Claudio Tamburrino

Trimestrale, Apple sempre più su

Il fatturato e l'utile più alti di sempre per Cupertino. E Steve Jobs gongola sparando a zero sugli avversari. All'appello, per un successo completo, manca solo un iPad best-seller

Roma - I risultati finanziari del trimestre conclusosi il 25 settembre permettono ad Apple di segnare un nuovo record: il fatturato arriva per la prima volta a toccare quota 20,34 miliardi di dollari (con un balzo del 67 per cento rispetto ai 12,21 miliardi del trimestre corrispettivo del 2009), una cifra superiore alle previsioni di Apple (che parlavano di 18 miliardi di dollari).

Numeri esaltanti che però non sono stati premiati da Wall Street: le azioni hanno segnato un meno 7 per cento negli scambi successivi alle comunicazioni di bilancio, nonostante l'aspettativa degli investitori si limitasse a predire 18,65 miliardi di dollari di fatturato.

Questa è stata forse l'unica nota stonata della trimestrale, innescata probabilmente da un ridotto margine lordo (è stato del 36,9 percento rispetto al 41,8 percento registrato nello stesso trimestre di un anno fa) dovuto in parte ai margini inferiori di iPad e in parte al probabile aumento dei costi di produzione del nuovo iPhone. Altra faccenda per la quale vale invece la pena sospendere il giudizio, in attesa di un prossimo trimestre (natalizio) chiarificatore, è un risultato soddisfacente ma leggermente al di sotto delle attese più ottimistiche per iPad.
Per il resto l'utile netto è arrivato a 4,31 miliardi di dollari (4,64 dollari ad azione): cifre quasi raddoppiate rispetto al settembre 2009 quando si fermava a 2,53 miliardi di dollari (pari a 2,77 dollari ad azione). Inoltre, tutti i prodotti, tranne iPod (l'unico a segnare un calo, con 9,05 milioni di lettori venduti che significano meno 11 per cento rispetto al 2009), sono in crescita.

3,89 milioni di computer Mac sono stati acquistati (più 27 per cento rispetto al 2009); 14,1 milioni di iPhone (91 per cento in più rispetto al quarto trimestre 2009 e superando anche RIM ferma nell'ultimo quarto a 12,1 milioni di dispositivi) che valgono per il 43 per cento del fatturato di Cupertino. E sono 4,19 milioni gli iPad venduti da Cupertino, cifra che supera, dunque, anche la vendita di Mac (tuttavia con margini ancora inferiori). Secondo alcuni analisti, peraltro, con i tablet si sarebbe potuto fare di più se si fosse riuscita ad aumentare la produzione (motivo che consiglia prudenza nell'analisi di questo risultato).

L'indiscusso successo del nuovo prodotto, peraltro, lascia ora lo spazio solo al dibattito circa la sua catalogazione sul mercato: dal fatto se sia da da annoverare o meno come PC dipende il piazzamento più o meno alto di Apple nella classifica del settore.

"Siamo elettrizzati dai risultati e dalla solidità del nostro business, che ha generato quasi 5,7 miliardi di dollari in liquidità" ha affermato Peter Oppenheimer, CFO di Apple. "Guardando avanti al primo trimestre dell'anno fiscale 2011, ci attendiamo un fatturato di circa  23 miliardi di dollari e un utile per azione diluita di circa 4,80 dollari." Gli analisti, calcolando la coincidenza con la stagione natalizia, chiedono invece un profitto di almeno 5,03 dollari per azione.

"Siamo incredibilmente soddisfatti" ha commentato Steve Jobs che ha fatto un'incursione a sorpresa durante la presentazione del bilancio, forse per omaggiare il traguardo dei 20 miliardi di fatturato. Per il CEO è stata peraltro l'occasione per attaccare quello che in questo momento è considerato l'avversario principale: Google. Su Android in particolare: "Pensiamo sia veramente frammentato e che lo diventi ogni giorni di più". Mentre con iPhone tutti i dispositivi funzionano alla stessa maniera. Non sarebbe, dunque, aperto contro chiuso a contare agli occhi degli utenti, ma integrato contro frammentato.

E sfida anche a RIM: "L'abbiamo superata e non vedo come possano raggiungerci nell'immediato futuro - ha detto - credo sia una sfida per loro creare una piattaforma che possa competere con le 300mila app di iPhone".

Parole di fiele, infine, per i possibili avversari di iPad: scetticismo circa la possibilità che effettivamente ne arrivino molti a breve sul mercato, e critiche per chi continua a parlare di schermi a sette pollici, scelta che renderebbe scomodo il touchscreen. Per lo stesso motivo il tablet con la mela non scenderà sotto quota 10 pollici.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessI numeri dell'era post-iPaddi D. Galimberti - La trimestrale di Cupertino segna una rinascita dei desktop e l'affermazione di iPhone. Negli USA e altrove. Ma resta da valutare l'impatto delle scelte Apple sugli sviluppatori
  • BusinessBigG, big veramenteLa trimestrale riesce ancora a sorprendere gli investitori. E per la prima volta diffusi dati aggiuntivi sui singoli filoni degli affari di Mountain View. Google è una macchina da verdoni
  • BusinessIntel, trimestrale verso i tabletDiversificare, nel suo caso, vuol dire successo. E ora Santa Clara punta a Internet TV e tablet
  • BusinessBest Buy: iPad mangia notebookSecondo il CEO del grande magazzino la tavoletta sarebbe cannibalizzando il mercato dei notebook
572 Commenti alla Notizia Trimestrale, Apple sempre più su
Ordina
  • "For those of us who live outside of Apple's distortion field, we know that 7" tablets will actually be a big portion of the market and we know that Adobe Flash support actually matters to customers who want a real web experience. We also know that while Apple's attempt to control the ecosystem and maintain a closed platform may be good for Apple, developers want more options and customers want to fully access the overwhelming majority of web sites that use Flash. We think many customers are getting tired of being told what to think by Apple. And by the way, RIM has achieved record shipments for five consecutive quarters and recently shared guidance of 13.8 - 14.4 million BlackBerry smartphones for the current quarter. Apple's preference to compare its September-ending quarter with RIM's August-ending quarter doesn't tell the whole story because it doesn't take into account that industry demand in September is typically stronger than summer months, nor does it explain why Apple only shipped 8.4 million devices in its prior quarter and whether Apple's Q4 results were padded by unfulfilled Q3 customer demand and channel orders. As usual, whether the subject is antennas, Flash or shipments, there is more to the story and sooner or later, even people inside the distortion field will begin to resent being told half a story."

        - Jim Balsillie, Co-CEO at Research In Motion (RIM)
    non+autenticato
  • Il reality distortion field di Jobs è potente. Ormai la Apple è una marca e gli sconsumatori presto vorranno quello che Jobs vuole per loro. Il mercato di massa è un'altra cosa, purtroppo. E ora che l'informatica è appannaggio della massa ... aspettiamoci il peggio.

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    La soluzione per Microsoft è far tornare Bill Gates. Uomo ricco mi ci identifico e compro la sua merce. Linux è spacciato.
    non+autenticato
  • A leggere tutti i botta-e-risposta
    tra "ruppolo" vs "(quasi) tutti gli altri".

    Ragazzi, siete mitici!A bocca aperta
    non+autenticato
  • Anch'io mi sento di dire che calano perchè c'è molta gente che incassa.
    non+autenticato
  • Allora segui il mio ragionamento eh (che poi è il ragionamento di un essere umano):

    1) Sopra un signore in tono ironico ha detto che il Mini non è un computer, per sottolineare le sue scarse prestazioni (o presunte tali)
    2) Il buon Nodo (che è della tua stessa forza) ha mostrato che esiste gente che non ha niente da fare che crea un "supercomputer" connettendo tra loro diversi Mini
    3) Io lo saluto ("Eccolo!") e gli faccio notare che al mondo c'è gente che tiene in piedi siti web con il Commodore 64, e questo indica che non è che tutto quello che si vede/sente su internet (ma nemmeno nella realtà quotidiana) è per forza cosa buona e giusta, ma nessuno obbliga nessuno a non farla (beh, Jobs qualcosa a qualcuno obbliga, ma a voi va bene così)
    4) Arrivi tu con "E quindi?", che non vuol dire molto
    5) Ti chiedo in relazione a post precedenti se è tutto ok (non ti vedo, non posso saperlo)
    6) Salti fuori con il solito ... no, non è un ragionamento.

    Capito ora?
    non+autenticato
  • Risultati certamente taroccati ad arte a rialzo, intanto nel mondo reale:
    http://marketshare.hitslink.com/os-market-share.as...

    Windows7=17.10%    

    Os X 10.6=2.72

    Mi chiedo per cosa gioiscano i macachi, aspettate i primi risultati delle vendite di WinPhone7, e vedrete come l'Iphone sarà solo un ricordo.
  • - Scritto da: Dovellas
    > Risultati certamente taroccati ad arte a rialzo,
    > intanto nel mondo
    > reale:
    > http://marketshare.hitslink.com/os-market-share.as
    >
    > Windows7=17.10%    
    >
    > Os X 10.6=2.72

    Windows XP, del 2001: 60,03%.

    Ma come, la gente preferisce stare con un sistema vecchio decrepito come Windows XP piuttosto che passare al nuovo e fiammante Windows 7? Rotola dal ridere

    > Mi chiedo per cosa gioiscano i macachi,
    Ma per il declino Microsoft, ovviamente!

    > aspettate
    > i primi risultati delle vendite di WinPhone7, e
    > vedrete come l'Iphone sarà solo un
    > ricordo.

    "Aspettare" è compito vostro, noi ci godiamo iPhone e iPad tutti i giorni Indiavolato
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    >
    > Ma come, la gente preferisce stare con un sistema
    > vecchio decrepito come Windows XP piuttosto che
    > passare al nuovo e fiammante Windows 7?
    > Rotola dal ridere

    LOL Sorride tutti i "macachi" non vedono l'ora di assistere all'annuncio di OSX 10.7 e di sapere quando potranno aggiornare per godere delle INNOVAZIONI, e il 60% dell'UTONZA windows ancora se ne sta con un sistema vecchio di 10 ANNI
    non+autenticato
  • Caro ruppolo,
    rosichi forse che XP del 2001 è ancora usatissimo mentre nel 2001 apple non aveva un OS degno di questo nome
    E anche i vari animali feroci attuali non sono un granchè.
    Nel 2010 non hanno ancora un file manager degno di questo nome, che linux e XP hanno da tempo immemore.
    Ah, un file manager decente era già presente in Win95.
    Comunque ogni OS ha i suoi pregi e i suoi difetti. Invece voi fanboy avete solo delle certezze sballate dettate non dalla realtà ma da convincimenti "religiosi"
    non+autenticato
  • - Scritto da: rover
    > Caro ruppolo,
    > rosichi forse che XP del 2001 è ancora usatissimo
    > mentre nel 2001 apple non aveva un OS degno di
    > questo nome.

    Da quanto si può tranquillamente leggere in giro direi che nel 2001 apple aveva già in vendita la prima versione di MacOSX che poi non fosse lontanamente paragonabile a quella attuale è un altro discorso ma del resto nemmeno XP nella sua prima incarnazione era quello che è oggi Seven o XP stesso a livello di service pack 3.
    Ricordo ancora i problemi che c'erano in fase di accoppiamento ai domini windows 2000 ai tempi delle prime versioni di XP poi addirittura peggiorate con il service pack 1 tant'è che rilasciarono dopo pocchissimi giorni il sp1a per fixare il fatto che semplicemente non trovava i controller di dominio. Bello davvero.

    > E anche i vari animali feroci attuali non sono un
    > granchè.
    > Nel 2010 non hanno ancora un file manager degno
    > di questo nome, che linux e XP hanno da tempo
    > immemore.

    Scusa e per te file manager che significa ? A me sembra che il finder funzioni molto bene per quello che deve fare.

    > Ah, un file manager decente era già presente in
    > Win95.

    E quale il filemgr.exe che ereditava da win3.11 ? Ma fammi il piacere va.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 ottobre 2010 11.31
    -----------------------------------------------------------
    mura
    1751
  • Il piacere fammelo tu.
    Il finder è un orpello da migliorare.
    Vabbè che la filosofia apple è che il cliente, pagante, deve ragionare come jobs vuole, ma a tutto c'è un limite.
    Certo che la funzione ricerca è potente! Visto che i file li mette dove vuole lui, almeno che me li trovi in fretta!
    non+autenticato
  • - Scritto da: rover
    > Il piacere fammelo tu.
    > Il finder è un orpello da migliorare.

    E la descrizione tecnico operativa di cosa c'è da migliorare le me la dai oppure continui con la trollosa attività di dire minchiate senza apportare argomenti ? Aspetto con trepidante attesa.

    > Certo che la funzione ricerca è potente! Visto
    > che i file li mette dove vuole lui, almeno che me
    > li trovi in fretta!

    I file li metti te dove vuoi te poi sei sempre te che di dici se vuoi far indicizzare certe cartelle o no per poter trovare quello che cerchi tramite spotlight. Da come ne parli si capisce al volo che non hai la più pallida idea di quello che stai dicendo.

    Ah giusto per completare il discorso, windows search funziona (a livello logico) esattamente come il motore di indicizzazione di macosx solo che si è dovuto aspettare fino a vista per averlo mentre sotto linux c'erano sistemi simili pure da prima che sul mac fai un po' te.
    mura
    1751
  • - Scritto da: mura
    > E la descrizione tecnico operativa di cosa c'è da
    > migliorare le me la dai oppure continui con la
    > trollosa attività di dire minchiate senza
    > apportare argomenti ? Aspetto con trepidante
    > attesa.

    Tipo non distruggere completamente il contenuto di una cartella (files e cartelle per tutti i sottolivelli) quando ne copio un'altra sopra con lo stesso nome?

    > Da come ne parli si capisce al
    > volo che non hai la più pallida idea di quello
    > che stai
    > dicendo.

    Tipo non avere la colonna dimensioni nei risultati della ricerca?

    Guarda, prima che ti metti a schiumare: davanti alla scrivania ho win, a casa ho mac, tutti i nostri server (locali e in server farm) sono linux (ubuntu e centos).

    Mi fate ridere tutti quanti, l'intera gamma che va dai dovellas ai ruppolo: siete una perfetta, metaforica epifania del perchè l'Italia è la punta di diamante del Declino dell'Impero.
    A voi vi bastano i circenses.

    Baci;
    Matteo
    non+autenticato
  • - Scritto da: Matteo
    > - Scritto da: mura
    > > E la descrizione tecnico operativa di cosa c'è
    > da
    > > migliorare le me la dai oppure continui con la
    > > trollosa attività di dire minchiate senza
    > > apportare argomenti ? Aspetto con trepidante
    > > attesa.
    >
    > Tipo non distruggere completamente il contenuto
    > di una cartella (files e cartelle per tutti i
    > sottolivelli) quando ne copio un'altra sopra con
    > lo stesso
    > nome?

    Se lo fa dopo averti avvisato
    "Un elemento chiamato “Nome cartella” esiste già in questa posizione. Vuoi sostituirlo con quello che stai spostando?"
    e chiedendo conferma, non vedo il problema, sono funzionamenti diversi.

    > > Da come ne parli si capisce al
    > > volo che non hai la più pallida idea di quello
    > > che stai
    > > dicendo.
    >
    > Tipo non avere la colonna dimensioni nei
    > risultati della
    > ricerca?

    Questa non la sapevo. Chissà perché hanno disabilitato l’opzione che in passato era attiva, magari dare risultati attendibili più velocemente senza dover ricontrollare le dimensioni?
    Strano comunque, perché è possibile mettere nei criteri di ricerca anche la dimensione dei file…
    Per chi serve, si può attivare: http://hints.macworld.com/article.php?story=200908...
    Teo_
    2665
  • - Scritto da: Teo_
    > > Tipo non distruggere completamente il contenuto
    > > di una cartella (files e cartelle per tutti i
    > > sottolivelli) quando ne copio un'altra sopra con
    > > lo stesso
    > > nome?
    >
    > Se lo fa dopo averti avvisato
    > "Un elemento chiamato “Nome cartella” esiste già
    > in questa posizione. Vuoi sostituirlo con quello
    > che stai
    > spostando?"
    > e chiedendo conferma, non vedo il problema, sono
    > funzionamenti
    > diversi.

    Ma davvero funziona così? Non ci credo.
    E' troppo pericoloso, mettere come default la cancellazione di tutto il contenuto della directory... e non dà nemmeno l'opzione di aggiungere semplicemente i files a quelli esistenti?
    Se è veramente così (ma non ci credo), allora non è un "funzionamento diverso". E' un "funzionamento di mer*a".
    Funz
    13021
  • e invece funziona così...non esiste il merge...ti dice solo che i file, o la cartella, di destinazione verranno sostituiti con quelli di origine e amen...insomma il merge o lo fai a mano, o con programmini terzi o via terminale...insomma viva l'os moderno
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)