Raffaella Gargiulo

Un italiano si aggiudica il primo Apple della storia

Battuto all'asta un pezzo di storia della tecnologia. Un imprenditore torinese paga 156mila euro per l'Apple I, uno tra i pochi sopravvissuti

Roma - L'originale modello di computer disegnato e assemblato a mano da Steve Wozniak e venduto da Steve Jobs, l'Apple I, è stato battuto da Christie a 156mila euro a un uomo d'affari e collezionista torinese, Marco Boglione, che ha effettuato la sua offerta al telefono.

Si tratta di un pezzo di storia hi-tech, uno dei primi personal computer prodotti da Apple ed è da considerarsi - per usare le parole di Steve Jobs - come un prodotto "commercialmente raro". L'azienda nel lontano 1976 commercializzò circa 200 esemplari di questo gioiellino tecnologico ad un costo di 666,66 dollari, e l'esemplare in questione è uno tra i pochi sopravvissuti, meno di una cinquantina.

Il lotto acquistato dal collezionista italiano, ancora nella sua scatola originale, è dotato di 8KB di RAM, è completo di tutte le connessioni e la componentistica interna, dei manuali, di una fattura del venditore, e in più una lettera firmata dal signor Jobs, CEO di Apple.
Il co-fondatore di Apple, Steve Wozniack, che ha partecipato alla vendita all'asta a Londra ha dichiarato di sentirsi "orgoglioso per aver messo all'asta il suo lavoro al fianco di oggetti tecnologici ricercati come Enigma, la macchina per la crittografia utilizzata dall'esercito tedesco e gli scritti del matematico britannico Alan Turing, uno dei pionieri dell'informatica moderna".

Raffaella Gargiulo
Notizie collegate
23 Commenti alla Notizia Un italiano si aggiudica il primo Apple della storia
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)