Mauro Vecchio

Yahoo!: quel search Ŕ roba nostra

L'azienda di Sunnyvale contro il nuovo Google Instant. Avrebbe violato cinque brevetti, tra cui quello relativo ad un piccolo search engine chiamato AlltheWeb. E il motore in viola giÓ pensa ad una meno caotica alternativa

Roma - Il suo nuovo meccanismo di ricerca in tempo reale ricorderebbe un po' troppo quello già sperimentato anni fa da uno dei suoi più agguerriti contendenti. Google Instant avrebbe violato cinque brevetti relativi ad altrettante tecnologie sviluppate nel 2005 da Yahoo!.

A renderlo noto è stato un recente intervento di Shashi Seth, ex-addetto al search di BigG ora vicepresidente dell'azienda di Sunnyvale. In un post apparso sul blog ufficiale di Yahoo!, Seth ha così ricordato un sito risalente a cinque anni fa, un piccolo motore di ricerca chiamato AlltheWeb.

Il search engine funzionava in sostanza secondo la stessa logica del nuovo Google Instant. Ovvero cercando di prevedere le effettive richieste degli utenti, anticipando i risultati a partire anche solo da una lettera digitata nell'apposito box. Yahoo! aveva in seguito indirizzato i suoi sforzi verso un servizio differente chiamato Instant Search.
Le reali intenzioni di Yahoo! non sono ancora del tutto chiare. Nessuna azione legale è stata finora avviata dall'azienda di Sunnyvale contro BigG. Appare tuttavia probabile la richiesta di un'ingiunzione per bloccare le ricerche in real time di Google Instant. Ricerche che peraltro non hanno entusiasmato lo stesso Seth.

Al centro delle critiche, il presunto caos generato dal continuo aggiornamento dei risultati di ricerca. Un mezzo per generare un flusso maggiore di pubblicità. Yahoo! sarebbe quindi intenzionata a lanciare un motore potenziato che manterrebbe la capacità di prevedere i risultati ma senza aggiornare continuamente i risultati. Una felice terra di mezzo, secondo Seth.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàYahoo!, ricerche in salsa socialAnnunciata una serie di migliorie al motore di ricerca in viola. I risultati saranno pi¨ multimediali e integreranno Facebook e Twitter. Le modifiche investiranno anche il servizio di posta elettronica
  • BusinessMicrosoft: fermate Google e Yahoo!Dura reazione da parte di BigM, preoccupata che l'accordo tra Mountain View e Yahoo! Japan possa tagliare le gambe ad ogni possibilitÓ di competizione. Ma le autoritÓ antitrust nipponiche hanno dato il via libera al patto
4 Commenti alla Notizia Yahoo!: quel search Ŕ roba nostra
Ordina