Mauro Vecchio

USA, la donna è mobile

Lanciata un'iniziativa per permettere a 150 milioni di donne nel mondo di accedere tecnologie in mobilità. Il divario rispetto agli uomini sarebbe eccessivo, soprattutto nei paesi in via di sviluppo

Roma - Si chiama mWomen ed è un'iniziativa lanciata dal Segretario di Stato statunitense Hillary Clinton insieme a Cherie Blair, moglie dell'ex-primo ministro britannico Tony Blair. Un programma della durata prevista di tre anni, che dovrebbe garantire a 150 milioni di donne nel mondo il pieno accesso alla tecnologia mobile.

mWomen è un'iniziativa innescata da preoccupanti statistiche. Nei vari paesi in via di sviluppo, il gap numerico tra uomini e donne - intesi come possessori di apparecchi mobile - è di circa 300 milioni. La possibilità che una donna asiatica non sia dotata di un cellulare è pari a circa il 37 per cento.

Un problema, almeno in paesi come la Repubblica Democratica del Congo, dove il numero quotidiano delle violenze sessuali è decisamente elevato. Questo l'esempio riportato da Clinton nel corso della conferenza di presentazione di mWomen, in cui è stato annunciato lo sviluppo di un servizio chiamato Mobile Justice.
Una donna che è appena stata vittima di abusi potrà quindi fornire immediatamente la sua testimonianza a mezzo mobile, senza dover magari essere costretta a percorrere lunghissime distanze per raggiungere un vasto centro abitato. MWomen vuole infatti essere anche un progetto per tecnologizzare certe aree rurali del Pianeta.

Al progetto hanno aderito diciassette operatori mobile, che hanno così istituito un fondo di circa 10 milioni di dollari. Secondo Blair, mWoman potrà inoltre aiutare milioni di donne a combattere l'analfabetismo, oltre che a raggiungere un'indipendenza. Sociale, tecnologica, economica.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàLa tecnologia favorisce gli abusi?SMS di minaccia? Email invasive? Gli esperti lanciano l'allarme sui criminali tecno-abili, che sempre più spesso adoperano Internet, e non solo, per superare le misure restrittive e le diffide loro imposte dai tribunali
  • BusinessWii, giochi da femminucceUno studio prevede una flessione nelle vendite dei game per Wii. Ma la bianca di Nintendo ha conquistato l'80 per cento delle donne che giocano con una console
9 Commenti alla Notizia USA, la donna è mobile
Ordina