Massimo Mattone

Microsoft, rivoluzione evolutiva

Un po' consumer e un po' business: l'AD di MS Italia racconta a PI dell'approccio della sua azienda ai nuovi scenari. E di come il mercato del mobile e della cloud possano diventare un'occasione di ripresa dalla crisi

Milano - L'arrivo di Windows Phone 7 sul mercato, più tardi della concorrenza (forse troppo). I dubbi sui potenziali acquirenti del nuovo smartphone. E ancora: la cloud e l'Office a consumo, e tutto quello che l'introduzione del computing in remoto comporta per la sicurezza dei dati e la continuità di servizio. Senza dimenticare la concorrenza di IBM, Oracle, Amazon, Google e altri. Infine, la crisi: come l'hanno affrontata, come la stanno affrontando e come dovrebbero affrontarla le piccole, medie e grandi aziende italiane dell'ICT (e non solo). Punto Informatico ne ha parlato con Pietro Scott Jovane, amministratore delegato Microsoft Italia.

Punto Informatico: Windows Phone 7: ma non vi pare di essere arrivati un po' "in ritardo"?
Pietro Scott Jovane: Toglierei le virgolette dal ritardo. Siamo arrivati probabilmente con 24 mesi di ritardo. Il motivo per cui misuriamo anche il tempo è perché abbiamo capito - quando abbiamo identificato questo ritardo - che è però un ritardo colmabile. Il ciclo di vita di un telefonino, di uno smartphone, non è analogo a quello di un PC o di un server: è più breve. È una materia di per se stessa in particolare evoluzione. Non è un mercato che si è ancora stabilizzato riguardo ai servizi che un dispositivo può mettere a disposizione. Quindi, nell'essere arrivati in ritardo, siamo però arrivati pronti.

PI: Come è stato accolto WP7?
PSJ: Il lancio che abbiamo appena fatto, analizzando i mesi precedenti e leggendo in questi ultimi giorni ciò che la rete dice, ciò che i blogger dicono, ciò che i giornalisti dicono, ciò che ciascuno dei portali che è attento a questi temi dice - anche quelli più lontani da noi - ci conferma la convinzione che Windows Phone 7 - seppur arrivato in ritardo - per i suoi contenuti e la modalità con cui l'utente entra in contatto con tutto ciò che è importante per sé, sia un prodotto assolutamente innovativo. È un po' come il ritardo che fa nostra moglie quando le si dice "andiamo a cena". Fa tardi, ma merita l'attesa.
PI: Quando avete immaginato Windows Phone 7 avete pensato di rivolgervi più all'utente consumer o a quello business?
PSJ: Abbiamo sviluppato un dispositivo pensando innanzitutto all'utente. Che l'utente sia consumer o business dipende dalla fascia oraria in cui usa il dispositivo. Questa è la grande distinzione. Sulla base di questa semplificazione abbiamo aggiunto un elemento: abbiamo pensato che l'utente - qualora disponesse di risorse infinite - potrebbe sempre avere tutta una serie di strumenti in più.

PI: Che tipo di strumenti?
PSJ: C'è un unico fattore che non può essere né acquistato né trasferito: il tempo. Quindi ci siamo domandati se, in questo momento in cui c'è un eccesso di tecnologia e di accesso ai dati - non sia arrivato il momento di aiutare l'utente nel rendere semplificata la propria esperienza nell'usare la tecnologia. E quindi abbiamo ragionato su quelle figure, quelle persone che hanno bisogno di massimizzare e rendere più efficiente la propria esperienza con la tecnologia, anziché pensare puramente a tipologie d'utenza che potremmo definire di entertainment.

PI: Cosa significa "pensando innanziutto all'utente"? Qual è, se c'è, il vero cambio di prospettiva di Windows Phone 7 rispetto ai software dei competitor?
PSJ: Il software di Windows Phone 7 ragiona così: anziché chiedere all'utente di imparare le modalità con cui andare a cercare informazioni e poi andare a cercare informazioni, fa il percorso inverso e dice: questo utente vive nel Web, vive in una famiglia, gioca, ha dei documenti in azienda. Io semplicemente vado a raccogliere queste informazioni e permetto che queste informazioni arrivino dinanzi agli occhi dell'utente immediatamente. E quindi, semplicemente, porto la vita digitale, la vita di entertainment, la vita del business, a portata di pollice o di dito dell'utente.

PI: È questo il punto forte?
PSJ: Questo è un tema molto importante perché così facendo il dispositivo si personalizza intorno alle esigenze dell'utente e non è l'utente che deve di volta in volta andare a ricercare le informazioni, le applicazioni e così via.

PI: È davvero possibile far convivere in un solo dispositivo un'anima business e una social e ludica? Non c'è il rischio di risultare poco efficaci in entrambe?
PSJ: No, affatto. Un dispositivo basato su Windows Phone 7 ha al suo interno - naturalmente - una doppia vista profonda che è basata sulle specifiche competenze di Microsoft.
La prima è che si tratta dell'unico telefono al mondo che ha al suo interno Xbox. Ciò significa che un utente può giocare a Xbox sia con un telefonino che con una console e che - siccome una grossa parte di utenti Xbox giocano online con qualcun altro con cui hanno deciso di condividere l'esperienza dell'entertainment online - questo può avvenire tra una console e un telefonino e viceversa.
La seconda vista è quella di Office. All'interno di questo dispositivo, infatti, c'è Office nella versione più avanzata, ossia Office 2010. E la cosa più interessante è che, in realtà, oltre ad esserci l'applicativo, c'è Powerpoint, Word, Excel per poter accedere - insieme ad Outlook - in maniera assolutamente innovativa anche da un punto di vista visivo. L'altro aspetto è che questo telefonino prende tutti i tuoi documenti in azienda e te li porta sul telefonino. Qual è il grande vantaggio? Avere finalmente, ma veramente, tutto l'ufficio in tasca in maniera semplice e molto efficace.
Notizie collegate
  • TecnologiaIl debutto di Windows Phone 7Lo smartphone di nuova generazione, visto da Microsoft. Un dispositivo dall'accesso immediato, disegnato per tenere sott'occhio tutte quelle funzioni che aiutano a restare in contatto
  • AttualitàMicrosoft, addio all'architetto dei cieliAnnunciato il ritiro di Ray Ozzie, attuale Chief Software Architet dell'azienda di Redmond. Aveva contribuito alla svolta epocale verso il cloud computing illustrata cinque anni fa da Bill Gates
80 Commenti alla Notizia Microsoft, rivoluzione evolutiva
Ordina
  • Anche se non è il mio campo di lavoro, ho giocato un po' con gli strumenti (gratuiti) di sviluppo per Windows Phone 7. In particolare con quelli Silverlight (XNA non l'ho ancora guardato). Devo dire che è veramente facile produrre applicazioni gradevoli all'occhio e con buona interazione. La mia impressione è che in poche ore si possono creare delle belle cose. Anche le risorse su Internet sono molte (e infatti io ho usato il training kit per le prove).

    Dal punto di vista dello sviluppatore, penso che abbiano messo su una bella piattaforma. Se fossi un programmatore iPhone o Android ci farei un pensierino (potrebbe significare nuovi clienti).

    Ovviamente se il programmatore o il designer non sanno fare il proprio lavoro non c'è nessun strumento di sviluppo che aiuti.
    non+autenticato
  • Ma l'office che dicono di voler mettere in quel coso avra' i ribbon?

    Perche' a me viene da ridere a pensare di come si possa usare office ribbonato in uno smartphone, senza mouse! Anche non ribbonato e' scomodissimo.

    A meno che non pensino di dotare lo smartphone di una porta usb, alla quale uno attacca la tastiera.
  • Office sul palmare io lo uso da una vita.
    E' scomodo ma mi serveOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: er matita
    > Office sul palmare io lo uso da una vita.
    > E' scomodo ma mi serveOcchiolino

    Interessante.
    Com'e' l'usabilita'?
  • usabilità che parolonaSorride l'uso che ne faccio io è praticamente di sola lettura (+ sincronia col PC desktop per aggiornare i dati)
    Non è che ti sogni di impostare il CONTA SE di ExcelOcchiolino
    Però per quello che ci devi fare in mobilità te ne esci.
    Su WP7 non ho la minima idea di come sarà?
    Tu hai letto/visto qualcosa di reale?Sorride
    voias
    non+autenticato
  • - Scritto da: er matita
    > usabilità che parolonaSorride l'uso che ne faccio io
    > è praticamente di sola lettura (+ sincronia col
    > PC desktop per aggiornare i
    > dati)
    > Non è che ti sogni di impostare il CONTA SE di
    > Excel
    >Occhiolino

    No, non pretendo di usarlo per scrivere macro di excel.
    La mia curiosita' e' se sia possibile usare un foglio excel gia' pronto per inserire dati usando la microtastiera oppure in qualche modo la fotocamera, magari come riconoscitore di codici a barre.

    > Però per quello che ci devi fare in mobilità te
    > ne esci.

    Tu che hai dimistichezza o chiunque?

    > Su WP7 non ho la minima idea di come sarà?
    > Tu hai letto/visto qualcosa di reale?Sorride
    > voias

    Oltre alla fuffa di propaganda non ho letto nulla.
  • - Scritto da: panda rossa

    >
    > No, non pretendo di usarlo per scrivere macro di
    > excel.
    > La mia curiosita' e' se sia possibile usare un
    > foglio excel gia' pronto per inserire dati usando
    > la microtastiera oppure in qualche modo la
    > fotocamera, magari come riconoscitore di codici a
    > barre.
    >

    io invece sarei curioso di avere una statistica in cui si misurino l'inserimento di dati (come hai descritto) errati tramite notebook e smartphone, scomettiamo che nel secondo caso sono molto piu' alti del primo ?

    metti che mentre stai inserendo dati ti chiamino, arrivi un email, un sms , ti richiamino di nuovo, arrivi una altra email .....ed a questo punto le batterie come sono messe durato 8 e piu' ore "lavorative"?
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: er matita
    > > usabilità che parolonaSorride l'uso che ne faccio io
    > > è praticamente di sola lettura (+ sincronia col
    > > PC desktop per aggiornare i
    > > dati)
    > > Non è che ti sogni di impostare il CONTA SE di
    > > Excel
    > >Occhiolino
    >
    > No, non pretendo di usarlo per scrivere macro di
    > excel.
    > La mia curiosita' e' se sia possibile usare un
    > foglio excel gia' pronto per inserire dati usando
    > la microtastiera oppure in qualche modo la
    > fotocamera, magari come riconoscitore di codici a
    > barre.
    >
    > > Però per quello che ci devi fare in mobilità te
    > > ne esci.
    >
    > Tu che hai dimistichezza o chiunque?
    >
    > > Su WP7 non ho la minima idea di come sarà?
    > > Tu hai letto/visto qualcosa di reale?Sorride
    > > voias
    >
    > Oltre alla fuffa di propaganda non ho letto nulla.

    concordo al 100%Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa

    > Perche' a me viene da ridere a pensare di come si
    > possa usare office ribbonato in uno smartphone,

    Anche perché ci starebbe il ribbon e una riga di testo / foglio di calcoloA bocca aperta

    > senza mouse! Anche non ribbonato e'
    > scomodissimo.
    >
    > A meno che non pensino di dotare lo smartphone di
    > una porta usb, alla quale uno attacca la
    > tastiera.

    Eretico!A bocca aperta
    Funz
    12979
  • Io li adoro gli uomini di marketing:

    innovativo
    entertainment
    business (ben 4 occorrenze)
    ufficio in tasca
    enterprise
    bisogni dell'utente (un classico)
    core
    tecnologia più avanzata
    partner
    capacità elaborativa incrementale
    DNA dell'azienda (5 occorrenze)

    Ma vi prego, ditemi se c'è un manuale!!! Intanto posso usare questo:

    http://www.dack.com/web/bullshit.html
    non+autenticato
  • mi e' ritornato in mente il bingo delle cazzate, non so se qualcuno lo conosce.
    non+autenticato
  • Mica vero sai. Le parole che dici tu ci sono. Però se leggi il testo sono tutte ben argomentate. Molto ben argomentate. Si può condividerne o no il pensiero, ma è davvero scorretto e poco professionale battezzare tutto come buzzwords. Per una volta che un AD, non uno qualunque, dice delle cose interessante e sensate, ammette errori con l'umiltà del primo arrivato, dice di voler sentire la rete, i blogger, i semplici utenti, qui non abbiamo niente di meglio che da dire che ci sono le paroline buzz?!
    Discutiamo sui contenuti. Ci sono considerazioni di ampio respiro.
    Quelle sulla crisi, sul ruolo di bella addormentata dell'italia nel mondo, sulla ricerca scientifica che non ha fondi e visibilità, sulla professionalità e l'aggiornamento del personale in azienda...
    Cose che mi trovano in pieno accordo.
    Indipendentemente dalle paroline di troppoOcchiolino

    Vi prego, non banalizziamo il tutto e non rendiamo meschino un messaggio che, a mio modesto parere, fa riflettere fino in fondo.
    Ripeto, si può condividerlo o meno. Ma questa è un'altra storia.

    E soprattutto: voi come state uscendo, se stae uscendo, dalla crisi?
    Vi ritrovate nella suddivisione piccole, medie e grandi indicata dall'AD?
    Chi vi finanzia l'innovazione? State avendo ritorni dai PIA?
    Io mi sono ritrovato molto nella considerazione che le aziende più dinamiche e meno ingessate l'avvertono di meno.
    La mia, lo dico senza alcuna presunzione, è proprio su questa qualità che sta ancora in piedi. Sto dicendo ai miei ragazzi di guardare anche al futuro e non pensare solo agli introiti di domani. é vero, sto perdendo qualcosa oggi. Ma spero di stare in piedi quando altri poco lungimiranti e insensibili ai processi innovativi saranno costretti a mollare tutto.
    Spero mai eh, ma occorre darsi una mossa.
    Togliersi di dosso quella brutta etichetta di "bella addormentata" che a quanto leggo è tutto il mondo ad appiccicare addosso all'ItaliaSorride
    Scusate se sono stato prolisso, ma mi sembrano temi importanti e volevo condividerli con voiSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: imho no mktg
    > Vi ritrovate nella suddivisione piccole, medie e
    > grandi indicata
    > dall'AD?

    Comincio a pensare che tu sei l'AD.
    non+autenticato
  • Quoto quasi tutto quello che ha detto imho mktg.
    Ho anch'io una PMI piccolina (12 dip, 3 remoti) e sono cose esatte e verosimili quelle riportate. Mi ci ritrovo abbastanza insomma.

    Non sono tanto in sintonia invece sul discorso delle medie aziende: che intendi per medie?!!
    Se medie è più di 30-50>, ho colleghi in crisi anche qui e non ne sono affatto usciti. Anzi.. Altra cosa che non condivido: cloud pc. A me i dati in giro per la rete fanno ancora un po paura. Si ok sarò obsoleto. Vecchio. Poco tecnologicus. Permettetemi Silvio direbbe mi consenta di far provare prima agli altri?Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Obstely From
    > Comincio a pensare che tu sei l'AD.

    sì hanno rotto i cogxxoni sti AD - galoppini degli AD ecc. che si fingono utenti e si capisce lontano 20 km che si stanno auto-leccando il sedere.

    se seguissero PI forum, saprebbero che delle frasi marchettare non ce ne frega nulla e che nessun lettore direbbe:
    Mica vero sai. Le parole che dici tu ci sono. Però se leggi il testo sono tutte ben argomentate. Molto ben argomentate.

    Ma daiii mica siamo come la media dei coglionaxxi che guardano la tv e leggono i vostri volantini... vi abbiamo sgamati subito.

    E più in basso che c'è quello che finge di avere l'aziendina??!
    MWHUHAUHAUHAA.. n00bs
    non+autenticato
  • Urca, ho pensato la stessa cosa!
    non+autenticato
  • Se è per questo qui cìè di tutto anche chi per dire che apple è il bene e mzozz il male si inventa guerre di religioneOcchiolino

    Come se a noi entrasse qualcosa in tasca!

    CHE FRETTA C'E? ASPETTIAMO PRIMA DI GIUDICARE FRETTOLOSAMENTE!
    Avrà ragione MS? APPLE? GOOGLE ANDROID?
    Il mercato dara la sua risposta che ci piaccia o no
    p.s. io per ora i miei soldi non li vede ne jobs ne ballmerOcchiolino
    Altro che meglio questo meglio quello no quello ce l'ha più grande e menate del genere comprate tecnologia quando vi serve!
    non+autenticato
  • - Scritto da: apple ms google uff...

    >
    > Come se a noi entrasse qualcosa in tasca!
    >
    > CHE FRETTA C'E? ASPETTIAMO PRIMA DI GIUDICARE
    > FRETTOLOSAMENTE!
    > Avrà ragione MS? APPLE? GOOGLE ANDROID?

    perche' da che mondo e' mondo il cliente "frettoloso" e' quello che spende di piu' che si lascia influenzare e segue chi per primo vende una determinato prodotto...in questo "settore" dubito che ci sia di meglio del marketing apple...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Incravatta
    > Io li adoro gli uomini di marketing:

    Confronta un po' il suo stipendio con il tuo... vedi poi chi spara minchiate.
    non+autenticato
  • Altro che successo, Windows Phone 7 è già morto.

    Se avete visto qualche recensione vi sarete resi conto che hanno copiato tutti i difetti dei primi iPhone, alcuni esempi:

    - Copia & incolla inesistente (bello usare "Office 2010" ovvero la sua versione francobollo senza neanche copia/incolla...)

    - Impossibile far vedere il telefono come unità memoria di massa USB: è possibile trasferire SOLO i file con i formati previsti e SOLO con quella specie di iZune. Quelli di telefonino.net per passare un file .doc che avevano sul PC locale sono dovuti passare per SkyDrive. A quanto pare non vanno neanche le condivisioni SMB/Samba. Viva la comodità e l'interoperabilità.

    - Multitasking inesistente

    - Bluetooth solo per audio, nessuna possibilità di inviare/ricevere file

    - In generale tutto superbloccato (store, ecc.)

    - Sembra che addirittura NON SUPPORTI NEANCHE LO SLOT CON microSD RIMOVIBILE: http://wmpoweruser.com/expandable-storage-confirme.../

    Insomma un aborto totale di sistema operativo, sono riusciti a fare peggio di Apple che a suo tempo era riuscita a far peggio di m$...
    Si rincorrono a vicenda A bocca aperta A bocca aperta A bocca aperta ROTFL
    non+autenticato
  • Ritengo che windows phone sia l'unico che stia portando qualcosa di nuovo e diverso, del resto android e iphone sono un pò la stessa cosa.

    Però concordo anche io che questa chiusura non è bella, il fatto di utilizzarlo come chiavetta USB era una gran comodità, per non parlare del copia e incolla.
    Al secondo punto rimediano presto (dicono, comunque vista la banalità non capisco perchè non l'abbiano inserito subito) al primo punto forse rimedierà qualche app a pagamento.
    Questo dispiace, la cosa positiva in tutto questo è il controllo dell'hardware da parte di microsoft, ad evitare telefoni che diano problemi per scelte errate da parte dei produttori (vedi HTC DIAMOND PENOSO E PIENO DI BUG)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Feliciaus
    > Al secondo punto rimediano presto (dicono,
    > comunque vista la banalità non capisco perchè non
    > l'abbiano inserito subito)

    Non penso che il copia e incolla sia così banale. Le applicazioni Silverlight girano in una propria sandbox e passare le informazioni da una all'altra non è immediato. Comunque pare ci siano già utenti che stiano usando la beta di questa funzionalità.

    > al primo punto forse
    > rimedierà qualche app a pagamento.

    Dubito sia immediato per il discorso della sandbox e della impossibilità di accedere al sistema sottostante.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zucca Vuota
    > Non penso che il copia e incolla sia così banale.
    > Le applicazioni Silverlight girano in una propria
    > sandbox e passare le informazioni da una
    > all'altra non è immediato.

    E' lo stesso motivo per cui Apple ci ha messo un po' ad implementarlo.
    Su iPhone ogni applicazione in pratica è in una Sandbox.

    Comunque... non è che si di tutta questa utilità su un telefono, eh!
    L'avrò usata 4-5 volte quella funzione.

    "leggermente" più grave è obbligare i costruttori di telefoni a mettere fotocamere e bussole e poi non fornire API per utilizzarle perchè ancora non sono pronte!A bocca aperta

    WP7 non è un prodotto finito. Gli ci vuole ancora minimo 1 anno di sviluppo. Ma non credo che fra un 1 anno ci sarà ancora qualcuno che lo starà ad aspettare... Questa volta nessuno starà ad aspettare M$, perchè non comanda lei in quel mercato. WP7 è nato morto...
    non+autenticato
  • Beh il successo di iPhone gli ha fatto vedere che anche se limiti la libertà degli utenti i clienti si trovano comunque. Non solo, ma è in buon modo di selezionare gli utenti, attiri soprattutto quelli disposti a farsi mungere.
    Immagino che dietro ai servizi cloud ci sia un bel piano ben preparato.
    guast
    1319
  • E chi non la vorrebbe una clientela come quella di Jobs! Mi metterei a vendere qualcosa anch'io. Qualunque cosa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Abstely Crom
    > E chi non la vorrebbe una clientela come quella
    > di Jobs! Mi metterei a vendere qualcosa anch'io.
    > Qualunque cosa.

    Non penso l'abbia trovata per srada per caso quella clientela.
    krane
    22544
  • Allora diciamo che Steve Jobs può vendere qualsiasi cosa.
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    Mentre questa è Microsoft che rincorre Jobs.
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • - Scritto da: Abstely Crom
    > E chi non la vorrebbe una clientela come quella
    > di Jobs! Mi metterei a vendere qualcosa anch'io.
    > Qualunque
    > cosa.

    vendere e' facile e' ri-vendere che e' difficile...
    non+autenticato
  • La' dove non può applicare comportamenti delinquenti, non cava un ragno dal buco.

    Rimane invece sempre l'azienda che approffitta al massimo dell'ignoranza e ingenuità della gente: Office in un palmare, ovvero specchietto per allodole.
    ruppolo
    33147
  • Office in un palmare non serve? Maddaiiii! E magari poi qualsiasi robetta stupidella che è nell'iphone tutti a gridare evvivaSorride
    Secondo me nei giudizi ci vorrebbe una via di mezzo...
    non+autenticato
  • Office non serve!
    300mila applicazioni sì!
    non+autenticato
  • eh eh eh... viva 300mila appOcchiolino
    c'è un app per tutti gli utontiSorride))
    non+autenticato
  • - Scritto da: maddai
    > Office in un palmare non serve? Maddaiiii! E
    > magari poi qualsiasi robetta stupidella che è
    > nell'iphone tutti a gridare evviva
    >Sorride

    Quello che chiamano "Office" sta a Office come la la parte "Windows 7" di Windows Phone 7 sta a Windows 7. Cioè non c'entra una mazza. Ad esempio i file si PowerPoint non sono nemmeno editabili.

    Ce ne sono 3-4 (forse più) di software compatibili con Office su iPhone. E iPhone legge i formati Office di serie. Quindi...

    Specchietto per la allodole mi sembra una definizione giusta. Solo i polli possono credere che sia il vero Office e ci si possa lavorare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > Rimane invece sempre l'azienda che approffitta al
    > massimo dell'ignoranza e ingenuità della gente:

    Esatto!
    Peccato tu stia evidentemente parlando della tua Apple!
  • - Scritto da: ruppolo

    >
    > Rimane invece sempre l'azienda che approffitta al
    > massimo dell'ignoranza e ingenuità della gente:
    > Office in un palmare, ovvero specchietto per
    > allodole.

    Io, provenendo dal vecchio Winmobile, avevo creato piccoli fogli Excel per funzioni che mi servono per il lavoro, e con Android ho dovuto acquistare una applicazione per poterli utilizzare ancora. L'inserimento di Office Lite anche in WP7 non è altro che la continuazione di una tradizione ... se poi a qualcuno non serve non lo usa e basta, cosi come io non uso nè Facebook nè Twitter.

    Che poi WP7 riesca a sfondare ho anch'io i miei dubbi, specie se gli OEM applicheranno prezzi simili a quelli dell'iPhone.
    In ogni caso, sfondamento o no di WP7, il fatto principale è che Apple guadagna 200$ per telefono venduto, mentre Microsoft ne guadagnerebbe dai 10-15$. La vedo dunque una rincorsa durissima, specie perchè gli OEM possono avere Android gratis.
    Per me l'unica strategia sensata per Microsoft è quella di progettare e vendere un proprio telefono.
  • esatto, e vedrai che lo farannoOcchiolino
    IL lancio è solo il PRIMO passo.
    Che poi è pure gisuto, altrimenti la MELA sarà il nuovo MS del desktop e il nuovo google dei telefonini...

    - Scritto da: James Kirk
    > - Scritto da: ruppolo
    >
    > >
    > > Rimane invece sempre l'azienda che approffitta
    > al
    > > massimo dell'ignoranza e ingenuità della gente:
    > > Office in un palmare, ovvero specchietto per
    > > allodole.
    >
    > Io, provenendo dal vecchio Winmobile, avevo
    > creato piccoli fogli Excel per funzioni che mi
    > servono per il lavoro, e con Android ho dovuto
    > acquistare una applicazione per poterli
    > utilizzare ancora. L'inserimento di Office Lite
    > anche in WP7 non è altro che la continuazione di
    > una tradizione ... se poi a qualcuno non serve
    > non lo usa e basta, cosi come io non uso nè
    > Facebook nè
    > Twitter.
    >
    > Che poi WP7 riesca a sfondare ho anch'io i miei
    > dubbi, specie se gli OEM applicheranno prezzi
    > simili a quelli
    > dell'iPhone.
    > In ogni caso, sfondamento o no di WP7, il fatto
    > principale è che Apple guadagna 200$ per telefono
    > venduto, mentre Microsoft ne guadagnerebbe dai
    > 10-15$. La vedo dunque una rincorsa durissima,
    > specie perchè gli OEM possono avere Android
    > gratis.
    > Per me l'unica strategia sensata per Microsoft è
    > quella di progettare e vendere un proprio
    > telefono.
    non+autenticato
  • - Scritto da: right & left
    > esatto, e vedrai che lo farannoOcchiolino
    > IL lancio è solo il PRIMO passo.
    > Che poi è pure gisuto, altrimenti la MELA sarà il
    > nuovo MS del desktop e il nuovo google dei
    > telefonini...
    >

    Per ragioni di prezzo Apple è destinata a restare un prodotto per la nicchia ricca dell'utenza.
    Oggi questa nicchia sembra grande perchè tutto il settore smartphone è ancora una nicchia ricca e la Mela, grazie anche un buon prodotto, ha la leadership. Quando gli smartphone costeranno 100€ le cose saranno diverse.

    La Mela non vuole dominare ma solo guadagnare bene grazie all'immagine di innovatrice; Microsoft invece (come, pur con una diversa visione, Google) punta tradizionalmente a dominare il mercato, ma non cedo che questa volta gli andrà cosi facile come con Windows ed Office e dovrà cambiare i propri obiettivi.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 ottobre 2010 12.04
    -----------------------------------------------------------
  • > Rimane invece sempre l'azienda che approffitta al
    > massimo dell'ignoranza e ingenuità della gente:
    > Office in un palmare, ovvero specchietto per
    > allodole.

    Ma pensa, e qualcuno ha messo keynote su un palmare...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > La' dove non può applicare comportamenti
    > delinquenti, non cava un ragno dal buco.
    >
    >
    > Rimane invece sempre l'azienda che approffitta al
    > massimo dell'ignoranza e ingenuità della gente:
    > Office in un palmare, ovvero specchietto per
    > allodole.

    ottima analisi: lucida, corretta e sensata come da tempo ci hai abituatoSorride
    grazie mille! non perdo più tempo guardando zelig, perché sono già a posto cosìSorride
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)