Mauro Vecchio

USA, libri di testo gratis e open source

L'ex-CEO di Sun, Scott McNealy, accusa gli editori di testi scolastici: libri troppo cari e poco aggiornati. E allora si metta in campo la tecnologia per abbattere i costi e diffondere il sapere a tutti

Roma - Quando Oracle procedeva, all'inizio di quest'anno, all'acquisizione di Sun Microsystems, il co-founder e CEO di quest'ultima, Scott McNealy, si era ritrovato senza granché da fare nella vita. McNealy ha tuttavia saputo reinventarsi, concentrandosi sugli obiettivi di una nuova missione: diffondere in terra statunitense libri scolastici gratuiti e rigorosamente open source.

Una missione nata a partire da una condizione inammissibile, almeno secondo l'ex-CEO di Sun. Il prezzo dei libri di testo lieviterebbe di continuo, pur presentando agli studenti a stelle e strisce sempre lo stesso materiale. "Spendiamo dagli 8 ai 15 miliardi di dollari all'anno per i libri scolastici - ha spiegato McNealy - a me sembra che potremmo metterli a disposizione gratuitamente".

Per questo è nato Curriki, un hub nonprofit online dedicato alla diffusione di libri di testo in formato digitale che rimangano gratuiti ed open source. Un guanto di sfida ai tradizionali editori nel settore scolastico, colpevoli - a detta di McNealy - di presentare ai genitori statunitensi volumi di poco modificati a prezzi significativamente maggiorati.
L'obiettivo di McNealy è dunque quello di raccogliere alcuni esperti della sua ex-azienda, per sfruttare le tecnologie open di Sun nello sviluppo di libri in vari formati, dal digitale all'audio. Gli USA nelle intenzioni dell'ex-CEO dovrebbero seguire stati come il Texas e la California, che già hanno introdotto a livello legale il formato open source per la distribuzione di volumi gratuiti.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
34 Commenti alla Notizia USA, libri di testo gratis e open source
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)