Alfonso Maruccia

Gli inventori della CPU premiati da Obama

Federico Faggin, e gli altri due ingegneri Intel responsabili della creazione del chip 4004, sono stati ricevuti e premiati dal presidente degli Stati Uniti. Entrando definitivamente nella storia

Roma - Dopo aver ricevuto i meritati onori in patria, l'ingegnere italo-americano Federico Faggin ottiene negli USA un altro importante riconoscimento per il suo lavoro, uno sforzo di ingegnerizzazione che ha favorito la nascita dell'industria informatica moderna. Faggin e i suoi due colleghi (Marcian E. Hoff Jr e Stanley Mazor) sono il team di ricercatori Intel che nel 1971 diede vita al 4004, il primo "cervello elettronico" integrato ad apparire sul mercato.

Faggin, Hoff Jr. e Mazor hanno dunque ricevuto la National Medal of Technology and Innovation (il massimo riconoscimento scientifico consegnato dal presidente USA) assieme ad altri 10 insigni ricercatori, premiati per imprese tecnologiche di rilievo come l'invenzione della fotocamera digitale (Steven Sasson di Kodak).

Il 4004 è stato il primo processore (a 4-bit) a essere venduto come CPU integrata in grado di adattarsi con flessibilità a diversi scopi di utilizzo. Prima del "microcontroller" di Intel, i processori a 4-bit dei produttori statunitensi (e di Texas Instruments in particolare) servivano al solo obiettivo di far funzionare le calcolatrici macinando numeri e fornendo il risultato su un display striminzito.
Secondo Intel, l'entrata in gioco del 4004 avrebbe dovuto - come in effetti è stato - sparigliare le carte, posizionandosi come "blocco costruttivo" di un sistema di calcolo che gli ingegneri potevano acquistare "e poi personalizzare con il software per eseguire diverse funzioni in una gran varietà di dispositivi elettronici".

"Gli straordinari risultati ottenuti da questi scienziati, ingegneri e inventori sono un testamento per l'industria e l'inventiva dell'industria americana", ha detto il presidente degli USA Barack Obama in una dichiarazione scritta in occasione della premiazione. "I loro risultati hanno ridisegnato le frontiere della conoscenza umana - ha continuato il Presidente - migliorando nel contempo la prosperità dell'America, ed è mio grandissimo piacere onorarli per il loro importante contributo".

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
68 Commenti alla Notizia Gli inventori della CPU premiati da Obama
Ordina
  • ...avete postato in centomila la segnalazione della data
    sbagliata...vabbe' essere frustrati e non veder l'ora
    di far notare la pagliuzza nell'occhio altrui (a cui e' sfuggito
    l'errore nell'articolo) ma sarebbe anche il caso di preoccuparsi
    della trave piantata nel vostro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: sxs
    > ...avete postato in centomila la segnalazione
    > della data sbagliata...vabbe' essere frustrati
    > e non veder l'ora di far notare la pagliuzza
    > nell'occhio altrui (a cui e' sfuggito l'errore
    > nell'articolo) ma sarebbe anche il caso di
    > preoccuparsi della trave piantata nel vostro.

    Guarda che io quando faccio il mio lavoro sto ben attento alle pagliuzze e sono ben felice di correggerle quando me le fanno notare. Non so invece quale sia il tuo livello professionale se parli cosi'.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 ottobre 2010 12.01
    -----------------------------------------------------------
    krane
    21449
  • Se censurate la mia risposta allora e' meglio se rimuovete
    tutto il thread, non vedo perche' non posso avere il
    diritto di dire a questo qui che la sua risposta
    non c'entra nulla con la mia osservazione.
    (mi pare ovvio che avrete corretto l'inesattezza).
    Per non parlare delle allusioni campate per aria sulla
    professionalita' del sottoscritto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: sxs
    > Se censurate la mia risposta allora e' meglio se
    > rimuovete tutto il thread, non vedo perche' non
    > posso avere il diritto di dire a questo qui che
    > la sua risposta non c'entra nulla con la mia
    > osservazione.
    > (mi pare ovvio che avrete corretto l'inesattezza).
    > Per non parlare delle allusioni campate per aria
    > sulla professionalita' del sottoscritto.

    La tua risposta conteneva insulti, il sistema automatico ha riconosciuto le parole e l'ha eliminato: semplice.
    krane
    21449
  • - Scritto da: sxs
    > ...avete postato in centomila la segnalazione
    > della data sbagliata...vabbe' essere frustrati
    > e non veder l'ora di far notare la pagliuzza
    > nell'occhio altrui (a cui e' sfuggito l'errore
    > nell'articolo) ma sarebbe anche il caso di
    > preoccuparsi della trave piantata nel vostro.

    Io mi preoccuperei delle collusioni tra quelli che scrivono gli artitoli su PI e gli UO, visto che si preoccupano di specificare che i bambini sono umani.
    non+autenticato
  • Uella, nel 1071!
    Siamo nel 2010... il Faggin e quelli del suo staff hanno circa 980 anni!
    Ma li rileggete gli articoli prima di pubblicarli?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Werther
    > Uella, nel 1071!
    > Siamo nel 2010... il Faggin e quelli del suo
    > staff hanno circa 980
    > anni!
    > Ma li rileggete gli articoli prima di pubblicarli?

    Erano impegnati a guarare la "notachiave" di Stefano LavoriA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Diego De Cortes
    > 1071 ????????

    Bhe ? Sono Giornalisti no ? Sapranno che cosa scrivono !
    krane
    21449
  • Pensate se a Faggin, come ai molti altri cervelli italiani, fosse stato riservato lo stesso trattamento economico, e laboratori di ricerca, cosa avrebbero riservato all'italia.Denaro, posti di lavoro, credibilità nel mondo.Mi riferisco ai cervelli di qualunque branca della scienza.La Olivetti ci provò a diventare la silicon valley italiana, l'hanno fatta morire la politica non aiutandola, mai comunque come la Fiat.E' una vergogna.
  • Pensate se a Faggin, come ai molti altri cervelli italiani, fosse stato riservato lo stesso trattamento economico, e laboratori di ricerca, cosa avrebbero riservato all'italia.Denaro, posti di lavoro, credibilità nel mondo.Mi riferisco ai cervelli di qualunque branca della scienza.La Olivetti ci provò a diventare la silicon valley italiana, l'hanno fatta morire la politica non aiutandola, mai comunque come la Fiat.E' una vergogna.
  • - Scritto da: caviccun
    > Pensate se a Faggin, come ai molti altri cervelli
    > italiani, fosse stato riservato lo stesso
    > trattamento economico, e laboratori di ricerca,
    > cosa avrebbero riservato all'italia.Denaro, posti
    > di lavoro, credibilità nel mondo.Mi riferisco ai
    > cervelli di qualunque branca della scienza.La
    > Olivetti ci provò a diventare la silicon valley
    > italiana, l'hanno fatta morire la politica non
    > aiutandola, mai comunque come la Fiat.E' una
    > vergogna.

    Perché? Il fatto che sia stato inventato negli USA cambia qualcosa? Ne puoi usufruire lo stesso. L'Italia non ha inventato nemmeno il GPS o Internet, e neanche il telefono cellulare. Questo non ci impedisce di farne uso e di commerciare in prodotti legati al settore. Altri hanno pagato le spese di sviluppo, altri si sono assunti i rischi. ╔ giusto che ovviamente ne traggano dei vantaggi, ma ti rendi conto dello sforzo che l'Italia avrebbe dovuto sopportare per condurre ricerche simili?

    I posti di lavoro creati non avrebbero mai potuto compensare gli investimenti, l'Italia non é gli USA. Non ci sono soldi da spendere in queste cose, non se vogliamo mantenere un tenore di vita che dopotutto gli Americani si sognano. Quanto alla "credibilità", é per i fessi: non ha valore economico.

    Ognuno deve fare quello che sa fare meglio e non uscire dal seminato. Abbiamo il design, le auto sportive, la moda, la gastronomia, il turismo. Sviluppati a dovere sono rami più che lucrativi. Lasciamo la tecnologia ad altri, i "cervelli" sono liberi di emigrare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Feet on the ground

    > I posti di lavoro creati non avrebbero mai potuto
    > compensare gli investimenti, l'Italia non é gli
    > USA. Non ci sono soldi da spendere in queste
    > cose, non se vogliamo mantenere un tenore di vita
    > che dopotutto gli Americani si sognano.


    Ma ti senti bene? Negli USA un ingegnere quarantenne nella silicon valley prende come minimo 200K annui, l'italia a confronto è un paesello del terzo mondo. Semmai per loro l'italia sarebbe un INCUBO, nessuno là si sveglia alla mattina per 1500 euro al mese.

    > Ognuno deve fare quello che sa fare meglio e non
    > uscire dal seminato. Abbiamo il design, le auto
    > sportive, la moda, la gastronomia, il turismo.
    > Sviluppati a dovere sono rami più che lucrativi.

    Giusto, noi abbiamo le puttanate.
    non+autenticato
  • - Scritto da: The Real Gordon
    > - Scritto da: Feet on the ground
    non se vogliamo mantenere un tenore di
    > vita
    > > che dopotutto gli Americani si sognano.
    >
    >
    > Ma ti senti bene? Negli USA un ingegnere
    > quarantenne nella silicon valley prende come
    > minimo 200K annui, l'italia a confronto è un
    > paesello del terzo mondo. Semmai per loro
    > l'italia sarebbe un INCUBO, nessuno là si sveglia
    > alla mattina per 1500 euro al
    > mese.
    >

    Appunto. Un ingegnere. E gli altri? Noi non abbiamo quartieri invasi dai senza tetto, o gente che non può permettersi una costosissima assistenza sanitaria.

    > Giusto, noi abbiamo le puttanate.

    Eppure quelle che ho elencato sono cose che tutto il mondo ci invidia. Gli USA cosa sono? Un paese senza storia. Noi siamo superiori, come Italiani e come Europei. ╔ un dato di fatto innegabile. Tutta la tecnologia del mondo non può cambiare questo fatto.
    non+autenticato
  • > > Giusto, noi abbiamo le puttane.
    >
    > Eppure quelle che ho elencato sono cose che tutto
    > il mondo ci invidia. Gli USA cosa sono? Un paese
    > senza storia. Noi siamo superiori, come Italiani
    > e come Europei. ╔ un dato di fatto innegabile.
    > Tutta la tecnologia del mondo non può cambiare
    > questo
    > fatto.
    Smetti subito di guardare tg4A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Feet on the ground
    > - Scritto da: The Real Gordon
    > > - Scritto da: Feet on the ground
    > > > non se vogliamo mantenere un tenore di
    > > > vita che dopotutto gli Americani si
    > > > sognano.

    > > Ma ti senti bene? Negli USA un ingegnere
    > > quarantenne nella silicon valley prende come
    > > minimo 200K annui, l'italia a confronto è un
    > > paesello del terzo mondo. Semmai per loro
    > > l'italia sarebbe un INCUBO, nessuno là si
    > > sveglia alla mattina per 1500 euro al
    > > mese.

    > Appunto. Un ingegnere. E gli altri? Noi non
    > abbiamo quartieri invasi dai senza tetto, o gente
    > che non può permettersi una costosissima
    > assistenza sanitaria.

    > > Giusto, noi abbiamo le puttanate.
    >
    > Eppure quelle che ho elencato sono cose che tutto
    > il mondo ci invidia. Gli USA cosa sono? Un paese
    > senza storia. Noi siamo superiori, come Italiani
    > e come Europei. ╔ un dato di fatto innegabile.
    > Tutta la tecnologia del mondo non può cambiare
    > questo fatto.

    Ecco: genio italiano, since 1071 !
    krane
    21449
  • > Gli USA cosa sono? Un paese
    > senza storia. Noi siamo superiori, come Italiani
    > e come Europei.
    dichiarazione indipendenza USA = 1776
    unità d'Italia = 1861

    Hanno OTTANTACINQUE ANNI di storia più di noi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Feet on the ground
    > - Scritto da: The Real Gordon
    > > - Scritto da: Feet on the ground
    > non se vogliamo mantenere un tenore di
    > > vita
    > > > che dopotutto gli Americani si sognano.
    > >
    > >
    > > Ma ti senti bene? Negli USA un ingegnere
    > > quarantenne nella silicon valley prende come
    > > minimo 200K annui, l'italia a confronto è un
    > > paesello del terzo mondo. Semmai per loro
    > > l'italia sarebbe un INCUBO, nessuno là si
    > sveglia
    > > alla mattina per 1500 euro al
    > > mese.
    > >
    >
    > Appunto. Un ingegnere. E gli altri?

    lo stesso per tutti gli altri. Solo chi sa fare bene i "rimjobs" guadagna bene... anche se non sa fare il suo lavoro.

    > Noi non abbiamo quartieri invasi dai senza tetto,

    Però gli inglesi ed americani hanno immigrati indiani e giapponesi che vanno lì per lavorare e portare le loro conoscenze, noi abbiamo i bengalesi (gente rispettabile) e i cinesi che più che gestire un ristorante o un negozio di vestiti non fanno.

    > o gente
    > che non può permettersi una costosissima
    > assistenza
    > sanitaria.

    Si potrebbe avere l'uno e l'altro... è che quando la politica de "l'uno" prende il sopravvento, non vuole che la gente abbia "l'altro" senza pagare un surplus.

    > > Giusto, noi abbiamo le puttanate.
    >
    > Eppure quelle che ho elencato sono cose che tutto
    > il mondo ci invidia. Gli USA cosa sono? Un paese
    > senza storia. Noi siamo superiori, come Italiani
    > e come Europei. ╔ un dato di fatto innegabile.
    > Tutta la tecnologia del mondo non può cambiare
    > questo
    > fatto.

    "E' un dato di fatto innegabile"? In teoria, forse.
  • - Scritto da: Feet on the ground
    > - Scritto da: The Real Gordon
    > > - Scritto da: Feet on the ground
    > non se vogliamo mantenere un tenore di
    > > vita
    > > > che dopotutto gli Americani si sognano.
    > >
    > >
    > > Ma ti senti bene? Negli USA un ingegnere
    > > quarantenne nella silicon valley prende come
    > > minimo 200K annui, l'italia a confronto è un
    > > paesello del terzo mondo. Semmai per loro
    > > l'italia sarebbe un INCUBO, nessuno là si
    > sveglia
    > > alla mattina per 1500 euro al
    > > mese.
    > >
    >
    > Appunto. Un ingegnere. E gli altri? Noi non
    > abbiamo quartieri invasi dai senza tetto

    ROTFL... "quartieri invasi dai senza tetto"? Ma dove? Ma tu parli solo per sentito dire? Rotola dal ridere

    Guarda negli Stati Uniti la percentuale di gente che vive sotto la soglia di povertà è molto minore che in Italia... e lasciamo perdere il reddito medio, non c'è neanche paragone.

    Ma come si fa a credere al giorno d'oggi che in Italia "si stia bene"? Triste
    non+autenticato
  • - Scritto da: Feet on the ground

    > Ognuno deve fare quello che sa fare meglio e non
    > uscire dal seminato. Abbiamo il design, le auto
    > sportive, la moda, la gastronomia, il turismo.
    > Sviluppati a dovere sono rami più che lucrativi.
    > Lasciamo la tecnologia ad altri, i "cervelli"
    > sono liberi di
    > emigrare.

    Storicamente la scienza italiana ha sempre eccelso nella tecnologia.
    Dalla scienza degli albori sia tecnologica di leonardo che astrologica di galileo, da marconi a meucci (che ha inventato quella piccola cosa chiamata telefono che non potè brevettare per mancanza di soldi e che ora pure gli usa ammettono che fu inventata da lui e non da graham bell http://www.radiomarconi.com/marconi/meucci.html ), fino a tanti altri piccoli e grandi uomini che hanno dato contributi importanti (chi ha inventato il sensore di movimento tridimensionale montanto sui controller della tanto venduta Intendo WII? un tal ingegnere Benedetto Vigna, qui in italia).
    Se ci fossero fondi per la ricerca quanti soldi si porterebbero in italia in ritorno? Sviiluppare un processore che poi vendi ad altre aziende in giro per il mondo su cui prendi le royalties non richiede di sviluppare tutto il prodotto su cui si monta. Quello lo fai fare a chi lo sa far meglio. Ma la tecnologia è anche terzializzazione e nessuno meglio di noi italiani ne conosce il valore.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Diego

    > Storicamente la scienza italiana ha sempre
    > eccelso nella
    > tecnologia.

    Oh, per favore. Esempi di storia recente, per favore.Sorride
    Ai tempi di Leonardo e Galileo l'Italia come stato moderno non esisteva nemmeno. O sei uno di quelli che pensa ancora agli Italiani come discendenti degli antichi Romani? Cerchiamo di essere seri.

    Meucci e Marconi sono emigrati, come tanti altri. Prova ulteriore che non abbiamo bisogno di formare scienziati e ingegneri in Italia, otteniamo solo che l'investimento necessario per formarli vada a vantaggio di Stati esteri, per di più competitori economici come gli USA.

    Le università necessitano di un migliore controllo da parte delle istituzioni, e vanno fatte scelte precise basate sulla realtà del mercato: é normale che un giovane spenda il suo tempo e il denaro pubblico per inseguire un sogno irrealizzabile? ╔ giusto illudere lui e mandare il conto ai contribuenti?

    Come cittadino, contribuente e imprenditore io dico basta: chi vuol studiare materie inutili per la nostra realtà vada a farlo all'estero a proprie spese. Ne abbiamo abbastanza di buttare i nostri soldi per formare i dipendenti del MacDonald più istruiti del mondo, o vederli contribuire all'economia americana. In Italia si studia e si lavora da Italiani, non da amerlocchi. Sorride

    > Se ci fossero fondi per la ricerca quanti soldi
    > si porterebbero in italia in ritorno?

    Per carità, abbiamo l'esempio negativo dell'Inghilterra: tanti soldi spesi nella ricerca e nella tecnologia informatica per cosa? Per niente. ╔ tempo di tagliare i rami secchi, possibilmente anche a livello Europeo. Quali ritorni abbiamo avuto, per esempio, dal CERN? Chiudere.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)