Roberto Pulito

In Giappone č tablet-mania

Sharp e Onkyo propongono nuove tecnologiche tavolette riservate al mercato nipponico. Negli USA, nel frattempo, sembra che Amazon prepari un Android Market (e un tablet) per contrastare iPad

Roma - Ormai non passa un giorno senza che qualcuno dica la sua sull'argomento Tablet. RIM ha svelato al mondo un BlackBerry con display da 7 pollici, oggi tocca a Sharp, Onkyo e Amazon stuzzicare il palato del mercato con nuove proposte anti-iPad. Il tablet touchscreen di Amazon è in realtà una semplice ipotesi in attesa di conferme. Secondo gli intriganti rumor che circolano in rete, il gruppo statunitense starebbe per lanciare un Android Market e, di conseguenza, un proprio tablet con il sistema operativo di Google da affiancare al glorioso ma limitato e-reader Kindle.

I due Galapagos progettati dal colosso nipponico Sharp sono invece degli e-reader ipervitaminizzati. Consentono di navigare sul web, soltanto in WiFi, e si appoggiano ad un marketplace dedicato che non proporrà soltanto libri, riviste e manuali, ma anche videogiochi, film e musica. Il modello da 5,5 pollici propone un LCD con una risoluzione massima di 1024x600 pixel, mentre il fratello maggiore da 10,8 pollici arriva a 1366x800 pixel. Anche in questo caso il sistema operativo scelto è Android.

Sharp non ha ancora rilasciato le specifiche tecniche o il prezzo ufficiale di questi strani ibridi, ma ha fatto sapere che la disponibilità dei Galapagos sarà inizialmente limitata al Giappone. Se l'esperimento in partenza a dicembre porterà i frutti sperati, i due dispositivi arriveranno anche in Occidente.

Anche i tre tablet presentati da Onkyo saranno momentaneamente riservati al mercato del Sol Levante. In questo caso parliamo però di tablet PC veri e propri, equipaggiati con Windows 7 Home Premium 32-bit e corredati da optional considerevoli, tra accelerometri, uscite HDMI e webcam integrate.

I due Onkyo da 10 pollici si presentano con una risoluzione di 1024x600 e 1GB di RAM DDR2. Sotto lo schermo del TW117A4 batte un Atom N450 con 160Gb di hard disk, mentre il modello TW217A5 lavora con un Atom Z530 e 32Gb di memoria SSD. La versione da 11.6 pollici (TW317A5) ha invece una risoluzione di 1366x768, processore Atom N450, 1GB di RAM DDR2, SSD da 32GB e scheda Broadcom Crystal HD integrata, per la riproduzione di video in alta risoluzione.

Uno studio Goldman Sachs stima che tra il 2010 e il 2011 saranno venduti oltre 50 milioni di tablet. Al momento questa partita a scacchi si gioca con i comunicati stampa, e iPad di Apple è ancora l'unico combattente aggressivo nell'arena, anche se a questo punto gli scaffali dei negozi saranno a breve letteralmente invasi dalle alternative. La guerra dei tablet, insomma, non è neppure cominciata.

Roberto Pulito
10 Commenti alla Notizia In Giappone č tablet-mania
Ordina