Mauro Vecchio

LimeWire, i pirati son tornati

Risorto online il popolare client P2P. Un team fuoriuscito di sviluppatori ha deciso di ripristinare le sue attività di base, senza pubblicità e spyware. Oscurato il sorriso di RIAA

Roma - "Fai ciò che vuoi, perché un pirata è libero. Tu sei un pirata". Recita così il testo minimale di una canzoncina che ha accompagnato un brevissimo video apparso di recente tra i meandri di YouTube. Dal titolo LimeWire Pirate Song, il filmato ha così celebrato una resurrezione che potrebbe togliere il sorriso ai rappresentanti legali della Recording Industry Association of America (RIAA).

Il popolare client P2P LimeWire è infatti tornato alla vita, apparso nuovamente online con il nome di LimeWire Pirate Edition (LPE). Un gruppo di sviluppatori ha dunque ripristinato le principali funzioni del servizio di sharing, dopo essere fuoriuscito dal team originario con gli intenti più bellicosi. Restituire a milioni di utenti la possibilità di attingere ai vasti marosi del torrentismo.

L'originario LimeWire era infatti stato chiuso a seguito di un'ingiunzione da parte di un giudice di New York, che aveva ordinato la cessazione di qualsiasi attività online del servizio. Sia la sua versione base che quella a pagamento avevano all'improvviso smesso di esistere. Dopo che il legali della RIAA avevano già ottenuto una condanna per incitazione alla violazione del copyright nei confronti della società LimeWire LCC.
La versione LPE è ora apparsa tra i meandri del web, basata sulla precedente release 5.6 beta del client P2P. Gli stessi sviluppatori hanno sottolineato come questa nuova incarnazione di LimeWire sia ancora più efficiente, perché priva di pubblicità e spyware. Quindi dedicata esclusivamente ai bisogni essenziali di condivisione degli utenti. Con un piccolo dettaglio: per ammirare la resurrezione di LimeWire bisogna attualmente accomodarsi solo in ambienti Windows.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
41 Commenti alla Notizia LimeWire, i pirati son tornati
Ordina
  • Continuate cosi.
    Quando poi obbligheranno i provider ad attivare sistemi di analisi in real time del traffico, con controlli euristici sui contenuti, con costi abominevoli per gli stessi provider, che inevitabilmente si riperquoteranno sul prezzo degli abbonamenti degli utenti, sarete tutti contenti... Imparare ad implementare algoritmi di crittografia troppo difficile ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Me Stesso
    > Continuate cosi.
    > Quando poi obbligheranno i provider ad attivare
    > sistemi di analisi in real time del traffico, con
    > controlli euristici sui contenuti, con costi
    > abominevoli per gli stessi provider, che
    > inevitabilmente si riperquoteranno sul prezzo
    > degli abbonamenti degli utenti, sarete tutti
    > contenti...

    Guarda che la deep packet inspection la fanno gia'.

    > Imparare ad implementare algoritmi di
    > crittografia troppo difficile ?

    Usarli piu' che altro... La gente ha paura di andare un po' piu' lenta e preferisce rischiare l'arresto.
    krane
    22544
  • - Scritto da: Me Stesso
    > Continuate cosi.
    > Quando poi obbligheranno i provider ad attivare
    > sistemi di analisi in real time del traffico, con
    > controlli euristici sui contenuti, con costi
    > abominevoli per gli stessi provider, che
    > inevitabilmente si riperquoteranno sul prezzo
    > degli abbonamenti degli utenti, sarete tutti
    > contenti... Imparare ad implementare algoritmi di
    > crittografia troppo difficile
    > ?
    Ma pagarli i film?
    Sempre più difficile...A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippO

    > Ma pagarli i film?
    > Sempre più difficile...A bocca aperta

    io non li pago restando nella legalità e li vedo su uno schermo ben piu grande di un 40'... Ho GrandeCinemaTre Gold quindi caschi proprio male... da un anno a questa parte non ho pagato un film, ne ho visti 1 a settimana e non ho mai commesso reato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Me Stesso
    > - Scritto da: pippO
    >
    > > Ma pagarli i film?
    > > Sempre più difficile...A bocca aperta
    >
    > io non li pago restando nella legalità e li vedo
    > su uno schermo ben piu grande di un 40'... Ho
    > GrandeCinemaTre Gold quindi caschi proprio
    > male... da un anno a questa parte non ho pagato
    > un film, ne ho visti 1 a settimana e non ho mai
    > commesso
    > reato.
    Bravo!Occhiolino Ma non si parlava di te...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Me Stesso
    > io non li pago restando nella legalità e li vedo
    > su uno schermo ben piu grande di un 40'... Ho
    > GrandeCinemaTre Gold quindi caschi proprio
    > male... da un anno a questa parte non ho pagato
    > un film, ne ho visti 1 a settimana e non ho mai
    > commesso reato.

    Io ho il silver. E i film al cinema me li registro e poi monto l'audio sul video in lingua originaleOcchiolino
  • Perchè, la tessera di grandecinematre è gratis?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Perchè, la tessera di grandecinematre è gratis?A bocca aperta

    E' gratis per i clienti 3, che sia abbonamento o prepagato, senza nessun costo.
    Il problema semmai è che non è valida in tutti i cinema e in tutti i film.
  • di recente si stanno impegnato ad espandere la iniziativa. C'erto dalle mie parti nessuno ancora aderisce...
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > di recente si stanno impegnato ad espandere la
    > iniziativa. C'erto
    =========>^^^^^^^^

    Dì la verità, lo fai apposta vero?Occhiolino
    (quasi peggio del "riperquoteranno" a inizio thread)

    Il vostro amichevole grammar nazi di quartiereCon la lingua fuori
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 15 novembre 2010 17.58
    -----------------------------------------------------------
    Funz
    13000
  • > Ma pagarli i film?
    > Sempre più difficile...A bocca aperta

    No, per principio: se ti riempiono il film di antifeature (come il sistema che te li cancella dopo 24 ore) non meritano soldi, meritano la fame.
    non+autenticato
  • è una battaglia inutile, come è inutile ripristinare quel client.

    Oramai il p2p è in via di estinzione, destinato a essere il mezzo secondario di condivisione dati, almeno finchè MU, RS, MF e compagnia bella avranno il diritto di esistere. altrimenti si tornerà con le vecchie code di download e i buoni vecchi torrent, il metodo più evoluto di p2p attualmente esistente. WinMX, DC++, il mulo e altri sono condannati al big crunch. Finiranno nello stipetto assieme alla macchina da scrivere, funzionale, bellissima ma sorpassata.

    PS: Il fatto che si stiano ancora perdendo in una battaglia inutile, è una cosa molto utile.
    non+autenticato
  • Perche' inutile?

    Un ecosistema vario e' la miglior difesa contro l'estizioneSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Miao
    > Perche' inutile?
    >
    > Un ecosistema vario e' la miglior difesa contro
    > l'estizione
    >Sorride

    Hai anche tu indubbiamente ragione.
    Però, sistemi come WinMX shareaza e company saranno soppiantati dalla tecnologia stessa, tu faresti una coda di 40 user per scaricare un mp3? o uso dc++ alle estreme, oppure torrent o megaupload, e così magari mi scarico il pacchetto completo della discografia.
    La tecnologia p2p dei vecchi client, famosi nel primo quinquennio del duemila, è ormai vecchia e destinata all'estinzione.
    Penso che il sistema torrent sia l'evoluzione stessa del p2p. e infatti non è destinato ad estinguersi, almeno per il momento.
    non+autenticato
  • - Scritto da: CCd
    > è una battaglia inutile, come è inutile
    > ripristinare quel
    > client.
    >
    > Oramai il p2p è in via di estinzione, destinato a
    > essere il mezzo secondario di condivisione dati,
    > almeno finchè MU, RS, MF e compagnia bella
    > avranno il diritto di esistere.

    In meno di due giorni ho tirato giù via torrent poco meno di 80 GB (ottanta) di anime, tutti in lingua originale alcuni fansubbati e molti altri no (tra cui una serie completa di 153 episodi in mp4 a qualità dvd con file da 350 MB/episodio), alla velocità non indifferente di 900 KBytes/secondo (i peer giapponesi hanno una banda in upload mostruosa).
    Solo mediafire va così veloce senza account premium, ma non ha certo la stessa disponibilità dei torrent.
    A onor del vero, pochi giorni prima ho scaricato l'integrale delle 21 stagioni dei Simpson in italiano da megaupload (un'altra trentina di GB).
    In buona sostanza, è bene che rimangano entrambi i sistemi, visto che nessuno dei due prevale sull'altro ma ognuno prevale in certi ambiti.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 10 novembre 2010 00.56
    -----------------------------------------------------------
  • hmm peccato che jdownload fa le bizze con fileserveTriste
    Sgabbio
    26177
  • (In meno di due giorni ho tirato giù via torrent poco meno di 80 GB (ottanta) di anime
    A onor del vero, pochi giorni prima ho scaricato l'integrale delle 21 stagioni dei Simpson)

    ecco meno male quando c'e' la cultura c'e' tutto
    non+autenticato
  • - Scritto da: iupiter

    > A onor del vero, pochi giorni prima ho scaricato
    > l'integrale delle 21 stagioni dei
    > Simpson)
    >
    > ecco meno male quando c'e' la cultura c'e' tutto

    "I Simpson" e' un documentario sullo stile di vita degli statunitensi.
    11237
  • Avesse scritto il GF ti avrei dato ragione.

    Ma capolavori come Cowboy Bebop, Lain o Death Note meritano a pieno titolo di essere definiti "cultura".
    Stessa cosa gran parte della produzione di Miyazaki.

    Certo: se mi citi qualcosa di cultura *vera* prodotto in italia nell'ultimo ventennio ne riparliamo.
  • - Scritto da: Valeren
    > Avesse scritto il GF ti avrei dato ragione.
    >
    > Ma capolavori come Cowboy Bebop, Lain o Death
    > Note meritano a pieno titolo di essere definiti
    > "cultura".
    > Stessa cosa gran parte della produzione di
    > Miyazaki.
    >
    E come tutte le opere di qualità, pagata al suo giusto prezzo vero?A bocca aperta
    non+autenticato
  • Li fanno ancora i DVD di cowboy bebop ?
    Sgabbio
    26177
  • anime low cost destinati al mercato occidentale, cultura..
    non+autenticato
  • perché veramente qualcuno usa ancora limewire o la rete gnutella in generale? si parla dell'antenato del p2p, ricolmo di fake, scarso in materiale. Non sono un sostenitore del torrent (poco materiale, poca decentralizzazione e quindi troppi tracker down), ma davvero limewire è terribile...
  • Le majors si illudono, se sperano di poter vincere.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)