Mauro Vecchio

NGN, speranze settembrine

Lo sprint finale per la realizzazione della rete di nuova generazione ci sarà con l'inizio del prossimo autunno. E l'ottimismo di Romani ha guardato al caso della Regione Lombardia

Roma - Sarebbero stati fatti degli enormi passi avanti, in attesa del fatidico sprint finale sulle cosiddette reti di nuova generazione (NGN). A sostenerlo, il viceministro allo Sviluppo Economico con delega alle Telecomunicazioni Paolo Romani, di recente intervenuto a margine della stretta di mano tra Telecom Italia e sindacati al dicastero di Via Veneto.

La volata verso il traguardo dell'innovazione ci sarà dunque a settembre, almeno secondo l'ottimistica visione di Romani. Questo grazie a passi avanti compiuti verso la condivisione di un unico progetto e di un'unica infrastruttura.

"Il tavolo - ha spiegato Romani - sta proseguendo. Ci sono alcune parti dell'accordo, ad esempio con la Regione Lombardia, che sono più avanti di altre. C'è stato l'inserimento di Milano che non era previsto. In Lombardia sono stati investiti 1,3 miliardi e il caso di questa regione può diventare un progetto pilota".
Il viceministro aveva già espresso il suo ottimismo, annunciando come obiettivo del governo la realizzazione di un disegno unico, per una grande infrastruttura di rete NGN che copra il 50 per cento del paese in tempi ravvicinati.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàItalia, l'NGN che s'ha da fare Qualcosa si muove. Adesso Telecom tira fuori qualche cifra sul valore della rete in rame, e la concorrenza di dichiara disponibile a trattare. Resta il problema della decisione politica
  • TecnologiaTelecom Italia, 100mbit in fibra a RomaPartono le prime sperimentazioni FTTH. In 13 città italiane entro il 2016. Ma il Governo sembra intenzionato a richiamare all'ordine l'incumbent: verso la cordata contro il digital divide?
  • AttualitàBanda larga: arrivederci al 2011Il governo ha deciso di congelare gli 800 milioni di euro promessi. Il digital divide rimane dov'è: per il momento la priorità sono altre, se ne parlerà alla fine della crisi
5 Commenti alla Notizia NGN, speranze settembrine
Ordina
  • Signor ministro,
    ma a quale 50% del paese si riferisce? Quello geografico o quello demografico?
    Perche' se di paese geografico si tratta allora complimenti: neanche la rete cellulare arriva a coprire così tanto, ma e' limitata ad un intorno di 5km tra centri abitati e vie di comunicazione.
    Basta addentrarsi un po' in zone poco frequentate ed ecco che il campo sparisce.

    Pero' qualcosa di inesplicabile mi suggerisce che la risposta e' l'altra.

    GT
  • - Scritto da: Guybrush
    > Signor ministro,
    > ma a quale 50% del paese si riferisce? Quello
    > geografico o quello
    > demografico?
    > Perche' se di paese geografico si tratta allora
    > complimenti: neanche la rete cellulare arriva a
    > coprire così tanto, ma e' limitata ad un intorno
    > di 5km tra centri abitati e vie di
    > comunicazione.
    > Basta addentrarsi un po' in zone poco frequentate
    > ed ecco che il campo
    > sparisce.
    >
    > Pero' qualcosa di inesplicabile mi suggerisce che
    > la risposta e'
    > l'altra.
    >
    > GT
    Sei sicuro che è "qualcosa di inesplicabile"?
    Io la chiamerei "triste esperienza acquisita"
    Ma comunque tutti i gusti son gusti!
    Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Guybrush
    > Signor ministro,
    > ma a quale 50% del paese si riferisce? Quello
    > geografico o quello
    > demografico?
    > Perche' se di paese geografico si tratta allora
    > complimenti: neanche la rete cellulare arriva a
    > coprire così tanto, ma e' limitata ad un intorno
    > di 5km tra centri abitati e vie di
    > comunicazione.
    > Basta addentrarsi un po' in zone poco frequentate
    > ed ecco che il campo
    > sparisce.
    >
    > Pero' qualcosa di inesplicabile mi suggerisce che
    > la risposta e'
    > l'altra.
    >
    > GT
    Sei sicuro che è "qualcosa di inesplicabile"?
    Io la chiamerei "triste esperienza acquisita"
    Ma comunque tutti i gusti son gusti!
    Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Guybrush
    > Signor ministro,
    > ma a quale 50% del paese si riferisce? Quello
    > geografico o quello
    > demografico?
    > Perche' se di paese geografico si tratta allora
    > complimenti: neanche la rete cellulare arriva a
    > coprire così tanto, ma e' limitata ad un intorno
    > di 5km tra centri abitati e vie di
    > comunicazione.

    Scusa? A me risulta diversamente. La rete cellulare copre ben più del 50% del territorio. Anzi, arriva al 94% del territorio e al 98% della popolazione se non ricordo male.
    pippuz
    1260
  • Mi sa che vivi in una zona molto sfortunata, ma le percentuali che dici non sono nemmeno lontanamente vicine al vero.

    Cordiali saluti