Microsoft, par condicio per i formati DVD

Al contrario di quanto da molti pronosticato, Microsoft intende supportare in Windows anche il formato DVD-R/RW, concorrente del DVD+R/RW. Estese ai DVD le specifiche HighMAT

New Orleans (USA) - Quando lo scorso febbraio Microsoft rivelò l'intenzione di supportare in Windows il formato DVD+RW, molti analisti interpretarono questa mossa come una precisa scelta di campo tesa a favorire la vittoria di uno dei due standard in competizione.

Oggi Microsoft sembra smentire queste supposizioni annunciando, in occasione della Windows Hardware Engineering Conference (WinHEC), che le prossime versioni di Windows supporteranno anche il formato DVD-R/RW. Questo standard, che come noto rivaleggia direttamente con quello promosso dalla DVD+RW Alliance, è appoggiato dal DVD Forum e trova in Apple una delle sue più convinte sostenitrici.

Il supporto in Windows dei formati DVD-R/RW, DVD+R/RW e DVD-RAM (già integrato in Windows XP) si traduce in un vantaggio sia per gli utenti, che possono utilizzare i più recenti drive (come i masterizzatori di DVD) senza la necessità di installare software aggiuntivo, sia per i produttori, che possono fare a meno di sviluppare driver proprietari da distribuire in bundle con i propri prodotti.
Se dal lato del supporto Microsoft sembra dunque voler seguire una politica favorevole alla par condicio tra formati, il colosso non fa mistero di preferire il formato DVD+RW, lo stesso di cui sta promuovendo lo sviluppo all'interno della DVD+RW Alliance e che intende proporre come futuro sostituto del floppy disk in congiunzione con lo standard Mount Rainier: questo è costituito da una serie di specifiche sviluppate da Microsoft, Compaq, Philips e Sony per semplificare l'uso dei media riscrivibili e implementare a livello di sistema operativo funzionalità di scrittura basate su operazioni di drag-and-drop.

Microsoft ha poi annunciato l'estensione ai supporti DVD di High-performance Media Access Technology (HighMAT), un insieme di specifiche sviluppate insieme a Panasonic e annunciate verso la fine dello scorso anno. HighMAT, già supportato all'interno di Windows Media Player 9 e Movie Maker 2, fa in modo che i più comuni formati digitali (MP3, WMA, WMV, MPEG-4 e JPEG) vengano organizzati all'interno di un supporto ottico in modo standard: l'obiettivo è quello di facilitare la navigazione e la riproduzione dei contenuti indipendentemente dal dispositivo utilizzato.
TAG: mercato
9 Commenti alla Notizia Microsoft, par condicio per i formati DVD
Ordina

  • - Scritto da: pippo75
    > Secondo voi?

    Beh, non secondo me ma secondo i dati di fatto il DVD+R/RW è un sistema più "moderno" ma il DVD-R/RW è più compatibile con i lettori da tavolo, anvhe se la differenza in questo caso si sta assottigliando.
    Se la tua domanda serve a farti scegliere il masterizzatore...la Sony commercializza un modello multistandard, se per te costa troppo ti consiglierei i DVD-R/RW, li leggi dappertutto, anche sulla pleistescion2.....
    non+autenticato
  • non so relativamente all'affidabilità;

    tuttavia so che mentre il formato "-" è più idoneo a salvataggi sequenziali di grossi mole di dati (dalla sua ha un costo relativamente economico dei supporti ed una maggior velocità in scrittura), il formato "+" possiede maggior supporto per modalità di scrittura ad accesso casuale, a scapito però della velocità in scrittura, e del prezzo dei media, nonché della compatibilità con i più vecchi lettori dvd da tavolo.
    in ultima istanza considera che i dvd+r sono comparsi da relativamente poco (all'inizio la tecnologia "+" offriva solo medium riscrivibili), e quindi è anche possibile che come prezzi il formato "+" diventi concorrenziale al suo concorrente "-"

    se ti serve affidabilità ti conviene puntare sulle costose dvd-ram, ma sono relegate ad un mercato di nicchia, a causa del loro prezzo e della loro incompatibilità. tuttavia dalla loro hanno una possibilità di riscrittura fino a 100.000 volte, il ché li rende molto più affidabili delle controparti "+" e "-" (si possono riscrivere "soltanto" 1000volte circa)


    avvelenato che non vede l'ora di avere un masterizzatore di dvd (e riuscire a fare i suoi k di backup.. usare dozzine di cd è un pacco assurdo!)
  • grazie a tutte e due, il mio problema è il seguente, voglio registrare video da telecamera e metterli su DVD.

    E spero che rimangano leggibili per anni.

    ciao
  • Una volta tanto MS non cerca di piegare il mercato alle sue volontà ma lo asseconda....

    Ci sarà sotto qualcosa ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Una volta tanto MS non cerca di piegare il
    > mercato alle sue volontà ma lo asseconda....
    >
    > Ci sarà sotto qualcosa ?

    sicuro!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Una volta tanto MS non cerca di piegare il
    > mercato alle sue volontà ma lo asseconda....
    >
    > Ci sarà sotto qualcosa ?

    beh non e' la prima volta che M$ si accorge di aver fatto (detto) minchiate colossali..
    basta vedere cosa e' successo con netbios Sorride

    e' il mercato che sceglie lo standard piu' vantaggioso per cui o uno sta dietro alle scelte della massa o sta per conto suo..
    non+autenticato
  • Sicuramente gatta ci cova ....

    linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Una volta tanto MS non cerca di piegare il
    > mercato alle sue volontà ma lo asseconda....
    >
    > Ci sarà sotto qualcosa ?


    "Gatta ci cova gatta ci cova...", dai ragazzi non fate i paranoici, quando fate così sembrate proprio la microsoft!;)

    Semplicemente succede che ci sono due formati in giro, ognuno preferibile per scopi diversi: la m$ per quanto scemi possano essere non sono così scemi da creare scompiglio scegliendo l'uno o l'altro formato, di conseguenza hanno optato per supportarli entrambe. Poi deciderà il mercato quale dei due finirà nel cessoA bocca aperta
    non+autenticato