Claudio Tamburrino

Il malware preferisce Google

Mountain View offre fra i suoi risultati di ricerca il maggior numero di siti con contenuti pericolosi. Molto dipende dalla sua popolaritÓ e dalla capacitÓ di recepire velocemente gli argomenti che si avvicendano sulle tastiere dei pi¨

Roma - Google sembra condurre con i suoi risultati di ricerca a quasi il doppio del malware rispetto a Yahoo!, Bing e Twitter messi insieme.

A dirlo sono i numeri raccolti nel rapporto annuale di sicurezza dei Barracuda Labs 2010 che sarà presentato domani nel corso del DEFCON.

L'azienda ha infatti studiato i motori di ricerca dei quattro siti per due mesi, seguendo oltre 24 mila argomenti e quasi 5,5 milioni di risultati: nel complesso, nel 69 per cento dei casi in cui ci si ritrovava ad aver a che fare con siti ospitanti malware, ad aver condotto al risultato sarebbe stato Google, nel 18 per cento dei casi Yahoo!, nel 12 per cento Bing e nell'un per cento Twitter.
A correlare il motore di ricerca di Mountain View con le insidire del malware non è solo la sua popolarità (ha il 62 per cento del market share in una recente statistica che mostra numeri molto simili a quelli relativi alla diffusione del malware) ma anche la sua capacità di cavalcare velocemente un argomento popolare: esso prende piede su Google in appena 1,2 giorni, mentre, per recepirlo, ce ne vogliono 4,3 per Bing e 4,8 per Yahoo!.

Nello stesso rapporto, dati preoccupanti per il tecnofringuello: a giugno 2010 il 15,8 per cento dei suoi utenti non avrebbe follower e il 36,3 per cento ha tra l'uno e i quattro seguaci, in ogni caso chiari indizi di falsi utenti dietro cui si nascondono spammer e malintenzionati.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • SicurezzaUtenti di Windows XP? Patch now!Microsoft ha pubblicato i bollettini di sicurezza per il mese di luglio. Tra questi il pi¨ urgente riguarda una vulnerabilitÓ pubblica di Windows XP, giÓ sfruttata in un crescente numero di attacchi
  • AttualitàAndroid, la Cina è lontana un clicUna applicazione vi inviava i dati personali dei suoi utenti. Gli sviluppatori, intanto, iniziano a preferire il sistema operativo di Google a quello con la Mela
9 Commenti alla Notizia Il malware preferisce Google
Ordina
  • Sono loro a spammare e riempire di malware google, craigslist, i blog e i motori di ricerca.
    Ho dato un occhiata alla cartella spam di gmail ed é piena di spam di russi, indiani e pachistani, pi˙ i soliti spam africani del ministro che vuole regalarmi milioni di dollari

    Bisognerebbe firewallare fuori gli stati non occidentali.
    A cosa serve far collegare i pachistani ?
    a riempirci di spam ?
    non+autenticato
  • che Dio ti aiuti!
    ...brrrr...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Undertaker
    > Sono loro a spammare e riempire di malware
    > google, craigslist, i blog e i motori di
    > ricerca.
    > Ho dato un occhiata alla cartella spam di gmail
    > ed é piena di spam di russi, indiani e
    > pachistani, pi˙ i soliti spam africani del
    > ministro che vuole regalarmi milioni di
    > dollari
    >
    > Bisognerebbe firewallare fuori gli stati non
    > occidentali.
    > A cosa serve far collegare i pachistani ?
    > a riempirci di spam ?

    Ragionissima, se il 90% di quel che viene dal pakistan è spam/virus si fa prima a mettere un firewall... tanto non si perde nulla.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 03 agosto 2010 10.26
    -----------------------------------------------------------
  • Non scandalizziamoci, affrontiamo una buona volta le cose con pragmatismo e non con buonismno peloso.

    Ci sono delle regole di civiltà, non ti adegui? Ti censuro.

    Quando avrai messo su una polizia postale e avrai dimostrato che sa operare, ti riaccoglieremo a braccia aperte.

    bye
    non+autenticato
  • - Scritto da: Undertaker
    > Sono loro a spammare e riempire di malware
    > google, craigslist, i blog e i motori di
    > ricerca.
    [...]
    > A cosa serve far collegare i pachistani ?
    > a riempirci di spam ?
    Be' non e' che in Pakistan ci siano solo pirati, zeloti religiosi e spammatori vari, ci sono anche molte persone tranquille come me e te e che hanno un gran bisogno di connettersi per, ad esempio, restare in contatto con i loro familiari che sono emigrati in cerca di fortuna, ci sono persone che lavorano in rete e che si ritroverebbero in mezzo ad una strada... gli esempi sono molti.

    GT
  • - Scritto da: Undertaker
    > Sono loro a spammare e riempire di malware
    > google, craigslist, i blog e i motori di
    > ricerca.
    > Ho dato un occhiata alla cartella spam di gmail
    > ed é piena di spam di russi, indiani e
    > pachistani, pi˙ i soliti spam africani del
    > ministro che vuole regalarmi milioni di
    > dollari
    >
    > Bisognerebbe firewallare fuori gli stati non
    > occidentali.
    > A cosa serve far collegare i pachistani ?
    > a riempirci di spam ?

    ROTFL, ed i Cinesi dove li metti?

    abuse@anti-spam.cn ??? ROTFL^10
    non+autenticato
  • ... dato che ho 4 follower! -.-
    Eh sì... chiari segnali...
    non+autenticato
  • L'anno scorso mi sono beccato uno spyware (attraverso un cookie) dalla HOME page di Yahoo!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Risposta alla notizia
    > L'anno scorso mi sono beccato uno spyware
    > (attraverso un cookie) dalla HOME page di
    > Yahoo!

    Come tu riesca a beccarti gli spyware attraverso dei semplici cookies, solo tu lo sai.
    Per il resto, direi Maldvertisements.
    non+autenticato