Mauro Vecchio

Iran: a morte il blogger

Le autorità di Tehran hanno richiesto la pena capitale per Hossein Derakhshan. Il blogger era stato arrestato nel 2008 dopo due viaggi in Israele. L'Iran non riconosce il suo status di cittadino canadese

Roma - Era già stato accusato, nell'ordine, di aver collaborato con vari stati nemici, di aver messo in piedi una vera e propria campagna propagandistica contro l'Islam, di aver insultato le più sacre istituzioni religiose. Il blogger iraniano Hossein Derakhshan - altrimenti noto come Hoder - potrebbe ora dover affrontare la sanzione più estrema.

Stando ad alcune fonti ritenute affidabili, le autorità di Tehran hanno chiesto al giudice Salavati di condannare a morte il blogger arrestato ormai due anni fa. Sarebbe l'epilogo più tremendo di un processo iniziato nello scorso giugno in terra iraniana. Derakhshan era finito nelle grinfie delle autorità locali dopo il suo rientro in patria dal Canada.

All'origine delle sue colpe, due viaggi in Israele, certamente non visti nel migliore dei modi dalle attuali leggi in Iran. Ma Hoder aveva anche speso parole dolci nei confronti del Presidente Mahmoud Ahmedinajhad, in particolare sulle sue decisioni in materia di politica estera.
Preoccupato per le recenti richieste dell'accusa, il governo canadese ha così cercato di fornire asilo consolare a Derakhshan, in possesso di un doppio passaporto. I documenti canadesi non vengono tuttavia riconosciuti dalle autorità di Tehran, che in generale non accettano lo stesso concetto di doppia cittadinanza. Pare comunque che i viaggi in Israele non siano alla base della pena capitale chiesta al giudice.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàIran, ko gli aiuti anticensuraHaystack, il software che doveva aiutare gli attivisti ad aggirare i blocchi del Governo, esporrebbe gli utenti a troppi rischi. Dure polemiche, dimissioni, e la scomunica di EFF
  • AttualitàRSF, un rifugio per informareUn porto sicuro per blogger e giornalisti vittima di censura. Che potranno usufruire di connessioni sicure e software per il mascheramento dell'identità
  • AttualitàIran, attivismo online in manetteQuasi 30 siti messi sotto scacco dalla guardia rivoluzionaria con l'accusa di collaborazione con lo spionaggio USA. Ma non ci sono prove. E si tratta di spazi online dedicati alla difesa dei diritti umani
18 Commenti alla Notizia Iran: a morte il blogger
Ordina
  • "All'origine delle sue colpe, due viaggi in Israele, certamente non visti nel migliore dei modi dalle attuali leggi in Iran. Ma Hoder aveva anche speso parole dolci nei confronti del Presidente Mahmoud Ahmedinajhad, in particolare sulle sue decisioni in materia di politica estera."

    forse non aveva speso parole dolci?
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > "All'origine delle sue colpe, due viaggi in
    > Israele, certamente non visti nel migliore dei
    > modi dalle attuali leggi in Iran. Ma Hoder
    > aveva anche speso parole dolci nei confronti del
    > Presidente Mahmoud Ahmedinajhad
    , in
    > particolare sulle sue decisioni in materia di
    > politica
    > estera."
    >
    > forse non aveva speso parole dolci?

    mi son posto lo stesso dubbio... ma in realtà sembra proprio così
    http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 29 settembre 2010 10.59
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: ChristianTN
    > - Scritto da: il solito bene informato
    > > "All'origine delle sue colpe, due viaggi in
    > > Israele, certamente non visti nel migliore dei
    > > modi dalle attuali leggi in Iran. Ma Hoder
    > > aveva anche speso parole dolci nei confronti del
    > > Presidente Mahmoud Ahmedinajhad
    , in
    > > particolare sulle sue decisioni in materia di
    > > politica
    > > estera."
    > >
    > > forse non aveva speso parole dolci?
    >
    > mi son posto lo stesso dubbio... ma in realtà
    > sembra proprio
    > così
    > http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri

    ho capito... effettivamente l'articolo di PI è molto poco chiaro.
  • Ho la "vaga" impressione che il governo iraniano se ne freghi altamente sia del diritto internazionale che dei diritti inalienabili della persona umana. Ma sicuramente alcuni rovescieranno subito il concetto, sulla crudele società americana in particolare, e su quella occidentale in generale.
    non+autenticato
  • mi sà tanto di servizi segreti usa tipo CIA, probabilmente propaganda volta a diffamare l'Iran, come al solito!
    non+autenticato
  • ma infatti

    doppio passaporto, vola tra Canada e Iran, 2 fermate in Israele

    questo tizio è una spia altro che povero blogger

    e comunque tanto per dirla tutta, ieri è stata eseguita la condanna a morte di una donna americana
    non+autenticato
  • p.s. condanna a morte eseguita negli USA ovviamente mica in Iran
    non+autenticato
  • sono contro la pena di morte e, per me, essa è una punizione incivile per Paesi incivili però, per amore della verità, devi dire che la donna aveva ammazzato il marito ed il figliastro... che è ben diverso dallo scrivere su un blog!
    non+autenticato
  • - Scritto da: r p
    > sono contro la pena di morte e, per me, essa è
    > una punizione incivile per Paesi incivili però,
    > per amore della verità, devi dire che la donna
    > aveva ammazzato il marito ed il figliastro... che
    > è ben diverso dallo scrivere su un
    > blog!

    Certo, ma pare che la donna era psicolabile
    e sia stata circuita dai suoi complici.
    Comunque, discorsi a parte, la pena di morte è incivile per un paese che si ritiene civile.
    non+autenticato
  • Tutto quello che vuoi,
    come ho già detto la pena di morte è una barbarie però, in questo caso, l'equazione USA = IRAN non regge...
    ...regge solo per quegli occidentali che vogliono vedere a tutti i costi gli USA come l'impersonificazione del male...

    NB: non sto dicendo che siano santi...Occhiolino
    non+autenticato
  • >
    > Certo, ma pare che la donna era psicolabile
    > e sia stata circuita dai suoi complici.
    > Comunque, discorsi a parte, la pena di morte è
    > incivile per un paese che si ritiene
    > civile.

    Pena di morte a parte a cui sono contrario causa errori giudiziali eventuali, sarebbe ora di modificare la legge in modo che i malati di mente vengano puniti alo stesso modo degli altri.
    Un assassino è IMHO da considerarsi a priori uno psicopatico, che l'atto sia stato premeditato o meno. Le conseguenze per i parenti della vittima sono infatti le stesse ed a queste ultime nessuno ci pensa mai, mentre sarebbero l'unica cosa da considerare in unn. paese veramente civile.
    non+autenticato
  • Sono d'accordo sulla prima parte nel senso che, ritardato o meno, hai comunque ucciso e, se non lo capisci, sei ancora più pericoloso perché potresti rifarlo.

    Ma non posso esserlo sulla seconda:
    La giustizia è imparziale e per questo non può e non deve tener conto dei parenti delle vittime e del loro dolore e della loro rabbia, altrimenti non sarebbe giustizia ma vendetta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: r p
    > Ma non posso esserlo sulla seconda:
    > La giustizia è imparziale e per questo non può e
    > non deve tener conto dei parenti delle vittime e
    > del loro dolore e della loro rabbia, altrimenti
    > non sarebbe giustizia ma
    > vendetta.

    Neanche! solamente demagogia e propaganda...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 27 settembre 2010 09.24
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Senryu
    > mi sà tanto di servizi segreti usa tipo CIA,
    > probabilmente propaganda volta a diffamare
    > l'Iran, come al solito!

    Certo, poverino il governo iraniano sempre diffamato dai cattivoni Paesi occidentali!

    Giusto per ricordare una notizia del mese scorso:
    http://esteri.liquida.it/focus/2010/08/09/torturat.../

    E cito l'ultimo paragrafo:
    "L’Iran è il luogo al mondo dove sono condannati a morte più minorenni, specialmente per le accuse di reati sessuali, tra cui l'omosessualità."

    Bel paese di me**a... e c'è pure gente come te che lo difende.

    Sai una cosa? Vai a vivere là per qualche mese... vediamo quanto duri, prima che ti taglino una mano perchè ti sei masturbato o la lingua perchè hai osato rivolgere la parola a una donna
    non+autenticato
  • - Scritto da: the_m
    > Sai una cosa? Vai a vivere là per qualche mese...
    > vediamo quanto duri, prima che ti taglino una
    > mano perchè ti sei masturbato o la lingua...

    o qualc'altra cosa...A bocca aperta
    non+autenticato