Claudio Tamburrino

Apple, tre brevetti per il touch

Depositati tra il 2006 e il 2007, i titoli sul multitouch sono stati oggi riconosciuti a Cupertino. Che ora ha una presa più salda sulla tecnologia oggi sulla punta delle dita di tutti

Roma - L'Ufficio Marchi e Brevetti Statunitense (USPTO) ha riconosciuto ad Apple tre brevetti relativi al multitouch.

Depositati, come annunciava en passant Steve Jobs durante un suo keynote, tra il 2006 e il 2007, assicurano a Cupertino una buona presa su una delle tecnologie maggiormente diffuse proprio dai suoi iPhone e dagli altri smartphone.

Il primo e più interessate, il numero 7,812,826, rivendica "apparecchi elettronici portatili con input multi-touch", descritti in maniera tale da andare a toccare non solo i gesti e il metodo di elaborazione di esso utilizzato in iPhone, iPod touch, iPad, ma quelli adottati in alcuni smartphone touschscreen della concorrenza.
Il secondo, il numero 7,812,828 parla di input multipli (battere con più dita su una tastiera digitale, puntare, girare pagina, manipolare oggetti ecc) e già al momento del suo deposito aveva fatto parlare perché sembra aprire alla possibilità di un iMac touch, o almeno al mutuamento della tecnologia multitouch per il momento applicata ad apparecchi mobile anche a schermi più grandi in quando prende in considerazione l'utilizzo di entrambe le mani. Il terzo, il numero 7,812,827, descrive metodi per gestire impulsi multipli.

Tutti e tre, in pratica, sembrano assicurare a primo acchito ad Apple una certa supremazia in materia di multitouch.

In realtà, qualche correzione in fase di approvazione vi è stata: l'USPTO ha limitato, in particolare, il '826 in modo che copra solo determinati gesti, quelli già utilizzati nel dispositivi multitouch apple come il pinch-to-zoom, l'utilizzo cioè delle due dita per avvicinare o allargare l'inquadratura su un'immagine, utilizzato per zoommare e farlo ancora aggiustando l'immagine ma solo entro un certo periodo di tempo determinato.

In ogni caso le nuove frecce nella faretra di Apple potrebbero dare il via ad una nuova stagione di guerre brevettuali nel campo degli smartphone.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessTouch-pad evoluti? Brevetto AppleL'azienda californiana porta a casa un importante brevetto sulla prossima generazione di touch-pad, programmabili con funzioni avanzate in base ai movimenti delle dita
  • TecnologiaApple lavora al mouse che si toccaDocumenti sfuggiti alla FCC hanno mostrato al web le imminenti novità hardware di Cupertino in vista della nuova serie di Mac. Una tastiera più piccola e un mouse più intelligente, tanto per cominciare
  • AttualitàApple in tribunale per il multitouch? Da Taiwan arriva una citazione per i brevetti sulla tecnologia incorporata in telefoni, lettori MP3 e laptop. Nessun commento da Cupertino, ma questa volta la faccenda sembra essere consistente
45 Commenti alla Notizia Apple, tre brevetti per il touch
Ordina
  • http://blog.tweetdeck.com/android-ecosystem

    "As we bring our initial Android TweetDeck beta period to a close, we wanted to quickly reflect on the Android ecosystem and what might be considered extreme fragmentation. To date we've had 36,427 active beta testers and below you can see the massive variety of phones and Android OS versions everyone is running. We were really shocked to see the number of custom roms, crazy phones and general level of customization/hackalicious nature of Android. From our perspective it's pretty cool to have our app work on such a wide variety of devices and Android OS variations"
    FDG
    11017
  • già… l'ho letto anche io… che ci vuoi fare, siamo noi troll macachi e parlare di frammentazione...
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX

    > già… l'ho letto anche io… che ci vuoi fare, siamo
    > noi troll macachi e parlare di frammentazione...

    Da sviluppatore, se questo è quello che mi aspetta a sviluppare applicazioni per Android, le alternative sono due: o mi danno un sacco di soldi oppure accettano che sul software ci sia scritto che funziona solo sui due/tre modelli più diffusi.
    FDG
    11017
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: MeX
    >
    > > già… l'ho letto anche io… che ci vuoi fare,
    > siamo
    > > noi troll macachi e parlare di frammentazione...
    >
    > Da sviluppatore, se questo è quello che mi
    > aspetta a sviluppare applicazioni per Android, le
    > alternative sono due: o mi danno un sacco di
    > soldi

    Ma certo, ti daranno un sacco di soldi perché su Android tutti comprano applicazioni...

    > oppure accettano che sul software ci sia
    > scritto che funziona solo sui due/tre modelli più
    > diffusi.

    Che cambiano ogni 6 mesi...
    ruppolo
    33146
  • - Scritto da: ruppolo

    > > Da sviluppatore, se questo è quello che mi
    > > aspetta a sviluppare applicazioni per Android, le
    > > alternative sono due: o mi danno un sacco di
    > > soldi
    >
    > Ma certo, ti daranno un sacco di soldi perché su
    > Android tutti comprano
    > applicazioni...

    Io sviluppo applicazioni, mica le vendo.

    Cioè, sono i clienti a venderle. Io vendo solo lo sviluppo.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 15 ottobre 2010 15.07
    -----------------------------------------------------------
    FDG
    11017
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: ruppolo
    >
    > > > Da sviluppatore, se questo è quello che mi
    > > > aspetta a sviluppare applicazioni per
    > Android,
    > le
    > > > alternative sono due: o mi danno un sacco di
    > > > soldi
    > >
    > > Ma certo, ti daranno un sacco di soldi perché su
    > > Android tutti comprano
    > > applicazioni...
    >
    > Io sviluppo applicazioni, mica le vendo.
    >
    > Cioè, sono i clienti a venderle. Io vendo solo lo
    > sviluppo.
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 15 ottobre 2010 15.07
    > --------------------------------------------------

    lol.. inutile che provi a spiegarglielo.. non ci arriva che chi vende le app non sempre le sviluppa.. anzi spesso non è cosi
  • - Scritto da: lordream
    > lol.. inutile che provi a spiegarglielo.. non ci
    > arriva che chi vende le app non sempre le
    > sviluppa.. anzi spesso non è
    > cosi

    Ovvio, per vendere occorre una struttura commerciale.
    Per questo AppStore ha successo, puoi vendere il tuo prodotto senza avere tale struttura.

    OOOOHHHHHHHHH!!!!!!!!!
    ruppolo
    33146
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: lordream
    > > lol.. inutile che provi a spiegarglielo.. non ci
    > > arriva che chi vende le app non sempre le
    > > sviluppa.. anzi spesso non è
    > > cosi
    >
    > Ovvio, per vendere occorre una struttura
    > commerciale.
    > Per questo AppStore ha successo, puoi vendere il
    > tuo prodotto senza avere tale
    > struttura.
    >
    > OOOOHHHHHHHHH!!!!!!!!!

    quindi l'azienda che commissiona una app ad un programmatore per venderla poi su applestore per te ha dell'incredibile ruppolo..
    non+autenticato
  • - Scritto da: lordream

    > - Scritto da: ruppolo
    > > - Scritto da: lordream
    > > > lol.. inutile che provi a spiegarglielo.. non
    > ci
    > > > arriva che chi vende le app non sempre le
    > > > sviluppa.. anzi spesso non è
    > > > cosi
    > >
    > > Ovvio, per vendere occorre una struttura
    > > commerciale.
    > > Per questo AppStore ha successo, puoi vendere il
    > > tuo prodotto senza avere tale
    > > struttura.
    > >
    > > OOOOHHHHHHHHH!!!!!!!!!
    >
    > quindi l'azienda che commissiona una app ad un
    > programmatore per venderla poi su applestore per
    > te ha dell'incredibile
    > ruppolo..

    Dai, non litigate! Ho solo spiegato qual'era la mia posizione.

    Nota: a volte l'azienda non vende l'App ma la pubblica gratis solo a scopo promozionale.
    FDG
    11017
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: ruppolo
    >
    > > > Da sviluppatore, se questo è quello che mi
    > > > aspetta a sviluppare applicazioni per
    > Android,
    > le
    > > > alternative sono due: o mi danno un sacco di
    > > > soldi
    > >
    > > Ma certo, ti daranno un sacco di soldi perché su
    > > Android tutti comprano
    > > applicazioni...
    >
    > Io sviluppo applicazioni, mica le vendo.
    >
    > Cioè, sono i clienti a venderle. Io vendo solo lo
    > sviluppo.

    E speri che ti commissionino applicazioni, se poi non riescono a venderle?
    ruppolo
    33146
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: FDG
    > > - Scritto da: ruppolo
    > >
    > > > > Da sviluppatore, se questo è quello che mi
    > > > > aspetta a sviluppare applicazioni per
    > > Android,
    > > le
    > > > > alternative sono due: o mi danno un sacco di
    > > > > soldi
    > > >
    > > > Ma certo, ti daranno un sacco di soldi perché
    > su
    > > > Android tutti comprano
    > > > applicazioni...
    > >
    > > Io sviluppo applicazioni, mica le vendo.
    > >
    > > Cioè, sono i clienti a venderle. Io vendo solo
    > lo
    > > sviluppo.
    >
    > E speri che ti commissionino applicazioni, se poi
    > non riescono a
    > venderle?

    molte non sono a scopo di vendita ruppolo.. sono semplici vetrine di quello che è il sito internet
    non+autenticato
  • Apple deve avere le idee molto chiare sul da farsi, non mi stupirei per nulla di portatili che diventano tablet che a loro volta diventano iMac in un prossimo futuro.

    Comunque è ovvia anche l'inclinazione puramente "consumer" che stà prendendo la Apple Inc.....

    Rimpiango la cara, vecchia, ribelle "Apple Computer Inc"...

    Oramai sembrano diventati loro "1984".
  • > Rimpiango la cara, vecchia, ribelle "Apple Computer Inc"...

    Quoto. Speriamo qualcosina nell'evento del 20 ottobre.
    pippuz
    1260
  • http://www.cultofmac.com/john-sculley-on-steve-job...

    leggi com'era Steve agli inizi, sei tu che non ti sei mai accorto di come funzionavano le cose...
    MeX
    16902
  • - Scritto da: Findi
    > Apple deve avere le idee molto chiare sul da
    > farsi, non mi stupirei per nulla di portatili che
    > diventano tablet che a loro volta diventano iMac
    > in un prossimo
    > futuro.
    >
    > Comunque è ovvia anche l'inclinazione puramente
    > "consumer" che stà prendendo la Apple
    > Inc.....

    Sempre stata orientata al consumer, da quando è nata.
    ruppolo
    33146
  • - Scritto da: ruppolo
    > > Comunque è ovvia anche l'inclinazione puramente
    > > "consumer" che stà prendendo la Apple
    > > Inc.....
    >
    > Sempre stata orientata al consumer, da quando è
    > nata.

    Per l'esattezza è "clouded consumer"
  • - Scritto da: giacche
    > - Scritto da: ruppolo
    > > > Comunque è ovvia anche l'inclinazione
    > puramente
    > > > "consumer" che stà prendendo la Apple
    > > > Inc.....
    > >
    > > Sempre stata orientata al consumer, da quando è
    > > nata.
    >
    > Per l'esattezza è "clouded consumer"

    Quella è Google.
    ruppolo
    33146
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: giacche
    > > - Scritto da: ruppolo
    > > > > Comunque è ovvia anche l'inclinazione
    > > puramente
    > > > > "consumer" che stà prendendo la Apple
    > > > > Inc.....
    > > >
    > > > Sempre stata orientata al consumer, da quando
    > è
    > > > nata.
    > >
    > > Per l'esattezza è "clouded consumer"
    >
    > Quella è Google.


    lol.. confrontando la tipologia di clienti la apple non sta messa bene.. è ridicolo come paragone ruppolo
  • - Scritto da: lordream
    > - Scritto da: ruppolo
    > > - Scritto da: giacche
    > > > - Scritto da: ruppolo
    > > > > > Comunque è ovvia anche l'inclinazione
    > > > puramente
    > > > > > "consumer" che stà prendendo la Apple
    > > > > > Inc.....
    > > > >
    > > > > Sempre stata orientata al consumer, da
    > quando
    > > è
    > > > > nata.
    > > >
    > > > Per l'esattezza è "clouded consumer"
    > >
    > > Quella è Google.
    >
    >
    > lol.. confrontando la tipologia di clienti la
    > apple non sta messa bene.. è ridicolo come
    > paragone
    > ruppolo

    Io non fatto alcun paragone.
    ruppolo
    33146
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: lordream
    > > - Scritto da: ruppolo
    > > > - Scritto da: giacche
    > > > > - Scritto da: ruppolo
    > > > > > > Comunque è ovvia anche l'inclinazione
    > > > > puramente
    > > > > > > "consumer" che stà prendendo la Apple
    > > > > > > Inc.....
    > > > > >
    > > > > > Sempre stata orientata al consumer, da
    > > quando
    > > > è
    > > > > > nata.
    > > > >
    > > > > Per l'esattezza è "clouded consumer"
    > > >
    > > > Quella è Google.
    > >
    > >
    > > lol.. confrontando la tipologia di clienti la
    > > apple non sta messa bene.. è ridicolo come
    > > paragone
    > > ruppolo
    >
    > Io non fatto alcun paragone.

    hai citato google.. nell'assonanza della frase hai paragonato la tipologia di clienti google con quelli apple..
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Findi
    > > Apple deve avere le idee molto chiare sul da
    > > farsi, non mi stupirei per nulla di portatili
    > che
    > > diventano tablet che a loro volta diventano iMac
    > > in un prossimo
    > > futuro.
    > >
    > > Comunque è ovvia anche l'inclinazione puramente
    > > "consumer" che stà prendendo la Apple
    > > Inc.....
    >
    > Sempre stata orientata al consumer, da quando è
    > nata.

    quindi i professionisti che usavano i mac non hanno mai capito nulla sperando che si trattasse di dispositivi per l'utenza professionale e non consumer..
  • - Scritto da: lordream
    > quindi i professionisti che usavano i mac non
    > hanno mai capito nulla sperando che si trattasse
    > di dispositivi per l'utenza professionale e non
    > consumer..

    Ci sono vari livelli di professionalità. Posso essere un notaio, un architetto, un produttore di aerei, una banca, un ospedale, uno stato. Non solo il Mac, ma un personal computer in genere, non è indicato per ogni tipo di utilizzo professionale, ma solo per alcuni.
    ruppolo
    33146
  • Troppo comodo copiare sempre da Apple, troppo comodo!
    ruppolo
    33146
  • Posso anche fare a meno del pich-to-zoom che tra l'altro trovo scomodo preferirei un bel pulsante zoom da tenere premuto con un dito e scorrere l'altro sulla foto per ingrandirla... qualcuno l'ha gia brevettato ? se no corro io all'ufficio brevetti... come si fa ?
    Comunque ciò di cui non posso fare a meno è un sistema dove posso liberamente modificare ciò che voglio sul dispositivo che io acquisto.

    Poi ognuno è libero di scegliere.
    non+autenticato
  • Si, però adesso basta!
    Alla prossima notizia di patent troll contro Apple
    ti voglio in prima linea a difendere i detentori di copyright!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: FU Pi
    > Si, però adesso basta!
    > Alla prossima notizia di patent troll contro Apple
    > ti voglio in prima linea a difendere i detentori
    > di
    > copyright!!

    Questo non è patent troll.
    ruppolo
    33146
  • - Scritto da: ruppolo
    > Troppo comodo copiare sempre da Apple, troppo
    > comodo!


    veramente è apple che ruba agli altri

    ricordati di xerox
    non+autenticato
  • guarda che la apple non ha rubato da XEROX ma la XEROX ha svenduto ed apple ha COMPRATO non è rubare se te me lo regali a poco è niente.

    se alla XEROR il mouse non l'hanno voluto lanciare e l'ha preso qualcun'altro a poco e niente che colpa ne hanno?
    non+autenticato
  • La stessa cosa che ha detto Bill Gates in riferimento al DOS.
    non+autenticato
  • - Scritto da: The Catatesp
    > La stessa cosa che ha detto Bill Gates in
    > riferimento al
    > DOS.

    Il DOS lo ha ricettato da Patterson, che lo ha rubato a Kildall. Per questo costava poco.
    ruppolo
    33146
  • Harol Evans usò queste memorie come una fonte per un capitolo del libro del 2004 They Made America, arrivando alla conclusione che Microsoft aveva derubato Kildall delle sue invenzioniPersone che hanno lavorato a lungo in IBM contestano la descrizione dei fatti riportata nel libro, e Microsoft l'ha descritta come "di parte e imprecisa"

    Giusto per la precisione. In realtà Kildall non comprese l'importanza di quello che IBM gli stava prospettando. E non solo, in quanto fu Gates a indirizzare IBM presso Kildall. Ma siccome non si misero d'accordo Allen seguì l'adattamento.

    Quindi caro Ruppolo smetti di raccontare balle.
    Se uno ha una pepita d'oro tra le mani e me la regala in quanto non riesce a venderla, poi non si lamenti se io sono commercialmente più bravo di lui e ci costruisco sopra una fortuna.
    non+autenticato
  • - Scritto da: lordream
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Troppo comodo copiare sempre da Apple, troppo
    > > comodo!
    >
    >
    > veramente è apple che ruba agli altri
    >
    > ricordati di xerox

    Non parlare di cose che ignori.

    A pensarci bene, non dovresti parlare di nulla.
    ruppolo
    33146
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: lordream
    > > - Scritto da: ruppolo
    > > > Troppo comodo copiare sempre da Apple, troppo
    > > > comodo!
    > >
    > >
    > > veramente è apple che ruba agli altri
    > >
    > > ricordati di xerox
    >
    > Non parlare di cose che ignori.
    >
    > A pensarci bene, non dovresti parlare di nulla.

    fa verità fa male ruppolo
  • Sembra che siate in cerca del flame a tutti i costi voi di PI.
    non+autenticato
  • Traduzione:
    Più post = più pecunia x PI
    non+autenticato