Claudio Tamburrino

Hawking: Dio una variabile non necessaria

Nel nuovo libro del fisico la sua visione sulla creazione e la scienza si fa più netta. Arrivando praticamente a parlare di incompatibilità: la vita sulla Terra non è unica, l'Universo si è fatto da sé

Roma - Il fisico Stephen Hawking ha scritto che, grazie alle scoperte nel campo della fisica, Dio non troverebbe più posto in nessuna teoria della creazione dell'Universo. "Dal momento che c'è una legge come la gravità, l'Universo ha avuto la possibilità di crearsi dal nulla: la creazione spontanea è il motivo per cui c'è qualcosa invece di niente". Non Dio, quindi.

Il fisico, nel suo nuovo libro "The Grand Design" (scritto con il fisico americano Leonard Mlodinow), riprende il longevo dibattito su Dio e la Scienza, su cui si sono espressi i più importanti scienziati: per un uomo votato alla conoscenza scientifica c'è spazio per un fattore non calcolabile né dimostrabile come l'esistenza di un essere superiore creatore del cielo e della terra?

Lo scienziato britannico non ha dubbi: "Non c'è alcun bisogno di invocare Dio per la creazione dell'Universo".
Mentre nel 1988 scriveva nel suo "Breve storia del tempo" che l'idea di Dio non fosse necessariamente incompatibile con la visione scientifica dell'Universo, oggi ha cambiato idea: chiave di svolta del suo ragionamento la scoperta nel 1992 di un pianeta orbitante attorno ad una stella diversa dal Sole. Fatto "che rende le coincidenze che hanno portato alla nascita della vita sulla Terra molto meno straordinarie".

In un'intervista rilasciata recentemente alla ABC aveva avuto modo di anticipare questi argomenti: "C'è una differenza fondamentale tra la religione, basata sull'autorità, e la scienza, basata sull'osservazione e la ragione. La scienza vincerà perché funziona".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàHawking: c'è vita là fuoriLa colonizzazione dello spazio secondo Stephen Hawking. Che sogna avamposti spaziali, esplorazioni stellari e l'impegno dell'umanità per rendere questi sogni realtà
  • AttualitàHawking: smettete di cercare ETIl fisico più importante degli ultimi 50 anni rilancia le sue tesi. La curiosità per gli alieni potrebbe costare cara alla Terra: meglio volare basso e pensare ai fatti propri
1134 Commenti alla Notizia Hawking: Dio una variabile non necessaria
Ordina
  • non vedo come alcuni uomini pur essendo studiosi, o scienziati, fisici o altro pretendano di avere la verita in tasca e essere cosi sicuri e anche un poco arroganti nel voler a tutti i costi imporre con tale sicurezza quello in cui credono
    non+autenticato
  • - Scritto da: anna butti
    > non vedo come alcuni uomini pur essendo studiosi,
    > o scienziati, fisici o altro pretendano di avere
    > la verita in tasca e essere cosi sicuri e anche
    > un poco arroganti nel voler a tutti i costi
    > imporre con tale sicurezza quello in cui
    > credono

    Imporre ???
    Veramente si mostrano una serie di fatti verificabili e riproducibili insieme ad una teoria che se ne e' dedotta.

    Sono altri quelli che bruciavano, uccidevanom, torturavamo chi non era credente; presente che fine con problemi di vista ha fatto Galileo ?
    krane
    22544
  • @Anna:
    non vedo come persone ignoranti e con la testa piena solo di concetti fantasiosi possano arrogantemente sentirsi in diritto di parlare di tali fantasie e in nome di queste voler stabilire l'ordine sociale e politico.

    In altre parole: nel 2011 ci troviamo ancora con un "papa" (volutamente minuscolo) che parla di un essere soprannaturale creatore, a suo dire, dell'Uomo, del Mondo, dell'Universo, senza avere una pur minima prova. Esibiscono un libro, pieno di contraddizioni, fantasie e violenze, scritto da analfabeti impauriti dalla natura e creduloni... che hanno tramandato alle menti pari alle loro (impaurite e credulone) sciocchezze riguardo la Realtà che viviamo.

    Sono gli scienziati, non i preti, a contribuire a rendere la vita umana più degna di essre vissuta.
    non+autenticato
  • Tempo fa Stephen Hawking voleva poter conoscere la Mente di Dio. Per questo io gli dedicai il mio libro: “Il Tachione il dito di Dio”. Ora ha cambiato idea e dice che Dio non esiste. Il CERN a sua volta ripropone l'eterna esistenza della materia. Io rispondo così:
    COMMENTO ALL’ULTIMO ESPERIMENTO DEL CERN DI GINEVRA.
    Ciò che è stato osservato al CERN di Ginevra ,consiste di un plasma di teorema geometrici e matematici, espressi in numeri cardinali .
    Questi a loro volta sono costituiti da un gas di numeri ordinali, (la polvere di Cantor ” diviene “ frattali).
    A proposito DUNQUE ,della presunta autosufficienza della materia ,affermata dopo gli ultimi esperimenti del CERN di GINEVRA.
    Siamo semplicemente alle solite tesi ideologiche .
    Non si tiene conto che l'energia applicata nell'esperimento del CERN è già esistente nell'universo . Quindi la materia non è affatto autosufficiente. Rimane vero semplicemente che nulla si crea e nulla si distrugge .
    Rimane insoluto infatti ,quali sono le ragioni dell'esistenza dell'energia ? Perché c'è l'energia invece che il nulla ?
    Per approfondire segnalo il sito: il Tachione il dito di Dio.
    Nel sito www.webalice.it/iltachione si può leggere gratuitamente in rete la teoria unificata dell'universo fisico e mentale, secondo il pensiero sineterico.
    La tesi fondamentale della teoria afferma che la gravità non è una qualità della materia ma una reazione astratta all'estensione angolare .
    Pertanto le successive dimensioni spaziali “estendendosi” a partire dal punto mentale,alla retta ,al piano e ai volumi, determinano REAZIONE ANGOLARE GRAVITALE ,all'ipotesi immaginaria di estensione LAMBDA, nello spazio tempo.
    Dunque le ragioni invisibili delle apparenze fisiche ,sono astrazioni di teorema matematici.
    Le apparenze fisiche visibili ai sensi sono simulazioni delle idee della teoria.
    In pratica non ci sono fenomeni fisici ma solo rappresentazioni mentali dell'osservatore
    non+autenticato
  • Tu sei fuori...
    Anche ritenere che l'energia "debba essere stata creata" è una "tesi ideologica".
    Io non vedo paradossi in un'energia che esiste da sempre e mi fa sorridere il fatto che il semplice "non saper rispondere alle mille domande che vengono in mente" alla persona razionale, faccia sempre rivolgere la fragile mente umana a Dio, per placare le ansie e ritrovare la serenità dei pensieri. Ah ah ah ah ah! A bocca aperta Rido per non piangere di fronte alla miseria intellettuale che commenti come il tuo portano a galla.
    non+autenticato
  • Eccone un altro che riattacca
    ...non è necessario che hawking pensi e scriva su "Dio Vs Scienza"......in tanti e forse prima di lui lo hanno fatto e ne hanno tratto le stesse o altre personali conclusioni.

    Il ronzio delle zanzare è fastidioso : siano 1 o 5 non importa, il ronzio di Hawking è una variabile non necessaria

    Se Dio esiste o sia solo una variabile non lo so...ho delle mie idee.
    Il fatto che Hawking sia un matematico astrofisico e non assessore nella sua città, mi fa propendere per la variabile non necessaria. Hawking assessore avrebbe sfruttato le sua capacita' e intelligenza intelligenza per il miglioramento è/o definitivo abbattimento delle barriere architettoniche Indiavolato
    non+autenticato
  • Ragionando come te, ne deduco che anche tu, per più manifeste ragioni, sei una variabile non necessaria, forse inutile.

    Hawking asserisce qualcosa che non sarà dimostrabile, forse non oggi,
    ma non lo in misura maggiore alla presunta "esistenza di Dio"...
    In più, Hawking fà appello a princìpi fisici e ipotesi ardite ma ragionevoli, invece l'esistenza di Dio è solo DESIDERIO DEGLI UOMINI, per affrancarsi dalle sofferenze della vita e dalla sua ineviabile fine... infatti non c'è Dio (e ce ne sono tanti!) che non PROMETTA QUALCHE PROSEGUIMENTO ETERNO ALLA NOSTRA ESISTENZA... espressione del massimo desiderio dell'uomo, l'immortalità... desiderio dell'uomo, nient'altro.
    non+autenticato
  • una legge è ordine. L'unicità non deve esser per forza uguale ad uno, inoltre potrebbe sol esser un arroganza verso l'ordine che regola l'ordine stesso.
    non+autenticato
  • "Vi sono innumerevoli opinioni scientifiche e superstizioni su chi siamo e da dove veniamo, ma la cosa più importante è che esistiamo nel qui e ora. Vedendo le terribili sofferenze ed il discutibile futuro della razza umana, preoccuparsi se Dio abbia creato l'Universo ... o se siamo stati creati dagli extra-terrestri ... o piuttosto se siamo il prodotto evolutivo di materia stellare, è insignifcante in questo momento."

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • Mi piace l'immagine che hai postato!
    iRoby
    9147
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | ... | Successiva
(pagina 1/25 - 123 discussioni)