Roberto Pulito

Redmond, lavori in corso

La sesta Platform Preview di IE9, il primo Service Pack di Windows Seven: le novità Microsoft emerse nel corso della PDC 2010

Roma - In questa ultima settimana di ottobre Microsoft ha tenuto banco con la Professional Developers Conference. Benché questo sia un evento principalmente indirizzato agli addetti ai lavori, gli annunci non sono mancati. Oltre ai numeri, il colosso di Redmond ha snocciolato anche una serie di proposte per il futuro. Si è parlato dello sviluppo di piattaforme e software come Azure, Bing e HTML 5, ponendo particolare enfasi su Windows Phone 7 e sull'effetto wow che l'azienda si dice sicura di scatenare.

Durante la PDC 2010 Microsoft ha rilasciato poi la sesta platform preview del suo browser. Come noto, non si tratta di un aggiornamento per la beta di Internet Explorer 9, uscita a settembre, ma di una release dedicata agli addetti ai lavori che si concentra principalmente sul motore e sulla compatibilità con gli standard Web come CCS3. Senza badare troppo all'interfaccia.

In realtà, sembra che utilizzando un tortuoso procedimento sia comunque possibile estrarre la GUI che donerà alla Platform Preview 6 lo stesso aspetto della beta. Per toccare con mano il lavoro di casa Redmond basta scaricare la platform preview dal sito IE Test Drive. In ogni caso, stando alla roadmap Microsoft, la Release Candidate dello storico browser non dovrebbe essere troppo lontana.

Nel frattempo, è già possibile scaricare la RC del service pack 1, per Windows 7 e per Windows Server 2008 R2. Su Seven, sostanzialmente, l'aggiornamento migliora il supporto al cloud computing con la nuova versione (7.1) del protocollo Remote FX, in grado di sfruttare l'accelerazione video e di connettere periferiche locali alla sessione remota.

Il pacchetto per 2008 R2 introduce anche l'attesa funzionalità Dynamic Memory che migliora la gestione delle risorse, allocando la RAM in modo dinamico a seconda delle esigenze alle varie macchine virtuali in Hyper-V.

Roberto Pulito
Notizie collegate
20 Commenti alla Notizia Redmond, lavori in corso
Ordina
  • Gia' , peccato per tutti quei bugs cronici di IE
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dovellas

    > http://test.w3.org/html/tests/reporting/report.htm
    >
    > Alla faccia dei rosiconi macachi e linari.

    Dovella + web = - windows!

    Non ti senti un po' male?
    FDG
    10933
  • "Microsoft: Our strategy with Silverlight has shifted"

    "At Microsoft’s Professional Developers Conference (PDC) this week, the future of Silverlight is one topic that has gotten short shrift. There have been no sessions about Silverlight 5 and only one mention of Silverlight in the kick-off keynote"

    "Silverlight is our development platform for Windows Phone"

    http://zd.net/b2vIUn

    Quando fu presentato Silverlight mi chiedevo che senso avesse presentare un concorrente di un Flash già affermato. E mi chiedevo pure perché non investissero nel supportare e migliorare lo standard. Per me sarebbe stato più sensato puntare sugli standard su cui gli sviluppatori sarebbero stati più disposti a seguirti che non su un Silverlight cercando di convincere gli sviluppatori ad adottarlo. Avevano già il loro cavallo di troia, cioè IE, e non l'hanno sfruttato. Ok, capisco le difficoltà nel partire dalla situazione disastrosa in cui versava IE qualche anno fa. Ma un'azienda del calibro di MS ha le risorse per un cambio di direzione decisa, no?

    Ci sono arrivati... in ritardo come sempre.
    FDG
    10933
  • Quello che dici è vero però ci sono da dire altre cose...

    Prima di tutto silverlight è gratis. Non fa propriamente cassa, è solo un veicolo. Se vedi infatti ci sono state n-mila sessioni su azure (che invece fa cassa)! così come altri prodotti.

    Secondo, il web (checché se ne dica) è ancora fermo a html4. html4 è durato anni ed era lo standard durante il boom di internet. E' dura secondo me passare a html5.

    Terzo, se fossi uno sviluppatore flash/silverlight, se mi chiedessero di fare qualcosa di complicato non inizierei da html5 ma da quello che ben conosco. E flash e silverlight "funzionano", non hanno problemi di diversa "interpretazione" cosa che html5/css3 ancora ha (non solo ie9, ma anche chrome7 e firefox?).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Emoticon e video

    > Quello che dici è vero però ci sono da dire altre
    > cose...
    >
    > Prima di tutto silverlight è gratis. Non fa
    > propriamente cassa, è solo un veicolo. Se vedi
    > infatti ci sono state n-mila sessioni su azure
    > (che invece fa cassa)! così come altri prodotti.

    Appunto, come altri prodotti. Giustificare la sua esistenza in funzione di una cosa che ne fa uso ha solo senso se diversamente non si sarebbe potuto fare. Ma, ammesso che sia così, è troppo poco per tentare di convincere gli sviluppatori che il web è inadeguato e che devono passare a qualcos'altro di nuovo e sconosciuto, invece di puntare a risolvere le inadeguatezze del web.

    > Secondo, il web (checché se ne dica) è ancora
    > fermo a html4. html4 è durato anni ed era lo
    > standard durante il boom di internet. E' dura
    > secondo me passare a html5.

    Spesso queste discussioni si intrappolano nella questione degli standard. Come se la realtà seguisse pedissequamente gli standard così come sono e solo quando sono definiti al 100%. Ma in realtà html5 è si uno standard ma è anche una sigla usata per il marketing. Il web non si ferma solo a questo e non s'è fermato affatto da quando html4 ha fatto la sua comparsa. Molte delle tecnologie già disponibili e utili per andare oltre i limiti di html4 non fanno parte di html5, anche se molti tendono a fare confusione (pensa al solo svg, uno standard definito da anni). Siamo anche in un periodo diverso da quello in cui html4 andava perseguito per raggiungere un'interoperabilità tra i browser e un'indipendenza da una specifica implementazione che non esisteva. Anni fa si diceva che non si potevano usare browser diversi da IE perché molti siti non funzionavano. Oggi questo argomento mi pare sia decaduto. I problemi sono diversi. Non si possono usare tecnologie nuove, già implementate, con un buon livello di interoperabilità, solo perché IE è rimasto indietro. E questo purtroppo comporta un ritardo nell'adozione delle nuove tecnologie, come l'affinamento delle stesse (ad esempio, quanto ti preoccupi di risolvere problemi d'interoperabilità su una tecnologia che è poco usata?).

    > Terzo, se fossi uno sviluppatore
    > flash/silverlight, se mi chiedessero di fare
    > qualcosa di complicato non inizierei da html5 ma
    > da quello che ben conosco.

    Questo lo capisco. Per flash posso dire che il problema principale nell'adozione delle tecnologie del web (parlare di html5 è fuorviante) è negli strumenti. Con gli strumenti adeguati si può fare in modo che gli sviluppatori smettano di usare flash per problemi in cui non è affatto necessario.

    Non mi esprimo su silverlight perché è un mondo che conosco poco.

    > E flash e silverlight
    > "funzionano", non hanno problemi di diversa
    > "interpretazione" cosa che html5/css3 ancora ha
    > (non solo ie9, ma anche chrome7 e firefox?).

    In parte ho già risposto sopra. Quello che mi dice la mia esperienza è che l'interoperabilità è principalmente un problema dovuto al ritardo dello sviluppo di IE. Se non fosse per IE la situazione sarebbe diversa, certo non ideale, garantita al 100% come quando si ha a che fare con un'unica implementazione, come nel caso di soluzioni proprietarie, ma decisamente un problema minore.

    Aggiungo: i problemi di interoperabilità, anche relativi ad IE, sono mitigati grazie all'esistenza di librerie che si sobbarcano l'onere di uniformare il comportamento dei browser. Pensa pure che queste librerie, grazie al loro successo, guidano anche lo sviluppo dei browser (pensa a Prototype e a getElementsByClassName, per fare un esempio).
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 31 ottobre 2010 17.00
    -----------------------------------------------------------
    FDG
    10933
  • - Scritto da: FDG

    >
    > Ci sono arrivati... in ritardo come sempre.

    come i telefonini con windows mobile 7 ... arriveranno prima o poi alla clientela...
    non+autenticato
  • - Scritto da: FDG

    > Quando fu presentato Silverlight mi chiedevo che
    > senso avesse presentare un concorrente di un
    > Flash già affermato.

    > Per me sarebbe stato più sensato
    > puntare sugli standard

    > Avevano già il loro
    > cavallo di troia, cioè IE, e non l'hanno
    > sfruttato.

    > Ma un'azienda del calibro di MS
    > ha le risorse per un cambio di direzione decisa,
    > no?


    Ti poni le domande sbagliate.

    Dopo aver fatto fallire Netscape a tutti i costi...
    con IE6 hanno letteralmente imbavagliato e bloccato lo sviluppo del web per 10 anni.
    Gli sviluppatori erano bloccati al minimo comun denominatore cioè IE6.

    Perché lo hanno fatto? Per paura che le web-app minassero il monopolio di Office e la dipendenza da Windows.

    Quando Flash è diventato un pericolo serio, ecco che tirano fuori Silverlight per cercare di controllare nuovamente lo sviluppo del Web.

    Adesso loro malgrado il gioco si chiama html5 e volenti o nolenti "devono" stare al passo con la concorrenza pena la perdita del mercato...

    Adesso chiediti il perché sul nuovissimo Windows Mobile 7 c'è IE7 e non IE8 o IE9....

    Fan Apple
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 02 novembre 2010 22.29
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: FinalCut

    >
    > Adesso chiediti il perché sul nuovissimo Windows
    > Mobile 7 c'è IE7 e non IE8 o
    > IE9....
    >

    io mi chiedo se esistano utonti che possano ,con quello che sforna un qualsiasi concorrente, comperare wm7....a si la signora gates...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Picchiatell o
    > - Scritto da: FinalCut
    >
    > >
    > > Adesso chiediti il perché sul nuovissimo Windows
    > > Mobile 7 c'è IE7 e non IE8 o
    > > IE9....
    > >
    >
    > io mi chiedo se esistano utonti che possano ,con
    > quello che sforna un qualsiasi concorrente,
    > comperare wm7....a si la signora
    > gates...

    Se la signorina Belen Rodriguez (o Ilary Blasy, o Vanessa Incontrada, scegli tu) dicesse che la compagnia telefonica corrispondente, per 1 euro al mese, fornisse lo smartphone con wm7, ecco che automaticamente...

    Si chiama "preinstallato a forza" ed e' il sistema brevettato M$ che garantisce la propagazione di un prodotto scadente ad una utenza inconsapevole.
  • Sono arrivati a copiare il nostro Grande Silvio.
    Criticano la concorrenza per esaltare la ciofega di IE9.
    Penosi...
  • l'unico penoso sei tu in questo contesto LOL
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gurzo2007
    > l'unico penoso sei tu in questo contesto LOL
    Ha parlato il maestro.
    Io ho espresso un giudizio su un prodotto che conosco, TU hai espresso un giudizio su una persona che non conosci.
    Braccia sottratte all'agricoltura...
    Saluti.
  • - Scritto da: Difensore

    > http://www.disinformazione.it/eugenetica_bill_gate

    Io sono un alieno.
    FDG
    10933
  • Sei mica messo bene, sai?
    non+autenticato
  • Si certo Bill Gates e' praticamente un nazista. Ma il professore svedese da cui si e' ispirato e' ancora peggio. Quasi un nuovo Hitler.
    Giudicate voi:

    http://www.ted.com/talks/hans_rosling_shows_the_be...


    http://www.ted.com/talks/hans_rosling_the_good_new...
    guast
    1319
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)