Mauro Vecchio

Apple e il server abbandonato

Eliminata dal mercato la linea Xserve, disponibile solo fino al prossimo 31 gennaio. Ancora non sono chiare le motivazioni, ma la Mela ha giÓ proposto le sue alternative. Ma il Mac Mini Ŕ meno performante, il Mac Pro troppo ingombrante

Roma - C'è chi ha sottolineato come un gigantesco segnale di stop sia stato di recente piazzato davanti alle abitudini gestionali di svariate aziende dell'IT. Apple ha infatti annunciato la definitiva eliminazione dal mercato dei suoi server Xserve, che potranno essere acquistati solo fino al prossimo 31 gennaio.

Quella di Apple è una decisione presa a meno di tre anni di distanza dall'abbandono degli Xserve RAID, un tempo considerati i migliori della classe negli ambienti aziendali. Ora anche gli Xserve verranno consegnati alla storia, posto che l'azienda di Cupertino rispetterà tutti quei contratti attualmente validi. Ovvero che provvederà ad assistenza ed eventuali riparazioni per un periodo di sette anni in California e cinque anni nel resto del mondo.

Parecchi interrogativi sono stati posti, in primis quello relativo al perché Apple abbia deciso di abbandonare i suoi vecchi pupilli. L'azienda di Cupertino non ha fornito spiegazioni chiare, sottolineando al contempo come il settore business abbia già delle valide alternative. In un documento apparso online sono stati infatti fatti dei dettagliati paragoni tra l'accoppiata Mac Pro/Mac Mini e gli oramai vecchi Xserve.
Proprio il primo garantirebbe prestazioni più elevate sotto svariati punti di vista, a partire dalla gestione della posta elettronica fino alle performance globali del disco interno. In seguito all'annuncio dell'abbandono di Xserve, Apple ha illustrato alcune opzioni di configurazione del Mac Pro basato su OS X Server: processore Quad-core Intel Xeon a 2.8GHz, 8GB di RAM, due hard drive di 1TB ciascuno. Al costo di circa 3mila dollari sul mercato statunitense.

Qualcuno ha tuttavia storto il naso, riflettendo il cocente disappunto da parte degli ambienti professional. Le alternative proposte dalla Mela sarebbero infatti più utili al settore consumer che non a quello aziendale. Tra i difetti del Mac Mini, quello di non offrire prestazioni paragonabili a Xserve - un assunto peraltro confermato dallo stesso documento della Mela circolato online - mentre un Mac Pro Server ha bisogno di uno spazio decisamente maggiore, oltre a non garantire una feature come Lights-Out Management (LOM).

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • Attualità2010, In attesa dell'anno X di D.Galimberti - L'anno X, ovvero l'anno della Mela. Quello che sta per cominciare sarÓ un anno importante per l'azienda di Cupertino, dopo che il 2009 ha giÓ fatto segnare molti record in casa Apple
  • BusinessApple mette Nehalem sugli XserveLa casa della Mela ha lanciato un nuovo modello di Xserve basato sui neonati processori Xeon Nehalem di Intel. Promette prestazioni raddoppiate rispetto al modello precedente
587 Commenti alla Notizia Apple e il server abbandonato
Ordina
  • Se per oggi non vi rispondo più è perché vado a fare altro. Ciao.
    ruppolo
    33147
  • Non sei riuscito a installare XP? Pazienza, mi hai fatto divertire comunque.
  • - Scritto da: logicaMente
    > Non sei riuscito a installare XP? Pazienza, mi
    > hai fatto divertire
    > comunque.

    La iso era zippata...

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
  • Se proprio non postavi meglio ancora, mi evitavo di perdere tempo anche io.
    non+autenticato
  • - Scritto da: zuzzurro
    > Se proprio non postavi meglio ancora, mi evitavo
    > di perdere tempo anche
    > io.

    Te lo ha ordinato il dottore di perdere tempo qui?
    ruppolo
    33147
  • quindi tu invece hai la ricetta del dottore per esser qua
    non+autenticato
  • La piattaforma Mac non è mai stata adatta a un utilizzo serio in ambito aziendale. Tanto vale tagliare completamente il ramo.
    non+autenticato
  • La piattaforma Mac non ha potuto competere con i bandoni tanto utilizzati in ambito aziendale, quell'ambito ove chi sceglie il prodotto non è colui che lo usa.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > La piattaforma Mac non ha potuto competere con i
    > bandoni tanto utilizzati in ambito aziendale,
    > quell'ambito ove chi sceglie il prodotto non è
    > colui che lo usa.

    Vedo là, là in fondo, degli specchi...
    E quello chi è? Ruppolo che ci si arrampica??
    Che bello spettacolo....
    non+autenticato
  • Sono 100.000 post che lo fa, credi mica che smetterà adesso?
    non+autenticato
  • - Scritto da: AMEN
    > - Scritto da: ruppolo
    > > La piattaforma Mac non ha potuto competere con i
    > > bandoni tanto utilizzati in ambito aziendale,
    > > quell'ambito ove chi sceglie il prodotto non è
    > > colui che lo usa.
    >
    > Vedo là, là in fondo, degli specchi...
    > E quello chi è? Ruppolo che ci si arrampica??
    > Che bello spettacolo....

    Ah si? IBM per caso ha potuto competere con i bandoni? Non è lei che ha inventato il PC? Com'è andata a finire?
    ruppolo
    33147
  • >
    > Ah si? IBM per caso ha potuto competere con i
    > bandoni?

    Definisci la parola bandoni... ah, già, tu per parlare di informatica devi usare termini rubati al mondo del metal meccanico.

    > Non è lei che ha inventato il PC? Com'è
    > andata a
    > finire?
    E' andata a finire che se vuoi un buon server e/o un'assistenza con i controcazzi è una delle società da contattare.
    Invece con i server Mac come è andata a finire? Ah, già, ne parla l'articolo...
    non+autenticato
  • - Scritto da: zuzzurro
    > >
    > > Ah si? IBM per caso ha potuto competere con i
    > > bandoni?
    >
    > Definisci la parola bandoni... ah, già, tu per
    > parlare di informatica devi usare termini rubati
    > al mondo del metal
    > meccanico.

    Bandoni = PC assemblati da sconosciuti.

    Perché la parola "bandone"? Perché sono fatti di lamiera, tanto il coperchio quanto lo chassies:
    http://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/B...

    >
    > > Non è lei che ha inventato il PC? Com'è
    > > andata a
    > > finire?
    > E' andata a finire che se vuoi un buon server e/o
    > un'assistenza con i controcazzi è una delle
    > società da
    > contattare.

    Certamente, ma non i server che intendi tu, ma questi:
    http://www-03.ibm.com/systems/i/?cm_re=masthead-_-...

    > Invece con i server Mac come è andata a finire?
    > Ah, già, ne parla
    > l'articolo...

    Non è finito nulla, semplicemente Apple segue le esigenze dei clienti: server che possono gestirsi autonomamente.
    ruppolo
    33147
  • > Bandoni = PC assemblati da sconosciuti.
    >
    > Perché la parola "bandone"? Perché sono fatti di
    > lamiera, tanto il coperchio quanto lo
    > chassies:


    Non so i MAC attuali, ma io ne ho qualcuno nella mia collezione di retrorottami : se non ricordo male sono in plastica foderata di materiale isolante.
  • - Scritto da: Joe Tornado
    > > Bandoni = PC assemblati da sconosciuti.
    > >
    > > Perché la parola "bandone"? Perché sono fatti di
    > > lamiera, tanto il coperchio quanto lo
    > > chassies:
    >
    >
    > Non so i MAC attuali,

    Alluminio.

    > ma io ne ho qualcuno nella
    > mia collezione di retrorottami : se non ricordo
    > male sono in plastica foderata di materiale
    > isolante.

    Ricordi male, la plastica è essa stessa isolante.
    Forse volevi dire "schermatura", un lamierino interno.

    Comunque a titolo di curiosità, il primo Apple II era fatto di resina con rete metallica affogata all'interno. Solida abbastanza da reggere il peso di una persona.
    Sempre a titolo di curiosità, il primo Mac lo potevi scollegare dalla presa anche per 3-4 secondi senza che si spegnesse.
    ruppolo
    33147
  • > Certamente, ma non i server che intendi tu, ma
    > questi:

    Non solo la serie i, ma anche la serie p, ed anche la serie x, tanto che con 300 euro, per 3 anni, ho copertura 24x7x4 per un server x3400.

    > Non è finito nulla, semplicemente Apple segue le
    > esigenze dei clienti: server che possono gestirsi
    > autonomamente.

    Si come la pubblicità del forno Sfornatutto De Longhi ehA bocca aperta
    manila
    9365
  • Non è mica solo questione di server.
    Anzi, è proprio come desktop aziendali che i Mac, tutti i Mac, sono inadeguati da sempre.
    Proviamo un po' ad avviare da remoto (wake on LAN/WAN) un Mac spento (non in standby, proprio spento).
    Esiste un solo sistema: la telefonata al collega in sede.
    Basta solo questo a rendere inutilizzabili, in reti aziendali "serie", i Mac.
    non+autenticato
  • -> niente mercato dei server.

    Non capisco perche' non abbiano spinto su un'integrazione verso l'alto, visto che mi pare ipod e iphones abbian fatto traino per i mac, i mac potevano fare traino per i server.... ma non sono problemi miei.
    non+autenticato
  • Apple ci ha tradito ancora. Ha tradito di nuovo noi del mondo professionale, quelli grazie ai quali e' cresciuta. Questo lo ho imparato lavorando per loro per quasi due anni, in quella che tutti pensano sia una azienda fantastica, innovativa e cool, dove invece sei solo un numero, un pollo da batteriache manda avanti un ingranaggio per produrre soldi.
    A questo punto preferisco Microsoft, almeno non si fanno portatori di filosofie alternative e radical chic, o le vari distro linux. Se non posso avere i vantaggi di un xServe, a questo punto prendo un server ibm o dell a 800 sterline, oppure tiro su un server cloud.
    Il mac pro come server ? ma chi vogliono prendere in giro ? in un rack nello spazio di due mac pro ci entrano almeno 6 o 8 xserve.
    Ma per favore, dite che vi siete messi a pecora di un popolo di teenager supersociali, che crescono alienati grazie ai vostri gingilli elettronici.
    Che tristezza.
    non+autenticato
  • 2 anni???

    BWUAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAH Rotola dal ridere
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > 2 anni???
    >
    > BWUAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAH Rotola dal ridere

    Già, è ridicolo che abbia resistito così a lungoCon la lingua fuori
    Funz
    13021
  • Non si può cercare di contattare le aziende per cui ruppolo ha fatto consulenza e salvarle?

    Io non ce l'ho con la scelta di usare un mac mini come server in un'azienda con 5 client: è "accettabile" valutando alcuni fattori di rischio e prendendo le dovute precauzioni, ma cribbio, son state dette delle cose allucinanti! In pratica il sig. Ruppolo affida il destino di un azienda al fato, sicuro del fatto che i mac non si rompano e che domani non fanno un virus for mac; inaccettabile una consulenza del genere! Consiglia mac come vuoi, a volte lo faccio anche io ma con giudizio cavolo!
    (che poi i mac non vincono nemmeno sul punto di vista delle "rotture":ci son statistiche del 2009, settore portatili, che danno il 4░ posto ad apple, nemmeno sul podio)

    L'etica professionale di tutti i professionisti che leggono dovrebbe spingerli a salvare queste aziende da rischi inutili.
    non+autenticato
  • Ma la vera domanda e': Ruppolo esiste veramente ?

    Secondo me e' uno che recita la parte.



    - Scritto da: Emoticon e video
    > Non si può cercare di contattare le aziende per
    > cui ruppolo ha fatto consulenza e
    > salvarle?
    >
    > Io non ce l'ho con la scelta di usare un mac mini
    > come server in un'azienda con 5 client: è
    > "accettabile" valutando alcuni fattori di rischio
    > e prendendo le dovute precauzioni, ma cribbio,
    > son state dette delle cose allucinanti! In
    > pratica il sig. Ruppolo affida il destino di un
    > azienda al fato, sicuro del fatto che i mac non
    > si rompano e che domani non fanno un virus for
    > mac; inaccettabile una consulenza del genere!
    > Consiglia mac come vuoi, a volte lo faccio anche
    > io ma con giudizio
    > cavolo!
    > (che poi i mac non vincono nemmeno sul punto di
    > vista delle "rotture":ci son statistiche del
    > 2009, settore portatili, che danno il 4░ posto ad
    > apple, nemmeno sul
    > podio)
    >
    > L'etica professionale di tutti i professionisti
    > che leggono dovrebbe spingerli a salvare queste
    > aziende da rischi
    > inutili.
    non+autenticato
  • Esiste ed ha anche un sito web.
    cerca su big G
    non+autenticato
  • - Scritto da: rover
    > Esiste ed ha anche un sito web.
    > cerca su big G

    Solo la supponenza di una frase del genere:
    A chi non è rivolta l'offerta:
    * Aziende che utilizzano esclusivamente sistemi Microsoft.
    dice molto.....
    non+autenticato
  • - Scritto da: AMEN
    > - Scritto da: rover
    > > Esiste ed ha anche un sito web.
    > > cerca su big G
    >
    > Solo la supponenza di una frase del genere:
    > A chi non è rivolta l'offerta:
    > * Aziende che utilizzano esclusivamente sistemi
    > Microsoft.
    >
    > dice molto.....

    appunto, questione di punti di vista:

    http://www.google.it/search?q=proud+to+be+microsof...

    Fan AppleFan Linux
  • - Scritto da: Emoticon e video
    > (che poi i mac non vincono nemmeno sul punto di
    > vista delle "rotture":ci son statistiche del
    > 2009, settore portatili, che danno il 4░ posto ad
    > apple, nemmeno sul
    > podio)

    Sui portatili hai ragione, ne ho visti un paio andare a donnine allegre per colpa di HD difettosi.

    Ma se parliamo di Mac PRO, Xserve, MacMini prima che uno di questi si blocchi per colpa di un HD, della RAM difettosa o perché si brucia (ma sul serio succede?) l'alimentatore...beh... fai prima a sparargli.

    Non dico che è impossibile che succeda, dico che dal 1984 ad oggi non ho visto un solo Mac Pro (o PowerMac) rompersi, stesso dicasi per i 2 MacMini G4 aziendali. Oggi uno fa da segreteria e centralino telefonico, l'altro fa da webserver di test per gli sviluppatori.
    L'unico Mac che ho visto "rompersi" era una vecchio Mac IIfx a cui si era fulminata la scheda madre dopo un picco anomalo di tensione. Questo IMHO.

    In azienda dove lavoro io non è mai stato "buttato" un Mac perché malfunzionante e troppo obsoleto per essere riparato. Tutti i Mac hanno sempre preso la via di eBay oggi, e PortaPortese prima, facendo registrare pure una plusvalenza.

    Stesso dicasi per i virus da quando c'è Mac OS X.

    Quindi Ruppolo sarà avventato ma va tutto valuto e rapportato secondo le esigenze, perché ci sono aziende che se ne fregano di avere un server con alimentatore ridondante se poi non ti offre una partizione HFS+ condivisa ma solo una schifosissima FAT su cui hai problemi a scrivere file con accenti e oltre i 4GB.

    Perché in quel caso ad esempio fare un BackUp di Time machine sarebbe impossibile per quei due motivi.

    My 2 cents.

    Fan Apple
  • Allora per qualcuno sarebbe andato bene il mio più volte citato serverino domestico barebone Celeron 333 con disco rigido trovato vicino ad un cassonetto ... anche quello è andato in pensione senza mai un guasto (salvo backup di alcune directories tramite batch files ad intervalli fissi per la strizza di perdere dati) !
  • Su alcuni aspetti del tuo post siamo nel campo delle opinioni personali.
    Io ho sempre visto montato sui Mac, soprattutto i più recenti, periferiche ed altro di fascia consumer, e neppure al top. Soprattutto gli HDD.
    I Power PC erano migliori dei Mac attuali, ma non puoi paragonarli ad un assemblato, ma a un IBM oppure a un Compaq della stessa epoca.
    Io ho provato a vendere, quasi regalare, un PowerPc su ebay ma non se lo è filato nessuno. Sarò sfortunato. Strano perchè in genere riesco a vendere.
    Per quanto riguarda le FAT hai scritto un notevole cumulo di inesattezze.
    Sono dovute al fatto che apple (mi sembra che tu non conosca altro) non riconosce che i suoi FS nativi + FAT32 (4 GB il limite per file).
    NTFS fu introdotta poco prima di Windows NT, credo nel 93 ma dovrei controllare.
    Windows NT supportava FAT 16(limite 2Gb) e NTFS
    Windows 95 solo FAT, ma aveva implementato VFAT per gestire i nomi lunghi su FAT 16
    Windows 98 supportava FAT e FAT32.
    Windows 2000 tutte e 3, come XP.
    Chi è quindi l'imbecille che avrebbe usato una partizione FAT su un server NT essendo disponibile NTFS che non ha mai dato grossi problemi, e certamente molto migliore di FAT16?
    Un imbecille, appunto.
    E comunque ci stai dicendo che ci sono ancora in giro dei Pentium 1 come server?
    Cosa fanno? autenticazione account in domini con 3 client + stufa elettrica?
    E con quale capacità di HDD?
    Suppongo 1 Gb che era la taglia max dell'epoca e costava come uno scooter.
    Last, but not least: paragonare una partizione HFS+ (introdotta verso il 2000) con una FAT 16 che all'epoca era già ampiamente superata (risale al 1986-87 credo) da NTFS e FAT32 non ti sembra un po' eccessivo?
    O direttamente poco serio?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rover
    > Su alcuni aspetti del tuo post siamo nel campo
    > delle opinioni
    > personali.

    Nemmeno tanto, direi esperienze vissute.


    > I Power PC erano migliori dei Mac attuali, ma non
    > puoi paragonarli ad un assemblato, ma a un IBM
    > oppure a un Compaq della stessa
    > epoca.

    Come no avevamo due Netfinity IBM come server ed erano uno schifo si sono rotti entrambi varie volte, l'assistenza on-site della IBM entro le 24h era uno spettacolo ma era anche cara, e dopo qualche anno e non era più conveniente ripararli.

    Sono stati buttati a differenza dei Mac.


    > Io ho provato a vendere, quasi regalare, un
    > PowerPc su ebay ma non se lo è filato nessuno.
    > Sarò sfortunato. Strano perchè in genere riesco a
    > vendere.

    Devi essere proprio scarso come venditore:
    http://cgi.ebay.it/APPLE-POWER-MAC-G5-DUAL-2-0-GHZ...

    Se vuoi regalalo a me me lo vendo io...

    > Per quanto riguarda le FAT hai scritto un
    > notevole cumulo di
    > inesattezze.
    > Sono dovute al fatto che apple (mi sembra che tu
    > non conosca altro) non riconosce che i suoi FS
    > nativi + FAT32 (4 GB il limite per file).

    Appunto... dovrebbe usare qualcosa di Microsoft? Hai presente questo?
    http://www.downloadblog.it/post/1247/microsoft-vin...

    > NTFS fu introdotta poco prima di Windows NT,
    > credo nel 93 ma dovrei controllare.

    Microsoft non ha mai reso pubbliche le specifiche di NTFS quindi anche volendo non metterei mai in rete un server NTFS con diversi client Mac.

    Il supporto ai FS per Mac di Windows NT (o server che dir si voglia) si limita a HFS enon HFS+ quindi anche qui siamo sull'inutilità di un server Microsoft con HFS.

    > Windows NT supportava FAT 16(limite 2Gb) e NTFS
    > Windows 95 solo FAT, ma aveva implementato VFAT
    > per gestire i nomi lunghi su FAT
    > 16
    > Windows 98 supportava FAT e FAT32.
    > Windows 2000 tutte e 3, come XP.
    > Chi è quindi l'imbecille che avrebbe usato una
    > partizione FAT su un server NT essendo
    > disponibile NTFS che non ha mai dato grossi
    > problemi, e certamente molto migliore di
    > FAT16?

    Uno che NON riesce a leggere NTFS perché Microsoft lo usa come lock-in ai suoi OS di M**RDA.


    > Un imbecille, appunto.

    Tipo te?

    > E comunque ci stai dicendo che ci sono ancora in
    > giro dei Pentium 1 come
    > server?

    Uh? Ho detto questo? Quando?

    > Cosa fanno? autenticazione account in domini con
    > 3 client + stufa
    > elettrica?
    > E con quale capacità di HDD?
    > Suppongo 1 Gb che era la taglia max dell'epoca e
    > costava come uno
    > scooter.
    > Last, but not least: paragonare una partizione
    > HFS+ (introdotta verso il 2000) con una FAT 16
    > che all'epoca era già ampiamente superata (risale
    > al 1986-87 credo) da NTFS e FAT32 non ti sembra
    > un po'
    > eccessivo?
    > O direttamente poco serio?

    No, sto esaminando le possibilità tecniche che anche oggi offre un server Microsoft ad un client Mac e siamo sempre a FAT o HFS quindi sul ridicolo....

    Sei piccolo e non capisci un acca di quello che ho scritto, NTFS potrebbe essere il FS migliore al mondo ma un Mac non può leggerlo o scriverlo in rete senza una sorta di reverse engineering quindi siamo nel campo delle barzellette come applicabilità in ambiente di lavoro.

    Io poi nel mio lavoro uso questo:
    http://www.apple.com/it/xsan/

    Che se permetti è qualcosa di meglio della spazzatura M$....

    Fan AppleFan Linux
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 novembre 2010 00.34
    -----------------------------------------------------------
  • Ma ovvio che ogni azienda è diversa con esigenze diverse, infatti non dico che un mac sia inutilizzabile o che le soluzioni proposte da ruppolo non abbiano senso. Dico solo che è un incosciente perché il mac mini potrà fare da server in tutte le piccole aziende che vuoi senza valutare la sicurezza perché il "il mac non ha problemi" ma basterà un solo problema per rovinare il lavoro di un azienda, che essendo piccola potrebbe addirittura portarla al fallimento, solo perché il consulente si affida alla fanta-sicurezza informatica.

    Bhe io ho usato mac dal 1998 al 2009 e mi si son rotti: 2 HD, 3 volte la scheda logica (4 mesi di riparazione per ogni rottura), uno schermo, un lettore CD. Poi essendo la mia scelta del mac legata ai processori PPC non ha più senso per me comprare un mac.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Emoticon e video
    > Ma ovvio che ogni azienda è diversa con esigenze
    > diverse, infatti non dico che un mac sia
    > inutilizzabile o che le soluzioni proposte da
    > ruppolo non abbiano senso. Dico solo che è un
    > incosciente perché il mac mini potrà fare da
    > server in tutte le piccole aziende che vuoi senza
    > valutare la sicurezza perché il "il mac non ha
    > problemi" ma basterà un solo problema per
    > rovinare il lavoro di un azienda, che essendo
    > piccola potrebbe addirittura portarla al
    > fallimento, solo perché il consulente si affida
    > alla fanta-sicurezza
    > informatica.

    Ma smettile di dire idiozie senza senso...

    Un downtime di un server di qualche ora o di un giorno non porta al fallimento nemmeno l'azienda di TopoGiggio.... l'importante è NON perdere i dati ed in questo (Ruppolo per primo) qualunque consulente informatico prevede un qualche tipo di backup.


    > Bhe io ho usato mac dal 1998 al 2009 e mi si son
    > rotti: 2 HD, 3 volte la scheda logica (4 mesi di
    > riparazione per ogni rottura), uno schermo, un
    > lettore CD.

    Fino a qui quasi quasi stavo per crederti....

    ....dicendoti che sei stato proprio sfortunato perché la mia esperienza Apple dal 1984 ad oggi ha visto solo un IIfx (scheda logica riparata in 8 giorni) una LaserWriter e un paio di HD di MacBook bianchi (recenti) perdere colpi e ricorrere all'assistenza...

    ....anche se.... 4 mesi di riparazione solo Fantozzi può bersela come stupidaggine...

    > Poi essendo la mia scelta del mac
    > legata ai processori PPC non ha più senso per me
    > comprare un
    > mac.

    Ecco vedi, sei solo un troll, perché nonostante i PowerPC siano state delle macchine eccezionali, e un pochino le rimpiango specie nei portatili, negli ultimi anni non reggevano più il paragone contro le macchine Intel e i G5 accusavano tutta la loro età.

    Ha senso comprare un Mac per il suo OS, per l'ingegnierizzazione dell'hardware e per una marea di altre ragioni... il passaggio ad Intel è stato solo un passo dovuto e positivo, vero è che da allora i Mac sono prolificati e non abbandonati come un trolletto come te vorrebbe far credere.

    Torna a studiare che domani ti interrogano a scuola e smettila di scrivere razzate su internet.

    Fan AppleFan Linux
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)