Mauro Vecchio

Easydownload, ci pensa l'antitrust

Maxi-multa a carico del sito controllato da Euro Content Ltd. L'azienda tedesca avrebbe condotto pratiche commerciali scorrette, facendo pagare per ciò che è gratis

Roma - 960mila euro di multa, per aver condotto "pratiche commerciali scorrette a danno di migliaia di consumatori". È così calato il pugno più duro da parte dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM), a colpire le attività illecite del sito web che "fa pagare ciò che è gratis". Ed è una sanzione in formato maxi quella stabilita a carico di Euro Content Limited, l'azienda con base a Francoforte titolare del famigerato sito easydownload.info.

Uno spazio online che aveva attirato nel tempo le più vibranti proteste da parte di migliaia di utenti, rivoltisi con decisione sia ai vertici del Garante che a varie associazioni dei consumatori. L'imponente sanzione pecuniaria è ora arrivata a fermare definitivamente una vera e propria truffa da parte del sito, architettata a partire da una serie di link ottenibili dagli utenti a mezzo motori di ricerca.

Questi collegamenti portavano i malcapitati a visitare specifiche pagine per il download di software normalmente gratuiti, come ad esempio OpenOffice, Acrobat Reader e VLC. I link permettevano agli utenti di bypassare completamente la homepage di easydownload.info, in cui era esplicitamente indicata la necessità di siglare un abbonamento di 96 euro (biennale, ad 8 euro al mese) per poter effettuare il download.
I responsabili di Euro Content Limited procedevano dunque all'invio di un messaggio di posta elettronica, nel quale veniva richiesto agli utenti il pagamento di 101 euro (5 euro per la notifica). Il contratto presente in homepage veniva infatti dato per firmato al momento dello scaricamento del software. La società tedesca arrivava infine a minacciare l'avvio di una causa legale qualora il pagamento non venisse effettuato.

La pratica aveva scatenato le più dure proteste, soprattutto da parte dei circa 5mila consumatori che avevano provveduto al pagamento dei 101 euro. Alla metà dello scorso giugno, Google aveva interrotto ogni rapporto con il sito easydownload.info, sottolineando come questo fosse incompatibile con le policy di AdWords. L'Autorità aveva dato avvio alle indagini, giungendo ora alla maxi-sanzione di quasi un milione di euro.

Soddisfazione da parte dell'associazione Audiconsum, che ha chiesto alla società tedesca di restituire le somme già pagate e di sospendere il recupero crediti. "L'iter del procedimento adottato per il caso easydownload e cioè il lavoro in sinergia delle associazioni consumatori-cittadini-Antitrust si è dimostrato vincente - ha spiegato Pietro Giordano, segretario nazionale Adiconsum - e va riprodotto in tutti i settori di tutela dei consumatori".

"Chiunque riceva richieste di pagamento dalla società in questione non deve versare nemmeno un centesimo - ha spiegato il presidente del Codacons Carlo Rienzi - Sul blog Carlorienzi.it è pubblicato a tal fine l'apposito modello da utilizzare per difendersi dalle illegittime richieste che tuttora vengono inviate dalla società sanzionata, ed evitare così di pagare i 96 euro richiesti da Euro Content Limited".

Secondo alcuni dati emersi dalle indagini, Euro Content Limited avrebbe generato - dal gennaio al maggio 2010 - un fatturato di circa 164mila euro. La truffa si era estesa grazie ad una serie di siti ponte come euro-content.com e antivirus-now.org. L'Antitrust ha ora chiesto alla società tedesca di pubblicare la delibera della condanna sulla sua homepage oltre che su quella del sito controllato.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
47 Commenti alla Notizia Easydownload, ci pensa l'antitrust
Ordina
  • Ho scoperto l'esistenza di tale sito per caso, mentre scaricavo alcuni software gratuiti che uso abitualmente (Open office, Opera, vlc ecc ecc...) Ed avevo notato quei particolari link sponsorizzati. Incuriosito vedo una pagina ad hoc che invoglia l'utente a cliccare per scaricare ciò che cerca, ma si viene indirizzati verso questo easy-download.

    Usavano uno bel stratagemma per fregare gli utenti sprovveduti! Su google ho cercato notizie su quel sito è avevo letto di lamentele e di gente terrorizzata da eventuali cause legali....

    Strano che PI non abbia detto nulla su una cosa che va avanti da mesi...hmm paura di essere accusati per diffamazione ?
    Sgabbio
    26178
  • Ma ti arrivano due lettere e poi basta. Se ti chiama un incaricato è già tanto. Nessuno intenta un'azione legale per 96 euro.

    Questi sono riusciti a prosperare solo perché c'è gente che non sa e si spaventa.
    FDG
    10933
  • - Scritto da: FDG
    > Ma ti arrivano due lettere e poi basta. Se ti
    > chiama un incaricato è già tanto. Nessuno intenta
    > un'azione legale per 96
    > euro.
    >
    > Questi sono riusciti a prosperare solo perché c'è
    > gente che non sa e si
    > spaventa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: FDG
    > Ma ti arrivano due lettere e poi basta. Se ti
    > chiama un incaricato è già tanto. Nessuno intenta
    > un'azione legale per 96
    > euro.
    >
    > Questi sono riusciti a prosperare solo perché c'è
    > gente che non sa e si
    > spaventa.

    Resta il fatto che é illegale. Manette e manganellate ai reprobi! Se io devo tenermi il cronometro per non sforare di un minuto l'orario di posteggio, nessuno deve cavarsela per minacce a scopo di estorsione! Fuoco alle polveri!
    non+autenticato
  • - Scritto da: MegaJock

    > Resta il fatto che é illegale.

    Direi pure che inventarsi un credito per poi recuperarlo è una truffa.

    Nota: anche se il credito è lecito e il debitore vuole pagare, normalmente le società di recupero rincarano la dose con presunte spese sostenute (da non confondere con l'interesse legale). Che io sappia queste non hanno fondamento. Semplicemente ci provano.
    FDG
    10933
  • - Scritto da: FDG
    > Ma ti arrivano due lettere e poi basta. Se ti
    > chiama un incaricato è già tanto. Nessuno intenta
    > un'azione legale per 96
    > euro.
    >
    > Questi sono riusciti a prosperare solo perché c'è
    > gente che non sa e si
    > spaventa.

    E, aggiungo io, che con tutta probabilità non si è fatta problemi a dare nome, cognome, numero di telefono veri ed email personale per scaricare UN programma da un sito che aperto una volta magari non visiteranno più.

    Quindi ribadisco, Easydownload sono dei truffatori, ma se pure nell'epoca di Facebook tornasse un po' la cultura del *non sventolare i propri dati personali a muzzo* non farebbe un soldo di danno.

    Rintroniamo i bambini di raccomandazioni perché nell'INTERNETS ci sono i PEDOFILI e poi succede questo?
    non+autenticato
  • dimeticavo:

    > Nessuno intenta
    > un'azione legale per 96
    > euro.

    Le agenzie di recupero crediti lo fanno eccome, ci sono dei piani appositi per il recupero di microcrediti, sopratutto se tu azienda hai n creditori anche sotto i 100 Euro, ma con n=TANTI, eccome se cercano di portare avanti le tue ragioni fino al tribunale.

    Ma tanto raramente si arriva a quella fase, il creditore alle prime due raccomandate in avvocatese che gli arrivano all'indirizzo di casa, nella maggior parte dei casi "non vuole problemi" e apre il portafogli.
    non+autenticato
  • :s/creditor/debitor/g

    I have teh dumb >_>
    non+autenticato
  • - Scritto da: volgareille gale

    > Le agenzie di recupero crediti lo fanno eccome,
    > ci sono dei piani appositi per il recupero di
    > microcrediti, sopratutto se tu azienda hai n
    > creditori anche sotto i 100 Euro, ma con n=TANTI,
    > eccome se cercano di portare avanti le tue
    > ragioni fino al tribunale.
    > Ma tanto raramente si arriva a quella fase, il
    > creditore alle prime due raccomandate in
    > avvocatese che gli arrivano all'indirizzo di
    > casa, nella maggior parte dei casi "non vuole
    > problemi" e apre il
    > portafogli.

    A me risulta che il credito di questo tipo, cioè con cifre basse, nella maggioranza dei casi è perso. Si recupera qualcosa grazie ai grandi numeri. Una delle ragioni principali per cui il creditore si affida all'agenzia è di natura fiscale, a fronte di una percentuale di recupero che in alcuni casi è veramente bassa.
    FDG
    10933
  • - Scritto da: FDG
    > Ma ti arrivano due lettere e poi basta. Se ti
    > chiama un incaricato è già tanto. Nessuno intenta
    > un'azione legale per 96
    > euro.
    >
    > Questi sono riusciti a prosperare solo perché c'è
    > gente che non sa e si
    > spaventa.

    No ma per esperienza so che ad un amica l'hanno segnalata al CRIF come "sofferente" per 75 euro, inoltre che l'azienda sia stata sanzionata o meno, nel momento in cui la pratica finisce in mano al recupero crediti c'è poco da fare. O si paga, o si PROCEDE PER VIE LEGALI (cioè si va da un avvocato e si fa causa) altrimenti si accetta per silenzio assenso il debito che è e rimane tale fintanto che non lo si paga, o fin che non si riceve una liberatoria dalla SOCIETA' DI RECUPERO CREDITI alla quale è stato ceduto il credito, non dalla società cessionaria del credito che può essere anche Mafia SPA ma una volta che il credito è ceduto il vostro debito passa VERSO LA SOCIETA' DI RECUPERO CREDITI.
    non+autenticato
  • Motivo in più per abolire le società di recupero crediti. Con la forza se necessario.
    non+autenticato
  • Ola stile Maracanà!!! Società di recupero crediti... sì come no... stile Joe Pesci;)
    non+autenticato
  • Ottima cosa. Però i gestori telefonici, direttamente con i piani tariffari, o indirettamente con i contenuti a pagamento (suonerie in abbonamento, ecc...), fanno spesso e volentieri pubblicità ingannevole e ricevono annualmente molte simili condanne.
    Però per cifre molto più basse, da considerarsi irrisorie tenendo conto del patrimonio di tali aziende!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Guglielmo.
    > Ottima cosa. Però i gestori telefonici,
    > direttamente con i piani tariffari, o
    > indirettamente con i contenuti a pagamento
    > (suonerie in abbonamento, ecc...), fanno spesso e
    > volentieri pubblicità ingannevole e ricevono
    > annualmente molte simili
    > condanne.
    > Però per cifre molto più basse, da considerarsi
    > irrisorie tenendo conto del patrimonio di tali
    > aziende!

    Si, ma questi di EasyDownload non hanno mica amici al governo, e non fanno regali di Natale fuori stagione.
  • - Scritto da: Guglielmo.
    > Ottima cosa. Però i gestori telefonici,
    > direttamente con i piani tariffari, o
    > indirettamente con i contenuti a pagamento
    > (suonerie in abbonamento, ecc...), fanno spesso e
    > volentieri pubblicità ingannevole e ricevono
    > annualmente molte simili
    > condanne.
    > Però per cifre molto più basse, da considerarsi
    > irrisorie tenendo conto del patrimonio di tali
    > aziende!

    La pubblicità serve per ATTIRARE il cliente all'acquisto di un prodotto o servizio.
    Lo stesso cliente, una volta attratto dovrebbe INFORMARSI sul prodotto o servizio, consultando il contratto che firma e quanto meno leggendolo.

    Se questo non lo fa sono AFFARI SUOI !
    non+autenticato
  • - Scritto da: Me Stesso
    > - Scritto da: Guglielmo.
    > > Ottima cosa. Però i gestori telefonici,
    > > direttamente con i piani tariffari, o
    > > indirettamente con i contenuti a pagamento
    > > (suonerie in abbonamento, ecc...), fanno spesso
    > e
    > > volentieri pubblicità ingannevole e ricevono
    > > annualmente molte simili
    > > condanne.
    > > Però per cifre molto più basse, da considerarsi
    > > irrisorie tenendo conto del patrimonio di tali
    > > aziende!
    >
    > La pubblicità serve per ATTIRARE il cliente
    > all'acquisto di un prodotto o
    > servizio.
    > Lo stesso cliente, una volta attratto dovrebbe
    > INFORMARSI sul prodotto o servizio, consultando
    > il contratto che firma e quanto meno
    > leggendolo.
    >
    > Se questo non lo fa sono AFFARI SUOI !


    Vero e vero, ma in ogni caso la legge non permette di tendere trappole apettando che qualche anima candida ci caschi, altrimenti io domani mollo il lavoro e vado a vendere la Fontana di Trevi ai turisti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: volgareille gale
    ...
    > qualche anima candida ci caschi, altrimenti io
    > domani mollo il lavoro e vado a vendere la
    > Fontana di Trevi ai turisti.
    Arrivi tardi, l'hanno già venduta a me A bocca aperta
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 16 novembre 2010 15.42
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Fragy
    > - Scritto da: volgareille gale
    > ...
    > > qualche anima candida ci caschi, altrimenti io
    > > domani mollo il lavoro e vado a vendere la
    > > Fontana di Trevi ai turisti.
    > Arrivi tardi, l'hanno già venduta a me A bocca aperta

    E ancora me la devi finire di pagare!
    Sei in ritardo con la rata!
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Fragy
    > > - Scritto da: volgareille gale
    > > ...
    > > > qualche anima candida ci caschi, altrimenti io
    > > > domani mollo il lavoro e vado a vendere la
    > > > Fontana di Trevi ai turisti.
    > > Arrivi tardi, l'hanno già venduta a me A bocca aperta
    >
    > E ancora me la devi finire di pagare!
    > Sei in ritardo con la rata!
    Azz. provvedo subito, non mi mandare il solito "addetto all'incasso" Occhiolino
  • ma fatti un favore e stai zitto...

    Preferisco i normali troll apple/MS/Linux di PI che questi spocchiosi superbi che compaiono ogni tanto.

    Cosa credi di dimostrare con questi tuoi commenti idioti e qualunquisti?
    Di essere tanto più intelligente della media?

    Mamma mia che gente...
    non+autenticato
  • - Scritto da: urrrr
    > ma fatti un favore e stai zitto...
    >
    > Preferisco i normali troll apple/MS/Linux di PI
    > che questi spocchiosi superbi che compaiono ogni
    > tanto.
    >
    > Cosa credi di dimostrare con questi tuoi commenti
    > idioti e
    > qualunquisti?
    > Di essere tanto più intelligente della media?
    >
    > Mamma mia che gente...

    Chi sei tu per dirmi di stare zitto ? ognuno scrive la mia opinione e io ho scritto la mia.
    Io sono conscio di non avere alcuna abilità nel cucito, quando ho bisogno di tale genere di attività mi rivolgo a persone in grado di farlo e le pago per farlo per me.
    Se uno non è in grado di gestire un pc, una rete o altro dovrebbe ASTENERSI dal farlo. oppure specializzarsi in tale senso.
    Chissà perchè a me non hanno mai fregato con queste pubblicità ingannevoli..
    non+autenticato
  • - Scritto da: Guglielmo.
    > Ottima cosa. Però i gestori telefonici,
    > direttamente con i piani tariffari, o
    > indirettamente con i contenuti a pagamento
    > (suonerie in abbonamento, ecc...), fanno spesso e
    > volentieri pubblicità ingannevole e ricevono
    > annualmente molte simili
    > condanne.
    > Però per cifre molto più basse, da considerarsi
    > irrisorie tenendo conto del patrimonio di tali
    > aziende!

    Oltre che pubblicità ingannevole le compagnie telefoniche attivano servizi mai richiesti e fanno addirittura cambi di operatore senza consenso.
    A loro andrebbero fatte multe milionarie.
  • Perchè i gestori giocano sull'equivoco, ma se si sta attenti si evita la trappola.
    Invece in questo caso il link faceva saltare la pagina del sito dove si capiva che si trattava di un contratto, e ciò volutamente per ingannare i geni che scaricavano il sw gratuito.
    A qualcuno di questi è mai venuto in mente che il miglior poto per scaricare un sw gratuito è farlo dalla pagina web del software stesso?
    non+autenticato
  • che ci siano ancora tante scimmie connesse in rete che scaricano qualcosa dal primo link che capita e danno pure il proprio indirizzo di casa... il livello di cultura informatica di questa nazione rasenta gli esperimenti zoologici piu malriusciti in campo di studio dei primati... poi certo W Striscia e W L'antitrust.... dove il cervello non arriva arrivano loro!

    Certo che da gente che paga soldi per farsi curare da una certa "macchina radionica" senza nemmeno sapere prima di cosa si sta parlando... Io prima che mi tocchino con un macchinario voglio sapere chi l'ha inventato, quando, come funziona, chi lo produce, come, dove, come viene manutenuto e quanto frequentemente... ma evidentemente c'è chi vive ancora sulle promesse e sulle previsioni di maghi e fattucchiere... per non parlare di chi crede ancora in Babbo Natale (ogni riferimento a qualche divinità è puramente casuale) e dice le preghierine la sera sperando che il mondo migliori... ma W l'Italia comunque eh ! (solo durante i mondiali)
    non+autenticato
  • Ottimi candidati al Darwin Award... Sorride))
    non+autenticato
  • - Scritto da: Me Stesso
    > che ci siano ancora tante scimmie connesse in
    > rete che scaricano qualcosa dal primo link che
    > capita e danno pure il proprio indirizzo di
    > casa...

    Perche'?
    Il tizio di ieri che gli hanno fatto credere che era vittima di un complotto internazionale, allora?

    E tutti quelli che hanno inviato i 10.000$ in Nigeria per sbloccare la pratica che avrebbe permesso alla vedova dell'ex ministro di accedere al conto milionario?

    Se quando distribuivano l'intelligenza, la maggior parte della gente invece di mettersi in fila ha preferito restare a guardare il reality in TV, non e' mica colpa mia.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Me Stesso
    > > che ci siano ancora tante scimmie connesse in
    > > rete che scaricano qualcosa dal primo link che
    > > capita e danno pure il proprio indirizzo di
    > > casa...
    >
    > Perche'?
    > Il tizio di ieri che gli hanno fatto credere che
    > era vittima di un complotto internazionale,
    > allora?
    >
    > E tutti quelli che hanno inviato i 10.000$ in
    > Nigeria per sbloccare la pratica che avrebbe
    > permesso alla vedova dell'ex ministro di accedere
    > al conto
    > milionario?
    >
    > Se quando distribuivano l'intelligenza, la
    > maggior parte della gente invece di mettersi in
    > fila ha preferito restare a guardare il reality
    > in TV, non e' mica colpa
    > mia.

    Appunto è quel che dico io, secondo me antitrust e compagnia bella non dovrebbero nemmeno perderci tempo... sei idiota ? paghi ! la prossima volta studi una cosa prima di usarla, esistono guide, manuali, libri, corsi, ma la maggior parte delle persone compra qualcosa il manuale nemmeno lo ca+a di striscio considerandolo parte dell'imballaggio da buttare via poi riempie gli amici o i forum di domande idiote... selezione naturale, millenni fa avveniva perchè alcuni animali non raggiungevano le foglie in alto degli alberi, o perchè non erano abbastanza veloci da scappare da altri animali, oggi avviene perchè alcuni animali non sono abbastanza furbi per scampare a certe truffe che farebbero ridere un bambino (di quelli che si salvano)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Me Stesso

    > Appunto è quel che dico io, secondo me antitrust
    > e compagnia bella non dovrebbero nemmeno perderci
    > tempo... sei idiota ? paghi ! la prossima volta
    > studi una cosa prima di usarla, esistono guide,
    > manuali, libri, corsi, ma la maggior parte delle
    > persone compra qualcosa il manuale nemmeno lo
    > ca+a di striscio considerandolo parte
    > dell'imballaggio da buttare via poi riempie gli
    > amici o i forum di domande idiote... selezione
    > naturale, millenni fa avveniva perchè alcuni
    > animali non raggiungevano le foglie in alto degli
    > alberi, o perchè non erano abbastanza veloci da
    > scappare da altri animali, oggi avviene perchè
    > alcuni animali non sono abbastanza furbi per
    > scampare a certe truffe che farebbero ridere un
    > bambino (di quelli che si
    > salvano)

    Si, selezione naturale.
    Però intanto, grazie a questi "ignoranti della rete", io mi becco spam, malware, phishing e altra robaccia.
    Per me dovrebbero fare ottenere a tutti un patentino (gratuito) prima di poter ottenere la connessione a Internet.
  • - Scritto da: Aleph72
    >
    > Si, selezione naturale.
    > Però intanto, grazie a questi "ignoranti della
    > rete", io mi becco spam, malware, phishing e
    > altra
    > robaccia.
    > Per me dovrebbero fare ottenere a tutti un
    > patentino (gratuito) prima di poter ottenere la
    > connessione a Internet.
    Si e poi? Se hai la patente e guidi sai benissimo cosa trovi per strada, eppure tutti hanno seguito un corso e hanno un "patentino", peccato che tutto quello ceh hanno imparato sia diventato inutile 30" dopo aver ritirato il documento. I comportamenti non li cambi con un pezzo di carta/plastica
  • - Scritto da: Fragy

    > Si e poi? Se hai la patente e guidi sai benissimo
    > cosa trovi per strada, eppure tutti hanno seguito
    > un corso e hanno un "patentino", peccato che
    > tutto quello ceh hanno imparato sia diventato
    > inutile 30" dopo aver ritirato il documento. I
    > comportamenti non li cambi con un pezzo di
    > carta/plastica

    Immagina se oltre a queste persone ce ne fossero tantissime altre che guidano senza patente...
  • Sinceramente una patente su internet non aiuterebbe, anzi darebbe delle burocrazia inutile.

    Tra l'altro la storia di easy download la conosco da mesi, mi stupisce che punto informatico non abbia detto nulla, visto la palese truffa che si celava. Molti forum ne parlavano e' aiutavano gli sprovveduti.
    Sgabbio
    26178
  • > Appunto è quel che dico io, secondo me antitrust
    > e compagnia bella non dovrebbero nemmeno perderci
    > tempo... sei idiota ? paghi ! la prossima volta
    > studi una cosa prima di usarla, esistono guide,

    non sono d'accordo:
    a) La punizione del "pollo" a volte può essere troppo pesante e insostenibile per le sue tasche, e il motivo per cui "ha firmato" potrebbe non essere stata semplice disattenzione, ma TRUFFA (es: il callcenter che ti attiva un servizio, il venditore che ti nasconde parte del contratto o non te la enuncia bene).
    Inoltre vi chiedo: quanti di voi leggono da cima a fondo il contratto delle compagnie telefoniche quando acquistano una SIM di un cellulare al supermercato ? E tra quelli che lo leggono, quanti hanno la necessaria cultura per capire tutti i riferimenti agli articoli del codice civile e sentenze passate ? Non c'è nemmeno il tempo di sedersi e iniziare a leggere. Quindi ben venga una autorità che punisce questi comportamenti scorretti, altrimenti TIM, Vodafone & C. ci incul*bbero ancora di più. (come hanno sempre tentato di fare).

    b) Punisci il pollo ma lasci il delinquente, il truffatore, libero di girare con il malloppo ?

    c) La truffa è truffa, e come tale va punita. Non possiamo scrivere una legge che ci protegge solo dalle truffe grandi "7" (livello esperto) e non da quelle grandi "1" (livello pollo). Come fai a stabilire dove sta la soglia di punibilità della truffa ? Come le classifichi ?
  • ma lascia perdere....

    non vale mai la pen rispondere ai tronfi saputelli...

    Che vivano nel loro mondo di superbia....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Me Stesso
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Me Stesso
    > > > che ci siano ancora tante scimmie connesse in
    > > > rete che scaricano qualcosa dal primo link che
    > > > capita e danno pure il proprio indirizzo di
    > > > casa...

    > > Perche'?
    > > Il tizio di ieri che gli hanno fatto credere che
    > > era vittima di un complotto internazionale,
    > > allora?

    > > E tutti quelli che hanno inviato i 10.000$ in
    > > Nigeria per sbloccare la pratica che avrebbe
    > > permesso alla vedova dell'ex ministro di
    > > accedere al conto milionario?

    > > Se quando distribuivano l'intelligenza, la
    > > maggior parte della gente invece di mettersi in
    > > fila ha preferito restare a guardare il reality
    > > in TV, non e' mica colpa mia.

    > Appunto è quel che dico io, secondo me antitrust
    > e compagnia bella non dovrebbero nemmeno perderci
    > tempo... sei idiota ? paghi ! la prossima volta
    > studi una cosa prima di usarla, esistono guide,
    > manuali, libri, corsi, ma la maggior parte delle
    > persone compra qualcosa il manuale nemmeno lo
    > ca+a di striscio considerandolo parte
    > dell'imballaggio da buttare via poi riempie gli
    > amici o i forum di domande idiote... selezione
    > naturale, millenni fa avveniva perchè alcuni
    > animali non raggiungevano le foglie in alto degli
    > alberi, o perchè non erano abbastanza veloci da
    > scappare da altri animali, oggi avviene perchè
    > alcuni animali non sono abbastanza furbi per
    > scampare a certe truffe che farebbero ridere un
    > bambino (di quelli che si salvano)

    E allora eliminamo anche la polizia, poi se qualcuno viene rapinato per strada e' colpa sua che girava disarmato e senza scorta.
    krane
    22544