Mauro Vecchio

Amazon: piccolo, economico Kindle

Jeff Bezos annuncia al mondo il prossimo lancio di due nuove versioni del suo e-reader, una WiFi, un'altra con connettività 3G. La prima costerà 139 dollari, dieci in meno del Nook. Ridotte le dimensioni, aumentata la memoria interna

Roma - Un dispositivo per veri lettori. Ma anche un e-reader che punterà ad una fetta di mercato ancora più massiccia, grazie a prezzi più che competitivi. "La gente lo comprerà per i propri figli. E non ci sarà più bisogno di dividerselo". Parola del CEO di Amazon Jeff Bezos, che ha recentemente annunciato il prossimo lancio di una nuova versione di Kindle.

A partire dalla fine di agosto, gli utenti di 140 nazioni del mondo potranno così toccare con mano un dispositivo significativamente modificato. Il nuovo Kindle verrà infatti distribuito in due versioni. Una prima - solo WiFi - al prezzo ribassato di 139 dollari; una seconda - WiFi più 3G - ad un costo di 189 dollari, più abbordabile rispetto alle offerte sul mercato mesi fa.

Ma quelle relative alle dinamiche di prezzo non sono certo le uniche modifiche annunciate da Jeff Bezos. Il nuovo e-reader di casa Amazon risulta infatti del 21 per cento più piccolo rispetto al precedente, con uno schermo dal contrasto migliorato. Aumentata poi del 20 per cento la velocità del refresh rate delle pagine, anche se qualcuno ha sottolineato come l'applicazione di Kindle per iPad sia ancora più rapida nel voltar pagina.
Ma Bezos ha rifiutato qualsiasi tipo di paragone con il nuovo tablet made in Cupertino. Touch screen, colori e feature multimediali sono state volutamente lasciate alla porta dal nuovo Kindle. "Per la stragrande maggioranza dei libri, un video o un'animazione non sarà di certo utile - ha detto Bezos - Anzi, costituirebbe una distrazione più che un arricchimento. Non si migliora Hemingway aggiungendo snippet video".

Il CEO di Amazon ha quindi allontanato qualsivoglia tentazione: il Kindle non diventerà mai un dispositivo simile ad un tablet. Il contributo dell'azienda statunitense resterà alla larga dagli schermi LCD. Tornando alle caratteristiche del nuovo e-reader, saranno disponibili due versioni in due colori, grafite e bianco. Il primo renderà il nuovo Kindle una sorta di fratellino del DX.

Ancora, la memoria interna è stata portata a 4GB, mentre la durata media della batteria sarà di un mese in assenza di connessioni in WiFi. In quest'ultimo caso, la stessa durata si ridurrebbe a circa 10 giorni. Negli Stati Uniti, il nuovo e-reader verrà commercializzato sempre in partnership con AT&T, mentre nel Regno Unito l'operatore designato è Vodafone. I prezzi d'Albione? 109 sterline solo WiFi, 149 con 3G.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàEbook, classici solo su AmazonUn quotato agente letterario statunitense si è trasformato in un editore, firmando un patto esclusivo con il retailer per la vendita di volumi di Rushdie e Thompson. Polverone nel mondo dell'editoria
  • TecnologiaNook sbarca su AndroidIl software di Barnes & Noble ha debuttato sulla piattaforma mobile di Google, dove porta la tecnologia di condivisione degli ebook LendMe
  • AttualitàKindle, e-reader batte cartaCresciuto il ritmo di vendita negli ultimi 90 giorni d'attività del retailer Amazon. Sarebbero 180 i libri elettronici venduti a fronte di 100 in formato tradizionale. Ora i numeri di iPad fanno meno paura
109 Commenti alla Notizia Amazon: piccolo, economico Kindle
Ordina
  • Secondo me occorrerebbe sottolineare che il 3G, sia negli USA che in europa, è gratuita (paga amazon), pur essendo in qualche modo limitata.
  • Finalmente stanno incominciando a tirare un pò giù sti prezzi, vediamo se qualcuno si decide a farne uno da 6-7 pollici senza WiFi che tanto non serve ad un tubo, senza memoria, con uno slot Sd a magari un centinaio di euro, mi va bene anche se decidessero di utilizzare batterie ministilo ricaricabili!
  • per usare batterie ministilo dovrebbe essere un bel mattoncino...
    quella batteria da sola è spessa il doppio di un lettore
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > per usare batterie ministilo dovrebbe essere un
    > bel
    > mattoncino...
    > quella batteria da sola è spessa il doppio di un
    > lettore

    E chi se ne frega se lo vendono a meno di cento euro! Poi vuoi mettere la comodità di avere batterie standard senza dipendere da soluzioni proprietarie?
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > - Scritto da: nome e cognome
    > > per usare batterie ministilo dovrebbe essere un
    > > bel
    > > mattoncino...
    > > quella batteria da sola è spessa il doppio di un
    > > lettore
    >
    > E chi se ne frega se lo vendono a meno di cento
    > euro! Poi vuoi mettere la comodità di avere
    > batterie standard senza dipendere da soluzioni
    > proprietarie?

    Quindi la tua automobile monta le stilo ricaricabili Duracell?
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > - Scritto da: nome e cognome
    > > > per usare batterie ministilo dovrebbe essere
    > un
    > > > bel
    > > > mattoncino...
    > > > quella batteria da sola è spessa il doppio di
    > un
    > > > lettore
    > >
    > > E chi se ne frega se lo vendono a meno di cento
    > > euro! Poi vuoi mettere la comodità di avere
    > > batterie standard senza dipendere da soluzioni
    > > proprietarie?
    >
    > Quindi la tua automobile monta le stilo
    > ricaricabili
    > Duracell?

    No una batteria al piombo stadard da 55 ampere, come la tua immagino!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > - Scritto da: ruppolo
    > > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > > - Scritto da: nome e cognome
    > > > > per usare batterie ministilo dovrebbe essere
    > > un
    > > > > bel
    > > > > mattoncino...
    > > > > quella batteria da sola è spessa il doppio
    > di
    > > un
    > > > > lettore
    > > >
    > > > E chi se ne frega se lo vendono a meno di
    > cento
    > > > euro! Poi vuoi mettere la comodità di avere
    > > > batterie standard senza dipendere da soluzioni
    > > > proprietarie?
    > >
    > > Quindi la tua automobile monta le stilo
    > > ricaricabili
    > > Duracell?
    >
    > No una batteria al piombo stadard da 55 ampere,
    > come la tua
    > immagino!
    No la sua batteria quando finisce... viene cambiata assieme a tutta la macchina (ma solo per il primo anno)... dopo la devi buttare (la macchina non la batteria).
    Si chiama i-car...
    E al posto dell'acceleratore ha il touch sul cruscotto.... però se giri a sinistra bruscamente perde una ruota.
    La I-car è fatta per le curve a destra se ci metti la benzina flash il motore si imballa e si brucia dopo 5 chilometri e per riempire il serbatoio devi passare ad un distributore i-store... ma... per aprire il tappo devi collegare alla macchina un mac con i-tunes l'unica applicazione che filtra la benzina e elimina quella flashporno!
    Capito?
    non+autenticato
  • ahahahaaa
    fantastico.
    non+autenticato
  • Ma ruppolo in questi giorni non è in forma, cade su cose del genere...
    non+autenticato
  • Mettilo in lista col netbook da 150euri
  • Slurp
    Slup
    non+autenticato
  • - Scritto da: LaNberto
    > Mettilo in lista col netbook da 150euri

    Magari 150 no ma 196,09 si!
    Da certi rivenditori!
    TOSHIBA JOUNR.E TOUCH CPU ARM11 - 533MHZ LCD 7" MEMORIA 2GB
    connettività wi-fi
    Memoria interna Nand Flash da 2 GB con possibilità di espansione grazie allo slot per schede SD/SDHC fino a 32 GB
    display touch screen da 7
    uscita HDMI
    Mini USB e USB
    dimensioni
    18,9 x13,3 x1,4 cm
    Peso     0,43 Kg

    Non che sia perfetto.. anzi (non fa per me)... ma non direi che sia caro!
    non+autenticato
  • però vorrei ben vedere se la tecnologia E-Ink permettesse il colore e la riproduzione video, se non facessero un dispositivo multimediale.

    che stanno lontani dagli LCD è giusto, hanno fatto tutta questa strada per ottenere un lettore di qualità per la lettura dei libri che sarebbe peccato buttare tutto per fare concorrenza ai tablet

    tuttavia, se E-Ink offrisse di più..
    non+autenticato
  • - Scritto da: non so
    > però vorrei ben vedere se la tecnologia E-Ink
    > permettesse il colore e la riproduzione video, se
    > non facessero un dispositivo
    > multimediale.
    >
    > che stanno lontani dagli LCD è giusto, hanno
    > fatto tutta questa strada per ottenere un lettore
    > di qualità per la lettura dei libri che sarebbe
    > peccato buttare tutto per fare concorrenza ai
    > tablet
    >
    > tuttavia, se E-Ink offrisse di più..

    Ma lascia stare la concorrenza ai tablet!
    Io sarei più contento se cominciassero ad abbassare i prezzi dei libri, dato che a quello serve l'aggeggio!
  • - Scritto da: giacche
    > Ma lascia stare la concorrenza ai tablet!

    non hai capito il discorso. è facile dire che non interessa fare un tablet quando non si dispone della tecnologia per farlo. sono sicuro che se E-Ink permettesse di più, lo sfrutterebbero.

    > Io sarei più contento se cominciassero ad
    > abbassare i prezzi dei libri, dato che a quello
    > serve l'aggeggio!

    Non è un argomento che mi interessa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: non so
    > non hai capito il discorso. è facile dire che non
    > interessa fare un tablet quando non si dispone
    > della tecnologia per farlo. sono sicuro che se
    > E-Ink permettesse di più, lo
    > sfrutterebbero.

    Senti, ma hai capito a cosa serve un e-reader? Tutta la tecnologia che implementeranno ha come scopo principale rendere la lettura di un e-book il più confortevole possibile. Poi se come prodotto di scarto ci sono anche funzionalità aggiuntive che permetteranno un incremento del market share sicuramente le sfrutteranno.

    > > Io sarei più contento se cominciassero ad
    > > abbassare i prezzi dei libri, dato che a quello
    > > serve l'aggeggio!
    >
    > Non è un argomento che mi interessa.


    Allora non ti interessa un e-reader
  • - Scritto da: mela marcia doc
    > Senti, ma hai capito a cosa serve un e-reader?

    si

    > Tutta la tecnologia che implementeranno ha come
    > scopo principale rendere la lettura di un e-book
    > il più confortevole possibile.

    nessuno sostiene il contrario

    > Poi se come prodotto di scarto ci sono anche funzionalità
    > aggiuntive che permetteranno un incremento del
    > market share sicuramente le sfrutteranno.

    Piano piano sei arrivato al punto che stavo commentando, infatti la tua affermazione è contraria a quello che dice il CEO di Kindle:

    PI> Il CEO di Amazon ha quindi allontanato qualsivoglia tentazione: il Kindle non diventerà mai un dispositivo simile ad un tablet.

    A mio avviso è facile dire che non diventerà mai come un tablet, quando non ne ha la possibilità tecniche. Ripeto, vorrei ben vedere se E-Ink permettesse il colore e la visualizzazione di filmati, se snobberebbero la possibilità di renderlo multifunzionale.

    > Allora non ti interessa un e-reader

    Non mi interessa acquistare il 99% di quello che commento su questo forum.
    non+autenticato
  • - Scritto da: non so

    > Piano piano sei arrivato al punto che stavo
    > commentando, infatti la tua affermazione è
    > contraria a quello che dice il CEO di
    > Kindle:
    >
    > PI> Il CEO di Amazon ha quindi allontanato
    > qualsivoglia tentazione: il Kindle non diventerà
    > mai un dispositivo simile ad un
    > tablet.

    No, io ho detto che se come prodotto di scarto ci saranno funzionalità appetibili per incrementare il mercato le utilizzeranno; mai detto e mai pensato che chi sviluppa e-reader (perché nel tuo post iniziale parlavi di e-reader in generale no del kindle in particolare, almeno così ho capito visto che parlavi di e-ink) lo fà perché non è in grado di fare tablet.

    Qualcuno qui in un post, ha sponsorizzato il Boox 60; quello ad esempio è un e-reader con un S.O. linux e schermo touch wacom che in più sfrutta la moda del momento delle apps, infatti ha un sdk e presto sarà disponibile un app store.
    Ma è e rimane un e-reader ancorché decisamente più interessante del kindle.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 30 luglio 2010 16.12
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: mela marcia doc
    > No, io ho detto che se come prodotto di scarto ci
    > saranno funzionalità appetibili per incrementare
    > il mercato le utilizzeranno;

    stiamo dicendo la stessa cosa
    non+autenticato
  • - Scritto da: non so
    > A mio avviso è facile dire che non diventerà mai
    > come un tablet, quando non ne ha la possibilità
    > tecniche.

    Cosa cambia? il concetto è il core business. Non ti stanno spacciando kindle per un affare tuttofare, ma per un lettore di ebook. Il fatto però che mettano a disposizione anche l'sdk ti lascia pensare che potrebbe anche far altro. Ma non è nelle loro intenzioni. Ed infatti te lo vendono come lettore di ebook.

    > Ripeto, vorrei ben vedere se E-Ink
    > permettesse il colore e la visualizzazione di
    > filmati, se snobberebbero la possibilità di
    > renderlo
    > multifunzionale.

    Dipende dal ROI, ritorno dell'investimento. Se l'investimento in un aggeggio tuttofare aumenta il core business, che è non la macchina elettronica (probabilmente venduta con poco margine) ma il libro (che invece ha un margine enorme, ad oggi), può anche essere che decidano di renderlo multifunzionale. Ad oggi non conviene. Un domani potrebbero cambiare il core business, anche se dubito.

    > > Allora non ti interessa un e-reader
    > Non mi interessa acquistare il 99% di quello che
    > commento su questo
    > forum.

    Buono a sapersi Occhiolino
  • - Scritto da: HappyCactus
    > Cosa cambia? il concetto è il core business. Non
    > ti stanno spacciando kindle per un affare
    > tuttofare, ma per un lettore di ebook.

    cambia, perchè non stiamo parlando di una gru, ma di un dispositivo mobile.
    è vero, puoi avere un e-reader, una macchina fotografica, una videocamera, un telefono, un palmare, un gps, una calcolatrice, una sveglia, un orologio e un telecomando oppure un paio di dispositivi che raggruppano queste cose
    la tendenza è la seconda variante

    > Dipende dal ROI, ritorno dell'investimento. Se
    > l'investimento in un aggeggio tuttofare aumenta
    > il core business, che è non la macchina
    > elettronica (probabilmente venduta con poco
    > margine) ma il libro (che invece ha un margine
    > enorme, ad oggi), può anche essere che decidano
    > di renderlo multifunzionale.

    qui ti tiri la zappa sui piedi, perchè se con lo stesso hw, che come dici tu ha poco margine, riesci a vedere più cose, quindi ad esempio libri e film, il ROI aumenta eccome!

    > Ad oggi non conviene.

    No, ad oggi non è tecnicamente possibile, perchè gli schermi per vedere i film non sono qualitativi come quelli per leggere i libri e viceversa.

    > Un domani potrebbero cambiare il core
    > business, anche se dubito.

    un domani (ma neanche tanto domani) avremo dispositivi multifunzionali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: non so
    > - Scritto da: HappyCactus
    > > Cosa cambia? il concetto è il core business. Non
    > > ti stanno spacciando kindle per un affare
    > > tuttofare, ma per un lettore di ebook.
    >
    > cambia, perchè non stiamo parlando di una gru, ma
    > di un dispositivo
    > mobile.

    Non è questo quel che si vuol fare. Kindle è una gru e amazon lo vuole fatto così. Se tu sei convinto del contrario, non so che farci, ma non cambia la realtà dei fatti.

    > è vero, puoi avere un e-reader, una macchina
    > fotografica, una videocamera, un telefono, un
    > palmare, un gps, una calcolatrice, una sveglia,
    > un orologio e un telecomando oppure un paio di
    > dispositivi che raggruppano queste
    > cose
    > la tendenza è la seconda variante

    C'è chi non è d'accordo con questa tendenza, soprattutto per un'applicazione così peculiare come la lettura. Non credo che un lettore eink sarà mai adatto a vedere immagini in movimento, non per motivi tecnici ma prettamente funzionali ed ergonomici: l'occhio umano ha necessità di luminosità e contrasto nella visione delle immagini in movimento, ma di bassa intensità per quelle statiche. Dunque difficile - per ora - che un unico apparecchio faccia bene entrambe le cose.
    E comunque, non è detto che debbano esservi sempre dispositivi universali. Anzi: la specializzazione è in molti campi doverosa. Dipende dai contesti, dall'applicazione... è limitativo pensare che debba sempre esserci l'aggeggio universale...

    > > Dipende dal ROI, ritorno dell'investimento. Se
    > > l'investimento in un aggeggio tuttofare aumenta
    > > il core business, che è non la macchina
    > > elettronica (probabilmente venduta con poco
    > > margine) ma il libro (che invece ha un margine
    > > enorme, ad oggi), può anche essere che decidano
    > > di renderlo multifunzionale.
    >
    > qui ti tiri la zappa sui piedi, perchè se con lo
    > stesso hw, che come dici tu ha poco margine,
    > riesci a vedere più cose, quindi ad esempio libri
    > e film, il ROI aumenta eccome!

    Ah fosse così semplice fare un business plan! Non ne hai fatti molti, vero? Occhiolino

    > > Ad oggi non conviene.
    >
    > No, ad oggi non è tecnicamente possibile, perchè
    > gli schermi per vedere i film non sono
    > qualitativi come quelli per leggere i libri e
    > viceversa.

    E' quello che sto dicendo. E per ora, amazon, non sta spingendo... per il futuro chissà.

    > > Un domani potrebbero cambiare il core
    > > business, anche se dubito.
    >
    > un domani (ma neanche tanto domani) avremo
    > dispositivi
    > multifunzionali.

    Può darsi.
  • - Scritto da: non so

    > qui ti tiri la zappa sui piedi, perchè se con lo
    > stesso hw, che come dici tu ha poco margine,
    > riesci a vedere più cose, quindi ad esempio libri
    > e film, il ROI aumenta eccome!

    Continuo a pensare che non sai di cosa stai parlando.
    E-Ink non è stato progettato per riprodurre video:
    . Ha un tempo di refresh del contenuto del tutto inadeguato
    . Non è retroilluminato.

    Anche se a breve uscirà la versione a colori, ti ci vedi a vedere un film con una pila in mano per illuminare lo schermo?! (e poi sai che schifezza di visione).
    E non è che l'abbiano progettato così perché sono degli idioti, ma semplicemente perché doveva servire a visualizzare testi nel modo più fedele a quello che vedi quando sfogli un libro e doveva avere un consumo ridottissimo di corrente per consentire la lettura di migliaia di pagine.
    Suvvia...
  • NO DRM.
    Se compro un oggetto PERSONALE e lo pago PERSONALMENTE fa quello che dico io PERSONALMENTE!
    Altrimenti se lo paga chi pretende di decidere cosa deve o non deve fare!
    Alla larga da me!
    non+autenticato
  • Il DRM è sui file, non sul lettore.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > Il DRM è sui file, non sul lettore.
    No non ha capito un tubo!
    Il drm è sulla applicazione che legge i file!
    Non esiste (ne può esistere) un DRM che non sia accoppiato ad una APPOSITA APPLICAZIONE DI DECODIFICA!
    Un file "con DRM" è un file e basta è semplicemente "codificato ad hoc" per quella certa applicazione) se non hai un ambiente di "drm contention" è del tutto "indifeso" (infatti non esiste un solo DRM che funzioni fuori dal suo "ambiente protetto" non uno che non sia PLURICRACCATO)
    Prova a pensare la prossima volta prima di postare!
    non+autenticato
  • è il file che è codificato, genio!
    ergo con il kindle fa quello che dici te, perché sei te che scegli di acquistare file con o senza protezione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > è il file che è codificato, genio!
    > ergo con il kindle fa quello che dici te, perché
    > sei te che scegli di acquistare file con o senza
    > protezione.
    Il kindle ci fa quello che gli dice la sua applicazione DRM il file in se è appunto solo un file!
    E a me QUELLA applicazione non va!
    Fine della festa!
    Se la paga chi decide cosa deve fare IO no!
    Come dice un personaggio del film Brutti Sporchi e Cattivi di Scola (cit.)....
    "Io per il culo non mi ci faccio prendere neanche gratis figuriamoci per 800 mila lire".
    non+autenticato
  • Se fosse solo il file ad essere decodificato, ogni lettore potrebbe decodificarlo, e per sempre (quindi, potrei portare il file dove voglio, o salvarlo in forma non codificata). Il drm è nel decodificatore, e lo disattiva quando riceve l'ordine di farlo (così non puoi più leggere il file).

    Ragiona, prima di parlare...
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > Se fosse solo il file ad essere decodificato,
    > ogni lettore potrebbe decodificarlo, e per sempre
    > (quindi, potrei portare il file dove voglio, o
    > salvarlo in forma non codificata).

    è così infatti bimbo.
    Quello che non ti entra in capoccietta è che il file viene criptato utilizzando il pid del lettore; per questo quel particolare file criptato può essere letto solo sul quel lettore. Se invece rimuovi la protezione DRM dal file (esistono degli script in python ad hoc), te lo puoi leggere dove ti pare.
    Mai fatto un giro su emule? Sapessi l'abbondanza di file de-DRMizzati..
    non+autenticato
  • - Scritto da: ullala
    > NO DRM.
    > Se compro un oggetto PERSONALE e lo pago
    > PERSONALMENTE fa quello che dico io
    > PERSONALMENTE!
    > Altrimenti se lo paga chi pretende di decidere
    > cosa deve o non deve
    > fare!
    > Alla larga da me!

    Quindi suppongo che tu non abbia la macchina, ma la bicicletta.
    ruppolo
    33147
  • ma cosa c'entra?
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: ullala
    > > NO DRM.
    > > Se compro un oggetto PERSONALE e lo pago
    > > PERSONALMENTE fa quello che dico io
    > > PERSONALMENTE!
    > > Altrimenti se lo paga chi pretende di decidere
    > > cosa deve o non deve
    > > fare!
    > > Alla larga da me!
    >
    > Quindi suppongo che tu non abbia la macchina, ma
    > la
    > bicicletta.
    Si ci rincorro la marmotta... quella della cioccolata!
    A bocca aperta
    non+autenticato
  • La mia macchina fa quello che voglio io. Nessun altro può controllarmela da lontano. Di certo non il costruttore.

    Le limitazioni legali non riguardano la macchina, ma la strada (che non è mia): non a caso si parla di codice della strada, non di codice della macchina. E il codice della strada vale anche per le biciclette.

    Insomma, il tuo paragone fa acqua da ogni parte... che ti succede, ultimamente?
    non+autenticato
  • come da titolo, qualcuno sa se finalmente leggerà gli ePub o se continuano a non supportarli?
    non+autenticato
  • ne dubito, visto che la clausola del "DRM mobipocket esclude qualsiasi altro DRM" l'hanno messa loro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > ne dubito, visto che la clausola del "DRM
    > mobipocket esclude qualsiasi altro DRM" l'hanno
    > messa
    > loro.

    io parlavo di ebook senza DRM, tipo roba che uno si può comprare in giro senza DRM, comincia a trovarsene.
    non+autenticato
  • > io parlavo di ebook senza DRM, tipo roba che uno
    > si può comprare in giro senza DRM, comincia a
    > trovarsene.

    ah, ok. Non lo so, non credo cmq.
    In ogni caso, se non c'è drm si può convertire legalmente da un formato all'altro, con Calibre ad esempio. Certo che non è la stessa cosa, perdi tutta la comodità di collegarti ad uno store on line, comprare, scaricare sul lettore e cominciare subito a leggere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > > io parlavo di ebook senza DRM, tipo roba che uno
    > > si può comprare in giro senza DRM, comincia a
    > > trovarsene.
    >
    > ah, ok. Non lo so, non credo cmq.
    > In ogni caso, se non c'è drm si può convertire
    > legalmente da un formato all'altro, con Calibre
    > ad esempio. Certo che non è la stessa cosa, perdi
    > tutta la comodità di collegarti ad uno store on
    > line, comprare, scaricare sul lettore e
    > cominciare subito a
    > leggere.


    E la comodità di scaricarsi via mulo migliaia di libri dove la metti?
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)