Windows XP, gioco a due

Microsoft aggiungerà al suo sistema operativo desktop una nuova funzione che consentirà ai possessori di uno smart display di accedere al PC contemporaneamente ad un secondo utente che utilizza tastiera e mouse

New Orleans (USA) - Per rendere ancora più appetibile il proprio sistema operativo desktop agli utenti consumer, Microsoft ha in progetto di includere nel prossimo service pack per Windows XP un aggiornamento che consentirà a due utenti di utilizzare contemporaneamente lo stesso PC.

Questo update, che avvicinerà ancor più i PC al concetto di "home entertainment center" tanto caro a Bill Gates e Steve Jobs, farà in modo che mentre una persona utilizza il PC attraverso la tastiera un altro possa navigare su Internet, visualizzare immagini o riprodurre contenuti multimediali attraverso uno smart display.

Come noto, gli smart display sono una sorta di monitor trasportabile da cui gli utenti possono accedere ad un PC attraverso una connessione Wi-Fi e al protocollo Remote Desktop di Windows XP Professional. Questi dispositivi, tipicamente di 10-15 pollici, non contengono al loro interno un processore ma si appoggiano, per le risorse di calcolo, interamente alla CPU del PC: questo li rende poco adatti a riprodurre del video mentre un'altra persona sta lavorando al PC, specie se si tratta di un film.
Al contrario dei Tablet PC, che hanno incontrato un discreto successo di pubblico, gli smart display non sono ancora decollati: uno dei motivi, secondo alcuni analisti, starebbe proprio nell'assenza della possibilità di sfruttarli in modo concorrente ad un altro utente che utilizzi i dispositivi di input tradizionali.
TAG: microsoft
141 Commenti alla Notizia Windows XP, gioco a due
Ordina
  • Questo forum è pieno di gente che non ha capito una cosa: la scelta di mantenere Windows XP monoutente non è una scelta tecnica, ma di strategia commerciale.

    Se Microsoft avesse rilasciato un SO con il Terminal Services su Workstation avrebbe perso il business perché tanti avrebbero comprato una sola workstation Windows XP o 2000 per lavorare da molte stazioni Windows 98 in emulazione terminale.

    E' lo stesso motivo per cui il numero di utenti concorrenti in File e Printer Service è limitato a 10 sulle stazioni Windows XP o Windows 2000 Professional.
    non+autenticato
  • Secondo me siamo fuori dalla tematica principale...

    Sappiamo tutti che microsoft non ha inventato nulla di nuovo.
    Sappiamo bene che ha lavorato alla multiutenza partendo da NT. Sappiamo che ha reso user friendly questa interfaccia tramite XP. Sappiamo che si è lasciata ispirare da altri modelli per creare il suo Terminal Service che però sino ad ora ha sempre venduto a caro prezzo perchè convinta che fosse una funzionalità da offrire ad una utenza differente...
    Si, forse si è accorta solo adesso della potenzialità e dell'importanza della multiutenza...

    Ma sta di fatto che la vera innovazione che vuole impolpare Microsoft è un'altra evidentemente.

    Come nel 1995 era la multimedialità e come dal 1997 in poi è stata orientare alle reti e a internet i sistemi operativi, oggi la più rosea delle visioni e quella del wireless.
    E lo sta facendo appositamente supportando questo tipo di device (assolutamente poco diffusi e reputo utili a pochi perchè ancora incredibilmente costosi).
    Microsoft oggi sta puntando su questo. E mi sa che non sbaglierà. Come non ha sbagliato nelle scorse battaglie.
    Evidenetemente sta facendo il gioco che ha sempre fatto orientare il mercato dove più vede pane per i suoi denti.
    Nel passato ci ha azzeccato e ci è riuscita.
    Oggi (non per forza per merito, colpa di Microsoft) internet e il video e le schede audio sono realtà ben diffuse e hanno raggionto prezzi più che ragionavoli.

  • Bravo. Ben detto: mi dispiace solo che ti scontrerai con i quattro taleban-linuzzari frustrati che troverai da queste parti...

    Utonto

    - Scritto da: pheudo
    > Secondo me siamo fuori dalla tematica
    > principale...
    >
    > Sappiamo tutti che microsoft non ha
    > inventato nulla di nuovo.
    > Sappiamo bene che ha lavorato alla
    > multiutenza partendo da NT. Sappiamo che ha
    > reso user friendly questa interfaccia
    > tramite XP. Sappiamo che si è lasciata
    > ispirare da altri modelli per creare il suo
    > Terminal Service che però sino ad ora ha
    > sempre venduto a caro prezzo perchè convinta
    > che fosse una funzionalità da offrire ad una
    > utenza differente...
    > Si, forse si è accorta solo adesso della
    > potenzialità e dell'importanza della
    > multiutenza...
    >
    > Ma sta di fatto che la vera innovazione che
    > vuole impolpare Microsoft è un'altra
    > evidentemente.
    >
    > Come nel 1995 era la multimedialità e come
    > dal 1997 in poi è stata orientare alle reti
    > e a internet i sistemi operativi, oggi la
    > più rosea delle visioni e quella del
    > wireless.
    > E lo sta facendo appositamente supportando
    > questo tipo di device (assolutamente poco
    > diffusi e reputo utili a pochi perchè ancora
    > incredibilmente costosi).
    > Microsoft oggi sta puntando su questo. E mi
    > sa che non sbaglierà. Come non ha sbagliato
    > nelle scorse battaglie.
    > Evidenetemente sta facendo il gioco che ha
    > sempre fatto orientare il mercato dove più
    > vede pane per i suoi denti.
    > Nel passato ci ha azzeccato e ci è riuscita.
    > Oggi (non per forza per merito, colpa di
    > Microsoft) internet e il video e le schede
    > audio sono realtà ben diffuse e hanno
    > raggionto prezzi più che ragionavoli.
    >
    non+autenticato

  • - Scritto da: pheudo
    > Secondo me siamo fuori dalla tematica
    > principale...
    >
    > Sappiamo tutti che microsoft non ha
    > inventato nulla di nuovo.

    ben detto: notando l'annuncio un po' troppo pomposo relativo a quel che SOLO ORA si può fare con l'ultima costosa versione di windows, viene proprio spontaneo mandar a c*agare la simpatica multinazionale che si beffa di tutto il mondo volendosi spacciare per "innovatrice"

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > ben detto: notando l'annuncio un po' troppo
    > pomposo relativo a quel che SOLO ORA si può
    > fare con l'ultima costosa versione di
    > windows, viene proprio spontaneo mandar a
    > c*agare la simpatica multinazionale che si
    > beffa di tutto il mondo volendosi spacciare
    > per "innovatrice"


    Non pensi che "l'annuncio pomposo" sia responsabilità di Punto Informatico e non di Microsoft?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >   
    > > ben detto: notando l'annuncio un po'
    > troppo
    > > pomposo relativo a quel che SOLO ORA si
    > può
    > > fare con l'ultima costosa versione di
    > > windows, viene proprio spontaneo mandar a
    > > c*agare la simpatica multinazionale che si
    > > beffa di tutto il mondo volendosi
    > spacciare
    > > per "innovatrice"
    >
    >
    > Non pensi che "l'annuncio pomposo" sia
    > responsabilità di Punto Informatico e non di
    > Microsoft?


    e tu non pensi che microsoft menta spudoratamente quando afferma di essere un'azienda che "Innova" ?

    "Innova" un'azienda che arriva a dare ai suoi clienti qualcosa che esiste da TRENTA anni su altre piattaforme ?

    non credi che chi si astiene dal ridere meriti quantomeno una medaglia?



    non+autenticato
  • anche se mi sento piuttosto taleban-linuzzaro, occorre precisare che la feature multi-utente/multi-display e' propria di XFree86 e degli X-server in generale...
    dunque in modo NATIVO questa feature esiste in linux, BSD, solaris ecc.
    ma la cosa funzionerebbe anche sui windows multi-utente...
    basta installare i binari per winnt di XFree86, oppure le versioni proprietarie come Xwin32 ed altre del genere.

    ammesse queste potenzialita' anche per WIN,
    ammettiamo pero' che tutto il resto e' marketing microsoft e quindi minestra riscaldata...

    z.
    non+autenticato

  • > ma la cosa funzionerebbe anche sui windows
    > multi-utente...
    > basta installare i binari per winnt di
    > XFree86, oppure le versioni proprietarie
    > come Xwin32 ed altre del genere.

    No, perchè non è assolutamente detto che XFree86 su win riesca a far funzionare 2 schede video. Per esempio, con una s3 e una matrox g450 win98 non parte nemmeno (si pianta durante il boot), quindi non ci potrebbe mai girare xfree86.
    non+autenticato
  • Che razzata: stai parlando di un sistema operativo di 5 anni fa. Sei pregato, quando parli di Windows, di parlare dell'ultima versione, altrimenti dovresti parlare del kernel che aveva linzozz nel '98 (e qui sarebbero dolori per te...).

    Utonto

    PS il mio fido XPsp1 ha installate 3 schede video e gestisce senza problemi 5 monitor, anche da remoto con multi-VNC, versione in grado di gestire desktop multi-head.


    - Scritto da: Anonimo
    >
    > > ma la cosa funzionerebbe anche sui windows
    > > multi-utente...
    > > basta installare i binari per winnt di
    > > XFree86, oppure le versioni proprietarie
    > > come Xwin32 ed altre del genere.
    >
    > No, perchè non è assolutamente detto che
    > XFree86 su win riesca a far funzionare 2
    > schede video. Per esempio, con una s3 e una
    > matrox g450 win98 non parte nemmeno (si
    > pianta durante il boot), quindi non ci
    > potrebbe mai girare xfree86.
    non+autenticato
  • Su questo forum si continua a sostenere che linux non sia gratis, suppongo per i costi di manutenzione; ma scusatemi, perchè un sistema windows lo amministrano gratis? No? E allora scusatemi ancora, i costi di licenza con linux si risparmiano! E la manutenzione la dovrei pagare comunque. O sbaglio qualcosa nel mio ragionamento?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Su questo forum si continua a sostenere che
    > linux non sia gratis, suppongo per i costi
    > di manutenzione; ma scusatemi, perchè un
    > sistema windows lo amministrano gratis? No?
    > E allora scusatemi ancora, i costi di
    > licenza con linux si risparmiano! E la
    > manutenzione la dovrei pagare comunque. O
    > sbaglio qualcosa nel mio ragionamento?

    Forse perche' il 99% delle installazioni Linux sono
    lato server ....

    e piu' della meta' di queste son "dedicate"
    (customizzate)

    chi ne beneficia "gratis" ..
    sono studenti ...hobbisti

    lo sviluppo si basa pero' ....
    (quasi sempre) sul pagare un tizio o una fondazione
    per implementare funzioni e caratteristiche nuove
    sono molto pochi gli sviluppatori linux che non traggono alcun profitto dal loro lavoro ....
    diciamo che non sono "ingordi" come la microsoft e ...
    non devono sostenere spese di marketing !!

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Su questo forum si continua a sostenere
    > che
    > > linux non sia gratis, suppongo per i costi
    > > di manutenzione; ma scusatemi, perchè un
    > > sistema windows lo amministrano gratis?
    > No?
    > > E allora scusatemi ancora, i costi di
    > > licenza con linux si risparmiano! E la
    > > manutenzione la dovrei pagare comunque. O
    > > sbaglio qualcosa nel mio ragionamento?
    >
    > Forse perche' il 99% delle installazioni
    > Linux sono
    > lato server ....

    Non è proprio vero, le workstation per il calcolo scientifico spesso e volentieri sono linux. E inoltre: anche sul server, che sia win o linux, devi pagare le spese di manutenzione no? E allora, se hai un paio di server, puoi scegliere se spendere 4-5 milioni di licenze in più all'acquisto oppure no. Poi la manutenzione la paghi comunque. Linux continua a restare un vantaggio economico per le piccole aziende. Ovvio che se pago un hosting da 20 milioni l'anno le licenze non pesano una cippa, ma l'hosting lo pago sia se uso win che se uso linux
    non+autenticato
  • Il TCO di linux puo' anche essere molto piu' alto di quello di windows. Fatti un giro sulla Rete e leggi un po' cosa dicono gli analisti...

    Utonto

    - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Su questo forum si continua a sostenere
    > > che
    > > > linux non sia gratis, suppongo per i
    > costi
    > > > di manutenzione; ma scusatemi, perchè
    > un
    > > > sistema windows lo amministrano gratis?
    > > No?
    > > > E allora scusatemi ancora, i costi di
    > > > licenza con linux si risparmiano! E la
    > > > manutenzione la dovrei pagare
    > comunque. O
    > > > sbaglio qualcosa nel mio ragionamento?
    > >
    > > Forse perche' il 99% delle installazioni
    > > Linux sono
    > > lato server ....
    >
    > Non è proprio vero, le workstation per il
    > calcolo scientifico spesso e volentieri sono
    > linux. E inoltre: anche sul server, che sia
    > win o linux, devi pagare le spese di
    > manutenzione no? E allora, se hai un paio di
    > server, puoi scegliere se spendere 4-5
    > milioni di licenze in più all'acquisto
    > oppure no. Poi la manutenzione la paghi
    > comunque. Linux continua a restare un
    > vantaggio economico per le piccole aziende.
    > Ovvio che se pago un hosting da 20 milioni
    > l'anno le licenze non pesano una cippa, ma
    > l'hosting lo pago sia se uso win che se uso
    > linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Il TCO di linux puo' anche essere molto piu'
    > alto di quello di windows. Fatti un giro
    > sulla Rete e leggi un po' cosa dicono gli
    > analisti...
    >
    > Utonto

    Fatti un giro presso le società informatiche della tua città, invece di stare a leggere il FUD in rete... ti posso portare centinaia di siti in cui si afferma il contrario di quello che dici tu, e centinaia di siti in cui si afferma quello che dici tu. Quello che io so è che se mi faccio fare un server debian, i costi di manutenzione saranno ridotti a quelli del... contenuto del server, o quasi. Mentre con win non è sempre così banale.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Fatti un giro presso le società informatiche
    > della tua città, invece di stare a leggere
    > il FUD in rete... ti posso portare centinaia
    > di siti in cui si afferma il contrario di
    > quello che dici tu, e centinaia di siti in
    > cui si afferma quello che dici tu. Quello
    > che io so è che se mi faccio fare un server
    > debian, i costi di manutenzione saranno
    > ridotti a quelli del... contenuto del
    > server, o quasi. Mentre con win non è sempre
    > così banale.

    Purtroppo i report degli analisti seri sono a pagamento (cosa che probabilmente a voi linuxari fa accapponare la pelle.... brrrrr soldi = sterco del demonio).

    Se vi andate per esempio a leggere il report di Gartner o di IDC, vedete subito che cosa dicono sul TCO e in particolare su quello del vostro amato Linux.
    non+autenticato

  • > Se vi andate per esempio a leggere il report
    > di Gartner o di IDC, vedete subito che cosa
    > dicono sul TCO e in particolare su quello
    > del vostro amato Linux.

    Ed è normale per te pagare il responso di UN analista ? Esamina le altre analisi e dimmi se ti sembrano fraudolenteSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Il TCO di linux puo' anche essere molto piu'
    > alto di quello di windows. Fatti un giro
    > sulla Rete e leggi un po' cosa dicono gli
    > analisti...
    >

    LOLL!!! Per curiosità mi sono voluto fare il fatidico giro in rete. Prova un po' a cercare su google "TCO linux" (senza le virgolette)... dimmi un po' qual'è il rapporto fra analisi favorevoli a linux e analisi favorevoli a windows... LOL!

    Ora mi verrai a dire che google è pilotato da Torvalds e Stallman?
    non+autenticato
  • > LOLL!!! Per curiosità mi sono voluto fare il
    > fatidico giro in rete. Prova un po' a
    > cercare su google "TCO linux" (senza le
    > virgolette)... dimmi un po' qual'è il
    > rapporto fra analisi favorevoli a linux e
    > analisi favorevoli a windows... LOL!
    >
    > Ora mi verrai a dire che google è pilotato
    > da Torvalds e Stallman?

    Google ti riporta un elenco di pagine SCRITTE DA ALTRI.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Su questo forum si continua a sostenere
    > che
    > > linux non sia gratis, suppongo per i costi
    > > di manutenzione; ma scusatemi, perchè un
    > > sistema windows lo amministrano gratis?
    > No?
    > > E allora scusatemi ancora, i costi di
    > > licenza con linux si risparmiano! E la
    > > manutenzione la dovrei pagare comunque. O
    > > sbaglio qualcosa nel mio ragionamento?
    >
    > Forse perche' il 99% delle installazioni
    > Linux sono
    > lato server ....

    questi dati te li ha forniti la maga circe ?


    > e piu' della meta' di queste son "dedicate"
    > (customizzate)

    q quest'affermazione la fai dopo aver parlato con l'anima di Nostradamus?

    > chi ne beneficia "gratis" ..
    > sono studenti ...hobbisti

    al contrario: ne beneficiano tutti (tranne Gates e i suoi "omini")

    e che Linux sia gratis basta vederlo al sito

    www.linuxiso.org

    da dove ci si può scaricare la distro preferita

    non+autenticato
  • Vi ricordo che esiste anche per Windows, e che consente di fare questa cosa senza problemi gia' da moltissimo tempo.
    L'articolo si riferisce al supporto integrato a WinXP, proprietario di Microsoft e pensato principalmente per gli smart screen (ne ho visto in funzione alcuni da 15": e' un peccato che non abbiano ancora preso piede...).
    Ah, dimenticavo: il remote desktop di WinXP va molto meglio di VNC...

    ZioBill
    ***no linux and no open source software were used to write this post***

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Vi ricordo che esiste anche per Windows, e
    > che consente di fare questa cosa senza
    > problemi gia' da moltissimo tempo.

    Con VNC, per avere il secondo display, devi avere IL SECONDO COMPUTER. Con linux invece puoi avere due schede video, due tastiere e due mouse in un solo computer (con XFree). E non serve avere lo "smartdevice" da 15 pollici: con gli stessi soldi ci attacchi un bel 19'' tradizionale!
    non+autenticato
  • > Con VNC, per avere il secondo display, devi
    > avere IL SECONDO COMPUTER.

    Permettimi di precisare che quello che tu dici è valido solo con windows. Nella versione linux su X-Server, con vnc puoi usare 2 monitor e tastiere contemporaneamente. (giusto per chiarire che ciò che fai con lo "smartdevice" su windows, può essere fatto sotto linux in diversi modi)


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Con VNC, per avere il secondo display,
    > devi
    > > avere IL SECONDO COMPUTER.
    >
    > Permettimi di precisare che quello che tu
    > dici è valido solo con windows. Nella
    > versione linux su X-Server, con vnc puoi
    > usare 2 monitor e tastiere
    > contemporaneamente. (giusto per chiarire che
    > ciò che fai con lo "smartdevice" su windows,
    > può essere fatto sotto linux in diversi
    > modi)
    >
    >

    Ok, non lo sapevo... altro che innovazione m$Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Vi ricordo che esiste anche per Windows, e
    > che consente di fare questa cosa senza
    > problemi gia' da moltissimo tempo.

    >[snip]

    > ZioBill
    > ***no linux and no open source software were
    > used to write this post***
    >

    Ma ZioBill, perdi sempre più colpi. VNC è open source! Allora tu non puoi usarlo LOL!!! Esiste una cosa come VNC ma proprietaria, che ti permette di vedere il remote desktop di windows su un mac, per esempio? NOOO?

    LOL! Ma allora è meglio open source!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Vi ricordo che esiste anche per Windows, e
    > che consente di fare questa cosa senza
    > problemi gia' da moltissimo tempo.
    > L'articolo si riferisce al supporto
    > integrato a WinXP, proprietario di Microsoft
    > e pensato principalmente per gli smart
    > screen (ne ho visto in funzione alcuni da
    > 15": e' un peccato che non abbiano ancora
    > preso piede...).

    Anche qua, invece di consentirti (come da anni con linux) di usare tecnologie standard, per avere una seconda postazione attaccata al primo computer non puoi comprarti scheda video, mouse e tastiera, ma devi scucire il prezzo di un intero computer per comprare lo smart screen. Allora a che serve? Tanto vale comprarsi un intero computer nuovo.

    Quando la microsoft dice di "innovare" in realtà intende "innovare il mercato" introducendo nuove e costose soluzioni proprietarie (dimmi se uno smart device lo può riparare un qualunque tecnico) per favorire un mercato di oggetti "closed" che va tutto a suo vantaggio. E' successo decine di volte e continuerà a succedere in eterno, proprio come con la MAFIA.

    *** No maffia on my pc ***
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > proprietarie (dimmi se uno smart device lo
    > può riparare un qualunque tecnico) per


    Un hard disk lo può riparare un qualunque tecnico?
    Un monitor lcd lo può riparare un qualunque tecnico?
    Un gruppo ottico di un masterizzatore lo può riparare un qualunque tecnico?
    E la lista è lunga...


    Zeross
    1303

  • - Scritto da: Zeross
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > proprietarie (dimmi se uno smart device lo
    > > può riparare un qualunque tecnico) per
    >
    >
    > Un hard disk lo può riparare un qualunque
    > tecnico?
    > Un monitor lcd lo può riparare un qualunque
    > tecnico?
    > Un gruppo ottico di un masterizzatore lo può
    > riparare un qualunque tecnico?
    > E la lista è lunga...
    >
    >
    > Zeross

    Uno smart device ha tutte le periferiche integrate sulla mainboard. Se si guasta un componente, lo butti o cambi la mainboard, proprietaria e costosa, come del resto in un portatile o in un imac di quelli semisferici. Se si rompe la seconda scheda video, o la tastiera usb, prendi e cambi solo quel pezzo, a pochi soldi.

    Andiamo, su, puoi arrivarci anche da solo a queste cose...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Uno smart device ha tutte le periferiche
    > integrate sulla mainboard. Se si guasta un
    > componente, lo butti o cambi la mainboard,
    > proprietaria e costosa, come del resto in
    > un portatile o in un imac di quelli
    > semisferici. Se si rompe la seconda scheda
    > video, o la tastiera usb, prendi e cambi
    > solo quel pezzo, a pochi soldi.
    >
    > Andiamo, su, puoi arrivarci anche da solo a
    > queste cose...


    Si vabè... ma come per un portatile o un mac sferico mica c'hai uno fuori dalla porta che ti punta una pistola alla tempia e ti obbliga a comprare lo smart device...


    Zeross
    1303

  • >
    > Si vabè... ma come per un portatile o un mac
    > sferico mica c'hai uno fuori dalla porta che
    > ti punta una pistola alla tempia e ti
    > obbliga a comprare lo smart device...

    Ma è importante non dis-informare: se tutti credono che sta cosa qua di usare un solo pc per due postazioni grafiche la si può fare solo con m$ il lavoro fatto con xfree non è servito a nulla! E poi ti vengono pure a dire che alla microsoft sono innovatori perchè non ci sono i keygen per winxp Sorride
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)