Claudio Tamburrino

Wikipedia, un'alleanza autorevole

Dieci università opereranno sistematicamente sulle voci dell'enciclopedia libera. Per abituare gli studenti al confronto, per mettere in circolo il sapere

Roma - Non sempre considerata all'altezza di un testo ufficiale, e ritenuta non affidabile in quanto suscettibile al cambiamento e non riconducibile ad un autore riconosciuto (per questo motivo è bandita dai compiti a casa e da alcuni istituti scolastici), Wikipedia sta cercando di darsi un tono: per farlo ha trovato la collaborazione di alcuni corsi universitari che fino al prossimo settembre redigeranno, controlleranno e aggiorneranno alcuni dei suoi contenuti.

L'iniziativa si chiama "WikiProject Public Policy Initiative", utilizza fondi messi a disposizione dalla Fondazione Stanton e ha lo scopo di aumentare la qualità delle pagine della piattaforma dedicate alle questioni relative alla politica pubblica: studenti e professori, come parte del programma didattico, aggiorneranno e vaglieranno i contenuti del sito sul tema.

Dieci università collaboreranno al programma-pilota che durerà 17 mesi, tra di esse Berkeley e Harvard: se dovesse andare bene, l'intenzione è quella di estenderlo anche in altri settori oltre alla politica pubblica, così da contribuire alla generale valutazione delle oltre 22 milioni di pagine.
Brian Carver, professore assistente alla cattedra di diritto della proprietà intellettuale di Berkeley, ha avuto in passato già modo di sperimentare la collaborazione: far lavorare gli studenti a progetti destinati a finire su Wikipedia risponde alla necessità, da un lato, di rendere più affidabili le informazioni ottenute dalle pagine dell'enciclopedia aperta, dall'altro di stimolare gli studenti in un lavoro che non finisce, come gli altri, "nel cestino di un professore" e di abituarli alle critiche e alle correzioni in cui, inevitabilmente, incapperanno.

In un mondo in cui la sovrabbondanza di fonti è la regola, d'altronde, uno studente con le giuste capacità critiche può riscontrare in Wikipedia la stessa autorevolezza di altri siti: confrontando tra loro i dati proposti, risalendo ai documenti principali e facendosi un'idea complessiva dell'argomento.

A supporto degli studenti coinvolti nel progetto, peraltro, degli "ambasciatori online" addestrati ad agosto da Wikipedia che agiranno di fatto come tutor per seguire passo dopo passo i neofiti dell'enciclopedia aperta.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
37 Commenti alla Notizia Wikipedia, un'alleanza autorevole
Ordina
  • C'è un sito che racconta le più famose perle della wikipedia in italiano. http://complottismo.blogspot.com/search/label/Wiki...
    Se ne leggono delle belle.
  • Guarda che le wiki straniere non sono da meno in quanto a bufale e/o imprecisioni (vedi il caso recente di Segolene Royale). E guarda che Wikipedia ha pure una serie di disclaimer.

    Piuttosto non mi sembra molto intelligente andare a caccia di errori su wikipedia solo per dire: "toh, ve l'avevo detto che quel sito fa schifo! etc." Decisamente meglio sistemare le voci.
  • - Scritto da: IlTester
    > Guarda che le wiki straniere non sono da meno in
    > quanto a bufale e/o imprecisioni (vedi il caso
    > recente di Segolene Royale). E guarda che
    > Wikipedia ha pure una serie di
    > disclaimer.
    >
    > Piuttosto non mi sembra molto intelligente andare
    > a caccia di errori su wikipedia solo per dire:
    > "toh, ve l'avevo detto che quel sito fa schifo!
    > etc." Decisamente meglio sistemare le
    > voci.
    Si vede che sei un wikipediano e pure un amministratore.
    non+autenticato
  • E magari anche un agente del NWO, visto che ci siamo? No, mi dispiace, hai sbagliato. Mi sa che qui i preconcetti li ha qualcun altro...
  • ok, wikipedia dice un sacco di balle. Ma cosa lo differenzia da qualsiasi altro sito? Cosa ti dice che un altro sito ti stia dicendo la verità? Cioè cosa rende wikipedia meno affidabile di qualsiasi altro sito?
  • Nessun altro sito si definisce libero. Di libertà in wikipedia c'è solo quella degli amministratori.

    Preferisci un sito specializzato o una voce di wikipedia scritta da un ragazzino di 12 anni?

    Il punto della questione che intendo portare all'attenzione della gente è che wikipedia in italiano è malgovernata da amministratori dispotici.
    Ti faccio un esempio, hanno bloccato la voce di un singolo di paola e chiara che usciva il 9 novembre, l'hanno bloccata il 7 novembre e sbloccata il 9. Questo perchè il singolo non era ancora uscito. Ti sembra un ragionamento logico ed elastico?

    Wikipedia in italiano ha 500 mila voci mi pare, ma molte sono di costellazioni, di comuni francesi, di vescovi , di pretucoli di campagna, mentre mancano voci importanti.
    Da come parli credo che tu non abbia mai frequentato wiki all'interno e non quindi non ti puoi rendere conto di quello che succede.

    Lì si passano il tempo a bloccare la gente, godono nel farlo.
  • Le uniche informazioni sufficientemente affidabili (IMHO) sono quelle geografiche (anche se in alcuni casi ci sarebbe da riflettere) e un po' di quelle storiche.
    Ma sull'attualità e affini è una tragedia
    non+autenticato
  • - Scritto da: rover
    > Le uniche informazioni sufficientemente
    > affidabili (IMHO) sono quelle geografiche (anche
    > se in alcuni casi ci sarebbe da riflettere) e un
    > po' di quelle
    > storiche.
    > Ma sull'attualità e affini è una tragedia

    Può essere ma non è sempre così, in una voce il numero di abitanti di una città era indicato 3 volte, sempre con cifre diverse ed è un errore abbastanza comune. Ho confrontato le cifre fra quella in italiano e quella in inglese e in genere sono sempre diverse.
  • Qualche tempo fa ho scritto qualcosa su wikipedia e anche se non ho fatto importanti modifiche mi sono accorto che c'era una sorta di regime autoritario, ma non ho mai approfondito.
    Si dovrebbe sapere come funziona il sistema negli altri paesi perchè ,se il problema sono gli amministratori, non è il modello ad essere colpevole della malainformazione.
    Poi penso che wikipedia sia un ottimo strumento utilizzabile per ricavare informazione molto velocemente, poi chi vuole approfondire l'argomento dovrà cercare informazioni in altri siti specializzati i cui redattori sono gente che è molto competente nell'argomento e può focalizzarsi su pochi argomenti e organizzarli meglio.
    Per caso hai informazioni su come è il sistema negli altri paesi "dall'interno"?
  • - Scritto da: battagliacom

    > Si dovrebbe sapere come funziona il sistema negli
    > altri paesi perchè ,se il problema sono gli
    > amministratori, non è il modello ad essere
    > colpevole della
    > malainformazione.
    > Poi penso che wikipedia sia un ottimo strumento
    > utilizzabile per ricavare informazione molto
    > velocemente, poi chi vuole approfondire
    > l'argomento dovrà cercare informazioni in altri
    > siti specializzati i cui redattori sono gente che
    > è molto competente nell'argomento e può
    > focalizzarsi su pochi argomenti e organizzarli
    > meglio.
    > Per caso hai informazioni su come è il sistema
    > negli altri paesi
    > "dall'interno"?

    Da quanto ne so nelle altre wiki il numero di amministratori è molto più alto, qua ti eleggono solo se ti propongono loro, un'autocandidatura è mal vista.
    Io ho editato pure su en.wiki e non ho mai avuto nessun tipo di problema, nessuna informazione cancellata.
    A mio avviso il modello in italiano è semplicemente corrotto da gente che non ha niente da fare nella vita e si glorifica bloccando ed imponendo regole agli altri. Ma queste regole per gli amministratori non valgono, infatti c'è una pagina, Amministratori Problematici, dove tutte le segnalazioni terminano con "Nessuna problematicità rilevata" e sovente chi ha fatto la segnalazione viene pure bloccato.
  • uhhh ecco dove ti fai la tua cultura, su un blog di livorosi che invece di rimboccarsi le maniche sanno solo perdere tempo a criticare, ottima compagnia per gente come te
    non+autenticato
  • Wikipedia è il male, http://www.arcadiaclub.com/articoli/contro_wikiped... e questo articolo spiega il perchè.
    Non se ne può più di cricche di amministratori, di blocchi all'infinito immotivati, mentre se viene scoperto che un amministratore votava con due account diversi viene solo invitato a dimettersi e nemmeno bloccato, vedi il caso Gregorovius.
    Non parliamo poi del caso Anjamanix, un amministratore che ha inserito informazioni false in moltissime voci che parlano di medicina, anch'esso è stato invitato a dimettersi senza essere bloccato.
    Ovviamente io mi riferivo alla wikipedia in italiano, credo che quelle di altre lingue siano immune dai giochi di potere presenti in quella nostrana.
  • - Scritto da: full_ash
    > Wikipedia è il male,
    > http://www.arcadiaclub.com/articoli/contro_wikiped

    E quell'articolo sarebbe il bene? Nessuna delle affermazioni buttate lì è supportata da esempi, dati o riferimenti precisi. Puro FUD.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stemby
    > supportata da esempi

    Gregorovius, Anjamanix

    immagino non hai letto tutto il post precedente
    tipico di quelli come teSorride
    non+autenticato
  • Bhe ma il wiki italiano è gestito da scimmie feticiste della burocrazie...basta vedere cosa pretendono per stare in regola, poi le regole le applicano con un metro del tutto discutibile: "Se non lo trovo su google vuol dire che non esiste"...
    Sgabbio
    26178
  • Alcune frasi inquietanti dei "capetti" di wikimafia iatlia
    puro delirio di potere

    "Un altro intervento con questo tono e la cancello in immediata. Non esiste un diritto ad avere una voce su wikipedia, schiaffatevelo bene in testa.--Kōji"

    "i prossimi interventi tautologici saranno tolti da qui --ignis"

    "Ogni tentativo di manipolazione della votazione, come sta avvenendo ora, avrà come unico effetto la cancellazione della voce con procedura immediata ed il blocco in scrittura della medesima.--Madaki"
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mert
    > Alcune frasi inquietanti dei "capetti" di
    > wikimafia
    > iatlia
    > puro delirio di potere
    >
    > "Un altro intervento con questo tono e la
    > cancello in immediata. Non esiste un diritto ad
    > avere una voce su wikipedia, schiaffatevelo bene
    > in
    > testa.--Kōji"
    >
    > "i prossimi interventi tautologici saranno tolti
    > da qui
    > --ignis"
    >
    > "Ogni tentativo di manipolazione della votazione,
    > come sta avvenendo ora, avrà come unico effetto
    > la cancellazione della voce con procedura
    > immediata ed il blocco in scrittura della
    > medesima.--Madaki"

    Grazie per gli esempi.
    Ne faccio un altro.
    C'è una regola su wikimafia che prevede la perdita della funzione di amministratore qualora l'admin non compia edit da amministratore per 6 mesi. C'è Pietro Montesacro che da anni va avanti in questo modo:
    non edita per mesi e mesi, all'avvicinarsi dei 6 mesi fa qualche edit e poi di nuovo in letargo, idem vicino il periodo della riconferma. La cosa bella è che nessuno si oppone a questa cosa votando contro nella procedura di riconferma annuale.
  • Vi rosica non poter inserire la paginetta sulla vostra amica del cuore vero, ma cercate di capire che wikipedia non è facebook
    non+autenticato
  • ho cercato su google e ho trovato la discussione:
    la maggior parte delle motivazioni contro la cancellazione erano: «Un'iniziativa a favore della vita va sostenuta non eliminata» oppure «Non ha diritto a stare in Wikipedia? Vale meno dell'Associazione Sportiva Roma, che si occupa solo di pedate a un pallone»
    la questione era un altra, l'enciclopedicità o meno, non la valenza dell'associazione...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Kerts
    > - Scritto da: Stemby
    > > supportata da esempi
    >
    > Gregorovius, Anjamanix
    >
    > immagino non hai letto tutto il post precedente
    > tipico di quelli come teSorride

    C'è pure l'esempio di Pietro Montesacro, l'amministratore che fa qualche edit ogni 6 mesi per non perdere la funzione di sysop.
  • quell'articolo manca di senso...

    - le pagine bloccate, per esempio quelle politiche, sono bloccate proprio per il fatto che sono soggette a vandalismi/modificazioni contro a favore...
    poi non mi pare che ci siano tutte queste pagine bloccate, visto che sono il 0.0043% [ http://toolserver.org/~avatar/protected.php?wiki=i... ]

    - «Sempre ridendo (un sorriso amaro) viene voglia di pensare che a suo confronto l'Inquisizione medievale sia stata gestita da pivelli.»
    no comment

    - esistono fonti migliori?
    perché no

    - «Questo è banale, esistono parecchi siti di piccole o medie dimensioni che offrono testi, documenti e oltre di livello ben superiore a quelli marchiati wiki, perchè allora non ne siamo al corrente?»
    per wikipedia comprende *tutto* i blog solo una percentuale infinitesima del sapere, è normale che sia più conosciuto la prima, poiché riguarda moltissime persone...
    inoltre è comodo un enciclopedia centralizzata, se si dovesse per ogni cosa cercare su google nei vari blog, ci sarei sempre... (attenzione: ho detto che è più comoda wikipedia e meglio organizzata di vari blog spersi, ma è importante che ci siano anche questi ultimi, del tipo che se ho bisogno di avere informazioni molto più dettagliate e specialistiche di wikipedia cerco altrove o seguo i link delle fonti)

    - «insomma la qualità delle voci presenti lascia parecchio a desiderare»
    mah ci sono moltissime pagine fatte molto bene, come altre ovviamente ancora abbozzate (anche se il più delle volte basta andare in quella en)

    - «schiaccia i piccoli sottraendo loro informazioni [...] Non è un segreto che molti siti rinunciano a parlare di argomenti che già Wikipedia tratta»
    lol e chi li ha obbligati a non parlarne? non è che wikipedia scandaglia internet eliminando tutti i contenuti già presenti...
    c'è già su wikipedia? bene, una fonte in più!
    ma se hanno deciso di non scriverne, sono loro che limitano l'informazione...

    - «Questa situazione che va peggiorando potrebbe essere in un futuro non lontano l'abbattimento totale della più importante peculiarità di internet: l'essere mezzo di informazione libera»
    come farebbe wikipedia ad obbligare altri siti/blog/forum di non scrivere? o.O

    - «trandy»
    trandy?? http://en.wiktionary.org/wiki/trendy

    - «sappiamo veramente a chi è in mano e soprattutto sappiamo davvero chi ne gestisce i contenuti più importanti?»
    questo mi sa molto di complottismo, del tipo scie chimiche...
    non+autenticato
  • Concordo con full ash wiki è un bel progetto ma è ormai diventata invivibile. Troppi bimbiminkia, troppe differenze di trattamento e troppi admin che fan valere le loro opinioni a suon di blocchi. Il caso Gregorovius è allucinate, praticamente ha fatto la cosa peggiore che uno puo' fare su wiki e neanche 1 minuto di blocco. Se avesse fatto la stessa cosa un utente comune sarebbe stato bloccato ad infinito. Ormai wiki è sempre più allo sbando.