Claudio Tamburrino

Vedogratis costa caro

La polizia postale ha individuato i responsabili del sito che ospitava link a streaming in violazione del diritto d'autore. Sanzionati gli utenti che ne hanno beneficiato maggiormente

Roma - L'operazione Vedogratis 2 (dall'omonimo dominio che ora risulta in vendita) condotta dalla polizia postale di Genova ha portato ad una multa per una ventina di persone, all'oscuramento del sito e alla denuncia dei proprietari.

Il sito, ospitato su server di Hong Kong, forniva indicazioni e codici per poter accedere a link che conducevano alle versioni in streaming (secondo le forze dell'ordine di buona qualità) dei film condivise in violazione del diritto d'autore: erano spesso titoli che venivano offerti in contemporanea con l'uscita nelle sale o comunque senza nessun permesso.

Iniziata nel maggio 2009 su denuncia della FAPAV, l'operazione ha avuto come prima conseguenza l'oscuramento del sito: è stata quindi individuata l'architettura informatica che permetteva la visione online gratuita dei contenuti e sono stati identificati i proprietari del sito, una coppia italiana di Firenze denunciata a piede libero per il reato di violazione della normativa sul diritto d'autore.
Individuati anche venti utenti delle centinaia di migliaia di contatti che il sito collezionava giornalmente, in qualità di frequentatori più attivi nell'utilizzo, che sono stati sanzionati con una multa da 154 euro.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • Diritto & InternetItalia, Operazione UncinoLa Guardia di Finanza ha sgominato una rete commerciale dedita alla vendita per corrispondenza di materiale pirata. Per la prima volta, sanzionati anche i consumatori
  • AttualitàItalia, affondato LinkstreamingLa GdF e le associazioni anti-pirateria annunciano la conclusione di un'indagine su un network di fruizione e download di contenuti non autorizzati. Si parla di sequestro, ma il sito sembra essere sparito dalla rete
  • AttualitàFAPAV a Telecom: fuori i nomiL'associazione antipirateria ha chiesto al provider di agevolare la repressione dei crimini effettuati a mezzo P2P. Dubbi del Garante della Privacy circa la validitÓ delle prove fornite finora
268 Commenti alla Notizia Vedogratis costa caro
Ordina
  • sono cosi intelligenti da avere anche gruppi su facebook e poi si stupiscono se vengono "individuati e denunciati"
    non+autenticato
  • Intanto dubito che la federazione italiana di pallavolo nel 2009 abbia denunciato qualcuno per violazione del diritto d'autore Rotola dal ridere, però la cosa più strana è che vi si scrive che la polizia postale ha sanzionato alcuni utenti con 154 euro (dovrebbero essere stato applicato l'art. 174 ter della legge sul diritto d'autore) dopo averli "individuati", senza spiegare però come tale "individuazione" sarebbe stata fatta nè se questi "utenti" sono proprio le persone prese con le mani nel sacco mentre scaricavano e pertanto con che mandato e firmato da quale giudice sarebbero entrati in delle civili abitazioni nell'ambito di procedimenti sanzionatori del solo carattere amminisrativo o se siano invece i titolari degli abbonamenti telefonici ad essere stati sanzionati od ancora se gli "individuati" hanno commesso la violazione amministrativa collegandosi con la linea ADSL di qualche ditta o azienda. Insomma, l'articolo sembra scritto apposta per fare terrorismo, un po' come se avvisasse che "toccarsi" fa crescere i peli sulle mani.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alessio
    > Intanto dubito che la federazione italiana di
    > pallavolo nel 2009 abbia denunciato qualcuno per
    > violazione del diritto d'autore Rotola dal ridere, però la
    > cosa più strana è che vi si scrive che la polizia
    > postale ha sanzionato alcuni utenti con 154 euro
    > (dovrebbero essere stato applicato l'art. 174 ter
    > della legge sul diritto d'autore) dopo averli
    > "individuati", senza spiegare però come tale
    > "individuazione" sarebbe stata fatta nè se questi
    > "utenti" sono proprio le persone prese con le
    > mani nel sacco mentre scaricavano e pertanto con
    > che mandato e firmato da quale giudice sarebbero
    > entrati in delle civili abitazioni nell'ambito di
    > procedimenti sanzionatori del solo carattere
    > amminisrativo o se siano invece i titolari degli
    > abbonamenti telefonici ad essere stati sanzionati
    > od ancora se gli "individuati" hanno commesso la
    > violazione amministrativa collegandosi con la
    > linea ADSL di qualche ditta o azienda. Insomma,
    > l'articolo sembra scritto apposta per fare
    > terrorismo, un po' come se avvisasse che
    > "toccarsi" fa crescere i peli sulle
    > mani.

    Tra l'altro, leggendo il titolo dell'articolo di Repubblica si parla di decine di denunciati, poi leggendo il testo si legge che sono stati denunciati i due gestori del sito italiano e che sono state elevate decine di sanzioni amministrative prendendo di mezzo professionisti ed imprenditori, che si decidano, chi scaricava (fatto salvo che ancora mi sfugge come siano stati individuati gli utenti fisici responsabili del download) è stato denunciato all'autorità giudiziaria o è stato sanzionato in via amminstrativa ai sensi della legge sul diritto d'autore seguendo pertanto la procedura non penale prevista dalla L. 689/1981?
    non+autenticato
  • Se un reato è fatto con la tua macchina ne rispondi tu per la legge a tutti gli effetti a menochè non sai fornire nome e cognome della persona a cui l'hai affidata al momento del reato. A casa tua sei responsabile tu, nessuno entra in casa mia e accede alla linea senza di me e la rete wireless deve essere protetta altrimenti sai a cosa vai incontro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bob
    > Se un reato è fatto con la tua macchina ne
    > rispondi tu per la legge a tutti gli effetti a
    > menochè non sai fornire nome e cognome della
    > persona a cui l'hai affidata al momento del
    > reato. A casa tua sei responsabile tu, nessuno
    > entra in casa mia e accede alla linea senza di me
    > e la rete wireless deve essere protetta
    > altrimenti sai a cosa vai
    > incontro.

    Tu dici cosi' perche' non hai windows sul tuo computer, vero? Occhiolino
  • che in base alla legge vigente cliccare spesso su link diretti ad altri siti contenenti materiale coperto da copyright è senzionabile.
    Mentre cliccarci poco no.

    poi si sa.. quando sfogli un sito di links a contenuti streaming tutti i film che avvi te li guardi tutti. E ovviamente ne hanno le prove...
    mmmm
    repubblica delle banane colpisce ancora.
    non+autenticato
  • guarda che si tratta di videogratis, non di vedogratis
    non+autenticato
  • Per qualcuno questa e una vittoria (di Pirro) (per chi e stato multato, se si e scaricato 4/5 film si e rifatto dei costi)
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)