Ritirato update di WinXP

Microsoft ha ritirato un aggiornamento per Windows XP che, in certi casi, poteva paralizzare le connessioni ad Internet. Update già scaricato da molti

Redmond (USA) - Negli scorsi giorni Microsoft ha rimosso un aggiornamento per Windows XP dopo aver scoperto che questo aveva causato la disconnessione da Internet di alcuni dei 600.000 utenti che lo avevano scaricato e installato.

Microsoft ha spiegato che l'update, che prometteva di correggere e migliorare alcuni componenti di rete di Windows XP, è risultato incompatibile con alcuni prodotti di sicurezza - come i firewall - sviluppati da terze parti.

Non essendo classificato come hotfix, ma come semplice miglioramento di sicurezza, l'update poteva essere scaricato solo visitando il sito Windows Update.
Microsoft ha sottolineato come il problema, che sembra aver interessato solo "una manciata" di utenti, possa essere risolto semplicemente disinstallando l'aggiornamento.

Il big di Redmond si è detto al lavoro per il rilascio, a breve, di una versione rivista e corretta dell'update.
TAG: microsoft
83 Commenti alla Notizia Ritirato update di WinXP
Ordina
  • I have now received the official response from Simon Conant, MCSE Security Programme Manager for Microsoft. The problems stems from when downloaded the L2TP/IPSec NAT-T Update for Windows XP (Q818043) from Windows Update (which has now been removed).

    According to Simon the update was a feature add - to run WindowsXP clients using the IPSEC security protocol with NAT translation.
    Microsoft has released an update package to enhance the current functionality of the Layer Two Tunneling Protocol (L2TP) and Internet Protocol security (IPSec) on computers that are running Windows XP or Windows 2000. This update includes improvements to IPSec to better support virtual private network (VPN) clients behind network address translation (NAT) devices by implementing NAT as specified in the Internet Engineering Task Force (IETF) RFC 3193 and draft-02 of the IETF NAT-T specification. The update also includes additional support for stronger IPSec protection by using the 2048-bit Diffie-Hellman algorithm (Group 14).
    IPSEC listens on UDP port 500 and UDP port 4500, if a none-Microsoft application or firewall is using the port -or- is being blocked by personal firewall even if the ports are opened by configuring the Personal firewalls advanced options - this problem may occur.

    Although this problem may seem like a error, it is in-fact just IPSEC using its default security setting, which is to make the connection safe. But in this case it can unfortunately cause loss of internet functionality.

    Ciaooooooooo toglietela!
    ;)

    by PzSniper
    pzsniper@pzsniper.com
    non+autenticato
  • Qualcuno ce lo vorrebbe gentilmente dire o no? A bocca storta

    Grazie!Deluso
    non+autenticato
  • CHI MI SA DIRE DI CHE PATCH SI TRATTI?

    GRAZIE

    ALE
    non+autenticato
  • Non capisco come mai M$ non conosce il codice x disinstallarlo oppure crearne una nuova che risolve il problema ?
    Strano ma vero.......
  • un kernel e un update?
    Se stai cercando di dire che i bug esistono per tutti e possono colpire sia win* sia Linux, sia altri sw: daccordo!
    Ma se vuoi paragonare un bug di un kernel, per un'altro bug come quello di un'update di un sistema allora puoi anche paragonare i bug di Acrobat Reader con qualsiasi altro bug, compresi quelli della sicurezza.
    Solo win* finora ha avuto il primato di avere un update che porta a dei bug il sistema (anche a dei rallentamenti, è successo anche questo); non altri sistemi.
    Questo è un primato che M$ detiene in piena autonomia e solitudine.
    Per la cronaca, poi, gli update di sistemi UNIX, come Linux, potenzialmente possono riguardare un parco sw molto superiore a quello M$ e finora non hanno dato problemi ai sistemi, sopratutto Debian.

  • > Solo win* finora ha avuto il primato di
    > avere un update che porta a dei bug il
    > sistema (anche a dei rallentamenti, è
    > successo anche questo); non altri sistemi.
    > Questo è un primato che M$ detiene in piena
    > autonomia e solitudine.

    falso
    il kernel 2.4 era affetto da un grave difetto di progettazione del gestore di VM che in pratica rallentava la macchina fino a ucciderla
    cose come 30 secondi per allocare un blocco di memoria...

    fu interamente sostituito dal gestore scritto da Arcangeli, che, pero, nelle prime versioni aveva un bug in una funzione di cui non ricordo il nome che faceva crashare tutto...
    non+autenticato

  • > falso
    > il kernel 2.4 era affetto da un grave
    > difetto di progettazione del gestore di VM
    > che in pratica rallentava la macchina fino a
    > ucciderla
    > cose come 30 secondi per allocare un blocco
    > di memoria...
    >
    > fu interamente sostituito dal gestore
    > scritto da Arcangeli, che, pero, nelle prime
    > versioni aveva un bug in una funzione di cui
    > non ricordo il nome che faceva crashare
    > tutto...

    E dimmi, o saccentone, a quei tempi, qual'era il kernel di default di debian stable ? 2.2, proprio (strano) come il numero di versione di debian.

    E allora basta a dire cavolate che se ne sono viste troppe oggi.

    E anche se fosse, sarebbe l'unico rarissimo caso, non uno delle decine di problemi di un update. Ma non e'.
    non+autenticato

  • > E dimmi, o saccentone, a quei tempi,
    > qual'era il kernel di default di debian
    > stable ? 2.2, proprio (strano) come il
    > numero di versione di debian.
    >

    e lo restera' fino al 2004
    allora?
    che vuoi dimostrare?
    guarda che pure io uso debian
    e il software della versione stable certe volte puzza di muffa
    e la colpa e' anche del fatto di come sono gestiti alcuni progetti
    da php 4.3 in poi hanno cambiato le funzioni per gestire postgresql senza mantenere le vecchie per compatibilita'...
    risultato?
    ho un software sviluppato con le nuove funzioni che su debian stable non funziona perche' installa php 4.2.1

    > E allora basta a dire cavolate che se ne
    > sono viste troppe oggi.
    >

    ma quali cavolate
    il fatto che debian o qualunque altro essere umano usasse un kernel piu' vecchio non elimina il bug
    altrimenti io potrei dirti che siccome uso windows 3.1 questo bug non esiste
    che ragionamenti da pirla

    > E anche se fosse, sarebbe l'unico rarissimo
    > caso, non uno delle decine di problemi di un
    > update. Ma non e'.

    intanto E' un fatto certo
    non e' ipotetico
    secondo, quando si tratta di linux si tratta di rari casi di update
    mentre per windows sono bug demenziali che dimostrano quanto windows sia fatto male
    bell'esempio di coerenza

    ciao cocco
    non+autenticato
  • Ancora, ma che CAVOLO C'AZZECCA un qualsiasi bug (a parte il fatto che nel caso descritto non è un bug ma una pessima ottimizzazione della VM), con un update errato o bugato.
    È un bug come quello di altri sw, VERO. Ma è un primato che detiene nel campo (IN QUESTO CAMPO, QUELLO DEGLI UPDATE) la sola M$.
    Un update (o meglio una serie di update) è rilasciato dal gestore della distro (o dai gestori) quando viene adeguatamente testato e dopo un certo periodo di tempo.
    Il fatto che adirittura l'update provochi problemi o bug al sistema è accaduto (e aggiungo io con molta probabilità accadrà sempre solamente) alla M$ e ai suoi sistemi win*.
    Se descrivo un bug di una tipologia di sw, mica posso confrontarlo con i bug di un'altra tipologia di sw.
    Nel campo della notizia è inutile: I SISTEMI M$ SONO SENZA DIFESA.

  • - Scritto da: BSD_like
    > Ancora, ma che CAVOLO C'AZZECCA un qualsiasi
    > bug (a parte il fatto che nel caso descritto
    > non è un bug ma una pessima ottimizzazione
    > della VM), con un update errato o bugato.

    XP rallenta per un qualche problema di allocazione della memoria... e si parte col carosello "che schifo MS"... Linux ha la stessa problema ed e' una "pessima ottimizzazione". Il campionato di faziosita' sta raggiungendo punte insperate.


    non+autenticato
  • Ma il tema era si o no l'update di win*!
    State girando la frittata.
    Vuoi che quel problema di win* sia analogo alla pessima ottimizzazione di Linux per la VM con i primi kernel 2.4 (fino al 2.4.7 se ricordo bene, anche se è stato via via sempre migliorato il problema, è stato risolto definitivamente da Arcangeli)? Sta bene, a parte che ciò non è un bug, rimane il tema di questa notizia: l'update di win* è quello bugato.
    Ed è l'unico che ha avuto finora questo privilegio, quando vi sarà un update di Linux o altri bugati M$ smetterà di essere la sola ad aver fornito update ai suoi sistemi bugati. Ma finchè cosi non sarà M$ è l'unica a vantare questo poco invidiabile primato.
    Ciò non significa assolutamente che gli altri siano esenti da bug (tra l'altro è più facile scrivere codice meno densamente bugato per sistemi non user friendly che per sistemi user friendly); significa che finora GLI ALTRI sono stati esenti da bug presentati dai loro update al contrario di M$.
  • ---cavolo di codice aveva quella pach??
    Se voglio cancellarla, quale devo prendere in considerazione data l'enormità di aggiornamenti che ormai abbiamo installato?
    Grazie
  • vai sul sito e guardati la cronologia di installazione delle tue patch.
    Se ti ricordi la data in cui l'hai installata e' quella....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Zino
    > ---cavolo di codice aveva quella pach??
    > Se voglio cancellarla, quale devo prendere
    > in considerazione data l'enormità di
    > aggiornamenti che ormai abbiamo installato?
    > Grazie

    Cambia S.O. Sorride

    non+autenticato
  • Il codice non lo ricordo, ma una patch che mi ha costretto a reinstallare tutto il s.o. è stata quella del protocollo WPA, che mi ha impedito di collegarmi con le mie interfacce wifi al routerino che ho in casa e non c'è stato verso di tornare indietro. Però è stata colpa mia, avrei dovuto leggere bene quello che c'era riportato nelle note, in effetti la patch va applicata solo a sistemi dotati di interfacce che supportano quel tipo di protocollo.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)