Gaia Bottà

Il MMORPG rende schiavi

E l'azienda che lo produce deve pagare. Le denuncia di un cittadino hawaiano: Lineage II è una droga. E il publisher non avverte che nuoce gravemente alla salute

Roma - Non era stato avvertito del fatto che sarebbe stato risucchiato in un vortice di quest, che la tensione verso la crescita del proprio personaggio l'avrebbe fatto precipitare in una spirale senza fondo, dalla quale i più basilari istinti non sarebbero sembrati che eco lontane. Ma ha trovato la forza per denunciare i publisher di Lineage II.

Craig Smallwood, cittadino hawaiano, si è rivolto a una corte federale statunitense: le accuse, brandite nei confronti della sudcoreana NCsoft, produttrice del MMORPG, sono state varie e pesanti. Dalla pubblicità ingannevole alla diffamazione, passando per la truffa, l'intenzionalità di infliggere angherie nei suoi confronti, la negligenza nel comunicare le possibili, rischiose implicazioni della partecipazione al gioco.

La prove che Smallwood ha portato a sostegno delle proprie accuse consistono nel suo vissuto di gamer online. Tra il 2004 e il 2005, ha spiegato alla corte, è avvenuta la sua iniziazione in Lineage II. Tre account a rappresentarlo nel metamondo, 20mila ore di gioco tra il 2004 e il 2009, accompagnate da "forti sensazioni di euforia e di soddisfazione". In questo arco di tempo, ricorda Smallwood, un inspiegabile esilio motivato da un'altrettanto inspiegabile accusa di ordire un complesso meccanismo di transazioni contrario alle regole del gioco. Smallwood nega, e professa la propria dipendenza, progressivamente avviluppato dalle dinamiche del MMORPG.
Anche oggi, si spiega nel documento del tribunale, "continua ad avvertire la necessità e l'impellenza di giocare a Lineage II", il tutto "senza aver mai ricevuto alcun avvertimento, notifica, consiglio da parte della difesa riguardo al pericolo della dipendenza dalla partecipazione a Lineage II". Il tutto sarebbe risultato delle opere e delle omissioni di NCsoft: Smallwood "ha sofferto di estremi e gravi malesseri per quanto attiene la sfera emozionale, ha sofferto di depressione, è stato incapace di vivere in maniera indipendente, ha accusato traumi psicologici, è stato ricoverato e tuttora necessita di trattamenti e terapie tre volte alla settimana".
Il tutto si sarebbe potuto evitare, denuncia l'uomo: non avrebbe "comprato e giocato a Lineage II se fosse stato consapevole del fatto che questo l'avrebbe esposto a disonestà e a mancanza di chiarezza" o se avesse saputo che poi "sarebbe diventato dipendente dal gioco".

La corte che sta esaminando il caso ha vagliato le richieste, ha sfrondato le accuse, ha stabilito che il contenzioso può procedere. Anche se la questione della relazione tra videogiochi e dipendenza è ben lontana dall'essere definita, la corte si dovrà pronunciare per decidere se NCsoft abbia commesso una leggerezza nel non avvertire i player dei pericoli a cui la passione per un MMORPG può esporre.

Gaia Bottà
Notizie collegate
56 Commenti alla Notizia Il MMORPG rende schiavi
Ordina
  • Ma davvero al mondo c'è gente che perde il tempo con ste stro nzate???
    non+autenticato
  • sei nato ieri o sei entrato in internet oggi per la prima volta?
  • No, è uno di quelli che pensa che il suo modo di perdere tempo sia intelligente.
    Io gioco a Lineage 2 circa due o tre volte la settimana, la sera. Ma non guardo mai la televisione.
    Da quando leggo le informazioni da internet, non riesco a tollerare il telegiornale. Potrei tranquillamente dire:
    "Ma davvero al mondo c'è gente che perde il tempo con ste stro nzate???" riferendomi ai vari TG...

    Ognuno passa il suo tempo libero come più gli piace (anche con la De Filippi). Il problema è quando quello che dovrebbe essere uno svago diventa la tua unica fonte di interesse o peggio ancora quando di interessi non ne hai proprio e te li prendi dalla TV.
    non+autenticato
  • - Scritto da: paolo rossi
    > Ma davvero al mondo c'è gente che perde il tempo
    > con ste stro
    > nzate???

    D'altronde noi perdiamo tempo a scrivere qui.
    Shiba
    4018
  • - Scritto da: paolo rossi
    > Ma davvero al mondo c'è gente che perde il tempo
    > con ste stronzate???

    Beh, io non bevo e non fumo per cui potrei dire "possibile che c'è gente che perde il tempo e soldi in ste stronzate??" ma è inutile.
    Ognuno sceglie cosa fare nella propria vita e nessun'altro ne è il colpevole principale.
    L'NCSfot ha prodotto un gioco.
    Se in quella persona il gioco ha creato dipendenza, cosa c'entra la casa produttrice?
    Io ho giocato a Lineage 2 per quasi 4 anni (almeno 4/5 ore al giorno ed i weekend anche 10) e non sono mai stato dipendente, mai avuto disturbi, mai lamentato alcun problema per cui potessi denunciare i fornitori del gioco per qualsiasi cosa.
    Ero io che volevo stare davanti al PC di mia iniziativa senza che nessuno, direttamente o indirettamente, mi costringesse.

    Allora potrei denunciare anche la mia azienda visto che, dopo 8 ore di poltrona anatomica, ho ugualmente male alla schiena....suvvia che idiozia!!

    PS: dopo le prime ore di gioco continuativo (non ricordo bene quante, mi pare 2 o 3) ogni ora compare un messaggio che consiglia di spegnere il PC e svagarsi facendo qualcos'altro...non mi pare che l'NCSoft abbia preso alla leggera un vecchio caso simile dopo il quale, appunto, hanno aggiunto questo messaggio. Se l'utente se ne frega del messaggio, o gioca su server non ufficiali/illegali che non hanno quel messaggio, non è di certo colpa della casa produttrice..

    Ogni giorno la stupidità umana mi lascia interdetto....
    non+autenticato
  • Parodia (ma neanche troppo) dei giocatori di MMORPG A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zaxx
    > Parodia (ma neanche troppo) dei giocatori di
    > MMORPG
    >A bocca aperta

    in realtà Felicia Day, la protagonista, nonchè scrittrice di The Guild è stata per un paio d'anni "drogata" di WoW... guardatelo perchè è davvero divertente.
    non+autenticato
  • ...nessun avvertimento? Lo scrive benissimo in chat, quando si sta troppo loggati ^^
    non+autenticato
  • Ho cominciato a vivere così, per gioco, e adesso non riesco più a smettere!!!
    Questo mi ha causato umiliazioni varie e alterno momenti di depressione a momenti di euforia!!!
    Perché non c'hanno scritto che causava dipendenza?
    non+autenticato
  • Gioco a Lineage 2 da diversi anni (7 per la precisione) non ho mai rinunciato a niente (beh forse all'inizio siA bocca aperta) è solo un passatempo molto divertente...
    Posso dire che... è vero che ti da momenti di euforia, ti spinge sempre oltre nella continua lotta per il potere, ma se guardi oltre il potere (se vuoi diventare il più forte di tutto devi per forza loggare più di 10 ore al giornoA bocca aperta) è un buon modo per socializare conosco persone che si sono fidanzate o sposate grazie a L2 (ma anche gente molto amica che ha litigato per questo gioco come per WoW) ed è un gioco che piace anche al gentil sesso ho conosciuto anche modelle giocatrici e non me lo sarei mai aspettato.

    C'e' anche da dire che non è vero che non avvisa anzi appare una scritta ogni tot ore che ti avvisa che un uso prolungato del gioco può far male, ma sopratutto non ci vuole molto a capirlo che se stai loggato 24 ore al giorno c'e' qualcosa che non va nella tua vita, a meno che non hai nulla di meglio da fare...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Regur Mortis
    > se vuoi diventare il più forte di tutto devi per
    > forza loggare più di 10 ore al giornoA bocca aperta

    Insomma primi nel gioco e fancazzisti falliti nella vita.

    ) [se non cerchi la lotta per il potere] è un
    > buon modo per socializare conosco persone che si
    > sono fidanzate o sposate grazie a L2 (ma anche
    > gente molto amica che ha litigato per questo
    > gioco come per WoW) ed è un gioco che piace anche
    > al gentil sesso ho conosciuto anche modelle
    > giocatrici e non me lo sarei mai
    > aspettato.

    Vero, a dosi "sane" può avere anche effetti positivi e in diversi MMORPG si può socializzare e a qualcuno capita di trovare anche l'anima gemella.

    > C'e' anche da dire che non è vero che non avvisa
    > anzi appare una scritta ogni tot ore che ti
    > avvisa che un uso prolungato del gioco può far
    > male, ma sopratutto non ci vuole molto a capirlo
    > che se stai loggato 24 ore al giorno c'e'
    > qualcosa che non va nella tua vita, a meno che
    > non hai nulla di meglio da
    > fare...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)