massimo mantellini

Contrappunti/ Apple, nessuno è perfetto?

di M. Mantellini - Tutti si appassionano ai dettagli delle imperfezioni di iPhone 4. Apple, anche nelle sventure tecniche, riesce a convincere media e platee della propria centralità

Roma - La domanda della settimana è questa: siamo sicuri che sia sana una discussione mondiale e amplissima sulla antenna di un telefono cellulare? È un dubbio che forse dovrebbe sfiorarci ad osservare la grandissima eco che la vicenda del difetto di progettazione dell'atteso ultimo iPhone 4 ha ottenuto, non solo in rete, non solo sulla stampa tecnologica, ma sulle pagine di qualsiasi quotidiano e settimanale. Il destino della comunicazione Apple sembra del resto questo: trasformarsi da necessario veicolo informativo su un prodotto commerciale in fenomeno mediatico a sé stante e come tale esteso ben oltre la schiera degli affezionati e dei detrattori.

Ma nonostante questa tendenza ben evidente c'è ugualmente qualcosa di malato che è possibile osservare a margine di eventi del genere? Certamente oggi Apple è l'unica azienda al mondo in grado di generare una attesa spasmodica e spontanea anche solo indicendo una conferenza stampa sul difetto di fabbricazione di un prodotto: se Toyota richiama decine di migliaia di autovetture (come è accaduto qualche tempo fa) per un grave problema di sicurezza l'unica pubblicità che i media sono in grado di restituirle è quella (a pagamento) degli annunci sui giornali con i numeri di serie dei modelli da riportare in officina e quella (gratuita) profondamente negativa della notizia dell'ammissione dei rischi corsi dai proprietari del modello tal dei tali. Questo accade di norma, invece con Apple la situazione segue traiettorie più complesse.

Intanto la discussione dei difetti di fabbricazione si inserisce da subito dentro una contrapposizione fra marchi che Apple stessa coltiva da anni. Una quota significativa della annosa battaglia che ovunque in rete accalora le discussioni fra macchisti, utenti Windows e Linux, è il risultato, non so bene quanto apprezzabile, di una sottile, continua campagna denigratoria che Apple conduce da molti anni e che ha trovato negli ultimi anni imitazione anche da parte delle aziende concorrenti. Ne sono testimonianza recente le ubiquitarie pubblicità in video dove il giovane fascinoso utente Mac discute con l'imbranato obeso utente Windows: una generalizzazione forse divertente per i primi 20 secondi ma per il resto triviale e infantile come raramente accade nella comunicazione commerciale. Del resto lo stesso Steve Jobs ciclicamente canzona i prodotti della concorrenza durante le usuali messe laiche che lo vedono protagonista un paio di volte all'anno dal palco di San Francisco. Che si tratti di Windows, del Kindle di Amazon, dei netbook o degli smartphone con il ridicolo pennino, ogni battuta è buona per riaffermare la superiorità dei propri prodotti rispetto a quelli degli avversari.
Ma se tutto questo certamente genera delle conseguenze nel clima generale, non spiega comunque come sia possibile che tutti i giornali del mondo si siano fiondati su una questione tecnica e barbosa come i presunti malfunzionamenti della antenna di un costoso telefono di ultima generazione come se si trattasse della notizia del nuovo flirt di Carla Bruni. Io non ho mai creduto che il famoso "basta che si parli di me" sia utile all'economia generale delle aziende e sono convinto che la messa in vendita di un prodotto costoso e in qualche misura malfunzionante sia comunque un danno per chiunque. Eppure Apple con la conferenza stampa di venerdì scorso ha tentato di trasformare un problema in una opportunità e lo ha fatto con l'abilità che la contraddistingue. Jobs ci ha raccontato che nessuno è perfetto, che il problema non esiste, che se invece esiste è un problema di tutti. Poi Apple ha raccontato per l'ennesima volta sé stessa, gli sforzi quotidiani per creare prodotti migliori, ed ha concluso con un sentito riconoscimento alla propria clientela (Amiamo i nostri clienti e facciamo tutto per deliziarli - ha detto Jobs) e con una serie di rassicurazioni sulla restituibilità degli iPhone 4 di cui i clienti non fossero soddisfatti (questa ad onor del vero una caratteristica che differenzia da tempo, in maniera sensibile, Apple dai concorrenti).

Ma nemmeno questo, neppure l'abilità di Apple di comunicare con convinzione anche nella difficoltà, spiega come mai le signore che prendono il caffè al bar sotto casa mia discutano di quel bel telefono che però "se lo impugni con la sinistra cade la linea". È come se uno degli effetti del talento e anche della boria comunicativa di Apple sia stato quello di convincere i media della propria centralità. Non tanto dal punto di vista del prodotto in sé quanto da quello della notizia. Una centralità che certamente i volumi di vendita non le assegnerebbero. Apple, nella necessaria semplificazione dei media, da qualche tempo a questa parte fa notizia di per sé stessa e la fa a maggior ragione quando la comunicazione è di segno opposto rispetto a quella celebrante ed usuale. È una sorta di replica nel mainstream di quella polarizzazione che caratterizza molte delle discussioni online, dove qualsiasi conversazione si anima di nuovi contributi e nuove tensioni se in qualche misura Apple viene compresa al suo interno. Tutto sommato più che informazione forse si tratta di perturbazione.

Massimo Mantellini
Manteblog

Tutti gli editoriali di M.M. sono disponibili a questo indirizzo
Notizie collegate
  • AttualitàSteve Jobs, falso d'antenna?Sarebbe un fake l'acceso carteggio tra un fan chiamato Tom e il CEO della Mela. Che gli avrebbe suggerito di darsi una calmata. Oggetto del contendere: l'antenna di iPhone 4
  • TecnologiaApple: sull'antenna non è come credete Comunicato ufficiale dell'azienda di Cupertino. Il problema del sistema di ricezione del nuovo iPhone 4 è software e non hardware. E riguarda anche il 3G e il 3GS. Annunciato un aggiornamento del firmware
  • AttualitàSteve Jobs, verità nascoste?L'acceso scambio di email sui problemi di ricezione di iPhone 4 sarebbe autentico. Verificate le intestazioni dei vari messaggi. Mentre un'altra class action si abbatte sul nuovo melafonino
  • AttualitàiPhone 4? No moreConsumer Reports si rimangia l'iniziale consiglio sul nuovo Melafonino. Per un'antenna Martin perse la cappa
  • AttualitàSe alla Mela non piace discutereEliminati almeno sei thread sul forum ufficiale per il supporto tecnico. Probabilmente perché non in linea con le condizioni d'uso. Tema principale di discussione, il cambio di rotta del mensile Consumer Reports su iPhone 4
  • AttualitàLa fine di iPhone Vista da MicrosoftIl nuovo Melafonino sarebbe accomunato allo stesso destino del predecessore di Seven. Parola di BigM, che ha tutta l'intenzione di rientrare in gioco. Intanto, Cupertino annuncia una conferenza stampa. Sull'antenna?
572 Commenti alla Notizia Contrappunti/ Apple, nessuno è perfetto?
Ordina
  • L'avrà già fatto notare qualcuno, ma non ho voglia di leggermi 530 messaggi.

    Sarà anche vero che i problemi dell'iphone sono francamente esagerati, però tutta questa storia ridicola denota bene un fatto: Jobs, Apple e i suoi utenti sono fondamentalmente antipatici, snob e boriosi, e stanno sul cavolo a tutto il resto del mondo.
    Quindi, appena esce fuori un minimo problema ai loro costosi prodotti niente-di-speciale ma tanto fighi, si attirano immediatamente le critiche e gli sghignazzi di tutto quanti. E se lo meritano.
    Funz
    13032
  • ti quoto sull'antipatici, non so quanto sia esagerato il problema cmq:

    http://vimeo.com/12864890
    non+autenticato
  • Ecco un test effettuato da invasati Apple.
    Basta la frase "impugnato in modo del tutto innaturale" per capire da che pulpito viene la predica.

    Finiscila va!
    non+autenticato
  • hai letto questo commento entusiasta?

    "
    Mah…alla fine come il tre 3gs… Un po meno di segnale del normale ma alla fine il problema semplicemente trascurabile…cmq io mi faccio un nokia c1-02 per telefono e mi tengo 3gs come micro pc;) anzi…micro mac!!!!!;)
    "

    Ecco, la dice lunga sul perchè una compra un telefono iPhone.
    non+autenticato
  • Un test veramente scientifico!!!
    Dimentica di dire come va impugnato.
    Non un dato, ma solo impressioni d'uso di un invasato, e peraltro indimostrate.
    Comunque se con quel bumper non cambia molto, è ovvio che il problema non nasce da un cortocircuito fisico tra le 2 semiantenne (volevano fare un diversity?) ma da una interferenza di tipo capacitivo tra il palmo della mano e componenti interne del telefono. E a questo punto potrebbe non essere neppure un problema di antenna, ma qualcosa di più complicato da risolvere relativo alla schermatura della radio, all'adattamento dell'antenna, ecc.
    Quindi alcuni problemi che si sommano.
    non+autenticato
  • leggi questo:
    "...

    Sembra che stavolta Apple si sia messa contro l’intero mondo o, meglio, contro la stragrande maggioranza dei produttori di smartphone, cioè Nokia, Samsung, HTC e RIM.
    Nel suo intervento per chiarire i difetti dell’iPhone 4, infatti, Steve Jobs ha affermato che tutti gli smartphone mostrano problemi di ricezione quando impugnati, citando i prodotti rivali e provocando l’ira dei produttori.

    La risposta più gettonata, con toni non troppo esasperati, è stata, grossomodo:

    Nel progettare gli smartphone, noi non mettiamo il design davanti alla funzionalità, questa viene prima di tutto il resto e il posizionamento dell’antenna è un parametro che viene considerato prima dell’aspetto esteriore del dispositivo, in modo da non provocare i problemi visti con l’ultimo smartphone di Apple.
    Non abbiamo mai ricevuto feedback negativi da clienti che lamentavano perdite di segnale.

    RIM ha dichiarato che Apple ha deliberatamente distorto e minimizzato i problemi sull’antenna dell’iPhone 4, Nokia ed HTC hanno risposto per le rime a Jobs sulle affermazioni riguardo ai problemi di ricezione dei loro smartphone.

    Nel corso della conferenza, Jobs ha anche mostrato delle slide nelle quali si mostravano i vari terminali Nokia, HTC, Samsung e RIM che, impugnati per alcuni minuti, mostravano un calo del segnale ricevuto.
    Tutti i produttori rivali hanno dichiarato 'inaccettabile' l’intervento, affermando che Apple sia caduta in una debacle auto-prodotta e che non ha il diritto di prendere in giro i propri clienti screditando i suoi rivali.

    Tra le risposte più pesanti, quelle di Samsung e Motorola che hanno puntato il dito contro il design dell’antenna dell’iPhone 4 giudicandolo non all'altezza:
    'Il posizionamento dell’antenna in basso a sinistra, nell’iPhone 4 è causa dei problemi di ricezione, noi abbiamo effettuato prove e sperimentato varie posizioni per determinare quella ottimale dell’antenna, in modo che non si verificassero problemi di ricezione mentre si impugna lo smartphone, d’altronde i problemi di ricezione non sono certo comuni negli smartphone ed Apple dovrebbe essere onesta ed affrontare il problema come una propria difficoltà'

    ...
    "
    da
    http://www.pctuner.net/news/14206/Apple-contro-Nok.../

    Non ti sembra che a seconda di dove leggi al notizia le cose siano differenti?
    non+autenticato
  • Sì, certo.
    Ma prova a spiegarlo a qualcuno degli invasati della mela morsicata qui presenti.
    non+autenticato
  • mi sembra davvero stupido questo scannarsi sull'antenna di iPhone4.
    penso che il tempo e gli utenti daranno una risposta più chiara.
    se l'errore è così grave Apple ne pagherà le conseguenze.
    se, come credo, l'errore si rivelerà veniale non inficiando l'uso normale del telefono, in due mesi ce lo saremo dimenticato come non fosse mai stato.
    comunque rimane il fatto che nessuna azienda al mondo riesce a scatenare un simile baillame intorno ai suoi prodotti. nemmeno i difetti della Toyota Prius (punta di diamante tecnologica di un'azienda che fa della fama di affidabilità il suo punto di forza) sono stati tanto enfatizzati dai media... con tutto che lì ci andava di mezzo l'incolumità fisica dei clienti (c'è pure una multa del governo americano per la tardività dei richiami), qui mal che vada cadrà una chiamata (se cade. ma cade?).
    sembra davvero che il mondo dell'elettronica di consumo ruoti, nel bene o nel male, intorno a un nome: Apple.
    però mi chiedo: qualcuno ha da dire qualcosa senza parlare di Apple, confrontari con Apple, avere Apple come riferimento o come nemico?
    mi piacerebbe di sì...
    non+autenticato
  • Anche a me, e credo anche ad altri. Se ne parla molto più della fascia di mercato che occupa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rover
    > Anche a me, e credo anche ad altri. Se ne parla
    > molto più della fascia di mercato che
    > occupa.

    Ovvio, come si parla più di Ferrari che di Fiat, giusto per restare in Italia.
    ruppolo
    33146
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Rover
    > > Anche a me, e credo anche ad altri. Se ne parla
    > > molto più della fascia di mercato che
    > > occupa.
    >
    > Ovvio, come si parla più di Ferrari che di Fiat,
    > giusto per restare in
    > Italia.

    uno cerca di fare un discorso sensato, poi arrivi tu.
    a parte che... in italia si parla molto più di FIAT che di Ferrari, ultimamente poi...
    cerca di pensare prima di scrivere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Max
    > - Scritto da: ruppolo
    > > - Scritto da: Rover
    > > > Anche a me, e credo anche ad altri. Se ne
    > parla
    > > > molto più della fascia di mercato che
    > > > occupa.
    > >
    > > Ovvio, come si parla più di Ferrari che di Fiat,
    > > giusto per restare in
    > > Italia.
    >
    > uno cerca di fare un discorso sensato, poi arrivi
    > tu.
    > a parte che... in italia si parla molto più di
    > FIAT che di Ferrari, ultimamente
    > poi...
    > cerca di pensare prima di scrivere

    Quindi alla domenica in TV la gente guarda le gare di Formula 1 Fiat?
    ruppolo
    33146
  • - Scritto da: ruppolo

    > Quindi alla domenica in TV la gente guarda le
    > gare di Formula 1
    > Fiat?

    tu guardi le gare di Formula 1 Ferrari? secondo me si sente più parlare di Termini Imerese e Pomigliano d'Arco, ma mi rendo conto che per te è dura accorgersene.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Max
    > > - Scritto da: ruppolo
    > > > - Scritto da: Rover
    > > > > Anche a me, e credo anche ad altri. Se ne
    > > parla
    > > > > molto più della fascia di mercato che
    > > > > occupa.
    > > >
    > > > Ovvio, come si parla più di Ferrari che di
    > Fiat,
    > > > giusto per restare in
    > > > Italia.
    > >
    > > uno cerca di fare un discorso sensato, poi
    > arrivi
    > > tu.
    > > a parte che... in italia si parla molto più di
    > > FIAT che di Ferrari, ultimamente
    > > poi...
    > > cerca di pensare prima di scrivere
    >
    > Quindi alla domenica in TV la gente guarda le
    > gare di Formula 1
    > Fiat?

    ah sì perché un'auto di formula1 è un prodotto di consumo? la gente la va a comprare in concessionaria?
    perché mischi carne e pesce in questo modo così bizzarro?
    inoltre: Ferrari (quella che puoi comprare) è per pochi.
    iPhone è un prodotto di massa. lo dimostrano i dati di vendite che tu stesso esibisci sempre quando dici "rompiamo il c...o ad android"ecc...
    a te pare che la Ferrari si metta in competizione con i marchi di massa (FIAT, VW, FORD, quello he vuoi...)? Quanto auto vende Ferrari in un anno?
    quello è un prodotto "esclusivo", e infatti il numero di unità vendute sarà sempre estremamente basso rispetto alle marche citate sopra.
    iPhone è un bene di consumo, non di lusso.
    pensa che io in questa storia do gran parte della ragione ad Apple, essenso peraltro un cliente (Mac). ma tu dici cose senza senso.
    non+autenticato
  • Ruppolo scrive:

    > > Ma al di la di quello che dichiara Apple, IO non
    > > vedo alcun difetto. Anzi, ci vedo un grosso
    > > pregio. Punti di
    > > vista.

    beh... è facile da intuire... quando non hai voglia di parlare con qualcuno, basta che tocchi le due antenne e taaac... cade la comunicazione come un fatto fortuito.. poi puoi tranquillamente spegnere il tel prima che l'altro ti richiami e così fingi di essere in un posto con campo zero.

    AHAHAHAH HO CAPITO!!!!!!
    NON E' UN DIFETTO.... E' UNA FEATURE!!!!!!   AHAHAAHAHAAHAHAHAHAAHAHAHAHAAH
  • - Scritto da: Jolly Roger
    > Ruppolo scrive:
    >
    > > > Ma al di la di quello che dichiara Apple, IO
    > non
    > > > vedo alcun difetto. Anzi, ci vedo un grosso
    > > > pregio. Punti di
    > > > vista.
    >
    > beh... è facile da intuire... quando non hai
    > voglia di parlare con qualcuno, basta che tocchi
    > le due antenne e taaac... cade la comunicazione
    > come un fatto fortuito.. poi puoi tranquillamente
    > spegnere il tel prima che l'altro ti richiami e
    > così fingi di essere in un posto con campo
    > zero.
    >
    > AHAHAHAH HO CAPITO!!!!!!
    > NON E' UN DIFETTO.... E' UNA FEATURE!!!!!!
    > AHAHAAHAHAAHAHAHAHAAHAHAHAHAAH

    Non ci avevo pensato, ma l'idea è buonaA bocca aperta
    ruppolo
    33146
  • Non è per dire, ma l'ho scritto prima io. Vedrai che la metteranno a punto e la implementeranno nella prossima versione
    non+autenticato
  • ops non avevo letto... A bocca aperta
  • Non ti preoccupare.
    Però, pensandoci bene, inserire in un telefono la possibilità che mentre lo impugni, stringi in un certo modo e chiudi la comunicazione; sarebbe da prendere in considerazione da parte di qualche costruttore innovativo.
    non+autenticato
  • Eppoi mi vengono a raccontare che i fanboy non esistono.
    Addirittura nemmeno adesso che Jobs ha ammesso la cosa c'è gente che continua a dire che il problema non esiste.
    Che il preservativo è un placebo... Eh già! Spendere soldi per regalarlo in giro quando il problema non esiste, molto professionale... o forse il problema esiste vermaente? E non sono perfetti come loro stessi hanno detto (e che corrisponde all'oggettiva realtà, sennò fondate una religione basata sull'adorazione della Mela)?

    Che tristezza Ruppolini miei! Spero profondamente di non dover mai lavorare al vostro fianco.
    non+autenticato
  • Zelig ti cerca. Nel frattempo puoi testare sul tuo iphone 4 se la chiamata cade? Ah non ce l'hai.
    non+autenticato
  • Quello che penso di te e dei tuoi commenti l'hanno cancellato, inutile ripetermi.
    Ad ogni modo dovresti vergognarti di fare certe sparate... quindi l'unico modo per avere ragione è quello di avere iPhone vero?
    C O M P L I M E N T O N I.
    non+autenticato
  • esiste tutto, come esistono gli apple haters e non sto parlando di te... devo farti i nomi?? dai, tanto li conosci bene anche tu... qualche volte dai una strigliata anche a loro...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 luglio 2010 01.01
    -----------------------------------------------------------
  • Certo, e mi piacerebbe che al mondo esistessero persone equilibrate.
    non è possibile che se su win c'è un problema i fans di win dicano "noooo!", per linux idem e per Apple idem ancora.

    Se c'è un problema c'è un problema! Fine del gioco!
    Ma da quando in qua bisogna difendere i MARCHI??? Ma si parla di informatica o di marketing?

    PS: ovviamente non ce l'ho con teOcchiolino
    non+autenticato
  • come non è possibile che, se esce un prodotto, solo perchè è di una determinata marca bisogna per forza dire che fa schifo, che è caro, che è per fighetti, che sono tutti idioti quelli che lo comprano, ecc... (l'ultima cosa naturalmente è quella che mi da più fastidio, come puoi intuire...)
  • Hai ragione, però c'è da tenere conto di una cosa: la maggior parte di questi interventi (non solo su Apple) è dovuta al fatto che c'è gente che parte e dice cosa praticamente analoghe a chi ha altre idee.

    E poi, di volta in volta, coadiuvati dalle varie news di PI che sembrano nate apposta per alimentare flames, si va avanti così.

    Bisognerebbe evitare di pensare "io lo uso, va benissimo, gli altri non capiscono nulla", perchè l'unica maniera per avanzare nella scienza (e l'informatica, anche se ci fanno ormai credere che debba per forza essere un fenomeno di massa, è una scienza) è scoprire gli errori e provi rimedio.

    Allo stesso modo mi fanno ridere tutti quelli che dicono "io uso linux, mai avuto un problema". I problemi sono su tutte le piattaforme, fine.
    Il resto è marketing.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 24 discussioni)