Mauro Vecchio

USA, una legge sul tantalio assassino

Approvato un emendamento che obbligherà i vari produttori di gadget tecnologici ad informare le autorità sull'esatta provenienza dei minerali utilizzati. Che non dovranno venire dalle sanguinose miniere congolesi

Roma - Un emendamento al Financial Reform Bill, recentemente approvato dalle autorità statunitensi per obbligare i principali produttori di gadget tecnologici a svelare i loro sporchi segreti. Segreti inconfessabili, relativi a quelli che già erano stati definiti conflict minerals.

Minerali rari o preziosi come il tantalio, utilizzato nella produzione di alcuni tipi di condensatori. O come lo stagno, sfruttato per la saldatura dei vari componenti elettronici che formano l'ossatura high-tech di computer e smartphone. Aziende del calibro di Apple e RIM dovranno in sostanza informare, con cadenza annuale, sulla esatta provenienza del materiale impiegato.

Nello specifico, i vari produttori dovranno assicurare alla Securities and Exchange Commission statunitense che questi minerali non provengano dalle miniere africane del Congo, dove numerose bande armate sfruttano il lavoro della popolazione per garantirsi una fondamentale fonte di guadagno.
E, negli obiettivi del governo statunitense, c'è proprio quello di soffocare questa stessa fonte di guadagno, assicurandosi che le varie aziende tecnologiche non utilizzino i cosiddetti conflict minerals per la produzione di smartphone e compagnia. Una legge che - almeno secondo il vicepresidente di HP - renderà inoltre più trasparenti le stesse attività di produzione.

Ma l'obiettivo numero uno del governo di Washington rimane sempre quello di indebolire i guerriglieri congolesi, nel tentativo di porre fine ad una delle più longeve e sanguinose guerre civili sul pianeta. C'è tuttavia chi ha sottolineato come il sostentamento di circa 1 milione di persone in Congo dipenda attualmente proprio dall'estrazione di minerali.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàFoxconn: il lavoro rende liberiNon è un lager, è una fabbrica come tante altre. Qualche problema c'è, ma i più produttivi saranno premiati con un aumento. Ma le organizzazioni locali insorgono, tirando in ballo anche le commesse straniere
  • AttualitàFoxconn, Apple manda gli ispettorill produttore hardware cinese deve far fronte all'ennesimo caso di suicidio. E deve gestire la faccenda in fretta, prima che arrivino gli osservatori di Cupertino. Nel frattempo il CEO liquida le accuse
12 Commenti alla Notizia USA, una legge sul tantalio assassino
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)