Alfonso Maruccia

FBI, tracciamento GPS svelato in Rete

Un dispositivo di tracciamento installato dai federali viene ritrovato e messo in bella mostra su un sito di social bookmarking. L'FBI se ne accorge e chiede la restituzione dell'oggetto

Roma - L'FBI è caduta nella rete di Reddit: il sito di social bookmarking ha nei giorni passati ospitato un post di un utente californiano, il quale mostrava alcune foto di un dispositivo scovato nell'auto di un suo amico e si chiedeva infine se fosse opera degli agenti federali. I redditor hanno dato risposta affermativa, e l'operazione di intercettazione è stata confermata poche ore dopo con l'arrivo dei fed in carne e ossa a casa del diretto interessato.

"Oggi io e il mio amico siamo andati dal meccanico e abbiamo trovato questo sulla sua macchiana - recita il post su Reddit - Sono abbastanza sicuro del fatto che sia un dispositivo di tracciamento dell'FBI, ma il compagno di stanza del mio amico pensa si tratti di una bomba". Ma non di bomba si tratta, bensì proprio di un dispositivo di tracking GPS, di quelli riforniti alle forze dell'ordine e ai militari.

Il tracciatore era stato installato per tenere sotto controllo il proprietario dell'auto, Yasir Afifi, un ventenne di origine arabo-statunitense "attenzionato" dall'FBI per sue presunte, lontane connessioni con messaggi di matrice terroristica (altrettanto presunta).
Il post su Reddit ha avuto un risultato inatteso: poche ore dopo la sua pubblicazione in homepage, l'FBI si è presentata alla porta di casa di Afifi chiedendo la restituzione dell'aggeggio e interrogando il ragazzo. Gli argomenti trattati? Le sue eventuali conoscenze di persone che avevano fatto viaggi recenti in Yemen, il post del blog di un amico di Afifi di un paio di mesi fa che parlava di "centri commerciali o bombe" e questioni similari.

La storia si è conclusa con la restituzione del dispositivo di tracking all'FBI e il seguente commento degli agenti: "Non hai bisogno di chiamare il tuo avvocato. Non preoccuparti, sei noioso". Sperando che il prossimo "sospetto" non imbarazzi ancora i "fed" mettendo le mani sulla sua stessa automobile.

Alfonso Maruccia
21 Commenti alla Notizia FBI, tracciamento GPS svelato in Rete
Ordina
  • In un recente documentario (di Discovery Channel) un membro di una spedizione è stato fermato,interrogato e di conseguenza ha perso l'aereo perchè nell'attesa del volo parlando con i compagni ha detto"speriamo non ci sia una bomba sull'aereo".
    Civilissimo aereoporto di Heatrow Londra.
    Pare che in alcune sale d'aspetto ci siano microfoni che si attivano pronunciando alcune parole.
    Siamo ben oltre la paranoia.
    La violazione della privacy... bè quella l'abbiamo persa almeno 20 anni fa.
    non+autenticato
  • Non vedo il motivo di continuare a cancellare post... ma che siete diventati.

    Reinserisco il post:

    "Non hai bisogno di chiamare il tuo avvocato. Non preoccuparti, sei noioso"
    che significa sei noioso ????? Ma che dicono ???
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Non vedo il motivo di continuare a cancellare
    > post... ma che siete
    > diventati.
    >
    > Reinserisco il post:
    >
    > "Non hai bisogno di chiamare il tuo avvocato. Non
    > preoccuparti, sei
    > noioso"
    > che significa sei noioso ????? Ma che dicono ???

    ho pensato anch'io che una frase del genere ha senso solo se c'era un'intercettazione ambientale ^^
    non+autenticato
  • In inglese era 'you're boring'... si tratta di una traduzione letterale da chi ha scritto l'articolo.
    non+autenticato
  • Io l'ho inteso come: non chiamare l'avvocato, che tanto ti abbiamo controllato e non ti serve, non verrai denunciato per terrorismo, fai una vita normale...
    non+autenticato
  • "noioso" sotto l'aspetto delle indagini, non credo stessero giudicando sotto l'aspetto privato il malcapitato, non avrebbero ragione di farlo...
    non+autenticato
  • ...cosa regalata.
    Non è così? A bocca aperta
    non+autenticato
  • Sei noioso: le informazioni in tuo possesso ci annoiano, non ci interessano.
    non+autenticato
  • Basta avere un nome "mediorientale" per essere spiati...ahh il paese delle libertà!
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Basta avere un nome "mediorientale" per essere
    > spiati...ahh il paese delle
    > libertà!

    Se non aveva nulla da nascondere difficilmente avrebbe trovato il dispositivo.
    Se avessero dovuto mettere dei dispositivi su ogni auto con proprietario dal nome strano sarebbero rimasti senza: ci saranno certamente altri motivi ma evidentemente risulta più figo fare discorsi da bar semplificando tutto ad un nome. Immagino che se fosse stato pure di colore gli agenti sarebbero stati anche razzisti per i media.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pinco pallino

    >
    > Se non aveva nulla da nascondere difficilmente
    > avrebbe trovato il
    > dispositivo.

    se aveva qualcosa da nascondere prima di tutto usava dei rilevatori di microspie, secondo non divulgava la notizia del ritrovamento.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pinco pallino
    > Se non aveva nulla da nascondere difficilmente
    > avrebbe trovato il
    > dispositivo.
    E h già, va dal meccanico, il meccanico trova un dispositivo "inutile" e non ti avverte. O il tuo meccanico non capische un acca di automobili o ... è connivente, in entrambi i casi meglio cambiarlo

    > Se avessero dovuto mettere dei dispositivi su
    > ogni auto con proprietario dal nome strano
    > sarebbero rimasti senza:
    accipicchia che informato che sei, sai anche quanti dispositivi di controllo hanno, ma sei tu che gli tieni la contabilità?
    > ci saranno certamente
    > altri motivi ma evidentemente risulta più figo
    > fare discorsi da bar semplificando tutto ad un
    > nome. Immagino che se fosse stato pure di colore
    > gli agenti sarebbero stati anche razzisti per i
    > media.
    Per quanto la tiri la coperta rimane sempre piccola e non bastante a nascondere un comportamento liberticida.
    E' molto più da bettola il tuo cmmento che quello di sgabbio
    non+autenticato
  • Non so... Dubito che basti un nome medio-orientale, altrimenti tutti i medio-orientali presenti in america sarebbero controllati... dubito che la cosa sia fattibile. Suppongo inoltre che anche americani "caucasici" siano controllati, ma in quel caso non si dice niente se non se è giusto o no controllare qualcuno. Dal mio punto di vista è razzista il comportarsi diversamente con qualcuno. In america se sei sospettato ti controllano. Ovvio che dopo quello che è successo ti controllano di più... Ma come in italia dopo la seconda i tedeschi non erano ben visti...
    non+autenticato
  • Beh, razzisti lo sono se lo hanno messo sotto osservazione solo perché di provenienza egiziana, non lo sono se invece lo hanno messo sotto osservazione per altri motivi. In questo caso le due ipotesi sono possibili ma dalla loro giustificazione sembra che sia per altri motivi. Il razzismo non è comunque escludibile.

    Per essere razzista non devi attaccare solo i neri, puoi essere razzista attaccando i cinesi (i gialli come venivano anche chiamati), o gli arabi, o i sud americani o i gli indiani d'America, o qualsiasi altra persona che è considerata diversa unicamente per la sua provenienza geografica.

    E teoricamente la cosa può estendersi facilmente anche a chi attacca le persone dai capelli rossi o biondi (o neri o qualsiasi altro colore), dagli occhi neri, verdi o blu, o perché qualcuno è troppo basso o troppo alto, ... In pratica a tutti coloro che cercano di colpire gente che è diversa da loro unicamente a causa di tratti puramente genetici.

    Quello è razzismo.
    non+autenticato
  • GLi americani sono sempre stati razzisti.
    Nella bella new york, alla fine dell'800 ed agli inizi del '900 quando in nostri emigranti arrivavano, venivano considerati una razza sottosviluppata (i bambini italiani erano definiti mentalmente inferiori e messi in classi speciali) e gli italiani venivano considerati "non bianchi caucasici" ma mezzosangue con i neri africani.
    Celebre fu il caso in un processo contro una donna nera ed un italiano che si erano fidanzati contro la legge che vietava il mischiarsi delle razze essi vennero assolti in quanto l'italiano non era considerato un bianco.
    Ora, magari i tempi sono cambiati, ma prova ad andare in una metropolitana ed urlare Allah Wahbar (dio è grande) e scommetto che ti trovi impallinato dal primo portatore di pistola che ti trovi vicino )))
    Da quelle parti si va sempre di piu verso il clima dell'inghilterra dipinta nel film V per Vendetta (ovvero rinunciare a diritti e libertà per un maggiore senso di sicurezza)
    non+autenticato
  • In certi paesi basta essere cristiano che ti uccidono senza bisogno di urlare nulla, e solitamente anche i più fanatici cristiani non sono poersone che vanno in giro a farsi esplodere.
    non+autenticato
  • Vero... non ora perlomeno.
    A parte che le autobombe le hanno inventate gli israeliani che non sono proprio musulmani... ma anche i cristiani hanno fatto la loro parte di massacri nel nome del nostro Allah.

    In effetti abbiamo rimosso dalla faccia della terra interi popoli...
    Il problema è che la religione è l'oppio dei popoli. Quando un popolo sta male il sovrano di turno devia il loro odio verso altri. Gli altri sono tendenzialmente altre razze od popoli con altre religioni.
    non+autenticato
  • Deh. Se si cominciasse a pensare che "gli altri siamo noi" (come cantava qualcuno) forse sarebbe un mondo migliore.
    Oppure si scatenerebbero suicidi di massa a raffica, sono indeciso.
  • Dal pezzo: "Gli argomenti trattati? Le sue eventuali conoscenze di persone che avevano fatto viaggi recenti in Yemen, il post del blog di un amico di Afifi di un paio di mesi fa che parlava di "centri commerciali o bombe" e questioni similari."

    Ora so anch'io che in Usa ci vanno un po' leggeri (eufenismo) con la protezione della privacy, però dato l'argomento mi pare allineato con le loro politiche, non mi pare che basti un nome arabeggiante...
    Certo anche la motivazione potrebbe essere costruita ad arte, però così non si finisce più
    non+autenticato