Alfonso Maruccia

Microsoft, crescono Windows 7 e IE

Numeri tutti positivi per il sistema operativo e il browser di Redmond, che a luglio accrescono il market share e si preparano a incassare anche nella prossima metà dell'anno. Nel frattempo Firefox è pronto a un sorpasso storico in Europa

Roma - Windows 7, il sistema operativo che vende sette licenze al secondo per la gioia del management di Microsoft, ha superato il market share di Windows Vista per il mese di luglio. Il "sorpasso" del nuovo Windows in confronto al suo discusso predecessore è significativo e importante, ma deve fare ancora in conti con la pervasività del "vecchio" XP che non accenna a voler andare in pensione dopo quasi un decennio di attività.

Stando ai numeri forniti da Net Applications, a luglio la quota di mercato di Windows 7 ha raggiunto il 14,46% contro il 14,34 di Vista, un risultato imponente raggiunto in meno di un anno dalla distribuzione di Seven e nonostante il vantaggio temporale dei tre anni di disponibilità di Vista.

Per contro, Windows XP continua a rappresentare il sistema operativo a finestre più usato con il 61,87% di market share, una percentuale destinata comunque a calare a causa della fine del supporto tecnico stabilito dalla tempistica ufficiale aggiornata di Microsoft. Senza nuove patch di sicurezza XP dovrà necessariamente lasciare il passo a versioni più moderne di Windows. Ma non è detta l'ultima parola.
Sia come sia, nel complesso Windows è installato su quasi il 91% dei computer sondati da Net Applications, mentre Mac OS X perde leggermente terreno e si assesta al 5,06%: il sistema di Cupertino non sembra rappresentare una minaccia allo strapotere di Windows più di quanto i tre milioni di iPad venduti costituiscano un valido "concorrente" al personal computing classico.

E a luglio Microsoft può festeggiare anche un altro risultato positivo questa volta molto meno scontato: Internet Explorer guadagna leggermente terreno sulla concorrenza.

A luglio, dice sempre Net Applications, IE ha raccolto il 60,74% di market share con un guadagno dello 0,42%, il terzo segno positivo fatto segnare da maggio scorso. Anche Safari guadagna qualcosa (+0,24%) mentre perdono Firefox (-0,9%) e Chrome (0,08%). E se per IE si prepara un futuro in rosa con la distribuzione dell'atteso Internet Explorer 9, Firefox potrebbe superare il browser Microsoft in Europa già a partire dal prossimo mese di settembre.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàMicrosoft dà i numeriA Redmond rispondono alle critiche di commentatori e bellicosi competitor con la forza del business. Un business gigantesco: che supera anche Google e Apple messe assieme
  • BusinessMercato PC, guerra di numeriIl settore dei computer continua a registrare segno positivo. Vendono tutti, vendono di più e accesa è la lotta tra chi meriti la medaglia d'argento nella corsa alla commercializzazione di più unità. Dell e Acer se la giocano sui decimali
  • TecnologiaWindows 7 SP1, una beta in assaggioMicrosoft ha rilasciato la prima beta pubblica del Service Pack 1 per Windows 7 e Windows Server 2008 R2, ma almeno per il momento manca una localizzazione italiana. Esteso inoltre il programma di downgrade a Windows XP
131 Commenti alla Notizia Microsoft, crescono Windows 7 e IE
Ordina
  • come fai a metterti in casa (azienda) un sw non gestibile in modo centralizzato come firefox?

    firefox si può installare senza diritti amministrativi e se è stato installato in quel modo si può anche aggiornare.

    per "prevenirne la non-gestione" dovresti... INSTALLARLO!Sorride
    a quel punto come amministratore puoi decidere se aggiornarlo o meno.

    (per non parlare di skype)

    se qualcuno ha a disposizione voci di GPEDIT per firefox si faccia avanti che a me tornano utili
    non+autenticato
  • è quello che fanno quasi tutte le aziende... ma la licenda venduta ovviamente è di 7 (per le versioni buisness è permesso dalla licenza montare XP pro).

    quindi i dati di vendita di Microsoft su 7 non contano un cxxxo...
    non+autenticato
  • E' un pò come contare la diffussione di un software in base ai download.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: cantinaro
    > è quello che fanno quasi tutte le aziende... ma
    > la licenda venduta ovviamente è di 7 (per le
    > versioni buisness è permesso dalla licenza
    > montare XP
    > pro).
    >
    > quindi i dati di vendita di Microsoft su 7 non
    > contano un
    > cxxxo...

    appena scade il supporto ad XP ed esce un bel malware vedi come contanoOcchiolino
    non+autenticato
  • la cosa che mi sfugge è: per esempio installando sulla stessa macchina, diciamo di uno due anni fa, ex novo, XP, vista e win7 a quali miglioramenti di prestazioni in percentuale si va incontro passando dall'uno all'altro sistema?
    Che è poi quello che chiede la gente
    Qualcuno ha dei dati?
    non+autenticato
  • se parli di performance, allora si tratta di perdere qualcosa

    7 è più lento di xp ma è più veloce di vista

    ovviamente vista è un cesso e quindi superarlo non è difficile
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > se parli di performance, allora si tratta di
    > perdere
    > qualcosa
    >
    > 7 è più lento di xp ma è più veloce di vista
    >
    > ovviamente vista è un cesso e quindi superarlo
    > non è
    > difficile
    quindi chi ha un computer vecchio è normale che non si schiodi da XP
    Win 7 crescerà solo in funzione dei nuovi computer venduti
    non+autenticato
  • > Win 7 crescerà solo in funzione dei nuovi
    > computer
    > venduti

    praticamente...
    non+autenticato
  • è vero e tieni anche presente che le aziende che aggiornano i computer ancora chiedono windows xp

    quindi non è necessariamente vero che windows xp = pc vecchio
    non+autenticato
  • il fatto è che tutte le aziende fanno downgrade a XP, ma la licenza venduta risulta 7 ovviamente... quindi i dati di vendita di Microsoft non contano un cxxxo ...
    non+autenticato
  • Questo lo dici tu o tuo cugino ?
    Perché non posti dei dati o magari qualche link a sostegno della tua tesi?
    Perché fatte in questo modo sono solo affermazioni campate per aria.
  • Io non sono suo cugino ma nella nostra "piccola realtà" quest'anno sono stati acquistati 300 nuovi PC sui quali (tutti) è stato fatto il downgrade a XP. E l'anno scorso è stato uguale con Vista. Praticamente 7 ancora fermo a zero PC.
    Nelle grandi realtà la migrazione al nuovo verrà fatta molto ma molto dopo, lentamente.
    E che non salti fuori qualche "sono tutto io" che ci da degli scansafatiche, incompetenti od altro: perché in quel caso sarebbe lui a non aver capito un c...o!
    non+autenticato
  • Potrei dirti esattamente il contrario, che nella mia piccola realtà 300 PC tutti con Windows 7 installato, ma senza prove restano solo parole campate per aria sia le mie che le tue.A bocca aperta
  • - Scritto da: collione
    > se parli di performance, allora si tratta di
    > perdere
    > qualcosa
    >
    > 7 è più lento di xp ma è più veloce di vista
    >
    > ovviamente vista è un cesso e quindi superarlo
    > non è
    > difficile
    grandissima cazzata ,prima di parlare dovresti anche testare alungo i prodotti,dopo 3 mesi xp è lento mentre 7 procede bene senza rallentamenti.
    non+autenticato
  • XP si e' diffuso pervasivamente in tutto il pianeta, moltissime applicazioni sono state modellate su XP+IE6 in un modo tale che Firefox non le gestisce ( ricordate? IE6 e' un po' "leggero" sul supporto agli standard web")

    Risultato? i clienti non si sognano ma "manco per er cazzo" di migrare a Win7+IE8/9, perche' significherebbe buttare e riscrivere un sacco di applicativi.

    Risultato? Microsoft DEVE continuare a supportare XP+SP3 o si ritroverebbe ai cancelli orde di clienti (grandi aziende, ministeri, etc) assetati di sangue con torce, forconi, sapone e corda.

    Quendo si e' vittime di se stessi...
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > XP si e' diffuso pervasivamente in tutto il
    > pianeta, moltissime applicazioni sono state
    > modellate su XP+IE6 in un modo tale che Firefox
    > non le gestisce ( ricordate? IE6 e' un po'
    > "leggero" sul supporto agli standard
    > web")
    >
    > Risultato? i clienti non si sognano ma "manco per
    > er cazzo" di migrare a Win7+IE8/9, perche'
    > significherebbe buttare e riscrivere un sacco di
    > applicativi.
    >
    > Risultato? Microsoft DEVE continuare a supportare
    > XP+SP3 o si ritroverebbe ai cancelli orde di
    > clienti (grandi aziende, ministeri, etc) assetati
    > di sangue con torce, forconi, sapone e
    > corda.
    >
    > Quendo si e' vittime di se stessi...

    per quel che mi riguarda ho ancora un 5% di parco macchine con win2000.

    ma quel che dici sembra scritto 5 anni fa... ormai è uscito vista ed è uscito Seven.

    Chi ha comprato un computer si tiene XP, chi ne compra uno nuovo avrà quel che c'è.
    non+autenticato
  • interessante notare che Firefox e IE sono testa a testa NONOSTANTE IE sia PREISNTALLATO mentre Firefox no: un caso?
    non+autenticato
  • Dal grafico che tutti i siti, PI compreso, stanno utilizzando per commentare l'andamento dei browser in Europa si vede che FF è praticamente stabile percentualmente da 1 anno e mezzo. IE perde molto e quasi esclusivamente a favore di Chrome. Può essere che tra un po' ci sarà il sorpasso di FF su IE (in Europa), ma sarà tutto merito di Chrome che ha eroso significativamente sul browser di MS. Diciamo che FF è stato bravo a non perdere anche lui. Il tutto in termini percentuali, perché dati assoluti non si vedono. Cosa poi succederà con IE9 e soprattutto con FF4 lo scopriremo tra qualche mese.
    non+autenticato
  • - Scritto da: anonimo1
    > Dal grafico che tutti i siti, PI compreso, stanno
    > utilizzando per commentare l'andamento dei
    > browser in Europa si vede che FF è praticamente
    > stabile percentualmente da 1 anno e mezzo. IE
    > perde molto e quasi esclusivamente a favore di
    > Chrome. Può essere che tra un po' ci sarà il
    > sorpasso di FF su IE (in Europa), ma sarà tutto
    > merito di Chrome che ha eroso significativamente
    > sul browser di MS. Diciamo che FF è stato bravo a
    > non perdere anche lui. Il tutto in termini
    > percentuali, perché dati assoluti non si vedono.
    > Cosa poi succederà con IE9 e soprattutto con FF4
    > lo scopriremo tra qualche
    > mese.

    questa cosa, oltre ad essere gia stata detta altrove, e' OT rispetto alla mia affermazione. la dico in altri termini, magari la capisci, questa volta: IE, pur ritrovandosi automaticamente sul pc insieme al sistema operativo windows, ha una percentuale di utilizzo comparabile a quella di Firefox, il quale NON viene preistallato ma deve essere installato a parte: questo dovrebbe far sospettare una scelta mirata da parte dell'utente finale che lo porta a DECIDERE di istallare ed USARE firefox al posto di IE.

    Piu' chiaro, ora?

    Il fatto del "Vediamo cosa faranno IE9 e FF4" e' aria ancora piu' fritta di questa, visto che si parla di eventi FUTURI: attenamoci al presente
    non+autenticato
  • Non ti stavo contraddicendo, rilassati. Stavo dicendo che, dall'analisi del grafico, si evince che IE (preinstallato) è eroso non da FF (non preinstallato), ma (almeno negli ultimi mesi) da Chrome (non preinstallato). Cioè da quando esiste il ballot screen su Windows. Io lo interpreto che la gente, col ballot screen, sceglie di cambiare IE con Chrome più che con FF. Calmino, eh?
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > interessante notare che Firefox e IE sono testa a
    > testa NONOSTANTE IE sia PREISNTALLATO mentre
    > Firefox no: un
    > caso?

    Visto che sei un po' permaloso, rispondo quotando. Che domanda sarebbe "un caso?" Non che non è un caso. E' da anni che in Europa FF cresce rispetto a IE (con una frenata percentuale nell'ulimo anno e mezzo). In Germania ho visto PC venduti nella grande distribuzione con XP e FF2 preinstallato e in Francia ho visto aziende che hanno XP e FF su tutte le postazioni. Nella mia azienda abbiamo tutti XP e FF preinstallato da quelli del CED. E' ovvio che l'unico attuale vantaggio di IE è il fatto di essere preinstallato nei PC venduti al grande pubblico e che alla lunga gode ancora del fatto che moltissime aziende preferiscono rimanere si XP e IE6 per non dover rifare i loro applicativi. FF ha guadagnato solo col passaparola e con il download consapevole di chi l'ha fatto (pochi privati e poche aziende che se lo sono potuto permettere). Nessuno usa FF solo perché c'è (a parte, ripato, qualche caso che mi è capitato di vedere di negozi in Germania che vendevano PC cpn XP e FF).
    non+autenticato
  • - Scritto da: anonimo1
    > - Scritto da: attonito
    > > interessante notare che Firefox e IE sono testa
    > a
    > > testa NONOSTANTE IE sia PREISNTALLATO mentre
    > > Firefox no: un
    > > caso?
    >
    > Visto che sei un po' permaloso, rispondo
    > quotando. Che domanda sarebbe "un caso?" Non che
    > non è un caso.

    aehm, lo sapevo da me che non e' un caso.

    La domanda "un caso?" era retorica, e andava letta come opposto, cioe' "non e' un caso", a sottolineare la decisione coscente dell'utnte di installare firefox.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)