Alfonso Maruccia

Microsoft: Office è meglio di OpenOffice

Un video made-in-Redmond appare e scompare nelle pieghe del web. BigM mette insieme alcune citazioni di addetti ai lavori tornati a parlare Microsoft dopo una parentesi OO.org

Roma - Microsoft attacca OpenOffice.org, e lo fa con un video dalla visibilità ondeggiante che è apparentemente basato su citazioni di esperienze reali. Le aziende provano OO.org e poi tornano a Office per i problemi "tipici" del software open source, questo il messaggio che Redmond vuole far passare al pubblico.

Il video è inizialmente comparso nel canale Microsoft Office Videos su YouTube, ma è stato reso "privato" in seguito alla sua crescente visibilità e al suo posto è apparsa una versione in Silverlight ospitata sui server Microsoft. A quel punto anche il video su YouTube è ridiventato pubblico.

La clip è basata sulle citazioni dell'esperienza di 15 diversi clienti Microsoft, tornati alle familiari lande di Office dopo aver valutato l'impatto di OO.org sull'ambiente aziendale e non solo. Le motivazioni del ritorno a Office indicate nel video includono i maggiori costi di gestione sul lungo termine, la scarsa interoperabilità, una minore produttività, un'efficienza ridotta e persino una riduzione delle votazioni nel caso di studenti statunitensi.

Il nuovo "Office video" segna in qualche modo un cambio di strategia per Microsoft, che per "dimostrare" la maggiore qualità dei suoi prodotti per la produttività personale e da ufficio è passata dal mancato riconoscimento dell'avversario (in questo caso OO.org) alla "pubblicità comparativa".

Alfonso Maruccia
355 Commenti alla Notizia Microsoft: Office è meglio di OpenOffice
Ordina
  • è uno scandalo se si pensa che microsoft sputa sugli standards, usa prodotti opensource e si rifiuta di implementare il formato opendocument e di rendere pubbliche le caratteristiche del suo formato(poi magari capita che formattando un documento con writer , word lo visualizzi diversamente...ma guarda!)
    Me la rido perchè il grosso non è rappresentato dalle aziende ma dal singolo utente(che ha altre necessità)c'è ne sono una marea come me che lo consigliano(openoffice) e più si va avanti più l'analfabetizzazione informatica cala e più viene usato il web 2.0(blog, forum) e questo vul dire pubblicità, per cui gli utilizzatori dell'opensource cresceranno sempre di più(prendete ubuntu per esempio a chi spaventa più linux???)
    non+autenticato
  • COmunque e' vero, la compatibilita' dei formati file e' una problema serio e Microsoft dovrebbe lavorarci.

    Ho tentato piu' volte di aprire un documento in formato standard .ODT con Microsoft Word e non ci sono mai riuscito....

    A.
    non+autenticato
  • Microsoft sta lavorando molto bene ultimamente, openoffice inizia ad essere riconosciuto e si inizia ad attaccare su problematiche realistiche. Openoffice purtroppo non è un tool per i professionisti o per le grosse aziende e questo è dovuto semplicemente alla scarsa esperienza o al lack di skill dell'utilizzatore. E' improponibile richiedere corsi di aggiornamento in un'azienda per non comprare le nuove licenze di office. Cosa invece che ritengo migliore è la diffusione di OO.org fra gli home user, in quanto mediamente hanno le capacità per sfruttarlo al meglio o almeno il tempo per imparare ad usarlo. Costi aggiuntivi sono davvero pochi rispetto ad office.
    non+autenticato
  • Salve a tutti,
    Uso OpenOffice da diversi anni con soddisfazione. La versione 1.x non mi aveva fatto abbandonare la suite Microsoft ma dalla 2.x in poi ha sostituito più che degnamente la suite di MS
    Lavoro in una azienda di circa 50 persone che fa ricerca e sperimentazione. Sono un responsabile di progetto e faccio piani finanziari, elaboro dati, scrivo relazioni che possono arrivare alle 200 pagine con grafici, figure e quanto si è abituati a vedere oggi in documenti tecnici, devo fare spesso delle presentazioni e tengo relazioni in convegni. Per queste attività che rappresentano il 90% del mio lavoro di “dattilografo” non rimpiango la suite di MS

    Ma per chi ha deciso di passare a formati di file OPEN (il fatto che si parli di Open Office per me è solo incidentale) non è tutto così semplice. Per esempio partecipando a bandi europei tutti i form che si devono compilare sono forniti nel formato proprietario di MS. Chi si arrischierebbe a presentare uno di questi form alla UE compilato con OOo e non con l'ufficiale MS ? Mi chiedo perchè gli Enti pubblici non adottino formati di file ISO in modo che in cittadino possa scegliere liberamente il software con il quale redigerli.

    Lavorando con tanti partner succede di dovere redigere un testo a più mani. In genere questi documenti hanno un livello di formattazione abbastanza semplice ed OOo se la cava benissimo ma la pigrizia di chi è cresciuto con la suite di MS fa dire che OOo non è adatto in questi contesti. Io ho 53 anni e paradossalmente sono più “flessibile” (e curioso) dei colleghi quaratenni.

    Qualche problema si ha con le presentazioni perchè normalmente quando si arriva a parlare ad un convegno si trova il PC che ha installato solo PowerPoint (di versioni varie). Io normalmente viaggio con una chiavetta USB sulla quale ho installato OOo Portable e non mi interessa più di cosa troverò nelle varie sale conferenza.

    Normalmente elaboro tabelle di dati che possono arrivare a 10.000 righe e OOo fornisce le funzioni che servono per tutte le relazioni standard. Ritengo che manipolare dati oltre i 10.000 record richieda l'uso di un database SQL etc. Nel mondo OPEN non ho trovato un prodotto come MS Access che mi consenta una buona produttività nell'accedere a grandi database di vario formato. Ma da noi chi ha bisogno/voglia di accedere direttamente alle basi dati di 1.000.000 di record sono pochi. Abbiamo circa 10 licenze di MS Access … e avanzano

    Fino 2 anni fa la maggior parte di noi usava MS Office 97 ed era sufficiente per il 90% di noi. Avevamo 10 licenze di Office 2003 (per gli “smanettoni” dei database che avevano bisogno di Access … abbiamo dati su Oracle e PostgreSQL con tabelle possono raggiungere i diversi milioni di record). Poi sono iniziati ad arrivare da partner esterni file di Excel e Word con una estensione “strana“ e tanti colleghi sono andati in crisi. Così ci siamo informati riguardo un acquisto in volume del pacchetto MS Office 2007. Quando si comincia a moltiplicare per 50 i costi non sono proprio popolari. Per noi equivaleva alle risorse necessarie ad un cofinanziamento di un medio progetto di ricerca e la cosa ci ha fatto riflettere. Quindi abbiamo segmentato l'utenza: a tutti Word e Excel, ai ricercatori senior anche PowerPoint ai pochi smanettoni dei database anche Access. Peccato che i bundle di MS non prevedano più (un tempo sì) Word + Excel solamente … ma secondo MS si dovrebbe fare acquistare PowerPoint anche a tutto il reparto amministrativo. L'impossibilità segmentare le licenze e la crisi del mercato della ricerca ci ha fatto valutare OOo (io e pochi altri avevamo già saltato il fosso da tempo). Così alla fine abbiamo dato a tutti OOo e per compatibilità con il mondo esterno tenuto le licenza del MSOffice '97 dove sono sufficienti, lasciato le 2003 a chi le aveva già, acquistato a tutti gli altri una licenza di Excel 2007 … con l'indicazione di usare per tutti i documenti interni (che sono il 90% del lavoro) il formato ODF e la speranza di affrancarci dalla suite di MS

    I commenti di chi si è trovato un Excel 2007 al posto del caro '97 sono stati dello stesso tono degli utenti delusi del video di MS: non sono più produttivo, non trovo più i comandi, mi devi cambiare il PC aggiungere RAM e altro. In effeti la migrazione ad OOo non è una passeggiata ma solo perchè la gente è pigra non perchè OOo non sia adeguato alle esigenze del 90% di noi. Alcune cose le fa bene altre peggio ma quale è il programma che fa tutto quello che vorresti al 100% ?

    Performance. E' vero OOo è più pesate di MS Office. Ma se acquisto un PC nuovo oggi per fare le stesse cosa che facevo 5 anni fa lo devo acquistare con seven e 4Gb di RAM e, posto che al lavoro non vedo film e non gioco a videogame ho tutta la potenza che serve anche per OOo. Per uso professionale MS ci fa riempire le aziende di hardware sovradimensionato ed è tutto normale poi si critica OOo perchè è pesante … non troviamo scuse da mercato per favore.

    Formazione. Giudico OOo Writer ben più produttivo di MS Word … forse solo perchè mi sono abituato, se MS non fosse stata così esosa mi sarei abituato anche a Word 2010 con quei ribbon che non apprezzo. Ma avendo iniziato con WordStar, continuato con MS Word per DOS per abbandonarlo con soddisfazione per Lotus Manuscript, approdato a Word per Windows 3.11 e finalmente a OOo Write ho imparato cosa è un Word Processor. Questa titritera per introdurre una osservazione sulle nostre scuole che allevano i tecnici di domani con la patente ECDL (in alcuni casi fin dalle elementari). Impiegano le ore di “informatica” ad imparare i comandi di PowerPoint, i comandi di Excel e così via. Chi gli insegna ad usare un foglio elettronico generico, un wp generico ? E' come se a scuola guida insegnassero ad usare auto di una data marca che si guidano con un Joistik al posto dl volante, tutti acquisterebbero macchine di quella marca. Così succede per il software di produttività individuale.

    Sono convinto che per il 90% delle persone sarebbe tutt'ora sufficiente Office 97 e possa andare bene anche OOo. Per restante 10% si può spendere qualcosa e cercare il meglio. Sono convinto che adottando i formati ISO si potrebbe risparmiare

    A mio modo di vedere il businnes di Microsoft è ben protetto dalla Pubblica Amministrazione che non adotta formati ISO, dalle scuole pubbliche che gli formano gli utenti del futuro, dai pigri, da chi deve continuare a vendere nuovi PC sempre più potenti alle stesse figure professionali e da chi, sul luogo di lavoro, si esalta per un effetto dissolvenza nella apertura delle finestre, per le nuove icone o per i nuovi colori pastello dell'ultima inutile versione del solito word processor che deve usare per scrivere una relazione … che, quella sì, dovrebbe essere utile a qualcuno.
    non+autenticato
  • Sarà anche tutto vero ma in quanto a scarsa interoperatività chi vogliono prendere per il naso? Ma se ms office non salva in pdf nè in odt! Ma cosa si sono bevuti?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 33 discussioni)