Claudio Tamburrino

Russia, guerra con i palloni gonfiati

Tecnologie ad aria compressa per armi, letteralmente, gonfiabili. E' la nuova strategia di camuffamento messa in campo dall'esercito del Cremlino

Roma - L'esercito russo sta utilizzando delle armi molto particolari: occupano poco spazio, sono facili da trasportare e non hanno bisogno di proiettili. D'altronde, non sarebbero altro che pallini gonfiati.

Dalle stazioni radar ai carrarmati, armi strategiche, lanciarazzi, o siluri, tutto è riproducibile con un telo gonfiabile fatto di uno speciale materiale in grado di ingannare i radar nemici e le immagini termiche. Da utilizzare come finti obiettivi, in determinate situazioni.

Le riproduzioni, che sono molto realistiche, naturalmente non sparano sul serio, ma su di esse si possono sviluppare varie strategie.
In particolare, il sistema può servire ad abbassare i costi delle spese da stanziare per obiettivi militari oppure, spacciando le armi gonfiate come vere e proprie minacce, a fungere da finti obiettivi per depistare il nemico.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • TecnologiaIron Man per l'esercito USAPresentata la nuova versione di un esoscheletro sviluppata da un contractor della difesa statunitense. Permette di sollevare pesi di notevoli dimensioni senza sforzo eccessivo
5 Commenti alla Notizia Russia, guerra con i palloni gonfiati
Ordina