Alfonso Maruccia

Su Google la ricerca Ŕ live

Mountain View si prepara a introdurre novitÓ sul suo servizio web per antonomasia. La ricerca si trasforma in un'esperienza che si evolve in tempo reale. NovitÓ anche nell'algoritmo e nella chat di Gmail per Linux

Roma - Negli ultimi scampoli d'estate Mountain View si fa il suo live-action. Non è, naturalmente, un lungometraggio cinematografico, bensì l'ultimo esperimento che Google ha intrapreso con le ricerche online, che per l'occasione prendono ad "animarsi" di vita propria in relazione alle digitazioni dell'utente in un dato momento.

Non sarà più necessario premere Enter per vedersi presentare risultati ricerca corrispondenti al testo digitato, dicono quelli che hanno visto all'opera la nuova modalità di ricerca sperimentale, e a ogni singolo carattere (o pressione del tasto Backspace sulla tastiera) la pagina dei risultati si aggiornerà di conseguenza.

Anche l'advertising contestuale che si trova alla base dell'impero economico di Mountain View, dicono i testimoni, sembra essere coinvolto nel live-action della ricerca sperimentato da Google. La borsa è salva, come dimostra il video registrato dal blogger Rob Ousbey che per primo ha svelato la nuova funzionalità.


La ricerca in tempo reale non è al momento indicato come un progetto di largo respiro per Mountain View: potrebbe certo trattarsi di una nuova caratteristica che andrà a impattare l'esperienza di ricerca online di tutti i netizen, ma potrebbe anche rappresentare uno dei tanti test in cui Google coinvolge una parte di utenza ristretta senza il fine ultimo di estendere la funzionalità a tutti.

Sono invece novità "universali" quelle riguardanti le ricerche all'interno di un dominio - che offriranno ora un numero maggiore di risultati per uno stesso TLD in caso l'utente lo esplicitasse nella barra di ricerca - e l'implementazione delle videochat su Gmail per gli utenti Linux. Ci sono voluti "soltanto" 22 mesi, ma alla fine la videoconferenza ha raggiunto anche fan e utilizzatori del pinguino.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàGoogle: il filmDopo le origini di Facebook, Hollywood sarebbe pronta a raccontare il motore di ricerca per antonomasia
  • TecnologiaGoogle, ricerche con lucchettoMountain View allarga il piano di connessioni sicure anche al suo principale servizio web. Promette protezione dalle intercettazioni al costo di una latenza leggermente superiore
  • AttualitàGoogle abbandona WaveMa l'onda potrebbe non esaurirsi: Mountain View vuole cavalcare i social network e il progetto aveva introdotto interessanti novitÓ. Che saranno riciclate altrove
29 Commenti alla Notizia Su Google la ricerca Ŕ live
Ordina
  • Intendiamoci, ho sostenuto google fino dai suoi primi vagiti, ma ora é diventato un cassone ingombrante.
    Giß tempo fa, in firefox 3.qualcosa, era implementato nella barra di ricerca un qualcosa di simile, ma ho dovuto eliminarla dalla configurazione, perché passando per un server proxy con autentificazione (eser+pass) mi compariva la finestra di login ad ogni carattere premuto nella barra di ricerca.
    Da qualche settimana, pure la ricerca per immagini é totalmente ingestibile!
    Se vuoi vedere le pagine successive, ti vengono caricate tutte insieme in un ordine idiota, obbligandoti ad una attesa snervante.
    Le ricerche in generale contengono il 99% di fuffa!
    Se componi una mail, hai il salvataggio automatico in bozza, che ti blocca (non disattivabile) continuamente (e tanti se ne sono lamentati nel forum di assistenza).
    Mi spiace lasciare quello che una volta avevo sempre sostenuto, ma yahoo é pi˙ coinciso e meno carcassone!
    non+autenticato
  • > - Scritto da: umby
    > perché passando per un server
    > proxy con autentificazione (eser+pass) mi
    > compariva la finestra di login ad ogni carattere
    > premuto nella barra di
    > ricerca.

    perdonami, ma non dare la colpa a google, ma a chi ha configurato quel proxy in modo becero...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giurato
    > > - Scritto da: umby
    > > perché passando per un server
    > > proxy con autentificazione (eser+pass) mi
    > > compariva la finestra di login ad ogni carattere
    > > premuto nella barra di
    > > ricerca.
    >
    > perdonami, ma non dare la colpa a google, ma a
    > chi ha configurato quel proxy in modo
    > becero...


    quoto... sempre a puntare il dito a caso..
    non+autenticato
  • Diciamo che si è reso conto, in questo modo, che ci sono invii per qualsiasi cosa.
    Una volta nei programmi veniva fatta una domanda, tipo "Vuoi controllare se ci sono aggiornamenti?".
    Adesso controllano, poi scaricano, poi scaricano ancora, poi ti dicono che vanno installati (parlo di configurazioni di default, ossia il 90% che trovi sui pc degli utenti).
    non+autenticato
  • Wow, adesso sei la prima persona che conosca o che legga in giro ad utilizzare yahoo.
  • - Scritto da: Valeren
    > Wow, adesso sei la prima persona che conosca o
    > che legga in giro ad utilizzare
    > yahoo.

    Cominciavo a temere di avere parcheggiato la DeLorean nel 1997...
    non+autenticato
  • Sarà fastidioso come una persona che ti risponde senza farti finire la domanda, nonché pesante per i 56k
    non+autenticato
  • Hai maledettamente ragione:
    Uno spreco di banda assurdo!
    In una rete aziendale se uno si metterà a scrivere nel box di ricerca finirà per bloccare la navigazioe agli altri


    - Scritto da: Nome e cognome
    > Sarà fastidioso come una persona che ti risponde
    > senza farti finire la domanda, nonché pesante per
    > i
    > 56k
    non+autenticato
  • - Scritto da: cav
    > Hai maledettamente ragione:
    > Uno spreco di banda assurdo!
    > In una rete aziendale se uno si metterà a
    > scrivere nel box di ricerca finirà per bloccare
    > la navigazioe agli
    > altri

    Capirai... hai paura che ti schiantino il mulo?
    non+autenticato
  • - Scritto da: cav
    > Hai maledettamente ragione:
    > Uno spreco di banda assurdo!

    pensi che una funzionalità del genere sprechi più banda del filmino che ti guardi attualmente su youtube?
    molto probabilmente la funzionalità userà un qualche sistema json o soap e lato client verrà assemblato tutto via javascript, sicuramente sarà si uno spreco di banda rispetto ad una ricerca attuale, ma non a tal punto da bloccarti una adsl ordinaria.

    quello che invece preoccupa sarà il lavoro richiesto lato server: aumenteranno i consumi enrgetici con tutto beneficio dell' ambiente ovviamente

    > In una rete aziendale se uno si metterà a
    > scrivere nel box di ricerca finirà per bloccare
    > la navigazioe agli
    > altri

    esagerato
    non+autenticato
  • - Scritto da: nessuno
    > pensi che una funzionalità del genere sprechi più
    > banda del filmino che ti guardi attualmente su
    > youtube?

    Magari non in senso assoluto, ossia pochi kb che circolano, ma la rete potrebbe congestionarsi per i troppi pacchetti che viaggiano.
    Esempio classito: gli sms per Natale o 100.000 file da 1 byte sul disco fisso.

    Un'azienda grossa come Google dovrebbe dare il buon esempio e non incoraggiare questo tipo di cose.
    Si sa che poi molti copiano, e magari non hanno le conoscenze per fare dei buoni lavori.
    non+autenticato
  • A mio parere il più grande difetto degli italiani: guardare al passato invece che al futuro!

    Non voler un nuovo servizio perchè non retrocompatibile con tecnologie che ormai appartengono al passato è assurdo.

    Invece di lamentarsi con chi innova, fatelo con chi vi obbliga a rimanere nel passato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: SCF IS EVIL


    > Non voler un nuovo servizio perchè non
    > retrocompatibile con tecnologie che ormai
    > appartengono al passato è assurdo.

    vorresti dirmi che le tecnologie non-retrocompatibili portano a dei benefici?
    di sicuro i benefici li portano alle tasche dei produttori che ti venderanno la "grande novità di cui non potrai fare a meno".

    Internet si basa su protocolli studiati con intelligenza (prima che con il portafolio), per questo a distanza di 40 anni lo stiamo ancora usando, ed è ancora in ottima forma.
    non+autenticato
  • E sicuramente non è stata fatta per servizi realtime, perchè se tutti iniziamo ad inviare pacchetti, non va più nessuno. Esistono nodi da cui passare e per forza di cose tutti passeranno di lì, saturando il canale prima o poi.

    Forse non oggi (milioni di pc) ma domani con miliardi di disposisivi connessi con ipv6 bisognerà risparmiare fino all'ultimo pacchetto trasferito.

    Ok alle innovazioni, ma battere il tasto INVIO quando hai finito di scrivere onn mi sembra così anomalo.
    non+autenticato
  • >
    > vorresti dirmi che le tecnologie
    > non-retrocompatibili portano a dei benefici?
    >

    Sicuramente non è una cosa generalizzabile, ma in molti casi si. L'ottimizzazione degli Istruction Set Architecture di molti processori per es. è fortemente gravata dalle necessità di retrocompatibilità.
    Per non parlare degli anni sprecati nell'evoluzione web per rimanere compatibili ad IE5 ed IE6...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 25 agosto 2010 09.10
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: desyrio


    > Per non parlare degli anni sprecati
    > nell'evoluzione web per rimanere compatibili ad
    > IE5 ed
    > IE6...

    ma li non si tratta di retrocompatibilità, quella è stata l' ennesima bastardata di una azienda che ha voluto seguire la sua strada invece di rispettare gli standard (sapendo che tanto ormai la maggioranza degli utenti avrebbe usato intermerd exploder), e purtroppo ancora oggi ne paghiamo le conseguenze (quanto tempo perso per adattare i CSS ...)
    non+autenticato
  • finchè il motore di ricerca non restituirà risultati context-sensitive, tutto il resto è fuffa... ma siccome non lo sanno fare ne loro ne quelli di bing, ne yahoo allora aggiungono cazzatelle... funzioncine inutili, sfondi con belle foto... solo fuffa insomma.
    non+autenticato
  • E' ancora presto, ci vorranno parecchi anni.
    Google, che una volta sembrava davvero innovativo, oggi raccoglie talmente tanti dati che la ricerca non è più così precisa.
    Un po' perchè alcuni siti, non so come, danno indietro risultati falsi e non contengono le parole chiave, e un po' perchè in effetti il contenuto del web è davvero immenso.
    non+autenticato
  • Vai anche dalla Mercedes a dire: "finchè non fate macchine volanti tutti i nuovi modelli sono solo fuffa" ?A bocca aperta
  • - Scritto da: desyrio
    > Vai anche dalla Mercedes a dire: "finchè non fate
    > macchine volanti tutti i nuovi modelli sono solo
    > fuffa" ?
    >A bocca aperta

    Io andrei alla Mercedes (una per tutte) a dire: finché non comincerete a produrre auto che non scaricano due etti di anidride carbonica al chilometro, tutti i nuovi modelli sono fuffa

    Sorride
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 24 agosto 2010 14.01
    -----------------------------------------------------------
  • come si può provare?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luigi Orini
    > come si può provare?

    al momento solo pochi fortunati possono provare questa nuova funzione che (è bene ricordare) è solo un test
  • Ma è davvero utile?
    Per chi va ancora con modem 56k o per chi ha la banda intasata, non mi sembra una soluzione ottimale.
    Proviamo a pensare ai milioni di persone che cercano su Google. Prima era un invio di dati, ora se scrivi 5-6 parole hai decine di invii e ritorni, del tutto inutili.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Ma è davvero utile?
    > Per chi va ancora con modem 56k o per chi ha la
    > banda intasata, non mi sembra una soluzione
    > ottimale.

    penso che metteranno la possibilità di disattivare la ricerca live per chi volente o nolente vuole usare la ricerca "tradizionale".

    > Proviamo a pensare ai milioni di persone che
    > cercano su Google. Prima era un invio di dati,
    > ora se scrivi 5-6 parole hai decine di invii e
    > ritorni, del tutto
    > inutili.

    con conseguente aumento dell' energia dissipata dai server:
    http://www.key4biz.it/News/2009/01/13/Tecnologie/G...
    non+autenticato
  • - Scritto da: nessuno
    > penso che metteranno la possibilità di
    > disattivare la ricerca live per chi volente o
    > nolente vuole usare la ricerca "tradizionale".
    Ma di default quale metteranno?

    > con conseguente aumento dell' energia dissipata
    > dai
    > server:
    > http://www.key4biz.it/News/2009/01/13/Tecnologie/G
    Poco male tanto adesso Obama costruisce le centrali nucleari...Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Per chi va ancora con modem 56k o per chi ha la
    > banda intasata, non mi sembra una soluzione
    > ottimale.
    Beh cavoli loroA bocca aperta Siamo nel 2010, mica negli anni '80 Occhiolino
    non+autenticato
  • Grazie per pensare anche a noi altri...

    Comunque anche l'idea di Google Wave ha fatto cilecca, magari il fatto di vedere quello che tutti scrivono in diretta potrebbe aver pesato negativamente sulla qualità del servizio.
    non+autenticato
  • Potrebbe invece risultare molto utile!
    Visualizzando parte delle ricerche che avresti potuto fare, durante la visualizzazione, magari dantoti nuovi spunti per parole chiave.