Claudio Tamburrino

Google, occhio al mouse

Brevettato un sistema per valutare gli interessi degli utenti analizzando i movimenti del cursore. E affinare così le ricerche future

Roma - Google ha ottenuto un brevetto, la cui domanda era stata depositata nel 2005, dal titolo "Sistema e metodo per modificare la rilevanza dei risultati della ricerca attraverso un'attività di monitoraggio": dovrebbe servire, se effettivamente Big G intenderà utilizzarlo, a valutare l'interesse dei singoli utenti per risultati specifici, così da avere più dati da analizzare e poter in futuro affinare la ricerca o meglio sviluppare i link sponsorizzati.

In particolare il sistema permetterebbe a Google di dare un valore agli spostamenti del puntatore sullo schermo e di valutare la valenza o meno di un link a seconda di quanto interesse sembra mostrare l'utente che vi indugia (e per quanto tempo) con il mouse.

Si può altresì ipotizzare che uno dei possibili utilizzi che ne farà il motore di ricerca è relativo alla possibilità di valutare gli annunci pubblicati e l'organizzazione generale della pagina: per esempio, l'utilità o meno di un box informativo o di una mappa.
Claudio Tamburrino
Notizie collegate
21 Commenti alla Notizia Google, occhio al mouse
Ordina
  • .. fanno tutti come me, che sposto il mouse di lato e scorro la pagina con la rotellina? che senso ha avere un monitoraggio del mouse? forse per scoprire che gli spazi piu' interessanti sono quelli vuoti? Occhiolino
    non+autenticato
  • dovrai pur cliccare da qualche parte... e li ci sarà il controllino!
    non+autenticato
  • ... il browser che va più di moda.
    Forse quando esisterà un NoScript anche per Chrome e un ADBlock dal funzionamento _effettivo_ ne riparleremo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sky
    > ... il browser che va più di moda.
    > Forse quando esisterà un NoScript anche per
    > Chrome e un ADBlock dal funzionamento _effettivo_
    > ne
    > riparleremo.

    adblock per chrome funziona piuttosto bene. noscript non esiste.e figuriamoci, gli blocchi il loro Goggle-analytics.com...
    comunque uso FF, che a dispetto di quel che si dice in giro "ruba" meno RAM di Chrome, tra le altre cose
    non+autenticato
  • Visto chi ha partorito chrome, dovrebbero implementare un estensione "no-chorome" per sfuggire all'analitics... LOL
    non+autenticato
  • io uso FF ed ho installata l'estensione noscript, che blocca tutti gli script esterni alla pagina che si visita, e mostra gli script bloccati. ebbene, ci trovo sempre, e dico SEMPRE google-analytics. anche ora. il che significa che se io non lo bloccassi google monitorerebbe costantemente i miei comportamenti sul web. per non parlare dei cookies. quanti utenti sono consapevoli di questa cosa?
    mi va bene tutto, purché non si tenti di farlo alle mie spalle! e con la complicità di tutti i siti! perché certo PI dovrà pur autorizzare google a spiarmi mentre navigo sul sul suo sito.
    ci vorrebbe una legge contro questo asfissiante controllo di una società privata su quello che io faccio sul web!
    non+autenticato
  • Il fatto è che analytics è comodo non solo per google.
    Infatti chi sviluppa il sito può proporre un pacchetto "statistiche ecc" molto attraente e articolato al committente a costo (e sbattimento) praticamente zero, e il cliente può sfiziarsi tenere sotto controllo gli accessi al suo sito. E analytics sia come interfaccia che come funzionalità è fatto davvero bene.
    Certo, se lo sviluppatore proponesse una cosa custom (costosa) o un prodotto opensource o meno che sia per il quale bisogna sbattersi in studio prima e configurazioni poi (rischiando che come software non venga più portato avanti e dovendo comunque spendere per tenere i dati da qualche parte) i dati rimarrebbero esclusivamente in mano al committente... con nessun vantaggio per lo sviluppatore e il committente.

    Mica stupidi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: zizzo
    > Il fatto è che analytics è comodo non solo per
    > google.
    > Infatti chi sviluppa il sito può proporre un
    > pacchetto "statistiche ecc" molto attraente e
    > articolato al committente a costo (e sbattimento)
    > praticamente zero, e il cliente può sfiziarsi
    > tenere sotto controllo gli accessi al suo sito. E
    > analytics sia come interfaccia che come
    > funzionalità è fatto davvero
    > bene.
    > Certo, se lo sviluppatore proponesse una cosa
    > custom (costosa) o un prodotto opensource o meno
    > che sia per il quale bisogna sbattersi in studio
    > prima e configurazioni poi (rischiando che come
    > software non venga più portato avanti e dovendo
    > comunque spendere per tenere i dati da qualche
    > parte) i dati rimarrebbero esclusivamente in mano
    > al committente... con nessun vantaggio per lo
    > sviluppatore e il
    > committente.
    >
    > Mica stupidi.

    Siccome anche noi non siamo stupidi, lo disattiviamoGeek
    non+autenticato
  • con sta storia di monitorare qualsiasi cosa.
    spero sia solo fuffa, perché ultimamente brevetti di questo tipo si susseguono e vedo un futuro davvero inquietante
    non+autenticato
  • confermo....

    molto inquietante!
  • Cioe' questi memorizzano i movimenti del mouse ?
    Ma stiamo scherzando ?
    A quando il keylogger ?
    non+autenticato
  • about:config → javascript.enabled [false]
    non+autenticato
  • Eh si grazie, ma ci sono pagine web dove il JS serve, non è attivo il demone solo per bellezza.
    non+autenticato
  • Vabbè esistono estensioni che disattivano solo alcune funzionalità di javascript
    non+autenticato
  • Mi puoi dire il nome dell'estensione? Mi interesserebbe.
    non+autenticato
  • Scusa non capisco dove sia il problema. I dati verranno sicuramente raccolti in forma anonima e allo scopo di migliorare i risultati di ricerca o gli introiti pubblicitari. Avrebbe lo stesso scopo di una ricerca di mercato...
    non+autenticato
  • Boh, tra un po' questi ce li troviamo anche nel letto.
    Rischiano di diventare peggio delle piattole.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Googler
    > Scusa non capisco dove sia il problema. I dati
    > verranno sicuramente raccolti in forma anonima e
    > allo scopo di migliorare i risultati di ricerca o
    > gli introiti pubblicitari. Avrebbe lo stesso
    > scopo di una ricerca di
    > mercato...

    mi va bene la ricerca di mercato, purché mi si dia la possibilità di deciderese parteciparvi o meno.
    non+autenticato
  • è il prezzo da pagare per il "free" di google.
    non+autenticato