Roberto Pulito

Microsoft: cercasi standard web

Sempre più HTML5 e sempre meno Silverlight nel browser di casa Redmond. Un sogno infranto e una nuova speranza per la gestione dei contenuti multimediali. Con il plauso di W3C

Roma - Microsoft si prepara ad affrontare il futuro del web, a quanto dicono anche meglio dei suoi rivali. Secondo i risultati dei test ufficiali condotti dal W3C (Wordwide Web Consortium) Internet Explorer 9 Platform Preview 6 è l'unico browser che, ad oggi, supporta perfettamente il proto-standard HTML5. La classifica di compatibilità mette Google Chrome al secondo posto e il browser Mozilla in terza posizione.

Durante il keynote della scorsa settimana, il CEO Microsoft Steve Ballmer aveva descritto HTML5 come la colla che tiene insieme tutte le feature multimediali del web, una sorta di "lingua comune" che permetterà di raggiungere qualunque piattaforma e comunicare in maniera più efficace. A riprova di questa convinzione, la sesta Platform Preview di IE, dedicata agli addetti ai lavori e mostrata al recente PDC 2010, ha anche ottenuto 95 punti su 100 nel test W3C dedicato al supporto per i fogli di stile CSS.

Ovviamente, nell'eterna diatriba tra HTML5 e Flash ci sarà sempre meno spazio per il povero Silverlight. A questo proposito, Microsoft lascia intendere che il supporto all'esclusivo ambiente runtime verrà ridimensionato parecchio. Come noto, lo sviluppo di giochi e applicazioni per Windows Phone 7 deve necessariamente passare da questa tecnologia ma il concetto di "nicchia" non può certo far rima con cross-platform.
Il mercato chiede contenuti sviluppati in HTML5 e ostinarsi ad andare controcorrente con un proprio Flash-killer non porterebbe da nessuna parte. Pur portando avanti tool di sviluppo semplificato, come WebMatrix o Visual Studio LightSwitch, Microsoft ha scelto quindi di spostare l'attenzione verso una nuova e stimolante piattaforma che ci si augura al più presto codificata in uno standard.

Roberto Pulito
Notizie collegate
121 Commenti alla Notizia Microsoft: cercasi standard web
Ordina
  • microsoft ha capito che deve "SEGUIRE" gli standard invece di inventarseli
  • Che tristezza...
    Standard..
    Grazie al cielo c'è anche chi gli strandard li crea, perchè prova, propone
    E proprio nell IT la parola standard và usata con cautela, mentre è utile avere uno standard per il browser è anche apprezzabile chi prova a proporre alternative che cissà non si rivelino più premianti e produttivi dello standard stesso.
    Quindi viva chi non si adegua sempre e comunque agli standard



    - Scritto da: Callisto Software
    > microsoft ha capito che deve "SEGUIRE" gli
    > standard invece di
    > inventarseli
    non+autenticato
  • > Quindi viva chi non si adegua sempre e comunque
    > agli standard

    <troll mode=on>

    Se intendi MS, devi scrivere "non si adegua quasi mai e al di là di tutto agli standard"

    </troll>

    Che HTML5 non sia comparabile (o solo per una sua minima parte) con Silverlight (o Flash) è un fatto assodato, lo sanno pure i sassi (a parte il forum di PI, ovviamente). Se però, per la "voglia di innovare" di MS uno deve scriversi n versioni dello stesso sito o stare a mettere a mano i posto documenti perché MS supporta male (o di farlo solo in parte) nemmeno uno standard che lei stessa ha proposto, beh, allora viva viva gli standard. Flash non è standard ma a suo tempo ha innovato parecchio, questo è sicuro, però la sua posizione dominante (di fatto) ha fatto sì che diventasse pesante. Ora si stanno ripigliando anche loro, ma solo perché alcuni attori (del mercato) hanno fatto capire ad Adobe che non la si può sopportare sempre e comunque.
    pippuz
    1260
  • Ciao
    I problemi di cross-browsing ci son sempre stati.
    Ed è un pò semplicistico dare la colpa solo ad un'azienda per lo stato delle cose, magari il discorso è più ampio... ma non voglio neanche intraprenderlo perchè non mi piace far la parte del dietrologo o del complottista.
    Io non ho confutato l'esigenza di uno standard, anzi son contento che vengano definiti, e che le aziende li seguino, ma ho risposto ad una persona che affermava che Microsoft non DEVE inventarseli. Ecco su quello non son daccordo.
    Con Ie9 mi sembra che Microsoft stia facendo degli sforzi per "adeguarsi" alla compatibilità con questo "nuovo" linguaggio...



    - Scritto da: pippuz
    > > Quindi viva chi non si adegua sempre e comunque
    > > agli standard
    >
    > <troll mode=on>
    >
    > Se intendi MS, devi scrivere "non si adegua quasi
    > mai e al di là di tutto agli
    > standard"
    >
    > </troll>
    >
    > Che HTML5 non sia comparabile (o solo per una sua
    > minima parte) con Silverlight (o Flash) è un
    > fatto assodato, lo sanno pure i sassi (a parte il
    > forum di PI, ovviamente). Se però, per la "voglia
    > di innovare" di MS uno deve scriversi n versioni
    > dello stesso sito o stare a mettere a mano i
    > posto documenti perché MS supporta male (o di
    > farlo solo in parte) nemmeno uno standard che lei
    > stessa ha proposto, beh, allora viva viva gli
    > standard. Flash non è standard ma a suo tempo ha
    > innovato parecchio, questo è sicuro, però la sua
    > posizione dominante (di fatto) ha fatto sì che
    > diventasse pesante. Ora si stanno ripigliando
    > anche loro, ma solo perché alcuni attori (del
    > mercato) hanno fatto capire ad Adobe che non la
    > si può sopportare sempre e
    > comunque.
    non+autenticato
  • Il problema è che microsoft ha sempre fatto "abbraccia, estenti e estingui".
    Sgabbio
    26177
  • C'è forse un fraintendimento.
    Silverlight e Html 5 possono coesistere benissimo insieme.
    Il fatto di utilizzare Html 5 come standard per i media, non elimina Silverlight. Silverlight è una tecnologia che permette di fare RIA, non è un semplice player video.
    RIA scritte con un robusto linguaggio ad oggetti, compilato, le cui performance non cambiano da browser a browser, permette di lavorare sui video di codificare / decodifica, permette la prospettiva 3d e tante altre cose

    Consiglio di dare un occhiata veloce a questo link:

    http://www.silverlighthack.com/post/2010/02/08/Top...

    10 motivi
    1.HTML 5 is not here...Yet
    2.Audio and Video Tag limitations
    3.Web Browser Compatibility
    4.Javascript Limitations
    5.Productivity
    6.Only targets the general Web
    7.No hardware acceleration
    8.No webcam or microphone device support
    9.HTML 5 standard or Google/Apple spec?
    10.HTML 5 is already behind Silverlight
    11.No Pub-Sub Model

    Se una persona conosce silverlight perchè ci ha lavorato sopra (non per fare un inutile player video) e vuole discuterne...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Davide
    > Se una persona conosce silverlight
    Tu sei uno che conosce Silverlight e ha sviluppato un business su tale tecnologia? Allora riciclati su altre tecnologie, se no ti trovi senza lavoro dal momento che MS a breve la dismetterà come è solita fare... MS è un pericolo sia per gli utilizzatori che per gli sviluppatori, stiamone alla larga.
    non+autenticato
  • Uno che ne capisce molto di strategie!
  • - Scritto da: MS R.I.P.
    > Tu sei uno che conosce Silverlight e ha
    > sviluppato un business su tale tecnologia? Allora
    > riciclati su altre tecnologie, se no ti trovi
    > senza lavoro dal momento che MS a breve la
    > dismetterà come è solita fare... MS è un pericolo
    > sia per gli utilizzatori che per gli
    > sviluppatori, stiamone alla
    > larga.

    Ah ah ah ah!
    Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere

    Certo come no. Si può criticare Ms per tante cose, ma su una cosa è una spanna sopra gli altri ed è proprio questo il maggiore segreto del suo successo: l'affidabilità dello sviluppo con le sue tecnologie!

    Prova a fare un oggetto COM (ActiveX no OCX) in VB5 (1997) e uno in VC++ 5.0; ora prova ad usare il marshaling del framework .NET per chiamare le interfacce di tali oggetti.
    Visto che non sarai in grado di fare tutto ciò, ti dico io cosa succede: FUNZIONA e funziona davvero BENE!!!!!
    Esistono ancora migliaia di software in ambito enterprise che, per quanto faccia schifo, vengono scritti in VB6 e guarda un po'.....funzionano!

    Nessun'altra azienda è in grado di garantire un supporto così lungo in ambito informatico, fattene una ragione linaro da 4 soldi.
  • - Scritto da: Uau (TM)
    > Prova a fare un oggetto COM (ActiveX no OCX) in
    > VB5 (1997) e uno in VC++ 5.0; ora prova ad usare
    > il marshaling del framework .NET per chiamare le
    > interfacce di tali
    > oggetti.
    > Visto che non sarai in grado di fare tutto ciò,
    > ti dico io cosa succede: FUNZIONA e funziona
    > davvero
    > BENE!!!!!
    > Esistono ancora migliaia di software in ambito
    > enterprise che, per quanto faccia schifo, vengono
    > scritti in VB6 e guarda un
    > po'.....funzionano!

    E ci mancherebbe altro che non continuino a garantire la retrocompatibilità almeno degli oggetti di base fatti da loro, purtroppo però ci sono altri esempi di tecnologie abbandonate anche se per anni le hanno sbandierate e promosse a gogo e (tanta) gente ci ha sviluppato sopra diverse parti di programmi che poi o si sono sobbarcati l'onere di adeguare o si sono fatti compromessi per farli andare lo stesso su nuovi sistemi.
    mura
    1743
  • - Scritto da: Uau (TM)
    > Visto che non sarai in grado di fare tutto ciò,
    > ti dico io cosa succede: FUNZIONA e funziona
    > davvero BENE!!!!!
    E' lo stesso principio che usano gli hacker russi per bucarti il sistema? Rotola dal ridere

    > Esistono ancora migliaia di software in ambito
    > enterprise che, per quanto faccia schifo, vengono
    > scritti in VB6
    Syntax error: rilevate parole che non possono stare nella stessa frase! A meno che tu per "ambito enterprise" non intenda il programmino che utilizza il salumiere per calcolare quanti kg carne servono per fare i cotechini di capodannoA bocca aperta

    > e guarda un
    > po'.....funzionano!
    Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Ci sono molti più programmi di quanto tu possa immaginare, soprattutto "interni". A me fa cagare VB6 ma questa è la realtà.

    Realtà che non pretendo possa capire uno sparasiti in Joomla.
  • - Scritto da: Uau (TM)

    > Ci sono molti più programmi di quanto tu possa
    > immaginare, soprattutto "interni"...

    Che il mondo si regga sugli sputi per incollare la carta è un dato di fatto.
    FDG
    10946
  • - Scritto da: FDG
    > Che il mondo si regga sugli sputi per incollare
    > la carta è un dato di
    > fatto.

    Ti stavo per rispondere ma poi ho pensato: è un utente Apple.
    Mi dispiace tanto per te.
  • - Scritto da: Uau (TM)

    > - Scritto da: FDG
    > > Che il mondo si regga sugli sputi per incollare
    > > la carta è un dato di
    > > fatto.
    >
    > Ti stavo per rispondere ma poi ho pensato: è un
    > utente Apple.
    > Mi dispiace tanto per te.

    Ah già, basta questo vero?

    Peccato perché in realtà avevo esposto un argomento a favore del VB.
    FDG
    10946
  • Guarda a criticare siamo tutti bravi.
    VB6 è stato per anni un ottimo linguaggio di sviluppo,PRODUTTIVO e anche di facile apprendimento.
    Ovvio che nel 2010 sembra un linguaggio ruvido e inefficente..ma ahimè nella storia dell IT entra a pieno titolo VB6 che ha aiutato l'Italia ad affacciarsi al mondo dell IT, tante applicazioni bancare,PA etc sono ancora funzionanti e scritte in vb6

    - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: Uau (TM)
    >
    > > Ci sono molti più programmi di quanto tu possa
    > > immaginare, soprattutto "interni"...
    >
    > Che il mondo si regga sugli sputi per incollare
    > la carta è un dato di
    > fatto.
    non+autenticato
  • La notizia del "giornalista" qui sopra riporta il post del blog di una sua collega giornalista idiota che ha esagerato parecchio su alcune affermazioni di Bob Muglia.

    C'è stato un tale panico che anche Muglia ha scritto un post con una smentita ufficiale

    http://team.silverlight.net/announcement/pdc-and-s...

    ed anche Ballmer ha postato commenti circa l'accaduto. Anche la giornalista del post MaryJoe Foley ha inviato un messaggio su Twitter

    http://twitter.com/#!/maryjofoley/status/293180902...

    Silverlight continuerà ad essere supportato, cross-browser/platform ed a permettere a tutti i developers di scegliere quando utilizzare Javascript e quando Silverlight che permette di realizzare TUTTE le applicazioni/siti web in modo più efficiente e molto più rapidamente di Javascript oltre ad essere "capace" di realizzare cose che con Js semplicemente non è possibile realizzare o è possibile farlo con estrema difficoltà e scarso supporto multibrowser.

    La versione 5 di Silverlight verrà presentata in Aprile 2011 al Mix datoche la versione 4 è stata lanciata appena 6 mesi fa.
    Si prega di correggere l'articolo per evitare allarmismi e false informazioni, Silverlight non è stato abbandonato, al contrario, è HTML5 ad essere un'ombra, frammentato, incasinato, mal Supportato e NON ancora standard. Forse tra 3 o 4 anni potrà sostituire alcuni semplici siti/effetti, per le cose serie i plugin faranno semrpe da padrone.
    non+autenticato
  • vedremo... Poi silver light e tutto tranne che essere multi piattaforma.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 04 novembre 2010 00.14
    -----------------------------------------------------------
    Sgabbio
    26177
  • Silverlight 4 è supportato su Windows e Mac out of browser e su tutti i maggiori browser tranne Opera che ha un'incidenza irrisoria per quanto valido sia.

    Linux ha moonlight ed anche quest'ultimo incide l'1% sul totale, trascurabile. Inoltre è risaputo che l'utenza linux non acquista programmi o servizi online, cerca solo il gratis (con le dovute eccezioni ma è quasi sempre così).

    Circa il mobile, conto fortemente che Silverlight 5 supporterà Android e Windows Phone 7 nel browser oltre ad Opera su desktop per chiudere il cerchio.

    Manca solo e sempre la stessa mela marcia: Apple, che PER ORA incide abbastanza, ma:

    L'iphone è troppo piccolo per navigare seriamente, per acquisti o altro si usano le applicazioni, e li poco c'entra la questione tecnologie web.
    L'ipad è poco diffuso (10 milioni di unità) e non fa ancora testo.

    Sono in arrivo prodotti validissimi dei più svariati produttori con il fantastico Wp7, Android, Meego di Nokia, il nuovo Blackberry, Asus EEEPad, Samgung tab vari, LG optimus tablet ecc...
    Il market share di iOs scenderà molto nei prossimi anni perchè la concorrenza ormai li ha raggiunti. Apple ha innovato, ha dominato, ma ora è stata raggiunta dai concorrenti. Ed ha solo un modello di telefono contro le decine di altri. E non può uscire ogni anno con qualcosa di sbalorditivo, ragion per cui anche iOs non è che sia un grandissimo danno non supportarlo (considerando che per il browser funziona solo Html normale e un po' di Javascript scritto apposta per l'apparecchio di turno, per il resto è solo questione di app store).

    Sempre se tra qualche anno Jobs decida di supportare Silverlight e/o Flash , spinto dalla concorrenza.

    Quindi allo stato attuale, mi sembra che sia davvero "trasversale" e decisamente un'ottima scelta, considerando che Flash necessita di Actionscript, Flex, linguaggio server, DB sconnesso dal contesto e difficoltà di integrazione in ambiente Cloud ed Air per girare su desktop.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Paolo
    > Silverlight 4 è supportato su Windows e Mac out
    > of browser e su tutti i maggiori browser tranne
    > Opera che ha un'incidenza irrisoria per quanto
    > valido
    > sia.
    >
    > Linux ha moonlight ed anche quest'ultimo incide
    > l'1% sul totale, trascurabile. Inoltre è risaputo
    > che l'utenza linux non acquista programmi o
    > servizi online, cerca solo il gratis (con le
    > dovute eccezioni ma è quasi sempre
    > così).
    >
    > Circa il mobile, conto fortemente che Silverlight
    > 5 supporterà Android e Windows Phone 7 nel
    > browser oltre ad Opera su desktop per chiudere il
    > cerchio.
    >
    > Manca solo e sempre la stessa mela marcia: Apple,
    > che PER ORA incide abbastanza,
    > ma:
    >
    > L'iphone è troppo piccolo per navigare
    > seriamente, per acquisti o altro si usano le
    > applicazioni, e li poco c'entra la questione
    > tecnologie
    > web.
    > L'ipad è poco diffuso (10 milioni di unità) e non
    > fa ancora
    > testo.
    >
    > Sono in arrivo prodotti validissimi dei più
    > svariati produttori con il fantastico Wp7,
    > Android, Meego di Nokia, il nuovo Blackberry,
    > Asus EEEPad, Samgung tab vari, LG optimus tablet
    > ecc...
    > Il market share di iOs scenderà molto nei
    > prossimi anni perchè la concorrenza ormai li ha
    > raggiunti. Apple ha innovato, ha dominato, ma ora
    > è stata raggiunta dai concorrenti. Ed ha solo un
    > modello di telefono contro le decine di altri. E
    > non può uscire ogni anno con qualcosa di
    > sbalorditivo, ragion per cui anche iOs non è che
    > sia un grandissimo danno non supportarlo
    > (considerando che per il browser funziona solo
    > Html normale e un po' di Javascript scritto
    > apposta per l'apparecchio di turno, per il resto
    > è solo questione di app
    > store).
    >
    > Sempre se tra qualche anno Jobs decida di
    > supportare Silverlight e/o Flash , spinto dalla
    > concorrenza.
    >
    > Quindi allo stato attuale, mi sembra che sia
    > davvero "trasversale" e decisamente un'ottima
    > scelta, considerando che Flash necessita di
    > Actionscript, Flex, linguaggio server, DB
    > sconnesso dal contesto e difficoltà di
    > integrazione in ambiente Cloud ed Air per girare
    > su
    > desktop.

    Tutto giusto, fatta eccezione una cosa: SL4 funziona su Opera e funziona anche bene!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Paolo

    > L'iphone è troppo piccolo per navigare
    > seriamente...

    E un telefono Windows Phone allora si?

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Cerca di essere coerente almeno!
    FDG
    10946
  • - Scritto da: Paolo
    > Silverlight 4 è supportato su Windows e Mac out
    > of browser e su tutti i maggiori browser tranne
    > Opera che ha un'incidenza irrisoria per quanto
    > valido
    > sia.

    Silverlight tralascia volutamente linux, perchè microsoft lo vuole affossare in tutti i modi. Se si affermasse SL come hanno pronosticato, ci ritroveremo in un era peggiore di quella ai tempi IE6.

    Tra l'altro su Opera SL funge ma non è ufficialmente supportato.

    > Linux ha moonlight ed anche quest'ultimo incide
    > l'1% sul totale, trascurabile. Inoltre è risaputo
    > che l'utenza linux non acquista programmi o
    > servizi online, cerca solo il gratis (con le
    > dovute eccezioni ma è quasi sempre
    > così).

    Moonlight è il fratello sfigato di silverlight, sempre tenuto volutamente indietro rispetto a SL, quindi mi spiace, non va bene. Comunque cos'è sta panzana sugli utenti linux che cercano solo il gratis ? Poi SL non è nemmeno a pagamento eh ? Solo che microsoft non vuole supportare linux per il motivo detto sopra, idem per .net.

    > Circa il mobile, conto fortemente che Silverlight
    > 5 supporterà Android e Windows Phone 7 nel
    > browser oltre ad Opera su desktop per chiudere il
    > cerchio.

    Mi sembra scontato che cerchi di andare verso il mercato mobile, ma dubito che supporti in concorrente, caso mai cercherà solo di supportare la loro piattaforma mobile...parliamo sempre di microsoft.

    Come ho detto, su Opera funziona ma non è ufficialmente supportato.

    > Manca solo e sempre la stessa mela marcia: Apple,
    > che PER ORA incide abbastanza,
    > ma:
    >
    > L'iphone è troppo piccolo per navigare
    > seriamente, per acquisti o altro si usano le
    > applicazioni, e li poco c'entra la questione
    > tecnologie
    > web.
    > L'ipad è poco diffuso (10 milioni di unità) e non
    > fa ancora
    > testo.

    Bhe diciamo che non tutti fanno un sito ottimizzato per la navigazione mobile è questo problema esisteva da prima del iphone. comunque su iphone esistono le web app che puoi installare tramite safari.

    > Sono in arrivo prodotti validissimi dei più
    > svariati produttori con il fantastico Wp7,
    > Android, Meego di Nokia, il nuovo Blackberry,
    > Asus EEEPad, Samgung tab vari, LG optimus tablet
    > ecc...
    > Il market share di iOs scenderà molto nei
    > prossimi anni perchè la concorrenza ormai li ha
    > raggiunti. Apple ha innovato, ha dominato, ma ora
    > è stata raggiunta dai concorrenti. Ed ha solo un
    > modello di telefono contro le decine di altri. E
    > non può uscire ogni anno con qualcosa di
    > sbalorditivo, ragion per cui anche iOs non è che
    > sia un grandissimo danno non supportarlo
    > (considerando che per il browser funziona solo
    > Html normale e un po' di Javascript scritto
    > apposta per l'apparecchio di turno, per il resto
    > è solo questione di app
    > store).

    Dio mio cosa mi tocca sentire! Il successo del iphone è dovuto anche per il fatto che non fanno 50 modelli a nastro ma pochi e facilmente riconoscibili, cosa che molte aziende non fanno, spesso sfornano 50 modelli di cellulari ed uno non sa mai cosa scegliere. Comunque non esiste un gavascpirt scritto apposta. Safari supporta gli standard web...scusa se è pocoA bocca aperta

    > Sempre se tra qualche anno Jobs decida di
    > supportare Silverlight e/o Flash , spinto dalla
    > concorrenza.

    Se Adobe riesce a rendere il flash meno mattone e probabile, visto che il motivo per cui non lo supportano è per quello (è una critica che fanno in molti quando si parla di flash).

    > Quindi allo stato attuale, mi sembra che sia
    > davvero "trasversale" e decisamente un'ottima
    > scelta, considerando che Flash necessita di
    > Actionscript, Flex, linguaggio server, DB
    > sconnesso dal contesto e difficoltà di
    > integrazione in ambiente Cloud ed Air per girare
    > su
    > desktop.

    Hmmm bisogna vedere li.
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Paolo

    > La notizia del "giornalista" qui sopra riporta il
    > post del blog di una sua collega giornalista
    > idiota che ha esagerato parecchio su alcune
    > affermazioni di Bob Muglia.

    Guarda che nessuno ha detto che SL è morto. Ciò non toglie che se devono cambiare strategia vuol dire che quella adottata fino ad ora non ha dato i frutti sperati.
    FDG
    10946
  • darei SilverLight alla comunità open . Cosi' davvero flash sarebbe morto.

    saluti
    non+autenticato
  • - Scritto da: marco
    > darei SilverLight alla comunità open . Cosi'
    > davvero flash sarebbe
    > morto.
    >
    > saluti

    il problema principale e' che M$ non fa contenuti e l'unico "contenuto" e' riversato sula chiusura e oligopolio di un certo formato.....poi mi iimagino le bestemmia delle comunità "open" a lavorare sui progetti di redmond....
    non+autenticato
  • mono è l'implementazione open di silverlight affidata a novell proprio da microsoft, il problema è che lento e buggato, oltre che non al passo.
    non+autenticato
  • ops, intendevo moonlight, non mono
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)