Roberto Pulito

Ubuntu, l'ora di Maverick Meerkat

Disponibile per il download la versione finale della release 10.10. Un sapiente mix tra correzioni, modifiche e migliorie, dedicato a PC desktop, notebook e server dallo spirito libero

Roma - Nella giornata di ieri Canonical ha rilasciato la versione 10.10 di Ubuntu, il popolare sistema operativo libero e gratuito basato su GNU/Linux. Il nuovo OS si è rifatto il trucco, introducendo un diverso font di default per l'interfaccia grafica Unity e un look completamente stravolto per l'ambiente netbook, ottimizzato per display di piccole dimensioni.

Tra le sfiziose novità comprese in Ubuntu 10.10, già viste nella Release Candidate della scorsa settimana, vale la pena rammentare il supporto al multi-touch e al moderno, complesso, sistema di autenticazione utilizzato da Twitter. Con Shotwell, il nuovo editor e visualizzatore d'immagini predefinito, si possono condividere le foto tramite Picasa, Facebook e Flickr mentre con l'Ubuntu One Basic si può fare anche di più.

Il servizio fornisce una base di 2GB, gratuiti, per la condivisione e la sincronizzazione di file, contatti, bookmark e note. Gli MP3 caricati in questo spazio possono essere ascoltati in streaming anche tramite Android, iPhone e Windows. L'edizione Server di Ubuntu 10.10 punta proprio sulla gestione di cloud pubbliche e private, basate sulla piattaforma EC2 (Elastic Compute Cloud) di Amazon. Gli amministratori che devono configurare e testare le istanze virtuali troveranno quindi dei validi alleati nei nuovi strumenti inclusi.
Le differenze con le versioni precedenti dell'OS, soprattutto in versione desktop e netbook, si notano comunque fin dall'installazione. Ora è possibile avviare il download di pacchetti aggiornati già durante le prime fasi del processo di configurazione, in modo da evitare il classico aggiornamento postumo. Oltretutto, è stata finalmente inclusa l'opzione che consente di scegliere subito quali altri componenti allacciare al sistema. Una soluzione che evita, ad esempio, la scocciatura di scaricare successivamente i vari codec multimediali. Tra le app non incluse ma supportate troviamo il browser Google Chrome, Thunderbird e Skype.

Il nuovo Software Center presenta il catalogo delle applicazioni installabili in modo più ordinato e intuitivo, con una cronologia che aiuta a tenere sotto controllo gli update di ogni plugin, i software rimossi o modificati recentemente. Anche se l'OS rimarrà sempre gratuito, nel prossimo futuro Canonical mira ad avviare la vendita di programmi di terze parti, tramite lo shop online e ha già iniziato a sperimentare questo tipo di infrastruttura.

Per scaricare il nuovo Ubuntu 10.10 basta puntare su questo indirizzo. Visitando l'apposito archivio dei bug sarà invece possibile tenere sott'occhio tutti i problemi del sistema operativo scoperti fino a questo momento.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • AttualitàUbuntu 10.10 in beta. In attesa del narvalo eleganteCanonical distribuisce la beta della prossima versione del suo sistema operativo con il suo carico di app store, aggiornamenti e "tweak" all'interfaccia. Quasi fissati i paletti anche per la release successiva. A partire dal nome in codice
  • TecnologiaUbuntu corteggia anche i tabletUn dirigente di Canonical ha rivelato i piani per lo sviluppo di una nuova versione mobile di Ubuntu ottimizzata per i tablet. Una versione che in futuro sembra destinata a fondersi con la preesistente Netbook Edition
219 Commenti alla Notizia Ubuntu, l'ora di Maverick Meerkat
Ordina
  • Invece, se non ricordo male la notizia letta tempo fa, lo stesso Shuttleworth spiegava il perchè avesse anticipato l'uscita della nuova versione di Ubuntu al 10 ottobre.   In pratica era un omaggio a "Guida Galattica Per Autostoppisti" di Douglas Adams ed in particolare alla risposta alla domanda fondamentale sulla vita, l'universo e tutto quanto.
    Tale risposta è 42, e la data 10/10/10, letta in binario 101010, è appunto 42.
    Probabilmente poi anche la particolare sequenza dei numeri della data avrà contribuito alla scelta .....

    Ciao.
  • Che ne dici di rendere omaggio ai bottoni
    Rispondi/Quota che si trovano in fondo a ogni post?
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia
    > Che ne dici di rendere omaggio ai bottoni
    > Rispondi/Quota che si trovano in fondo a ogni
    > post?

    Hai perfettamente ragione !!!   Mi sono sbagliato.   Mi cospargo il capo di cenere e chiedo scusa. Grazie e ciao.
  • - Scritto da: Proteus
    > Invece, se non ricordo male la notizia letta
    > tempo fa, lo stesso Shuttleworth spiegava il
    > perchè avesse anticipato l'uscita della nuova
    > versione di Ubuntu al 10 ottobre.   In pratica
    > era un omaggio a "Guida Galattica Per
    > Autostoppisti" di Douglas Adams ed in particolare
    > alla risposta alla domanda fondamentale sulla
    > vita, l'universo e tutto
    > quanto.
    > Tale risposta è 42, e la data 10/10/10, letta in
    > binario 101010, è appunto
    > 42.
    > Probabilmente poi anche la particolare sequenza
    > dei numeri della data avrà contribuito alla
    > scelta
    > .....
    >
    > Ciao.

    Cavolo! non avevo notato il binario! Per una volta voglio fargli i complimenti! Ottima idea.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 ottobre 2010 17.56
    -----------------------------------------------------------
  • mi manca di leggere "praticamente innocuo"

    speriamo di scoprire la domanda Sorride



    - Scritto da: Proteus
    > Invece, se non ricordo male la notizia letta
    > tempo fa, lo stesso Shuttleworth spiegava il
    > perchè avesse anticipato l'uscita della nuova
    > versione di Ubuntu al 10 ottobre.   In pratica
    > era un omaggio a "Guida Galattica Per
    > Autostoppisti" di Douglas Adams ed in particolare
    > alla risposta alla domanda fondamentale sulla
    > vita, l'universo e tutto
    > quanto.
    > Tale risposta è 42, e la data 10/10/10, letta in
    > binario 101010, è appunto
    > 42.
    > Probabilmente poi anche la particolare sequenza
    > dei numeri della data avrà contribuito alla
    > scelta
    > .....
    >
    > Ciao.
    non+autenticato
  • Dopo gli innumerevoli tentativi, Dell riprova a fare qualcosa di serio con ubuntu Netbook Edition. Pare che li pre-installerà sui suoi prox. netbook: http://www.tuxjournal.net/?p=15814
    non+autenticato
  • Sottile, il fatto di aver rilasciato la versione 10.10 il 10/10/10.... Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cicca
    > Sottile, il fatto di aver rilasciato la versione
    > 10.10 il 10/10/10....
    > Occhiolino

    Scusa, vuoi far credere che Ubuntu 10.10 lo stanno usando da due millenni tondi tondi?
    non+autenticato
  • Sai che non l'avevo capita subito?
    ahah
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cicca
    > Sottile, il fatto di aver rilasciato la versione
    > 10.10 il 10/10/10....
    > Occhiolino

    Ah si proprio sottilissima! Non se n'era proprio accorto nessuno.
    D'altra parte era solo in home page: "the perfect 10".
    non+autenticato
  • ho provato la 10.10 ma sono ritornato alla 10.04 perchè mi dava dei problemi. Non mi faceva entrare nelle cartelle della home. Con la 10.04 mi trovo benino...a parte flashplayer che fà schifo rispetto a win e sappiamo tutti il perchè. Mi scalda molto il processore (datato) e mi hanno detto che con il kernel di M.M questo problema è stato risolto. Posso aggiornare il mio kernel e passare a quello della 10.10? Come si fà? Adesso ho il:
    2.6.32.25
    grazie e ciao a tutti.
  • Dato che credo che tu non voglia provare l'esperienza (da brivido !A bocca aperta ) di ricompilare i sorgenti del kernel (che si può fare e cis nono un fottio di guide in giro passo passo, soprattutto spiegano bene quali sono le dipendenze da scaricare prima di procedere) ti suggerirei questo -datato- modo di procedere:

    http://pollycoke.net/doc/aggiornare-il-kernel-su-u.../

    Ti mostra come installare un precompilato sotto forma di "deb" del kernel. In genere per esigenze "non particolari" vanno più che bene.
    La lista dei .deb per il kernel la trovi su:

    http://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/
    non+autenticato
  • Questa guida lascia un pò il tempo che trova. Non c'è scritto praticamente nulla.
    Volendo fare un lavoro di fino, bisognerebbe conoscere molto bene l'hardware a disposizione, in modo da far aderire il kernel alla macchina su cui dovrebbe girare, e includere nella compilazione solo i moduli necessari (eliminando dalla compilazione tutti gli altri, componenti generiche e quant'altro). In questo modo il caricamento del kernel è quasi istantaneo oltre al fatto che si elimina alla radice ogni possibile latenza dovuta alla presenza dei moduli per architetture generiche (es. 386 piuttosto che core2 duo). Il problema è che una variazione dell'hardware o la necessità di attivare un particolare modulo, richiederanno una ricompilazione del kernel medesimo al fine di includerlo.

    - Scritto da: zuzzurro
    > Dato che credo che tu non voglia provare
    > l'esperienza (da brivido !A bocca aperta ) di ricompilare i
    > sorgenti del kernel (che si può fare e cis nono
    > un fottio di guide in giro passo passo,
    > soprattutto spiegano bene quali sono le
    > dipendenze da scaricare prima di procedere) ti
    > suggerirei questo -datato- modo di
    > procedere:
    >
    > http://pollycoke.net/doc/aggiornare-il-kernel-su-u
    >
    > Ti mostra come installare un precompilato sotto
    > forma di "deb" del kernel. In genere per esigenze
    > "non particolari" vanno più che
    > bene.
    > La lista dei .deb per il kernel la trovi su:
    >
    > http://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/
    non+autenticato
  • Se vuoi fare un lavoro di fino, compili.A bocca aperta
    non+autenticato
  • Sì ma se lo fai lasciando il default non ci guadagni molto, imho. Il vantaggio della compilazione è proprio quello di far aderire alla tua architettura il kernel.
    non+autenticato
  • Ovviamente bisogna "togliere" il superfluo. Non è così semplice, per questo secondo me è più semplice per un neofita affidarsi a strumenti del genere.

    A tal proposito, per darmi subito contro da solo, mi è capitato qualche tempo fa di introiare per bene un Ubuntu su un eeePC (il 900 se non ricordo male, quello con 4 Gb di disco... e qui scatta il problema) utilizzando uno di questi "strumenti" (credo si trattasse di KernelCheck). Questo "coso" si occupa di automatizzare lo scarico del kernel da www.kernel.org, scaricare (se non ci sono) libs & famiglia per la compilazione / make ecc. ecc.

    Insomma fa tutto lui... peccato che quasi alla fine abbia "notato" che non bastava lo spazio sul misero discoSorride . Pertanto stoppa tutto.

    Al riavvio, problemi su .ICEauthority (che ha cambiato proprietario... e non voleva saperne di prendere, dopo il riavvio, quello nuovo... ma questo è il minimo) e un altro bazzilione di permessi andati a $allegredonnine (tra cui gconf... quanto mi sta sulle OO !!!).
    ... poco male, avevo prima fatto un dd su chiavetta, quindi giro 15 minuti era tutto come prima.

    A volte, però, certi controlli potrebbero anche farli preventivamenteA bocca aperta .
    non+autenticato
  • - Scritto da: ginoilpollo
    > ho provato la 10.10 ma sono ritornato alla 10.04
    > perchè mi dava dei problemi. Non mi faceva
    > entrare nelle cartelle della home. Con la 10.04
    > mi trovo benino...a parte flashplayer che fà
    > schifo rispetto a win e sappiamo tutti il perchè.
    > Mi scalda molto il processore (datato) e mi hanno
    > detto che con il kernel di M.M questo problema è
    > stato risolto. Posso aggiornare il mio kernel e
    > passare a quello della 10.10? Come si fà? Adesso
    > ho
    > il:
    > 2.6.32.25
    > grazie e ciao a tutti.

    Guarda che c'è il Flash nuovo anche a 64 bit e funziona bene, non installare quello dei repositories.

    http://labs.adobe.com/downloads/flashplayer10.html
    non+autenticato
  • Infatti.
    Basta scaricare il plugin, scompattarlo e copiare l'so in /usr/lib/mozilla/plugins per non avere alcun problema (più o meno). Se è solo per vedere filmati su youtube ci sono poi altri sistemi decisamente più efficienti come minitube e l'accoppiata mplayer|youtube-dl

    Quanto al problema sulla home è stranissimo. A meno che tu non abbia creato un altro utente (con un altra home per cui non potrai più accedere a quella originaria).

    Il kernel 2.6.32 di ubu 10.04 non impattava tanto sulle prestazioni di flash quanto sulla gestione del risparmio energetico a causa di un baco del kernel che provocava una marea di wakeup sul "load balancing tick" che provocava il consumo ulteriore di energia (già di per sè non così contenuto).
    Si poteva "risolvere" ricorrendo ad un kernel 2.6.35 patchato che però mi pare facesse a cazzotti con Xorg 1.7.6. Un rimedio peggiore del danno.


    - Scritto da: anonimo
    > - Scritto da: ginoilpollo
    > > ho provato la 10.10 ma sono ritornato alla 10.04
    > > perchè mi dava dei problemi. Non mi faceva
    > > entrare nelle cartelle della home. Con la 10.04
    > > mi trovo benino...a parte flashplayer che fà
    > > schifo rispetto a win e sappiamo tutti il
    > perchè.
    > > Mi scalda molto il processore (datato) e mi
    > hanno
    > > detto che con il kernel di M.M questo problema è
    > > stato risolto. Posso aggiornare il mio kernel e
    > > passare a quello della 10.10? Come si fà? Adesso
    > > ho
    > > il:
    > > 2.6.32.25
    > > grazie e ciao a tutti.
    >
    > Guarda che c'è il Flash nuovo anche a 64 bit e
    > funziona bene, non installare quello dei
    > repositories.
    >
    > http://labs.adobe.com/downloads/flashplayer10.html
    non+autenticato
  • dal forum ubuntu, avevo capito che era meglio avere flashplugin installer e quello free dei repository.la versione che ho è la 10.1.85.3 e vado a 32 bit.

    A bocca aperta
    non+autenticato
  • La differenza sta nel fatto che da adobe prendi il plugin non appena esce senza aspettare la pacchettizzazione.
    Quanto a gnash, se decidi di usare flash, non so a cosa ti possa servire.
    non+autenticato
  • - Scritto da: anonimo
    > - Scritto da: ginoilpollo
    > > ho provato la 10.10 ma sono ritornato alla 10.04
    > > perchè mi dava dei problemi. Non mi faceva
    > > entrare nelle cartelle della home. Con la 10.04
    > > mi trovo benino...a parte flashplayer che fà
    > > schifo rispetto a win e sappiamo tutti il
    > perchè.
    > > Mi scalda molto il processore (datato) e mi
    > hanno
    > > detto che con il kernel di M.M questo problema è
    > > stato risolto. Posso aggiornare il mio kernel e
    > > passare a quello della 10.10? Come si fà? Adesso
    > > ho
    > > il:
    > > 2.6.32.25
    > > grazie e ciao a tutti.
    >
    > Guarda che c'è il Flash nuovo anche a 64 bit e
    > funziona bene, non installare quello dei
    > repositories.
    >
    > http://labs.adobe.com/downloads/flashplayer10.html

    https://launchpad.net/~sevenmachines/+archive/flas...
    qui c'è il ppa.
    Shiba
    4018
  • Sono nuovo del mondo del Pinguino e mi sto trovando veramente bene.
    Per iniziare la mia avventura ho installato Linux Mint.
    Vorrei fare una domanda che, forse, agli "anziani" di Linux sembrerà sciocca ma per me non lo è... Sorride
    Mi piacerebbe installare Ubuntu 10.10 insieme a Linux Mint in dual boot.
    E' possibile? E' complicato per uno newbie come me?
    Se lo installo "normalmente" già in presenza di Mint mi creo macelli?
    Grazie a tutti!
    non+autenticato
  • Non sono anziano, tantomeno del pinguino, ma penso che basti specificare durante l'installazione che lo vuoi in una partizione diversa da quella in cui hai Mint e non succede niente a Mint; dopo l'installazione dovresti ritrovarti con Grub già configurato per il dual boot Ubuntu-Mint.
    Comunque da quel che mi ricordo Mint non è altro che una Ubuntu modificata, con l'aggiunta di cose come i codec mp3 & co. già presenti di default (prima con ubuntu dovevi installarli a parte).
    Comunque aspetta consigli/conferme da qualcuno di più ferrato
    non+autenticato
  • si ma devi fare un po' di smanettamenti
    non+autenticato
  • Che tipo di smanettamenti?
    non+autenticato
  • - Scritto da: MiniLinux
    > Che tipo di smanettamenti?

    al momento dell'installazione mi sembra tu non debba fare niente, solo che durante gli aggiornamenti ti può capitare di ritrovarti ogni 2 minuti con un grub diverso e con un ordine di kernel differente

    mi spiego con un esempio:

    tu installi ubuntu dove c'è già mint, ubuntu mette il suo grub con i suoi kernel e mette anche quelli di mint dopo i suoi. poi tu usi mint e aggiorni il kernel, mint rimette il suo grub con il suo ordine di boot,quindi sposta i kernel di ubuntu in fondo. poi aggiorni ubuntu con il suo kernel e lui rimette il suo grub con il suo file di configurazione e ricambia.

    Non è una cosa impossibile ma è fastidiosissimo
    non+autenticato
  • - Scritto da: MiniLinux
    > Sono nuovo del mondo del Pinguino e mi sto
    > trovando veramente
    > bene.
    > Per iniziare la mia avventura ho installato Linux
    > Mint.
    > Vorrei fare una domanda che, forse, agli
    > "anziani" di Linux sembrerà sciocca ma per me non
    > lo è...
    > Sorride
    > Mi piacerebbe installare Ubuntu 10.10 insieme a
    > Linux Mint in dual
    > boot.
    > E' possibile? E' complicato per uno newbie come
    > me?
    > Se lo installo "normalmente" già in presenza di
    > Mint mi creo
    > macelli?
    > Grazie a tutti!

    Con Gparted puoi ridimensionare una partizione, magari fallo usando il Live CD di Ubuntu. Una volta creato lo spazio ne aggiungi un'altra ext4 per esempio. Poi installi Ubuntu e gli indichi quella come partizione /
    All'avvio potrai scegliere tra Mint e Ubuntu.
    Anche in fase di installazione quando ti propone le partizioni e vai nella sezione avanzata *forse* ti permette di ridimensionarne una (non mi ricordo), sicuramente di crearne altre perché l'ho fatto più volte.
    non+autenticato
  • Grazie a tutti!!!!! Sorride
    non+autenticato
  • Non ho mai provato, ma istallando stasera Lubuntu mi è stato chiesto esplicitamente se volevo affiancarlo agli altri SO esistenti (nel mio caso Ubuntu 10.04): penso che se avessi accettato tra le opzioni di GRUB avrei avuto anche Lubuntu, oltre ad Ubuntu.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 18 discussioni)