali che girano su un singolo server Hyper-V, e la funzionalità RemoteFX, che aggiunge a Remote Desktop Services il supporto alle accelerazioni grafiche e video offerte dalle moderne GPU.
Per maggiori dettagli sul SP1 per Windows Server 2008 R2 si veda questa pagina del sito di Microsoft. La beta del SP1 può essere scaricata da qui, ma solo nelle lingue inglese, francese, tedesco, giapponese e spagnolo: Microsoft avvisa che questa release non è pensata per gli utenti consumer, e non gode di alcun tipo di supporto.

Microsoft non ha ancora fornito alcuna stima sui tempi di rilascio della versione finale del SP1: il periodo più probabile resta il tardo autunno.

E mentre Microsoft continua a sollecitare i suoi clienti aziendali a migrare verso Windows 7, Tammi Reller, vice presidente della divisione Microsoft Windows, ha ammesso che Windows XP si trova tuttora installato sul 74% dei PC business. Sebbene questa statistica fornisca un'idea molto chiara dell'entità del flop fatto registrare da Windows Vista in ambito aziendale, Reller ha voluto mostrare il lato positivo della cosa: l'opportunità, per Microsoft, di accelerare la migrazione dei suoi clienti verso Windows 7.

Ma se da un lato Microsoft ostenta sicurezza, e descrive Seven come il sistema operativo che manderà definitivamente in pensione Windows XP, dall'altro lato - memore dell'esperienza fatta con Vista - sembra non avere più così tanta fretta di sbarazzarsi del suo vecchio - ma roccioso - sistema operativo. A testimoniarlo è l'annuncio con il quale BigM ha esteso fino al 2020, ossia il previsto ciclo di vita di Seven, il periodo in cui gli utenti che acquistano un nuovo PC con Windows 7 preinstallato hanno il diritto di effettuare il downgrade a Windows XP Professional. Dieci anni sono un'enormità in campo informatico, soprattutto considerando che XP ha già alle spalle 9 anni di vita e che, negli ultimi anni, Microsoft aveva già più volte posticipato la data di scadenza del programma di downgrade.

La nuova mossa di Microsoft appare peraltro in contrasto con l'attuale ciclo di vita di Windows XP SP3, il cui servizio di supporto esteso dovrebbe terminare nella primavera del 2014: è probabile che nel frattempo Microsoft o rilascerà altri service pack, o estenderà di almeno altri sei anni il servizio di supporto al SP3. A tal proposito vale la pena ricordare che il supporto a Windows XP SP2 si conclude proprio oggi.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • BusinessMicrosoft WPC/ Da Washington alle nuvoledi Fabrizio Bartoloni - Il cloud computing è ormai una certezza incrollabile per Ballmer, il mondo business è pronto per Seven. Il primo giorno dell'evento che Microsoft dedica ai partner, raccontato da PI
  • TecnologiaWindows 7 SP1 debutta al TechEdLa prima beta del service pack, valida anche per Windows Server 2008 R2, arriverà a luglio. Già disponibili invece il nuovo SDK per Azure e il pacchetto AppFabric
  • TecnologiaWindows 7 SP1 fluisce nel torrentUna versione preliminare del Service Pack 1 per Windows 7 è stata trafugata su Internet e circola sotto forma di torrent. C'è chi suggerisce si tratti della pre-beta prevista per giugno
  • TecnologiaWindows 7 tra SP1, XP Mode e virtual desktopPer la prima volta, Microsoft ha menzionato in via ufficiale il Service Pack 1 per Windows 7 e Windows Server 2008, svelandone due novità. BigM ha poi aggiornato l'XP Mode e ha modificato le licenze relative alla virtualizzazione desktop
147 Commenti alla Notizia Windows 7 SP1, una beta in assaggio
Ordina
  • A tal proposito vale la pena ricordare che il supporto a Windows XP SP2 si conclude proprio oggi.

    Ecchecacchio! Io mica ci voglio passare al "Pacco" di Servizio 3!
    non+autenticato
  • Che problema ti dà? Sono miglioramenti e qualcosa aggiuntivo non dà problemi!!!!
    non+autenticato
  • Faccio notare che tale falla su sette non era moderata ma messa su CRITICA!

    http://www.microsoft.com/technet/security/Bulletin...
    Sgabbio
    26178
  • è su win update la patch? che problema c'era in aero?
    non+autenticato
  • c'era un bug di sicurezza nel file che permette di creare l'interfaccia, che poteva prendere il controllo del sistema dei casi peggiori, oppure provocare un crash.
    Sgabbio
    26178
  • Strano Secunia continua a classificarla come Less Citical:

    http://secunia.com/advisories/39577/
  • - Scritto da: gnulinux86
    > Strano Secunia continua a classificarla come Less
    > Citical:
    >
    > http://secunia.com/advisories/39577/

    Perchè microsoft valuta il massimo impatto potenziale.
    non+autenticato
  • per questo nascondono alcune falle?A bocca aperta

    cioè dico, non è possibile che ogni giorno si trovino notizie del genere

    http://krebsonsecurity.com/2010/07/experts-warn-of.../

    http://anti-virus.by/en/tempo.shtml

    il bello è che usa una falla non pubblica
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 17 luglio 2010 18.40
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: no no no
    > si parlava di fornire i sorgenti. Posso non farlo
    > ed è comunque un prodotto funzionante. Mai
    > trovato una fiat con il manuale dei
    > progettisti(solo quello
    > utente)

    Certo, sarà un prodotto funzionante, ma peggiore, perchè dipenderà da te per la manutenzione (come un macchinario che usa pezzi fuori standard: dipenderà dal suo produttore); se tu cessi l'attività, il tuo cliente resta a piedi, inoltre tu potresti "ricattarlo" alzando arbitrariamente i prezzi per gli aggiornamenti.

    A parità di altre condizioni, un prodotto con i sorgenti vale di più; e aggiungere i sorgenti non ha costi extra: perciò, se tu non lo fai, un programmatore abile quanto te che produce un prodotto equivalente lo farà, così senza nessuna spesa otterrà un prodotto che ha un vantaggio in più rispetto al tuo, e ti porterà via qualche cliente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > A parità di altre condizioni, un prodotto con i
    > sorgenti vale di più; e aggiungere i sorgenti non
    > ha costi extra: perciò, se tu non lo fai, un
    > programmatore abile quanto te che produce un
    > prodotto equivalente lo farà, così senza nessuna
    > spesa otterrà un prodotto che ha un vantaggio in
    > più rispetto al tuo, e ti porterà via qualche
    > cliente.

    però guadagnerà di meno e dovrà andare dietro a tutti i vari fork

    alla fine l'uutente finale non vuole i sorgenti, vuole un programma che faccia il suo sporco lavoro

    l'open source vale solo per alcuni particolari tipi di software, non certo per i sistemi operativi, dove come puoi vedere l'open source è rimasto ancorato al suo 0.5% spalmato su 4587942165 distribuzioni linux
    non+autenticato
  • 0.5%

    ma se le statistiche riguardanti i computer desktop connessi ad internet parlano dell'1%

    a questi dobbiamo aggiungere server, smartphone, device embedded, macchine a controllo numerico, sistemi cluster e hpc, televisori, set top box, sistemi domotici, ecc...

    spero tu sappia che il 50% del web gira su linux e apache
    non+autenticato
  • Secondo me sbagliato il modo...
    windows, a differenza di mac manca di gingilli useless, se con la SP integrassero qualche inutility, la gente, gli utonti, che hanno preso il sopravvento, sarebbero molto più incentivati all'installazione di una SP.
    Invece accade sempre che questi vedono la dimensione dell'aggiornamento e annullano tutto.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 14 luglio 2010 09.59
    -----------------------------------------------------------
  • Di inutility ce ne sono anche troppe secondo me.
    Che si concentrino sulle cose serie prima, nell'ordine:

    1) frammentazione disco
    2) firewall e antivirus che non succhino tutte le risorse
    3) aggiornamenti senza riavvio del pc

    Fatti questi, il sistema diventa davvero usabile e faranno la felicità di molti utenti. Ma tanto hanno il 75-90% del mercato, quindi forse non hanno nemmeno lo stimolo per migliorarsi.
  • - Scritto da: doyoulikeme
    > Di inutility ce ne sono anche troppe secondo me.
    > Che si concentrino sulle cose serie prima,
    > nell'ordine:
    >
    > 1) frammentazione disco
    > 2) firewall e antivirus che non succhino tutte le
    > risorse
    > 3) aggiornamenti senza riavvio del pc
    >
    > Fatti questi, il sistema diventa davvero usabile
    > e faranno la felicità di molti utenti. Ma tanto
    > hanno il 75-90% del mercato, quindi forse non
    > hanno nemmeno lo stimolo per
    > migliorarsi.

    il punto 2) te lo trovi da solo, il punto 3) è inutile in quanto ci sono degli aggiornamenti che per forza devi riavviare la macchina, e questo succede in tutti i sistemi operativi.
    non+autenticato
  • > il punto 2) te lo trovi da solo,

    Molto volentieri, ma Windows ragiona in quel modo, quindi sarebbe meglio non includere proprio gli strumenti (anche se disabilitati, occupano dll e risorse, basta provare a cancellare i file per capirlo). Come succedeva per IE una volta insomma.


    > il punto 3) è
    > inutile in quanto ci sono degli aggiornamenti che
    > per forza devi riavviare la macchina, e questo
    > succede in tutti i sistemi
    > operativi.

    Assolutamente, ci saranno sempre aggiornamenti che richiedono il riavvio, però si può almeno cercare di limitarlo.
    In Windows 2000 dovevi riavviare anche per cambiare l'indirizzo ip, adesso per fortuna non serve più.
    Se ad ogni aggiornamento MS devi riavviare, e Windows continua a romperti le scatole con un messaggio ogni 10 minuti, c'è qualcosa che non funziona.

    Il riavvio lo vedo bene ogni tanto (1 volta al mese come patch) ma non per qualsiasi cosa venga cambiata. Questo è perchè non riescono a ricaricarsi del tutto le dll core, che stanno diventando forse troppe, oppure non riescono a liberare correttamente la memoria.
  • - Scritto da: doyoulikeme
    > Di inutility ce ne sono anche troppe secondo me.
    > Che si concentrino sulle cose serie prima,
    > nell'ordine:
    > 2) firewall e antivirus che non succhino tutte le
    > risorse

    Il firewall di Windows lo disabilito di default... se stai parlando di software di terze parti, beh, allora sono le terze parti che dovrebbero ottimizzare il loro software, 'zzo c'entra Microsoft???Sorride

    > 3) aggiornamenti senza riavvio del pc

    Questo succede con tutti i sistemi operativi, Windows, OSX e Linux, in modi diversi, ma è così... e basta!Sorride
    --
    JackRackham
    non+autenticato
  • - Scritto da: Max3D
    > Secondo me sbagliato il modo...
    > windows, a differenza di mac manca di gingilli
    > useless,

    ad esempio?
  • OSX ? Rotola dal ridere


    scherzi a parte ... non lo so, guarda i software che ha su un iMacCon la lingua fuori
    iPhoto, iWeb... potrebbero relagarci un virtual desktop decente.. e' dal 98 che lo aspetto !
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 15 luglio 2010 10.35
    -----------------------------------------------------------
  • Sono un grafico, ho sempre lavorato con Macintosh e non vi dico che dramma finire in una grossa azienda che lavora solo con PC con Windows...

    Anzi, ve lo dico: che dramma!

    Posso dire "per fortuna" mi hanno installato windows 7, che ha una grafica più piacevole di XP (installato in tutti i computer dell'azienda) che trovo davvero deprimente.
    Ma oltre all'interfaccia, mi mancano una serie di funzionalità che in Os X mi rendevano più veloce il lavoro: Exposè, Anteprima (ottimo per modificare o unire pdf multipagina), Quicklook e la possibilità di modificare le scorciatoie da tastiera di sistema tramite un'unica pagina di preferenze, scorciatoie che puntualmente vanno in conflitto con quelle dei programmi Adobe che uso; e mettiamoci anche certe scorciatoie che non funzionano... senza alcun motivo apparente.
    Ultima cosa che mi viene in mente, in cui mi sono imbattuto di recente, l'impossibilità di installare font truetype o opentype di cui l'internètt è piena e che spesso sono utili.
    Ma ci sono degli aspetti positivi: finalmente posso usufruire del mitico "taglia-incolla" e ho potuto scaricarmi un programmino per tagliare gli mp3 in parti uguali (cosa che per Mac non ho mai trovato) ovviamente "stand-alone", perché non avendo privilegi di amministratore, non posso installare programmi.
    E poi, facendomi odiare il lavorare a computer, sempre più spesso mi metto a fare grafica e disegni a mano (che, nell'ambito in cui lavoro, sono sempre bene accette... Sorride )
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 14 luglio 2010 09.55
    -----------------------------------------------------------
  • Molti problemi di cui ti lamenti sono dovuti al fatto che non hai permission da administrator. Che è l'unico modo aziendale per proteggere un po' i PC
    non+autenticato
  • "per fortuna mi hanno installato windows 7, che ha una grafica più piacevole di XP (installato in tutti i computer dell'azienda) che trovo davvero deprimente"
    ---------------------------------
    Per fortuna! Sarebbe proprio impossibile da usare un Windows XP con quella grafica orripilante....oppure un Windows Server 2003 con l'aspetto di Windows 2000. Eh già già...sai come diminuirebbe la tua produttività con una grafica dell'OS diversa? credo un casino!!

    Ma sapevi che la grafica di Windows, per chi usa il PC per sviluppo e lavoro, non conta nulla?!
    Io ho Windows XP e Vista e li tengo con la grafica di Windows 98/2000 che mi mangia solo 70MB di RAM contro i 400MB...vedi un po' tu....
    non+autenticato
  • Pure io ho la stessa interfaccia stile NT4, da NT4 workstation appunto.

    L'azienda non ti compra 1 giga di ram in più nemmeno se ne hai bisogno per lavoro, figuriamoci per attivare Aero o altre cavolate del genere.

    Io lavoro in un posto dove hanno degli AMD 1200 ancora in attivo come postazione funzionante....
  • - Scritto da: doyoulikeme
    > Pure io ho la stessa interfaccia stile NT4, da
    > NT4 workstation
    > appunto.
    >
    > L'azienda non ti compra 1 giga di ram in più
    > nemmeno se ne hai bisogno per lavoro, figuriamoci
    > per attivare Aero o altre cavolate del
    > genere.

    per far funzionare bene la CS5 mi hanno dovuto installare 4 giga di ram e, per farli funzionare, mi hanno installato Win 7 a 64 bit.
    E il cerchio si chiude.
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > Sono un grafico, ho sempre lavorato con Macintosh
    > e non vi dico che dramma finire in una grossa
    > azienda che lavora solo con PC con Windows...
    >
    >
    > Anzi, ve lo dico: che dramma!
    >
    > Posso dire "per fortuna" mi hanno installato
    > windows 7, che ha una grafica più piacevole di XP
    > (installato in tutti i computer dell'azienda) che
    > trovo davvero deprimente.

    Quando clicchi su una icona o selezioni una voce di menu e parte la tua applicazione, che ti frega dell'interfaccia (per altro configurabile)?

    > Ma oltre all'interfaccia, mi mancano una serie di
    > funzionalità che in Os X mi rendevano più veloce
    > il lavoro: Exposè, Anteprima (ottimo per
    > modificare o unire pdf multipagina), Quicklook

    Tutti accessori che si possono installare

    > e
    > la possibilità di modificare le scorciatoie da
    > tastiera di sistema tramite un'unica pagina di
    > preferenze,

    E questa e' la grande carenza di winsozz, che non raggiungera' mai i livelli di gnome.

    > scorciatoie che puntualmente vanno in
    > conflitto con quelle dei programmi Adobe che uso;

    Vabbe' questo succede con qualunque applicazione che ha delle sue scorciatoie di tastiera.
    E' l'intelligenza dell'utente che imposta una intelligente configurazione delle scorciatoie di tastiera.

    > e mettiamoci anche certe scorciatoie che non
    > funzionano... senza alcun motivo
    > apparente.

    Windows fa schifo, non lo scopriamo certo ora.

    > Ultima cosa che mi viene in mente, in cui mi sono
    > imbattuto di recente, l'impossibilità di
    > installare font truetype o opentype di cui
    > l'internètt è piena e che spesso sono
    > utili.

    Boh... perche' impossibilita'? Strano.

    > Ma ci sono degli aspetti positivi: finalmente
    > posso usufruire del mitico "taglia-incolla"

    in che senso?

    > e ho
    > potuto scaricarmi un programmino per tagliare gli
    > mp3 in parti uguali (cosa che per Mac non ho mai
    > trovato)

    E che c'entra il sistema operativo?
    E' un limite di chi fa questi programmi non rilasciarli multipiattaforma.

    > ovviamente "stand-alone", perché non
    > avendo privilegi di amministratore, non posso
    > installare programmi.

    Se la tua policy aziendale, per motivi di sicurezza, non consente di installare roba a caso, suppongo che prevedera' anche una procedura per richiedere l'installazione di particolare software...
  • - Scritto da: panda rossa
    > Quando clicchi su una icona o selezioni una voce
    > di menu e parte la tua applicazione, che ti frega
    > dell'interfaccia (per altro
    > configurabile)?

    invece secondo me la "piacevolezza" dell'interfaccia, intesa come coerenza, cura nei dettagli, puro impatto visivo e non l'aggiunta di animazioni ed effetti, è importante quando con un computer ci lavori per 8 ore o più

    > > Ma oltre all'interfaccia, mi mancano una serie
    > di
    > > funzionalità che in Os X mi rendevano più veloce
    > > il lavoro: Exposè, Anteprima (ottimo per
    > > modificare o unire pdf multipagina), Quicklook
    >
    > Tutti accessori che si possono installare

    io non posso... e comunque la differenza di fondo è che su Os X queste cose sono preinstallate.

    > > e
    > > la possibilità di modificare le scorciatoie da
    > > tastiera di sistema tramite un'unica pagina di
    > > preferenze,
    >
    > E questa e' la grande carenza di winsozz, che non
    > raggiungera' mai i livelli di
    > gnome.
    >
    > > scorciatoie che puntualmente vanno in
    > > conflitto con quelle dei programmi Adobe che
    > uso;
    >
    > Vabbe' questo succede con qualunque applicazione
    > che ha delle sue scorciatoie di
    > tastiera.
    > E' l'intelligenza dell'utente che imposta una
    > intelligente configurazione delle scorciatoie di
    > tastiera.

    già... e tempo da perdere, considerando che configuro sempre illustrator e photoshop in base alle mie abitudini, mi toccherebbe riabituarmi a nuove scorciatoie Sorride

    > > e mettiamoci anche certe scorciatoie che non
    > > funzionano... senza alcun motivo
    > > apparente.
    >
    > Windows fa schifo, non lo scopriamo certo ora.
    >
    > > Ultima cosa che mi viene in mente, in cui mi
    > sono
    > > imbattuto di recente, l'impossibilità di
    > > installare font truetype o opentype di cui
    > > l'internètt è piena e che spesso sono
    > > utili.
    >
    > Boh... perche' impossibilita'? Strano.

    lo trovo strano anch'io, infatti ho fatto un po' di ricerca. Pare dipenda in gran parte dal fatto che non sono amministratore.

    >
    > > Ma ci sono degli aspetti positivi: finalmente
    > > posso usufruire del mitico "taglia-incolla"
    >
    > in che senso?

    che in Os X il concetto di "taglia & incolla" non esiste a livello di sistema. Guarda la newsgroup dedicata al mondo Mac e troverai un sacco di "switchers" che chiedono perché il comando "taglia" non sia mai selezionabile Sorride

    > > e ho
    > > potuto scaricarmi un programmino per tagliare
    > gli
    > > mp3 in parti uguali (cosa che per Mac non ho mai
    > > trovato)
    >
    > E che c'entra il sistema operativo?
    > E' un limite di chi fa questi programmi non
    > rilasciarli
    > multipiattaforma.

    c'entra perché per windows ne ho trovati un sacco, per Os X solo un paio e con la necessità di inserire un file ".cue" con le istruzioni per il taglio.

    > > ovviamente "stand-alone", perché non
    > > avendo privilegi di amministratore, non posso
    > > installare programmi.
    >
    > Se la tua policy aziendale, per motivi di
    > sicurezza, non consente di installare roba a
    > caso, suppongo che prevedera' anche una procedura
    > per richiedere l'installazione di particolare
    > software...

    Giustamente, direi.
  • - Scritto da: il solito bene informato

    > invece secondo me la "piacevolezza"
    > dell'interfaccia, intesa come coerenza, cura nei
    > dettagli, puro impatto visivo e non l'aggiunta di
    > animazioni ed effetti, è importante quando con un
    > computer ci lavori per 8 ore o
    > più
    La coerenza in Win7 è pari a zero, infatti gli applicativi più utilizzati hanno le finestre principali fatte con WPF, le pagine delle opzioni molto spesso col "vecchio" GDI... gli applicativi meno usati invece sono tutti in GDI. IL DE più coerente secondo me è Gnome. Il DE di OSX lo sarà quando sarà scritto tutto in Cocoa (anche se le applicazioni scritte ancora in Carbon si integrano bene).


    > che in Os X il concetto di "taglia & incolla" non
    > esiste a livello di sistema. Guarda la newsgroup
    > dedicata al mondo Mac e troverai un sacco di
    > "switchers" che chiedono perché il comando
    > "taglia" non sia mai selezionabile
    > Sorride
    La filosofia del Mac è il drag&drop dei file che personalmente ritengo molto più sicura del cut&paste, per evitare errori accidentali. E comunque si può attivare con Automator: http://forums.macrumors.com/showpost.php?p=9396175...

    > c'entra perché per windows ne ho trovati un
    > sacco, per Os X solo un paio e con la necessità
    > di inserire un file ".cue" con le istruzioni per
    > il
    > taglio.
    Prova WINEOcchiolino Io l'ho usato ad esempio per far girare Mp3Tag sia su Ubuntu che su SnowLeo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Quando clicchi su una icona o selezioni una voce
    > > di menu e parte la tua applicazione, che ti
    > frega
    > > dell'interfaccia (per altro
    > > configurabile)?
    >
    > invece secondo me la "piacevolezza"
    > dell'interfaccia, intesa come coerenza, cura nei
    > dettagli, puro impatto visivo e non l'aggiunta di
    > animazioni ed effetti, è importante quando con un
    > computer ci lavori per 8 ore o
    > più

    Si, ma mica lavori 8 ore sul sistema.
    Userai delle applicazioni con la loro finestra che tende a coprire quello che c'e' sotto.
    Per esempio, io manco mi ricordo che sfondo del desktop ho messo.

    > > > Ma oltre all'interfaccia, mi mancano una serie
    > > di
    > > > funzionalità che in Os X mi rendevano più
    > veloce
    > > > il lavoro: Exposè, Anteprima (ottimo per
    > > > modificare o unire pdf multipagina),
    > Quicklook
    >
    > >
    > > Tutti accessori che si possono installare
    >
    > io non posso... e comunque la differenza di fondo
    > è che su Os X queste cose sono
    > preinstallate.

    Il preinstallato dipende sempre dall'azienda visto che e' un computer aziendale.

    > > E' l'intelligenza dell'utente che imposta una
    > > intelligente configurazione delle scorciatoie di
    > > tastiera.
    >
    > già... e tempo da perdere, considerando che
    > configuro sempre illustrator e photoshop in base
    > alle mie abitudini, mi toccherebbe riabituarmi a
    > nuove scorciatoie
    > Sorride

    Ma lo configuri una volta.
    O ti cambiano sistema tutti i giorni?

    > > in che senso?
    >
    > che in Os X il concetto di "taglia & incolla" non
    > esiste a livello di sistema.

    Bella cagata! Me la segno e ne parlo con Ruppolo.
  • > > che in Os X il concetto di "taglia & incolla"
    > non
    > > esiste a livello di sistema.
    >
    > Bella cagata! Me la segno e ne parlo con Ruppolo.

    Ti spiegherà che è una feature
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: il solito bene informato
    > > Sono un grafico, ho sempre lavorato con
    > Macintosh
    > > e non vi dico che dramma finire in una grossa
    > > azienda che lavora solo con PC con Windows...
    > >
    > >
    > > Anzi, ve lo dico: che dramma!
    > >
    > > Posso dire "per fortuna" mi hanno installato
    > > windows 7, che ha una grafica più piacevole di
    > XP
    > > (installato in tutti i computer dell'azienda)
    > che
    > > trovo davvero deprimente.
    >
    > Quando clicchi su una icona o selezioni una voce
    > di menu e parte la tua applicazione, che ti frega
    > dell'interfaccia (per altro
    > configurabile)?

    in ogni caso l'interfaccia di seven rimane piu curata di quella di vista..

    >
    > > Ma oltre all'interfaccia, mi mancano una serie
    > di
    > > funzionalità che in Os X mi rendevano più veloce
    > > il lavoro: Exposè, Anteprima (ottimo per
    > > modificare o unire pdf multipagina), Quicklook
    >
    > Tutti accessori che si possono installare

    si windows non installa questi programmi per far si che le aziende continuino a scrivere per il suo sistema..

    >
    > > e
    > > la possibilità di modificare le scorciatoie da
    > > tastiera di sistema tramite un'unica pagina di
    > > preferenze,
    >
    > E questa e' la grande carenza di winsozz, che non
    > raggiungera' mai i livelli di
    > gnome.

    molto scomodo in effetti e spesso infatti serve un programma apposito per fare un lavoro accurato su tutta la tastiera..

    >
    > > scorciatoie che puntualmente vanno in
    > > conflitto con quelle dei programmi Adobe che
    > uso;
    >
    > Vabbe' questo succede con qualunque applicazione
    > che ha delle sue scorciatoie di
    > tastiera.
    > E' l'intelligenza dell'utente che imposta una
    > intelligente configurazione delle scorciatoie di
    > tastiera.
    >
    > > e mettiamoci anche certe scorciatoie che non
    > > funzionano... senza alcun motivo
    > > apparente.
    >
    > Windows fa schifo, non lo scopriamo certo ora.

    succede quando da utente provi a modificare scorciatoie di sistema come ad esempio control+alt+canc

    >
    > > Ultima cosa che mi viene in mente, in cui mi
    > sono
    > > imbattuto di recente, l'impossibilità di
    > > installare font truetype o opentype di cui
    > > l'internètt è piena e che spesso sono
    > > utili.
    >
    > Boh... perche' impossibilita'? Strano.

    molti non vengono accettati in effetti ma dipende dal fatto che non sei admin.. dovrebbe darti un avviso da admin che ti permette di forzare l'acquisizione

    >
    > > Ma ci sono degli aspetti positivi: finalmente
    > > posso usufruire del mitico "taglia-incolla"
    >
    > in che senso?
    >
    > > e ho
    > > potuto scaricarmi un programmino per tagliare
    > gli
    > > mp3 in parti uguali (cosa che per Mac non ho mai
    > > trovato)
    >
    > E che c'entra il sistema operativo?
    > E' un limite di chi fa questi programmi non
    > rilasciarli
    > multipiattaforma.

    in realtà esiste su linux quindi in teoria puoi installarlo smanettando un po anche su mac

    >
    > > ovviamente "stand-alone", perché non
    > > avendo privilegi di amministratore, non posso
    > > installare programmi.
    >
    > Se la tua policy aziendale, per motivi di
    > sicurezza, non consente di installare roba a
    > caso, suppongo che prevedera' anche una procedura
    > per richiedere l'installazione di particolare
    > software...
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)